La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il patrimonio Dipartimento di economia aziendale IPSSCT Ceci - Cupra Marittima 1999.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il patrimonio Dipartimento di economia aziendale IPSSCT Ceci - Cupra Marittima 1999."— Transcript della presentazione:

1 Il patrimonio Dipartimento di economia aziendale IPSSCT Ceci - Cupra Marittima 1999

2 Definizione di patrimonio 2 E linsieme di tutti i beni materiali, immateriali, immobilizzati e liquidi di cui limprenditore può disporre in un determinato momento. n n Fanno parte del patrimonio, ad esempio, F F i fabbricati, i mobili, gli automezzi, lavviamento F F le merci e gli altri materiali di consumo F F i crediti e le cambiali che devono essere riscossi in futuro F F i soldi depositati in banca o liquidi presenti in cassa La fotografia dellazienda, che è rappresentata dal prospetto del patrimonio, può evidenziare: F F I finanziamenti (Capitale proprio e di terzi) F F gli impieghi (cioè come è stato investito il denaro)

3 Laspetto qualitativo del patrimonio 3 La composizione del patrimonio può essere rappresentata suddividendo gli elementi che lo compongono in due grandi gruppi: n n Lattivo immobilizzato che contiene: u u Le immobilizzazioni immateriali: avviamento, spese dimpianto, brevetti, software, ecc. u u Le immobilizzazioni materiali: fabbricati, automezzi, macchine, mobili, ecc. n n Lattivo circolante che contiene: u u Le rimanenze di merci (merci, materiali di consumo, ecc) u u crediti e cambiali attive u u disponibilità liquide (c/c bancario, denaro cassa, c/c postale) n n Questi due gruppi compongono le ATTIVITA

4 Esempio di composizione delle attività 4 Attività Immobilizzazioni Immobilizzazioni (Immateriali) Spese dimpianto 10 Avviamento 20 Immobilizzazioni (Materiali) Fabbricati100 Macchinari 50 automezzi 70 Tot. Immobilizzazioni 250 Attivo circolante Merci 60 Crediti v/clienti 80 Banca c/c 50 Denaro in cassa 10 Totale Attivo Circolante200 TOTALE ATTIVITA ATTIVITA 450 Passività Linsieme delle attività dà il patrimonio lordo o capi- tale lordo.

5 I debiti verso terzi 5 I debiti verso terzi non ancora pagati vengono chiamati passività. Le passività includono tutte le forme di prestito o di dilazione ottenute dallazienda. Debiti di regolamento: Debiti v/fornitori, Cambiali passive Debiti di finanziamento: saldi passivi dei c/c bancari, mutui Altri debiti: verso lo Stato o la P.A. per imposte e tasse; verso lINPS per i contributi per i dipendenti, verso i dipendenti per il TFR La sezione delle passività è completata dal Patrimonio Netto che rappresenta il capitale di rischio ed essendo la differenza tra attività e passività, il valore contabile dellazienda.

6 Esempio di composizione delle passività 6 AttivitàPassività Passività a breve termine150 debiti v/ fornitori 80 debiti diversi 20 banca c/c passivi 50 Passività a lungo termine100 Mutui passivi100 Patrimonio netto200 TOTALE PASSIVITA 450 Capitale di terzi Capitale proprio

7 La situazione patrimoniale 7 Attività Immobilizzazioni (Immateriali) Spese dimpianto 10 Avviamento 20 Immobilizzazioni (Materiali) Fabbricati100 Macchinari 50 automezzi 70 Tot. Immobilizzazioni 250 Attivo circolante Merci 60 Crediti v/clienti 80 Banca c/c 50 Denaro in cassa 10 Totale Attivo Circolante200 TOTALE ATTIVITA 450 Passività Passività a breve termine150 debiti v/ fornitori 80 debiti diversi 20 banca c/c passivi 50 Passività a lungo termine100 Mutui passivi100 Patrimonio netto 200 TOTALE PASSIVITA 450

8 Relazione tra impieghi e finanziamenti 8 Impieghi Immobilizzazioni Fabbricati automezzi macchinari arredamento Attivo circolante Merci crediti denaro liquido Finanziamenti Capitale proprio Apporti del proprietario o dei soci autofinanziamento (utile non prelevato) Debiti a medio e lungo termine Mutui passivi Debiti a breve termine Fornitori cambiali passive Banca c/c passivo

9 Aspetto quantitativo del patrimonio 9 Gli elementi del patrimonio vengono valutati con la moneta in modo da renderli uguali e confrontabili. Es.: un macchinario non è confrontabile con 100 metri di stoffa o con il lavoro di un operaio se tali fattori non sono espressi in una unica unità di misura (la moneta) Solo in tal modo è possibile misurare il valore dellazienda. Tale valore è il patrimonio netto ed è dato dalla differenza dei valori indicati nelle attività meno le passività. Nel prospetto del patrimonio, situazione patrimoniale, le sezioni dellattivo e del passivo pareggiano in quanto: se il PN = A - P allora le A = P + PN

10 Relazione tra Attività, Passività e PN 10 ATTIVOPASSIVO Fabbricati 100Cabiali pass 30 Automezzi 50Debiti v/forn 50 Mobili 30Mutui pass. 100 Macchine 20 TOTALE 180 Merci 70 Crediti 80P.N. 240 Banca c/c 50 Cassa 20 TOTALE 420TOTALE420 Quanto vale, contabilmente, lazienda è indicato dal P.N. che è 240. ATTIVOPASSIVO Fabbricati 100Camb. pass 60 Automezzi 50Debiti v/for 90 Mobili 30Mutui Pass 100 Macchine 20banca c/c 50 Merci 20 Crediti 30 Cassa 10 TOTALE 260 DEFICIT 40 TOTALE 300TOTALE 300 In questo caso il valore dellazienda è negativo in quanto sono > le passività delle attività e lazienda ha un deficit.


Scaricare ppt "Il patrimonio Dipartimento di economia aziendale IPSSCT Ceci - Cupra Marittima 1999."

Presentazioni simili


Annunci Google