La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Devo ammettere che il nuovo appartamento di Sara, da cui si gode una bella vista sul mare, ha un arredamento funzionale e di gusto. “devo ammettere” va.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Devo ammettere che il nuovo appartamento di Sara, da cui si gode una bella vista sul mare, ha un arredamento funzionale e di gusto. “devo ammettere” va."— Transcript della presentazione:

1 Devo ammettere che il nuovo appartamento di Sara, da cui si gode una bella vista sul mare, ha un arredamento funzionale e di gusto. “devo ammettere” va insieme perché DEVO è un verbo SERVILE. I verbi SERVILI sono POTERE, DOVERE, VOLERE. Vanno uniti all’infinito che li segue. Devo ammettere principale che= congiunzione subordinante dichiarativa che il nuovo appartamento di Sara ha un arredamento funzionale e di gusto subordinata di 1° oggettiva espl. che + indicativo = oggettiva (devo ammettere che cosa?) La relativa va messa tra parentesi e “sfilata” dalla frase che la contiene Ti accorgi che la frase “che il nuovo appartamento di Sara” è incompleta perché le manca il verbo. da cui = pronome relativo da cui si gode una bella vista sul mare subordinata di 2° relativa espl. da cui + indicativo = relativa esplicita

2 Visto che per oggi pomeriggio non hai impegni, potresti riordinare la tua stanza che ormai sembra un campo di battaglia. Visto che = dato che, dal momento che, poiché LOCUZIONE CONGIUNTIVA CAUSALE “potresti riordinare” va insieme perché POTRESTI è un verbo SERVILE. I verbi SERVILI sono POTERE, DOVERE, VOLERE. Vanno uniti all’infinito che li segue. Potresti riordinare la tua stanza principale che= pronome relativo (la quale stanza) I PRONOMI RELATIVI SUBORDINANO SEMPRE. Hanno quindi con la frase che li “regge” un collegamento in verticale: I che ormai sembra un campo di battaglia subordinata di 1° relativa espl. che + indicativo = relativa espl. visto che = locuzione congiuntiva subordinante causale visto che + indicativo = causale espl. visto che per oggi pomeriggio non hai impegni subordinata di 1° causale espl. Le subordinate sono tutt’e due di 1° e dipendono dalla stessa reggente

3 Pur non essendo del tutto persuaso, il giovane assentì educatamente muovendo leggermente il capo e abbozzando un lieve sorriso. ESSENDO è un GERUNDIO. Il gerundio si trova solo nelle SUBORDINATE. Quindi la prima frase deve essere per forza subordinata: non è la principale!!! C’è una sola frase con il verbo finito: ASSENTI’. Sicuramente è la principale Il giovane assentì educatamente principale pur = congiunzione subordinante concessiva pur non essendo del tutto persuaso subordinata di 1° concessiva implicita. pur + gerundio = concessiva implicita muovendo = modale implicita muovendo leggermente il capo subordinata di 1° modale impl. ESSENDO PERSUASO è un predicato nominale. ESSENDO = copula PERSUASO = parte nominale e = cong. coordinante copulativa abbozzando un lieve sorriso coordinata copulativa alla modale

4 Si sa che questo è un progetto cui lavoro da quando mi sono diplomato. Si sa principale che = congiunzione subordinante dichiarativa che questo è un progetto subordinata di 1° soggettiva espl. (si sa) che + indicativo = soggettiva espl. cui = pronome relativo cui + indicativo = relativa esplicita cui lavoro subordinata di 2° relativa esplicita da quando = locuzione congiuntiva subordinante temporale da quando mi sono diplomato subordinata di 3° temporale esplicita Questo verbo è IMPERSONALE, cioè non ha un soggetto Il soggetto è costituito dalla frase che segue: è una SOGGETTIVA

5 Un ragazzo che era seduto accanto a Irene inavvertitamente rovesciò un bicchiere di vino, così che la gonna di pizzo della ragazza risultò irrimediabilmente macchiata. La relativa va messa tra parentesi e “sfilata” dalla frase che la contiene Ti accorgi che la frase deve finire a “vino” perchè il soggetto (ragazzo) è prima della relativa, mentre il verbo (rovesciò) è dopo “risultò” è un verbo copulativo; “macchiata” il suo complemento predicativo del soggetto. Un ragazzo inavvertitamente rovesciò un bicchiere di vino principale che= pronome relativo (il quale ragazzo) che era seduto vicino a Irene subordinata di 1° relativa espl. che + indicativo = relativa espl. così che = locuzione congiuntiva subordinante consecutiva così che + indicativo = consec. espl. così che la gonna di pizzo della ragazza risutò irrimediabilmente macchiata subordinata di 1° consecutiva espl.

6 Provvederemo affinché non siate disturbati mentre studiate per affrontare l’esame. Provvederemo principale affinchè = congiunzione subordinante finale affinché non siate disturbati subordinata di 1° finale espl. affinché + congiuntivo = finale esplicita mentre = congiunzione subordinante temporale mentre + indicativo = temporale esplicita mentre studiate subordinata di 2° temporale esplicita per = preposizione semplice per + infinito = finale implicita per affrontare l’esame subordinata di 3° finale implicita

7 CHE Il CHE subordina sempre Può introdurre diversi tipi di subordinate, soprattutto: –DICHIARATIVE (Questo non capisco, che si sia arrabbiato con me) –SOGGETTIVE (E’ necessario che ti riposi) –OGGETTIVE (Crediamo che l’anima sia immortale) congiunzione subordinante dichiarativa

8 CHE Anche come pronome relativo CHE subordina Lo riconosciamo perché: –possiamo sostituirlo con “il quale”, “la quale” ecc. (Ho visto un cane che dormiva: che = il quale cane) –Si riferisce sempre ad una parola della sua reggente (Hai mangiato la pasta che ho preparato?: la pasta→ che) –ATTENZIONE: in certi casi le relative sono “infilate” nella loro reggente: La casa (che ho affittato) è umida. pronome relativo La casa è umida che ho affittato

9 FRASI PER ESERCITARSI Poichè sei sempre in ritardo, dovresti avere un orologio che vada un po’ avanti! Il film che ho visto ieri sera viene sempre trasmesso molto tardi, così che nessuno lo conosce. Lavoreremo seriamente per essere ammessi all’esame di selezione che si svolgerà nel tardo pomeriggio di giovedì. Le begonie che hai piantato nel tuo giardino sono troppo esposte al sole, così che vanno innaffiate frequentemente. La professoressa ha fatto un sito in modo da metterci i materiali che servono per studiare. Visto che non ho la patente, vorrei farmi accompagnare da mio fratello, che conosce bene la strada. Ho comprato un vestito elegante per metterlo al matrimonio di mio fratello, che si sposerà in aprile.


Scaricare ppt "Devo ammettere che il nuovo appartamento di Sara, da cui si gode una bella vista sul mare, ha un arredamento funzionale e di gusto. “devo ammettere” va."

Presentazioni simili


Annunci Google