La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MOBILE CE Formazione e dimostrazione per forza vendita dealer 27.05.09_rev01.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MOBILE CE Formazione e dimostrazione per forza vendita dealer 27.05.09_rev01."— Transcript della presentazione:

1 MOBILE CE Formazione e dimostrazione per forza vendita dealer _rev01

2 MOBILE CE e MARCATURA CE … Perché il prodotto propone una soluzione Chiavi in Mano che permette di gestire (in forma elettronica) e documentare (in forma cartacea e/o elettronica) tutti i controlli eseguiti in produzione per ottemperare agli obblighi richiesti dalla NORMATIVA CE;

3 MOBILE CE E UN KIT PRONTO ALLUSO, BASTERA COLLEGARLO AD UNA PRESA ELETTRICA PER METTERLO IN FUNZIONE MOBILE CE

4 Importazione specifiche tecniche ITT (Cascading) Importazione commesse da software di calcolo Una TECNOLOGIA AMICA utilizzabile anche in mancanza di un pc in ufficio e dunque indipendente da qualunque software. MOBILE CE Allo stesso tempo, in caso di collegamento ad un software, il palmare può importare i dati di commessa e i dati delle specifiche tecniche ITT con un gesto semplicissimo, ossia con la lettura di un codice a barre bidimensionale specifico, mediante lo scanner integrato nel dispositivo. Fp pro

5 Stampa rapporti esito controlli materiali in ingresso Stampa report apertura commessa Stampa dei rapporti esito controlli per fase Stampa report chiusura commessa Stampa report taratura strumenti di misura Stampa report manutenzione programmata delle macchine MOBILE CE Documentazione prodotta e da archiviare (a cura del produttore di serramenti)

6 stampa dichiarazione conformità stampa etichetta CE stampa manuale uso e manutenzione. MOBILE CE Documentazione da fornire al cliente (consumatore)

7 D - associaz. filo mobile ad operatore tramite badge e pin F - Controllo fasi di produzione A - FPC pronto alluso B - Import. ITT con barcode C - Import. Commessa con barcode / manuale F1. taglio F2. lavorazione F3. assemblaggio F4. Prodotto finito Stampa docs da consegna al cliente Stampa docs da archiviare in azienda MARCATURA CE a portata di mano Stampa docs da consegn. cliente E – gest. Materiali in ingresso H -strumenti G - macchine I - scadenziario

8 Esempi di commesse

9 OFFICINA PRESA IN ESAME: mq - 3 addetti + 1 titolare METODO DI LAVORO: - 1 tagliatore che taglia per commessa ed esegue le lavorazioni - 2 addetti al montaggio e collaudo - 1 titolare jolly

10 COMMESSA A - DESCRIZIONE: Appartamento via Vespucci 54 - PROFILO: Hydro Break 63 N° 1 - F1A 800 x 1300 N° 1 – PF2A 1200 x 2200 N° 2 – F2A 1500 x 1800

11 COMMESSA B - DESCRIZIONE: Clinica Villa Serena - PROFILO: Metra (vari) N° 1 – F2A 1350 x 1700 (NC68STH) N° 2 – PF2A Persiana 1600 x 2350 (Persiana Metra Genovese) N° 1 – Scorrevole 2A 2000 x 2500 (NC60STH)

12 COMMESSA C - DESCRIZIONE: Bar Carpi Ravarino - PROFILO: SAPA (R50TT) N° 1 - PF1A 900 x 2300 N° 1 – F2A 1100 x 1600 N° 1 – PF2A 1300 x 2400

13 COMMESSA D Marcatura Ce: da criticità a opportunità

14 COMMESSA E N° 1 – F2A 1350 x 1700 (NC68STH) N° 2 – PF2A Persiana 1600 x 2350 (Persiana Metra Genovese) N° 1 – Scorrevole 2A 2000 x 2500 (NC60STH) N° 1 - F1A 800 x 1300 PROFILO: Hydro Break 63 N° 1 – PF2A 1300 x 2400 Profilo SAPA R50TT N° 1 VETRINA 2750 X 3300 Profili 67IW e Aluk_com di ALUK - DESCRIZIONE: appartamento condominio Garagnani

15 DOCUMENTAZIONE DA PRODURRE: - Etichetta CE per ogni singola finestra - Dichiarazione di conformità per ogni commessa - Ticket per ogni singola fase di controllo - Ticket apertura commessa - Ticket chiusura commessa

16 Formazione alluso individuale

17 Levento con i serramentisti

18 Documento confidenziale – vietata la distribuzione a terzi IL SEGRETO PER UN EVENTO DI SUCCESSO? Il COINVOLGIMENTO, la MOTIVAZIONE, lENTUSIASMO e la FIDUCIA che si riesce ad infondere a tutti i venditori LUOMO DI VENDITA E IL FULCRO DEL PROGETTO VENDITORE = CONSULENTE DI VENDITA

19 Documento confidenziale – vietata la distribuzione a terzi 1. OCCORRE VENDERE LEVENTO TRATTARE LEVENTO COME SE FOSSE UN PRODOTTO DA VENDERE ATTENZIONE: NON svelare tutte le informazioni sul prodotto che verrà presentato durante levento – ma generare curiosità nel cliente!

20 Documento confidenziale – vietata la distribuzione a terzi MIN 30AZIENDE 2. PER IL SUCCESSO DELLEVENTO OCCORRONO GRANDI NUMERI: MIN 30 – MAX 50 AZIENDE 60-70% in più Esperienze passate ci dicono che per ottenere questi risultati occorre invitare circa il 60-70% in più di aziende (persone totali max ) Questi numeri permettono di creare latmosfera giusta, in modo da far capire al cliente limportanza dellevento al quale sta partecipando

21 IL FOCUS SUL GIORNO DELLEVENTO 1.PROGRAMMA DELLA GIORNATA 2. COSE DA NON FARE 3.RUOLO DEL PERSONALE EMMEGI 4.ATTIVITA DA PROGRAMMARE SUCCESSIVE ALLEVENTO Documento confidenziale – vietata la distribuzione a terzi

22 1 – PROGRAMMA DELLA GIORNATA 1 – PROGRAMMA DELLA GIORNATA DEMO COLLETTIVA A CURA PERSONALE EMMEGI DEMO INDIVIDUALI SU SERRAMEN. A CURA CONSULENTI DI VENDITA ONORI DI CASA A CURA TITOLARE DEALER PRESENT. MOBILE CE UTILIZZATORI A CURA PERSONALE EMMEGI Attenzione: i venditori che effettueranno le demo individuali verranno presentati dal personale emmegi durante la presentazione come consulenti di vendita Documento confidenziale – vietata la distribuzione a terzi

23 1 – PROGRAMMA DELLA GIORNATA 1 – PROGRAMMA DELLA GIORNATA ONORI DI CASA A CURA TITOLARE DEALER Attenzione: in questa fase NON anticipare nulla riguardo alle prestazioni, alle caratteristiche e al funzionamento del Mobile CE Documento confidenziale – vietata la distribuzione a terzi

24 1 – PROGRAMMA DELLA GIORNATA 1 – PROGRAMMA DELLA GIORNATA DEMO COLLETTIVA A CURA PERSONALE EMMEGI Attenzione: una demo collettiva realizzata ad alto livello – coinvolgendo il personale di vendita del dealer per la rappresentazione del funzionamento del Mobile CE in officina – è ulteriore garanzia di successo dellevento Documento confidenziale – vietata la distribuzione a terzi

25 1 – PROGRAMMA DELLA GIORNATA 1 – PROGRAMMA DELLA GIORNATA DEMO INDIVIDUALI SU SERRAMEN. A CURA CONSULENTI DI VENDITA Attenzione: durante questa fase occorre: 1 - dimostrare sicurezza e disinvoltura nellutilizzo del prodotto 2 – fare utilizzare il prodotto anche direttamente al cliente 3 – quando si parla occorre sempre essere rivolti verso il cliente Un consulente di vendita sicuro e motivato è il primo passo per avere successo nella vendita Documento confidenziale – vietata la distribuzione a terzi

26 DEALER EMMEGI DEALER 1 – PROGRAMMA DELLA GIORNATA 1 – PROGRAMMA DELLA GIORNATA Raggiungere il traguardo di un evento di successo comporta un attivo gioco di squadra tra dealer e personale Emmegi Documento confidenziale – vietata la distribuzione a terzi

27 UN EVENTO ORGANIZZATO E PIANIFICATO CON CURA GENERA UN COINVOLGIMENTO POSITIVO DA PARTE DI TUTTI: VENDITORI E CLIENTI = SUCCESSO GARANTITO!!

28 2 – COSA NON FARE PRIMA dellevento ! 2 – COSA NON FARE PRIMA dellevento ! NON far vedere il mobile CE in funzione prima dellevento NON lasciare al cliente la discrezionalità di scegliere a quale evento partecipare, ma invitarlo ad un evento preciso NON parlare di quanto costa il prodotto prima dellevento Documento confidenziale – vietata la distribuzione a terzi

29 3 – COSA NON FARE DURANTE levento ! 3 – COSA NON FARE DURANTE levento ! NON parlare mai di crisi, ma usare termini di fiducia, ottimismo e opportunità commerciali derivanti dalle soluzioni offerte da questo innovativo prodotto NON dare prezzi pubblicamente, ma accompagnare (eventualmente) il cliente dal proprio responsabile per parlare di prezzi e pagamento NON lasciare aperti i Mobile CE al momento dellarrivo dei clienti e durante la presentazione e demo collettiva. Aprirle solo pochi minuti prima delle demo individuali a cura dei consulenti di vendita Documento confidenziale – vietata la distribuzione a terzi

30 4 – ATTIVITA DA PROGRAMMARE 4 – ATTIVITA DA PROGRAMMARE DOPO LEVENTO 1 – Circa il 50% dei clienti acquista il prodotto direttamente durante levento. Dopo levento diventa prioritario per il venditore occuparsi dei clienti che hanno partecipato ma che NON hanno acquistato > effettuare altra demo presso sede del cliente che non ha acquistato durante levento nei giorni successivi allo stesso 2 – Pianificare un 2° evento per coloro che hanno declinato linvito al primo evento e per gli altri clienti che ancora non hanno partecipato Importante: nei giorni successivi allevento NON far vedere mai la valigia a coloro che NON hanno partecipato, ma invitarli ad un altro evento! Documento confidenziale – vietata la distribuzione a terzi

31 …. ….COGLI LATTIMO! 4 – Il volano dellevento ha una sua durata fisiologica di max 2-3 settimane Documento confidenziale – vietata la distribuzione a terzi

32 GRAZIE DELLATTENZIONE


Scaricare ppt "MOBILE CE Formazione e dimostrazione per forza vendita dealer 27.05.09_rev01."

Presentazioni simili


Annunci Google