La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino - 1 - 17-18 maggio 2004 MWPC-A* RICH-1 MWPC-B MWPC-A MW-1 MW-1 RICHWALL W4/5   Il RICH-1   I trakers dello spettrometro:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino - 1 - 17-18 maggio 2004 MWPC-A* RICH-1 MWPC-B MWPC-A MW-1 MW-1 RICHWALL W4/5   Il RICH-1   I trakers dello spettrometro:"— Transcript della presentazione:

1 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 MWPC-A* RICH-1 MWPC-B MWPC-A MW-1 MW-1 RICHWALL W4/5   Il RICH-1   I trakers dello spettrometro: MWPC’s, MW1, W4/5   Il RICH-Wall   Le FARM di Torino e di Trieste   Preparazione al run adronico Stato dei progetti INFN in COMPASS

2 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 STATO DEL RICH-1 / HARDWARE richiamo da sett GAS radiatore (ora meglio che le specifiche di progetto): transparenza ottima (si veda il plot) transparenza ottima (si veda il plot) perdite minime (~ 90 l / d) perdite minime (~ 90 l / d)  95% C 4 F 10 durante l’intero run  95% C 4 F 10 durante l’intero run transmission through 1,87 m, corresponding to: H 2 O: ~1 ppm, O 2: ~3 ppm 2003 : typical wavelength (nm) transmission 2000 V 2030 V 2000 V 1980 V 2050 V PD 0 PD 1 PD 2 PD 4 PD 5 PD 6 PD 7 PD V 2000 V 1850 V 1990 V 1980 V 2000 V 1950 V 1920 V instabile fotorivelatori: nel 2003 stabilita’ elettrica 96% della sup. di 5.3 m 2 (65% nel 2002)

3 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 STATO DEL RICH-1 / HARDWARE attivita’ shut-down invernale fotorivelatori (PD) refurbishing di 1 PD refurbishing di 1 PD (secondo in estate) (*) (secondo in estate) (*) costruzione completa 1 nuovo PD (*) costruzione completa 1 nuovo PD (*) test 2 PD al GIF test 2 PD al GIF sistema gas radiator inserimento volume di buffer inserimento volume di buffer (per fronte P dei temporali) (per fronte P dei temporali) installazione unita’ UPS per PLC installazione unita’ UPS per PLC (t < 2 ms): casi di power failure (t < 2 ms): casi di power failure … e, inoltre, … e, inoltre,ORDINARIA AMMINISTRAZIONE AMMINISTRAZIONE controllo allineamento specchi controllo allineamento specchi montaggio PD nuovo sul RICH montaggio PD nuovo sul RICH restarting rivelatori e read-out restarting rivelatori e read-out restarting sistema metano restarting sistema metano check tenuta stagna vessel, sist. gas check tenuta stagna vessel, sist. gas restart sistema monocromatore restart sistema monocromatore rigenerazione cartucce filtraggio rigenerazione cartucce filtraggio (*) nuova procedura fili anodici planarita’ meglio di 50  m, planarita’ meglio di 50  m, uniformita’ tensione meccanica 4% uniformita’ tensione meccanica 4%

4 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 STATO DEL RICH-1 / HARDWARE calendari lavori SHIFTSNEEDED NO LONGER ACTIVITIES IN THE VESSEL Immutato dal 30/1/04, nessun ritardo TODAY

5 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Esempio della efficienza bidimensionale su un singolo piano Zona inattiva per il passaggio del fascio I trackers dello spettrometro: MWPC Efficienza delle mwpc nel corso del 2003 Efficienza dei fili di un singolo piano: > 98% 11 stazioni installate 34 piani canali di readout

6 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 I trackers dello spettrometro: MWPC Lavori fatti nel corso del periodo di shutdown: Riparazione della stazione ST7 Ottimizzazione della posizione delle stazioni ST8 ÷ ST10 Controllo del rumore delle stazioni ST1 ÷ ST11

7 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 I trackers dello spettrometro : MW1 I trackers dello spettrometro : MW1 Responsabilità per la parte digitale del front-end e per il read-out: Torino Nessun lavoro particolare nell’inverno a parte la normale preparazione al run 2004 MuonWall1

8 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 I trackers dello spettrometro : W 4/5 I trackers dello spettrometro : W 4/5 Progetto per il front-end e per il read-out: Trieste Nel corso dello shutdown: - Installate 2 nuove camere - Riparata 1 camera usata nel 2003 a causa di rumore troppo alto e corrente totale eccessiva. - In totale per run 2004 installate 6 camere (24 piani).

9 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Il Rich Wall Contributo al tracking Contributo al PID Preshower per ECAL1 Responsabilita’ del progetto: INFN Torino Costruzione rivelatore: Dubna Costruzione elettronica: Torino

10 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Il Rich Wall Large area tracker detector: 3.9 x 5.3 m 2 Basato su MiniDriftTubes (Iarocci Type) Il profilato di Al da 0.44 mm e il coperchio in Noryl prodotti e testati

11 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Il Rich Wall Elettronica mwpc’s type Analog card: basata su MAD4 Digital card: basata su TDC F1 64 canali x scheda (sia analogica sia digitale) Scheda analogica progetto terminato:  produzione ok Scheda digitale: seconda iterazione  pronta per produzione In drift mode risultati molto buoni Sistema di flussaggio dei gas finito. Progetto CERN (riprodotto schema MWPC) Realizzato da Tecnodelta (TO) Attualmente in fase di ultimazione l’installazione nella sala sperimentale

12 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Test di un prototipo con 4 piani Dimensioni ridotte (1 m) Test con raggi cosmici Miscela Ar – CO 2 (70% + 30%) Tra i risultati importanti del test, si osserva: plateau a 2050 V gia’ con soglia a 10 fC Il Rich Wall Distribuzione del segnale ricostruito.   ~ 0.5 mm (include il contributo dell’allineamento relativo non ottimale tra i piani). Compatibile con le specifiche richieste.

13 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Il Rich Wall Nel corso del 2004 e’ previsto il test di un prototipo Full Size Disegno finale della regione del foro centrale del Rich Wall Stato del progetto: Firmato contratto da INFN e Dubna Contratto definitivamente ok Ultimazione dei disegni finali (dopo la definizione del foro centrale) La realizzazione del RW segue i tempi previsti nel contratto

14 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Laureandi: D. De Maria Dottorandi: A. Amoroso, M. Alekseev Assegnisti di ricerca / Post Doc: M. Colantoni, A. Ferrero, S. Sosio Ricercatori: M. Maggiora Senjor Physicist: F. Balestra, R. Bertini, M.P. Bussa, O. Denisov, R. Garfagnini, A, Kotzinian, Compass Computing Farm TOrino HARDWARE 1 server: 2*PIV 2.4GHz, RAM 2GB, HD 40GB UATA/100, 2*GbEth + 2(→3)*controller raid interni 3ware PATA con 16*HD 200GB UATA/ (→3)*controller raid interni 3ware PATA con 16*HD 200GB UATA/100 (totali 3.2 TB, utili 2.8TB) (new) 1 UPS: 5000 VA (new) 1 Tape Library LTO: 8.5 kEuro insufficienti, nuove offerte a breve SOFTWARE RedHat 7.3: updates via fedoralegacy (gratis!) Torino

15 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Work in Torino Attivita’ di analisi: Semi-inclusive deep inelastic scattering  + N  ’ +  + X  Q 2 >1 (GeV/c) Dati (mDST  Phast  User) : Pol transv. : tot 0.7 TB mDST Pol long. : tot 1.4 TB mDST Simulazioni (Pythia  Comgeant  Coral  Phast  User) :  transv. : ~ 5* TB mDST (6.5 TB Zebra  Tape) Run adronico Primakoff reaction  + Z   ’ + Z +  Simulazioni (Polaris  Comgeant  Coral  Phast  User) : Nuova geometria TB Valutazione set detector (riduzione acq rate) Background MinimumBias (Fritiof  Comgeant ..) Introduzione efficienze detector realistiche (2003  )

16 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Novità sulla Farm Trieste ORACLE Installato SERVER LOCALE a dicembre 2003, in produzione da febbraio 2004 Disponibili i DST del periodo P2H (860 GB) ed i metadati del transverso 2002 (P2B, P2C, P2H: GB). Attualmente in trasferimento i DST dei periodi P2B e P2C (si arriverà ad un totale di 1.4 TB di dati). Poi si passerà al trasferimento dei dati e metadati del transverso 2003.CASTOR In produzione ormai da lungo tempo Usato sia per storage di dati ad accesso meno frequente sia per backup. Installazione e gestione non triviali Il software stesso presenta ancora problemini e bugs ma funziona soddisfacentemente In ogni caso: è gratis! Eseguito senza eccessivi problemi l’upgrade alla versione

17 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Novità sulla Farm Trieste (cont) Il problema delle motherboard dei vecchi client (7 su 11!!!) Sintomo: reboot continui Capito il problema: Condensatori elettrolitici scadenti che perdevano elettrolita (NB: marca TAYEH) 2 motherboard, troppo danneggiate, sono state sostituite con SuperMicro P3TDDE (non è stato facile trovare MB per PIII); alle altre sono state cambiate le capacità: operazione laboriosa ma “cheap” Upgrade finanziati Drive Ultrium2 Ad inizio anno troppo caro rispetto al finanziamento ottenuto (9500 € contro 8000), si riprova a giorni Client I client, rack-mount, verranno acquistati più avanti ed installati in una infrastruttura di sezione attualmente in costruzione (la gestione del software rimane essenzialmente COMPASS) così si risparmiano i costi del rack.Software Test in corso su RedHat EL3. A breve si sperimenterà CEL3 (porting CERN di EL3) attualmente ancora in certificazione

18 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Preparazione del run adronico Hadron Run Coordinator Andrea Ferrero (INFN Torino) I tre canali di fisica previsti/possibili sono: Misura delle polarizabilita’   e   attraverso la reazione di Primakoff Misura delle polarizabilita’   e   attraverso la reazione di Primakoff Ricerca di particelle esotiche attraverso la produzione diffrattiva Ricerca di particelle esotiche attraverso la produzione diffrattiva Ricerca di Pentaquark Ricerca di Pentaquark Per preparare le misure e’ necessario: Rimuovere la BMS station e installare 2 CEDARS Riorganizzare la regione davanti alla piattaforma della PT - rimuovere il bersaglio polarizzato - ricablare il beam trigger: 2 piani di FI01 letti, FI02 rimossi - installare una VetoBox, preceduta e seguita da 2 telescopi di silici (2 st. calde, 3 st. fredde) Installare 3 beam killers Installare l’odoscopio per Primakoff Riempire il RICH-1 con Azoto

19 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Preparazione del run adronico

20 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Typical reconstructed event The Primakoff reaction Responsabile MC Marialaura Colantoni (INFN Torino)

21 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 The Primakoff reaction t-variable: four-momentum transfer MC_data RC_data t-resolution Reconstruction efficiency

22 CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino maggio 2004 Conclusioni La situazione dell’hardware e’ stabilmente sotto controllo Tutti gli apparati in cui l’ INFN e’ coinvolto pronti per il long run 2004 Sostanziali miglioramenti in alcuni apparati (significativamente RICH-1) La costruzione del RichWall procede correttamente (dopo alcuni ritardi iniziali) Farm (TS & TO) operative per analisi e simulazioni Lavoro di simulazioni ed analisi in progress


Scaricare ppt "CSN 1 Daniele Panzieri – INFN Torino - 1 - 17-18 maggio 2004 MWPC-A* RICH-1 MWPC-B MWPC-A MW-1 MW-1 RICHWALL W4/5   Il RICH-1   I trakers dello spettrometro:"

Presentazioni simili


Annunci Google