La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Modellamento superficiale Per azione del ghiacciaio Esarazione = disgregazione ablazione = trasporto e sedimentazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Modellamento superficiale Per azione del ghiacciaio Esarazione = disgregazione ablazione = trasporto e sedimentazione."— Transcript della presentazione:

1 Modellamento superficiale Per azione del ghiacciaio Esarazione = disgregazione ablazione = trasporto e sedimentazione

2 Erosione fluviale : valle a V

3 Erosione fluviale sezione a V

4 Erosione fluviale in strati calcarei:sezione a V

5 Effetto erosione fluviale in strati calcarei:sezione a V

6 Valle fluviale: profilo con sezione a V

7 Erosione fluviale :sezione a V erosione glaciale:sezione a U

8

9 valle fluviale sezione a V erosione glaciale: sezione a U

10 Erosione glaciale – valle a U

11 Ghiacciaio tipo alpino-himalaiano-vallivo

12 Massi erratici situati in ambienti litologicamente incompatibili depositati dal ghiacciaio durante la sua ritirata e fusione Pianura argillosa – sabbiosa - Massi granitici-porfirici sgretolati a monte, caduti sul ghiacciaio, trasportati a valle e poi abbandonati montagne Valle glaciale antica

13 Il ghiacciaio trasporta massi nel suo spostamento verso la pianura Quando il ghiacciaio si ritira i massi rimangono depositati al suolo

14

15 Piramidi di terra o di erosione Sabbia, argilla, marna, ciottoli, blocchi compatti mescolati e debolmente cementati:depositi morenici:i ciottoli e i blocchi sovrastanti i materiali più fragili li proteggono dalla azione diretta, disgregatrice della pioggia

16

17 Piramidi di erosione – terento distruzione di alcune precedenti piramidi

18 pianura Montagne, bacino collettore - Bacino ablatore-lingua glaciale Progressione ghiacciaio regressione ghiacciaio-rimane morena frontale regressione ghiacciaio- rimane altra morena frontale Formazione anfiteatro morenico e comparsa di lago glaciale

19 pianura Montagne, bacino collettore - Bacino ablatore-lingua glaciale Formazione anfiteatro morenico e comparsa di lago glaciale Alternanza di progressioni e regressioni: rimescolamento morene precedenti

20 Anfiteatro morenico

21 Anfiteatro morenico e lago

22 Rocce montonate:levigate, striate, allineate, su rocce dure, granitiche: effetto direzionale del ghiacciaio in movimento orientato

23 Erosione fluviale con valle principale e valli affluenti Valli occupate da ghiacciai con erosione maggiore nella valle principale rispetto alle valli laterali:scomparsa del ghiaccio e valli pensili Cascate da valli pensili verso valle principale

24 Mentre il ghiacciaio scende cadono dai versanti detriti di varia natura :sui fianchi,al centro,sul fondo I detriti sul fondo contribuiscono alla esarazione e subiscono scalfitture varie

25 Quando il ghiacciao fonde o si ritira i detriti rimangono ammucchiati senza selezione alcuna e formano delle morene laterali e frontale

26 Morene laterali Morena frontale-anfiteatro morenico-lago

27 Ghiacciaio che mediante esarazione produce depressioni (circhi, fosse) che al ritiro del ghiaccio possono diventare dei laghi :di circo, vallivi,morenici circo fossa morene

28 misurina

29

30 circo

31

32 Glaciale – circo (bordaglia)

33 Intermorenico (avigliana)

34 Vallivo (garda)


Scaricare ppt "Modellamento superficiale Per azione del ghiacciaio Esarazione = disgregazione ablazione = trasporto e sedimentazione."

Presentazioni simili


Annunci Google