La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELLUOMO Art. 25 Tutte le persone hanno diritto a un livello di vita sufficiente a garantire la propria salute,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELLUOMO Art. 25 Tutte le persone hanno diritto a un livello di vita sufficiente a garantire la propria salute,"— Transcript della presentazione:

1

2

3 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELLUOMO Art. 25 Tutte le persone hanno diritto a un livello di vita sufficiente a garantire la propria salute, il proprio benessere e quello della propria famiglia, soprattutto per quanto concerne lalimentazione, il vestiario, lalloggio, le cure mediche ed i servizi sociali inerenti… Tutte le persone hanno diritto a un livello di vita sufficiente a garantire la propria salute, il proprio benessere e quello della propria famiglia, soprattutto per quanto concerne lalimentazione, il vestiario, lalloggio, le cure mediche ed i servizi sociali inerenti…

4 COSTITUZIONE ITALIANA, ARTICOLO 32 La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dellindividuo ed interesse della collettività… La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dellindividuo ed interesse della collettività…

5 DIRITTO ALLA SALUTE : LE PRIME LEGGI Assistenza sanitaria per i più poveri 1889:(L. Crispi-Pagliani) Istituzione delle prime Assicurazioni obbligatorie per gli operai e della Cassa nazionale di Previdenza per Invalidità e Vecchiaia: 1898; ….. INADEL (= prima mutua) 1922 Istituzione del S.S.N.: l. 833, 23 dicembre 1978 l. 33, 29 febbraio 1980 l. 33, 29 febbraio 1980 Diritto alla salute per gli immigrati regolari: l. 943, 30 dicembre 1986 l. 943, 30 dicembre 1986 Diritto alla salute per gli immigrati irregolari: d.l. 489, 18 novembre 1995 d.l. 489, 18 novembre 1995

6 D.lgs. n. 286, 25 LUGLIO 1998, art Obbligo di iscrizione a SSN (a parità del cittadino italiano) per stranieri regolari: lavoratori dipendenti o autonomi o iscritti alle liste di collocamento; o con permesso di soggiorno per motivi famigliari,asilo politico,asilo umanitario,richiesta di asilo,attesa adozione,affido,acquisto di cittadinanza 2 Assistenza sanitaria anche per famigliari a carico regolarmente soggiornanti e per i figli fin dalla nascita 3 Lo straniero che non rientra nei commi 1 e 2 deve stipulare assicurazione privata per malattia o iscriversi a sue spese al SSN 4,5,6 Iscrizione volontaria a SSN,a contributo ridotto, per stranieri studenti e collocati alla pari 7 Liscrizione al SSN avviene presso la USL del comune di dimora

7 REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE (del d.lgs 286/98) d.P.R. n.394, 31 agosto 1999 art …iscrizione al SSN…nel territorio in cui ha residenza ovvero effettiva dimora…[o] quello indicato nel permesso di soggiorno …iscrizione al SSN…nel territorio in cui ha residenza ovvero effettiva dimora…[o] quello indicato nel permesso di soggiorno... …sono assicurate anche lassistenza riabilitativa e protesica. …sono assicurate anche lassistenza riabilitativa e protesica. 2 …Liscrizione alla USL è valida per tutta la durata del permesso di soggiorno. 3 Per il lavoratore straniero stagionale liscrizione è effettuata per tutta la durata dellattività…presso lUSL del comune indicato…[sul] permesso di soggiorno. 3 Per il lavoratore straniero stagionale liscrizione è effettuata per tutta la durata dellattività…presso lUSL del comune indicato…[sul] permesso di soggiorno.

8 CIRCOLARE MINISTERIALE n marzo 2000 (art. 34 d.lgs. 286/98 e art. 42 d.P.R. 394/99) - Il soggetto che abbia fatto domanda di asilo politico è iscrivibile al SSN fino alla conclusione delliter; risulta altresì esonerato dal ticket. - Il soggetto che abbia fatto domanda di asilo politico è iscrivibile al SSN fino alla conclusione delliter; risulta altresì esonerato dal ticket. - Liscrizione al SSN ha solo un valore ricognitivo, non costitutivo del diritto - Liscrizione al SSN ha solo un valore ricognitivo, non costitutivo del diritto allassistenza sanitaria: il diritto cioè insorge con il semplice verificarsi allassistenza sanitaria: il diritto cioè insorge con il semplice verificarsi dei requisiti (le prestazioni sanitarie devono essere erogate comunque). dei requisiti (le prestazioni sanitarie devono essere erogate comunque). - Possibilità di iscrizione al SSN ed esonero dal ticket per tutti i detenuti stranieri, anche con forme alternative di pena. - Possibilità di iscrizione al SSN ed esonero dal ticket per tutti i detenuti stranieri, anche con forme alternative di pena. - Possibilità di iscrizione al SSN per i famigliari degli stranieri studenti o - Possibilità di iscrizione al SSN per i famigliari degli stranieri studenti o alla pari. alla pari.

9 D.lgs. n. 286, 25 LUGLIO 1998, art a) Cure urgenti o comunque essenziali ancorchè continuative per malattia ed infortunio continuative per malattia ed infortunio b) Gravidanza responsabile e maternità b) Gravidanza responsabile e maternità c) Assistenza sanitaria a minori e anziani c) Assistenza sanitaria a minori e anziani d) Medicina preventiva d) Medicina preventiva e) Malattie infettive e) Malattie infettive 4 Gratuità delle suddette prestazioni per gli stranieri privi di risorse economiche sufficienti privi di risorse economiche sufficienti ( salvo quote di partecipazione come per gli Italiani) ( salvo quote di partecipazione come per gli Italiani) 5 Nessun tipo di segnalazione ( salvo il referto ove previsto per gli Italiani ) ( salvo il referto ove previsto per gli Italiani ) 6 Finanziamento di a: Ministero Interno, per b,c,d,e: Ministero Sanità Ministero Sanità

10 REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE (del d.lgs. 286/98) d.P.R. n.394, 31 agosto 1999 art.43 3 …utilizzando un codice regionale a sigla S.T.P. 3 …utilizzando un codice regionale a sigla S.T.P. 4 Gli oneri per le prestazioni sanitarie …erogate ai soggetti privi di risorse economiche sufficienti…sono a carico della USL competente… 4 Gli oneri per le prestazioni sanitarie …erogate ai soggetti privi di risorse economiche sufficienti…sono a carico della USL competente… …comprese le quote di partecipazione alla spesa, eventualmente non versate… …comprese le quote di partecipazione alla spesa, eventualmente non versate… …Lo stato di indigenza può essere attestato tramite unautocertificazione… …Lo stato di indigenza può essere attestato tramite unautocertificazione… 5 La comunicazione al Ministero dellInterno è effettuata in forma anonima, mediante il codice regionale S.T.P… 5 La comunicazione al Ministero dellInterno è effettuata in forma anonima, mediante il codice regionale S.T.P… 8 Le Regioni individuano le modalità per garantire che le cure essenziali e continuative...possano essere erogate nellambito delle strutture della medicina del territorio o nei presidi sanitari, pubblici e privati accreditati strutturati in forma poliambulatoriale od ospedaliera... 8 Le Regioni individuano le modalità per garantire che le cure essenziali e continuative...possano essere erogate nellambito delle strutture della medicina del territorio o nei presidi sanitari, pubblici e privati accreditati strutturati in forma poliambulatoriale od ospedaliera...

11 CIRCOLARE MINISTERIALE n marzo 2000 (art. 35 d.lgs. 286/98 e art. 43 d.P.R. 394/99) - Per i soggetti con dipendenze da stupefacenti, psicofarmaci o alcool possibilità di trattamenti di dissuefazione, anche presso comunità di recupero. - Fruibilità di prestazioni di medicina riabilitativa. - Esonero dal ticket per: urgenze prestazioni di medicina essenziale (I° livello) prestazioni di medicina essenziale (I° livello) gravidanza gravidanza minori ed anziani (> 65 anni) minori ed anziani (> 65 anni) patologie esenti (infettive e croniche: D.M. 329/99). patologie esenti (infettive e croniche: D.M. 329/99). - Impegno, per le Regioni, per lapertura o listituzione di ambulatori atti a fornire le prestazioni essenziali (I° livello). fornire le prestazioni essenziali (I° livello). - Accesso diretto, senza appuntamento né impegnativa, per le prestazioni di medicina essenziale. - Modulo per la dichiarazione dindigenza.

12 D.lgs. n. 286/98 + REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE d.P.R. n. 394/99 + CIRCOLARE MINISTERIALE n. 5 3/00 + (l. n. 189/02 + d.P.R. n. 334/04) (l. n. 189/02 + d.P.R. n. 334/04) - Immigrati regolari : tutti iscrivibili al SSN - Immigrati irregolari (con autocertificazione di indigenza ): malattie urgenti,gravidanza, malattie urgenti,gravidanza, anziani,minori (0-6 anni) :assistenza completamen. gratuita anziani,minori (0-6 anni) :assistenza completamen. gratuita minori (6-18 anni) :assistenza con ticket, (senza ticket minori (6-18 anni) :assistenza con ticket, (senza ticket solo quella di base) solo quella di base) malattie essenziali :assistenza con ticket, (senza ticket malattie essenziali :assistenza con ticket, (senza ticket solo quella di base) solo quella di base) malattie infettive e croniche :assistenza con ticket, (senza ticket malattie infettive e croniche :assistenza con ticket, (senza ticket solo quella di base e specifica) solo quella di base e specifica) }

13 COMPETENZA ESCLUSIVA DELLO STATO NEL PROMULGARE LEGGI SULLIMMIGRAZIONE E NEL DEFINIRE I L.E.A. Tale competenza risulta affermata in base allart. 117 comma b, m del Titolo V° della Costituzione, aggiornato dalla l.costituzionale n.3 (18 ottobre 2001). Quindi, tramite il d.lgs. 286/98, risulta Quindi, tramite il d.lgs. 286/98, risulta istituzionalizzata lassistenza sanitaria per gli STP su tutto il territorio nazionale.

14 CIRCOLARI REGIONE LOMBARDIA Giunta Regionale Sanità 18/2/1999 Prot.12710/G, P 12/9/2000 H e 18/2/1999 Prot.12710/G, P 12/9/2000 H e P 28/03/2001 H Immigrati regolari : tutti iscrivibili al SSN - Immigrati irregolari (con autocertificazione di indigenza ): malattie urgenti,gravidanza, malattie urgenti,gravidanza, minori (0-6 anni) :assistenza completamen. gratuita minori (0-6 anni) :assistenza completamen. gratuita minori (6-18 anni) :assistenza con ticket, ( anche minori (6-18 anni) :assistenza con ticket, ( anche quella di base) quella di base) malattie essenziali: di base :nessuna assistenza malattie essenziali: di base :nessuna assistenza specialist. :(difficoltà burocratiche per specialist. :(difficoltà burocratiche per lassistenza con ticket) malattie infettive e croniche :nessuna assistenza di base, (senza lassistenza con ticket) malattie infettive e croniche :nessuna assistenza di base, (senza ticket solo quella specifica) ticket solo quella specifica) anziani :nessuna assistenza di base, (senza anziani :nessuna assistenza di base, (senza ticket solo quella specialistica) ticket solo quella specialistica) }

15 Proposta di DIRETTIVA EUROPEA per lestensione del DIRITTO ALLA SALUTE AD OGNI INDIVIDUO PRESENTE SUL TERRITORIO art. 2: Agli stranieri presenti sul territorio, non in regola con le norme relative allingresso ed al soggiorno, sono assicurate - nei presidi pubblici o comunque parificati – le cure ambulatoriali e ospedaliere urgenti o essenziali, (episodiche o continuative), per malattia e infortunio. Ai medesimi soggetti sono estesi i programmi di medicina preventiva, ivi comprese diagnosi e cure delle malattie infettive, a salvaguardia della salute collettiva ed individuale. Sono altresì garantite la tutela della gravidanza responsabile e della maternità, nonché la tutela della salute del minore…

16 Proposta di DIRETTIVA EUROPEA per lestensione del DIRITTO ALLA SALUTE AD OGNI INDIVIDUO PRESENTE SUL TERRITORIO art. 3, I°c: Laccesso alle prestazioni e alle strutture sanitarie dello straniero presente sul territorio dei singoli Stati, non in regola con le norme relative allingresso ed al soggiorno, non può comportare alcun tipo di segnalazione alle autorità di polizia, salvo i casi in cui ciò sia obbligatorio per i cittadini dello Stato. II°c: Le prestazioni previste dallarticolo 2, ad eccezione delle prestazioni di base che sono sempre gratuite, sono erogate dietro il pagamento delle quote di partecipazione alla spesa, quando previste dalla legislazione dei singoli Stati membri, a parità di condizioni con i cittadini. II°c: Le prestazioni previste dallarticolo 2, ad eccezione delle prestazioni di base che sono sempre gratuite, sono erogate dietro il pagamento delle quote di partecipazione alla spesa, quando previste dalla legislazione dei singoli Stati membri, a parità di condizioni con i cittadini.

17 Proposta di DIRETTIVA EUROPEA per lestensione del DIRITTO ALLA SALUTE AD OGNI INDIVIDUO PRESENTE SUL TERRITORIO art. 4: In nome del principio della continuità della cura, nessuna misura di allontanamento potrà essere presa nei confronti di un cittadino di un paese terzo – non in regola con le norme relative allingresso e al soggiorno, che si trovi sul territorio dellUnione – che sia colpito da patologia grave, (né tale misura può essere presa nei confronti dei suoi genitori o tutori se minore, o del coniuge). Durante tutto il periodo del trattamento, dovranno inoltre essergli garantite possibilità adeguate di lavoro ovvero di sostentamento. Durante tutto il periodo del trattamento, dovranno inoltre essergli garantite possibilità adeguate di lavoro ovvero di sostentamento.

18


Scaricare ppt "DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELLUOMO Art. 25 Tutte le persone hanno diritto a un livello di vita sufficiente a garantire la propria salute,"

Presentazioni simili


Annunci Google