La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gdr FONTI DI INTOSSICAZIONE Farmaci Inquinamento industriale Inquinamento agricolo Prodotti ad uso domestico Tossine animali Azioni dolose Alimenti tossici.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gdr FONTI DI INTOSSICAZIONE Farmaci Inquinamento industriale Inquinamento agricolo Prodotti ad uso domestico Tossine animali Azioni dolose Alimenti tossici."— Transcript della presentazione:

1 gdr FONTI DI INTOSSICAZIONE Farmaci Inquinamento industriale Inquinamento agricolo Prodotti ad uso domestico Tossine animali Azioni dolose Alimenti tossici o contaminati

2 Azioni dolose e delittuose Uccisione volontaria di animali per rappresaglie, invidie, dispetti. Lincidenza di tali avvelenamenti risulta incrementata rispetto al passato più facile reperibilità commerciale di sostanze, spesso vietate, dotate di elevata tossicità (es. insetticidi, rodenticidi ed erbicidi) facilmente inglobabili in esche molto appetite da animali domestici quali cani e gatti

3 Non esiste in Italia un centro antiveleni veterinario mentre diversi sono i centri antiveleni umani; I dati relativi alla epidemiologia degli avvelenamenti negli animali in genere sono scarsi;

4 Caloni et al., 2012, Veterinary Record, 1-5.

5

6

7

8

9 PIU COMUNI PESTICIDI RIPORTATI IN EUROPA QUALI CAUSA DI INTOSSICAZIONE NEI SINANTROPI Rodenticidi (anticoagulanti come brodifacoum, bromadiolone, difenacoum, α cloralosio, fosfuro di zinco, stricnina, ecc.) Erbicidi (glifosate, paraquat) Avicidi (alpha-cloralosio) Molluschicidi (metaldeide, methiocarb) Fungicidi (solfato di rame, ziram) Insetticidi (organofosforici quali chlorpyriphos, parathion e carbamati come methomyl e più recentemente piretroidi, fipronil e imidacloprid)

10 gdr Esche composte da lardo farcito con Carbamati e Pesticidi Organofosforici

11 gdr Esca composta da carne macinata e Carbamati (Methiocarb)

12 Esca composta da un pezzo di lardo con allinterno una fiala di cianuro

13 gdr Esca rinvenuta appesa al ramo di un albero composta da prosciutto con allinterno una fiala di cianuro

14 gdr Esca composta da pezzi di lardo con allinterno una fiala di cianuro

15 gdr Farmaci (intossicazioni iatrogene) Medicamenti impiegati in terapia qualora non vengano attentamente considerate: - lesatta posologia; - la frequenza di somministrazione indicata; - la via di somministrazione prescritta; Preparati per uso esterno impiegati su animali che hanno labitudine di leccarsi (antiparassitari). Erroneo scambio di prodotti.

16 gdr àMangimi medicati ed integratori zootecnici impiegati: - per posologie troppo alte; - per somministrazioni protratte; - per una non uniforme distribuzione del principio attivo nel mangime. Ingestione di farmaci destinati alluomo (tranquillanti, antidepressivi, pillole anticoncezionali).

17 gdr Contaminazione industriale Fumi originati da combustione di combustibili vari (derivati del petrolio, carbone, ecc.) in concomitanza con particolari condizioni metereologiche*. Sono in causa ossido di carbonio, anidride solforosa, idrogeno solforato, ammoniaca, gas nitrosi, fenoli e aldeidi. *I fumi contenenti tali sostanze non rappresentano in genere un grave pericolo per gli animali, a meno che non vi siano particolari condizioni atmosferiche che ne favoriscono il ristagno al suolo.

18 gdr Dispersione nellatmosfera di sostanze provenienti da industrie che fabbricano od utilizzano sostanze tossiche (fonderie, smalterie, ceramifici, colorifici, cartiere, concerie, industrie tessili, ecc.), quali piombo, cromo, rame, mercurio, zinco, arsenico, fluoro, cloro, idrocarburi, olii lubrificanti.

19 gdr Prodotti di impiego agricolo Sfruttamento in campo agricolo di prodotti della chimica organica non dotati di selettività quali fertilizzanti, anticrittogamici, insetticidi, acaricidi, erbicidi, fungicidi, nematocidi, molluschicidi, ornitorepellenti.

20 gdr Le intossicazioni possono verificarsi per: pratiche irrazionali di concimazione; erroneo scambio di fitofarmaci; applicazione sugli animali di formulazioni idonee allimpiego agricolo o per il trattamento di infrastrutture; incuria nellabbandono di contenitori e di quantitativi di pesticidi non utilizzati; allestimento di loro soluzioni in prossimità di ricoveri o campi foraggieri; scarico di acque di lavaggio di macchine irroratrici in canali adibiti ad irrorazione di campi o ad abbeverata; utilizzo di attrezzature non ben funzionanti; dispersione aerea dei vari prodotti su colture foraggiere; impiego a concentrazioni finali superiori a quelle necessarie; mancata osservanza dei prescritti intervalli di tempo.

21 gdr Piante: piante tossiche appetite (Taxus baccata, Senecius jacobea); condizioni atmosferiche sfavorevoli, che rendono scarsa la disponibilità di foraggi normalmente appetiti; grado di sviluppo del vegetale (Delphinium spp., meno tossico a sviluppo completo); accumulo nelle piante di alcuni elementi minerali (Astragalus spp.: composti del selenio); alterazioni fermentative (Melilotus alba: cumarina dicumarolo); raccolta con mezzi meccanici, trinciatura (Sorgo: glucosidi cianogenetici); miscelazione con foraggi (Nerium oleander, Pteridium aquilinum); Alimenti

22 gdr trattamenti con diserbanti, che possono mascherare il sapore amaro di alcune piante rendendole appetibili, o che possono aumentare il contenuto di principi tossici in esse contenuti; particolari trattamenti agricoli (brassicacee: massive fertilizzazioni con composti azotati innalzano notevolmente il tasso di nitrati); inquinamento industriale (metalli pesanti) o fungino (aflatossine, rubratossine, ocratossine, zearalenone, slaframina, sporidesmina, tossine tremorgeniche, tricoteceni, stachibotrioossina, patulina, alcaloidi della segale cornuta); contaminazione da microrganismi diversi (tossina botulinica, tossine di E. coli).

23 gdr Procedimenti a cui a volte vengono sottoposti alcuni prodotti (panelli di semi di cotone: aumento delle concentrazioni di gossipolo se non vengono usati i solventi adatti; Olio estratto con tricloroetilene composti tossici). Inquinamento con sostanze utilizzate in processi di lavorazione, di residui di farmaci in precedenza usati per lallestimento di mangimi medicati o di sostanze impiegate per la preparazione di esche rodenticide.

24 gdr Eccessiva somministrazione di normali principi nutritivi nella dieta (carboidrati e sostanze proteiche); eccessiva additivazione di prodotti usati nellalimentazione integrata (urea).

25 gdr Prodotti di uso aziendale e domestico àVernici (solventi e coloranti contenenti Pb, As, Cr, ecc.) àOlii lubrificanti àLiquido anticongelante (glicole etilenico) àEsche rodenticide àDetersivi àDisinfettanti (fenolo) àMaterie plastiche (plasticizzanti e viscodepressanti)


Scaricare ppt "Gdr FONTI DI INTOSSICAZIONE Farmaci Inquinamento industriale Inquinamento agricolo Prodotti ad uso domestico Tossine animali Azioni dolose Alimenti tossici."

Presentazioni simili


Annunci Google