La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’ISTRUZIONE IN CINA Lavoro di Júlia Capdet e Julia Sánchez-Valverde.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’ISTRUZIONE IN CINA Lavoro di Júlia Capdet e Julia Sánchez-Valverde."— Transcript della presentazione:

1 L’ISTRUZIONE IN CINA Lavoro di Júlia Capdet e Julia Sánchez-Valverde

2 Alfabetizzazione  La Cina è un paese altamente alfabetizzato: il 95% della popolazione sa scrivere e leggere. Nella nostra tabella, però, lo troviamo al settimo posto tra i dieci paesi che meno investono per l’istruzione.  Si tratta quindi di un paese relativamente povero che investe poco nell’educazione ma che ha un’alfabetizzazione alta

3 Possibile causa dell’alta alfabetizzazione  Una possibile causa, che ritroviamo pure in altri stati, potrebbe essere la forma di governo del passato e del presente di questo paese. Infatti il tipo di governo comunista fomentò l’educazione pubblica e per tutti.

4 Possibili ragioni per le quali non si è raggiunta un’alfabetizzazione totale  La Cina è una regione molto estesa ed è complicato raggiungere tutte le zone del paese per costruire scuole che aiutino l’alfabetizzazione completa della popolazione.  Essendo uno stato così esteso, è abitato da molte persone che però non appartengono alla stessa etnia, non parlano la stessa lingua o non praticano la stessa religione.

5 Un’altra possibile ragione è il fatto che essendo un paese povero, alcuni ragazzi iniziano a lavorare molto giovani, abbandonando le scuole molto presto (quindi non finalizzando la loro carriera scolastica): PERCENTUALE DI BAMBINI CHE ABBANDONANO LA SCUOLA DOPO L’EDUCAZIONE PRIMARIA: 1,82% (2010) PERCENTUALE DI RAGAZZI CHE ABBANDONANO LA SCUOLA DURANTE L’EDUCAZIONE SECONDARIA: 3.13% (2010)

6 L’evoluzione nel tempo  Nel 1999 il numero di bambini che frequentavano la scuola primaria era di circa 136 milioni, invece nel 2015 il numero è calato fino ad arrivare agli 80 milioni. Questo potrebbe essere una conseguenza della legge del figlio unico (che anche se fu applicata nel 1979, non modificò fortemente la popolazione fino a poco tempo fa) e della forte emigrazione verso i paesi occidentali.  Inoltre il numero di ragazze che frequentano la scuola è molto minore a quello dei ragazzi. Le cause potrebbero essere la preferenza di un figlio maschio per parte delle famiglie dovuta all’applicazione della legge del figlio unico e la discriminazione verso le femmine.

7 Spesa per l’educazione Spesa in educazione (% su PIL): 1,91%  Spesa per l’educazione scuola primaria: 32,6%  Spesa per l’educazione scuola secondaria: 37,41%  Spesa per l’educazione scuola terziaria: 23,95%  La Cina spende poco nell’educazione probabilmente perché ha già superato una prima fase di alfabetizzazione e attualmente investe solo il necessario per mantenere le infrastrutture nelle minime condizioni.

8 Fonte  UNESCO.org


Scaricare ppt "L’ISTRUZIONE IN CINA Lavoro di Júlia Capdet e Julia Sánchez-Valverde."

Presentazioni simili


Annunci Google