La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MACERATA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE SCIENZE PEDAGOGICHE PEDAGOGIA DELLA DISABILITA’ - MODULO A II SEMESTRE Dott.ssa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MACERATA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE SCIENZE PEDAGOGICHE PEDAGOGIA DELLA DISABILITA’ - MODULO A II SEMESTRE Dott.ssa."— Transcript della presentazione:

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MACERATA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE SCIENZE PEDAGOGICHE PEDAGOGIA DELLA DISABILITA’ - MODULO A II SEMESTRE Dott.ssa Angela Fiorillo

2 PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITA’ Informazioni generali; Programma del corso; Attività; Valutazione.

3 TESTI L’INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI CON DISABILITA’ - Trent’anni di inclusione nella scuola italiana – A. Canevaro (a cura di ) – Erickson 2007 DOSSIER DISCALCULIA 2011 – Dispensa – P.Crispiani - Libreria Floriani Macerata DISLESSIA – DISGRAFIA - AZIONE 10 Livello I e II – P. Crispiani – Junior 2009

4 PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITA’ Materiali: power point e brevi tracce per lo studio, articoli, riferimenti bibliografici per approfondire. Esercitazioni di gruppo durante le lezioni. Esami: colloquio orale, date previste nelle finestre (consultare guida dello studente). Valutazione: congiunta a quella del modulo B

5 PROGRAMMA Lezioni dal 14 febbraio al 2 maggio Lunedì dalle ore 14 alle ore 17 – Aula Esami: 30 maggio 2011 ore 12 6 giugno 2011 ore 12 8 luglio 2011 ore settembre 2011 ore 12 3 ottobre 2011 ore 12

6 L’INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI CON DISABILITA’ Trent’anni di inclusione nella scuola italiana – A. Canevaro (a cura di ) – Erickson 2007

7 PREMESSA INTEGRAZIONE: Negli anni 70 si assiste ad un graduale processo di riflessione sulla integrazione delle persone disabili, allora chiamate portatrici di handicap. INTEGRAZIONE SCOLASTICA: considerata nel momento contingente ma anche in prospettiva di un successivo inserimento nella vita sociale adulta, attraverso un percorso di promozione dell’autonomia.

8 PREMESSA INCLUSIONE: termine che ha ereditato i principi fondanti dell’integrazione, è rappresentabile, seppur nella sua complessità, per la vita di tutte e di tutti, senza strutture speciali o progetti straordinari. E’ un diritto fondamentale. E’in relazione con il concetto di appartenenza. (Le persone con o senza disabilità possono interagire come persone alla pari).

9 PREMESSA Scopo dell’inclusione è quello di rendere possibile, per ogni individuo, l’accesso alla vita “normale” per poter crescere e svilupparsi totalmente.

10 INTRODUZIONE La pedagogia speciale, assumendo la prospettiva dell’inclusione, si prospetta come disciplina connotata da un’identità aperta e plurale. La pedagogia speciale e le professioni inclusive sono implicate nello sviluppo dell’etica delle conoscenze, vivendo una pedagogia delle difficoltà, delle sfide e del conflitto positivo.

11 INTRODUZIONE CURVA DELLA EDUCABILITA’ da INEDUCABILITA’ ITARD - VICTOR ad EDUCABILITA’ OTTIMISMO PEDAGOGICO

12 INTRODUZIONE I° DIAGRAMMA DELLA PEDAGOGIA SPECIALE PATOLOGIE – MENOMAZIONI DISABILITA’ – DEFICIT - DISFUNZIONI HANDICAP - SVANTAGGIO

13 INTRODUZIONE II° DIAGRAMMA DELLA PEDAGOGIA SPECIALE INSERIMENTO INTEGRAZIONE/EDUCAZIONE NORMALIZZAZIONE ACCETTAZIONE DEL PROPRIO STATO CONVIVENZA CON PROPRIE DISABILITA’ OTTIMIZZAZIONE FUNZIONI PRESENTI E/O RESIDUALI BENESSERE PSICO-FISICO INDIVIDUALE

14 ESERCITAZIONE Riflettere sulla qualità dell’integrazione scolastica in Italia anche in base alla propria esperienza e/o sulla qualità di vita del disabile: aspetti positivi, criticità, prospettive, proposte.


Scaricare ppt "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MACERATA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE SCIENZE PEDAGOGICHE PEDAGOGIA DELLA DISABILITA’ - MODULO A II SEMESTRE Dott.ssa."

Presentazioni simili


Annunci Google