La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Apparato Respiratorio Prof.ssa Rosaria Sorace Semeiotica Medica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Apparato Respiratorio Prof.ssa Rosaria Sorace Semeiotica Medica."— Transcript della presentazione:

1 Apparato Respiratorio Prof.ssa Rosaria Sorace Semeiotica Medica

2 APPARATO RESPIRATORIO Bradipnea:di 20 atti respiratori al minuto Iperpnea: respirazione profonda che attiva i muscoli respiratori accessori Dispnea: può essere inspiratoria,espiratoria,mista è un sintomo e solo in alcuni casi può diventare un segno obiettivo. Rappresenta uno squilibrio tra la richiesta di ventilazione e la capacità di risposta ventilatoria.Viene descritta come sensazione sgradevole e/o penosa di difficoltà respiratoria.

3 Palpazione: considera lelasticità delle basi polmonari e il fremito vocale tattile, dato dalla vibrazione delle corde vocali, che è ridotto quando il mezzo è disomogeneo,per esempio quando cè liquido pleurico,è trasmesso meglio quando si ha un addensameto parenchimale, per esempio nella fibrosi polmonare dove il contenuto aereo si riduce. Palpazione: considera lelasticità delle basi polmonari e il fremito vocale tattile, dato dalla vibrazione delle corde vocali, che è ridotto quando il mezzo è disomogeneo,per esempio quando cè liquido pleurico,è trasmesso meglio quando si ha un addensameto parenchimale, per esempio nella fibrosi polmonare dove il contenuto aereo si riduce. Percussione: ha due obiettivi, la delimitazione delle basi e degli apici e la comparazione dei suoni. Il suono è in relazione al contenuto aereo, solido o liquido.Se il contenuto aereo è maggiore il suono è iperfonetico, se è minore sarà ipofonetico, se il rapporto è normale si avrà il suono chiaro polmonare. Percussione: ha due obiettivi, la delimitazione delle basi e degli apici e la comparazione dei suoni. Il suono è in relazione al contenuto aereo, solido o liquido.Se il contenuto aereo è maggiore il suono è iperfonetico, se è minore sarà ipofonetico, se il rapporto è normale si avrà il suono chiaro polmonare.

4 APPARATO RESPIRATORIO Il suono iperfonetico può arrivare al timpanismo, se si crea una condizione simile allampolla gastrica, molta aria e pareti in tensione. Suono chiaro non timpanico: campo polmonare normale Suono chiaro timpanico: pneumotorace, cavità Suono ottuso non timpanico: versamento pleurico, addensamento polmonare con bronchi occlusi Suono ottuso timpanico: aria in una cavità chiusa delimitata. La trasmissione della voce parlata è uguale al soffio bronchiale in sedi in cui non dovrebbe essere.

5 Ronchi: sono rumori secchi che possono essere prodotti dallaria che attraversa bronchi medi edi piccolo calibro ristretti. Ronchi: sono rumori secchi che possono essere prodotti dallaria che attraversa bronchi medi edi piccolo calibro ristretti. Rantoli: laria incontra un mezzo liquido, un essudato, un trasudato. Possono essere a grosse, medie e piccole bolle.A grosse e medie bolle si parla di rantolo gorgogliante,tipico delledema polmonare.I rantoli possono essere consonanti quando il tessuto polmonare che circonda larea di essudazione è compatto: il rantolo è musicale per esempio nella broncopolmonite.Crepitanti quando somigliano ad un crepitio,al fruscio dei capelli strofinati fra le dita, si producono in sede alveolare. Rantoli: laria incontra un mezzo liquido, un essudato, un trasudato. Possono essere a grosse, medie e piccole bolle.A grosse e medie bolle si parla di rantolo gorgogliante,tipico delledema polmonare.I rantoli possono essere consonanti quando il tessuto polmonare che circonda larea di essudazione è compatto: il rantolo è musicale per esempio nella broncopolmonite.Crepitanti quando somigliano ad un crepitio,al fruscio dei capelli strofinati fra le dita, si producono in sede alveolare.

6 APPARATO RESPIRATORIO I rantoli crepitanti si ascoltano alle basi polmonari quando cè una congestione,una stasi polmonare. Sfregamenti pleurici: sono prodotti dallattritodei due foglietti pleurici.Si producono in base ai movimenti della gabbia toracica, non sono modificabili dai colpi di tosse.

7 Versamenti pleurici: FVT abolito o ridotto, suono plessico ottuso,MV assente, sfregamenti pleurici,di risoluzione e/o esiti. Atelettasia con ostruzione bronchiale: FVT abolito/ridotto,non passa aria,suono plessico ottuso,ipofonetico, MV assente. Atelettasia senza ostruzione bronchiale: FVT aumentato, suono plessico ottuso,soffio bronchiale,eventuale reperto di rantoli. Enfisema polmonare: FVTridotto,suono iperfonetico, MV ridotto,eventuale reperto di ronchi con prolungamento dellespirazione. SEGNI FISICI DI PATOLOGIE RESPIRATORIE

8 Pneumotorace: varie cause, trauma, TBC,non cè aria,FVT abolito,suono plessico timpanico MV assente. Pneumotorace: varie cause, trauma, TBC,non cè aria,FVT abolito,suono plessico timpanico MV assente. Obiettività fisica di una pleurite: ottusità il cui margine superiore è obliquo ascendente verso il cavo ascellare linea di Damoiseau-Ellis.Il trasudato invece è rettilineo dal cavo ascellare alla colonna.Nellarea compresa tra la linea di D.E. e la linea vertebrale si forma un triangolo detto diGarland in cui cè una risonanza iperfonetica e timpanica. Obiettività fisica di una pleurite: ottusità il cui margine superiore è obliquo ascendente verso il cavo ascellare linea di Damoiseau-Ellis.Il trasudato invece è rettilineo dal cavo ascellare alla colonna.Nellarea compresa tra la linea di D.E. e la linea vertebrale si forma un triangolo detto diGarland in cui cè una risonanza iperfonetica e timpanica. Polmonite lobare: ci sarà alla palpazione FVT aumentato alla percussione suono ottuso. Polmonite lobare: ci sarà alla palpazione FVT aumentato alla percussione suono ottuso.

9 APPARATO RESPIRATORIO Pneumotorace: assenza di FVT alla percussione suono iperfonetico e MV abolito. I sintomi respiratori più frequenti sono: tosse,espettorato, emoftoe,dolore toracico, dispnea, cianosi, disfonia. La tosse, che è un riflesso, può essere secca per flogosi delle prime vie aeree (faringite, tracheite, laringite)o grassa e si accompagna allespettorato( nella pleurite non essudatizia, congestione polmonare per es. nel cardiopatico. Espettorato: può essere sieroso, mucoso, emorragico, mucopurulento, purulento franco.

10 Emoftoe: emissione di sangue dalle vie respiratorie sottoglottidee Emottisi: sangue emesso con la tosse, il sangue è areato, è rosso arterializzato perché attraversando i bronchi si è mescolato allaria; è schiumoso, può dare solo striature di sangue. Disfonia: per anomalia delle corde vocali Bronchite cronica: processo infettivo cronico caratterizzato da aumento delle secrezioni bronchiali con tosse ed espettorato per almeno tre mesi allanno,e da almeno due anni consecutivi, con o senza impegno ostruttivo delle vie aere.Nellostruttiva cè un impegno broncospastico.

11 Enfisema polmonare: può far seguito a broncopatia cronica ostruttiva o può essere dovuto allinvecchiamento, senza bronco ostruzione, per distruzione dei setti alveolari. La bronchite cronica ostruttiva enfisematosa è la causa più frequente di insufficienza respiratoria.

12 Diagnostica radiologica Emogasanalisi Spirometria Esame dellespettorato Toracentesi Esame del liquido pleurico Scintigrafia polmonare TAC ed AngioTAC polmonare Broncoscopia Indagini bioptiche Test cutanei e sierologici (per patologie allergiche)

13 SPIROMETRIA: può essere STATICA quando misura volumi statici quali volume corrente, volume di riserva inspiratoria ed espiratoria ecc. DINAMICA distingue le forme ostruttive dalle restrittive Indice di Tiffenaut rapporto tra VEMS e capacità vitale. Nelle forme restrittive si riduce la capacità vitale, ma anche il volume espiratorio max al secondo, quindi lindice resta invariato.Nelle forme ostruttive si riduce il volume espiratorio ma non la capacità vitale.

14 VC (Volume corrente): volume di aria espirata ed inspirata CV (capacità vitale): volume di aria espirata dopo una inspirazione massimale VR (volume residuo): aria contenuta nei polmoni dopo una espirazione forzata CPT (capacità polmonare totale): aria contenuta nei polmoni dopo una inspirazione massimale VRE, VRI, CFR (VRE+VRI) VOLUMI POLMONARI STATICI

15 CVF ( capacità vitale forzata): volume di aria espirata rapidamente dopo inspirazione massimale VEMS (volume espiratorio massimo al secondo): aria espirata rapidamente in un secondo dopo inspirazione massimale VEMS/CVF% (indice di Tiffeneau) VOLUMI POLMONARI DINAMICI

16 FEF (massimo flusso espiratorio espiratorio medio tra il 25 E 75% della CVF, capacità vitale forzata): volume di aria espirata in un secondo tra il 25 e 75% della CVF FEF (massimo flusso espiratorio espiratorio medio tra il 25 E 75% della CVF, capacità vitale forzata): volume di aria espirata in un secondo tra il 25 e 75% della CVF FEV 50 (massimo flusso espiratorio al 50% della CVF): volume di aria espirata in un secondo al 50% della CVF FEV 50 (massimo flusso espiratorio al 50% della CVF): volume di aria espirata in un secondo al 50% della CVF FEV 25 ( massimo flusso espiratorio al 25% della CVF): volume di aria espirata in un secondo al 25% della CVF FEV 25 ( massimo flusso espiratorio al 25% della CVF): volume di aria espirata in un secondo al 25% della CVF APPARATO RESPIRATORIO FLUSSI ESPIRATORI FORZATI

17 Gli strumenti utilizzati per misurare i volumi polmonari appartengono a due classi : quelli che misurano i volumi (spirometri) e quelli che rilevano i flussi e da essi derivano i volumi (pneumotacografi) Gli strumenti utilizzati per misurare i volumi polmonari appartengono a due classi : quelli che misurano i volumi (spirometri) e quelli che rilevano i flussi e da essi derivano i volumi (pneumotacografi)

18 Asma bronchiale: iperattività della mucosa bronchiale di tipo secretorio, ma anche mioreattivo; è compromessa la fase espiratoria Bronchite cronica: può essere reversibile od ostruttiva con enfisema Neoplasie o stenosi delle vie aeree superiori. Lenfisema primitivo: ha come origine una lesione dei setti e viene considerata una patologia ostruttiva, in quanto la distruzione dei setti porta ad una minore elasticità che compromette lespirazione, ma non cè ostruzione. APPARATO RESPIRATORIO ALTERAZIONI OSTRUTTIVE

19 Penumopatie come polmoniti, neoplasie Compressione del parenchima polmonare come pnumtorace, neoplasie versamenti pleurici Obliterazione dello spazio alveolare come edema polmonare Alterazione della gabbia toracica come cifoscoliosi ALTERAZIONI RESTRITTIVE (il tessuto areato viene sostituito da uno non areato)

20 Esposizione ad irritanti chimici Silicosi, pneumoconiosi dei minatori Broncopneumopatia ostruttiva complicata da polmonite o da scompenso cardiaco congestizio Bronchiectasie Asma, bronchite o bolle enfisematose complicanti una pneumopatia restrittiva (tubercolosi, cifoscoliosi) APPARATO RESPIRATORIO ALTERAZIONI DI TIPO MISTO

21 Esame batteriologico dellespettorato, per la diagnosi eziologica di qualsiasi infezione respiratoria (espettorato, broncoaspirato, liquido pleurico ecc.) Esame citologico dellespettorato Esame chimico-fisico, citologico e batteriologico del liquido pleurico e indicato nella fase diagnostica delletiologia di una pleurite

22 Il BAL può fornire indicazioni sui processi infiammatori e immunitari del distretto bronchiale e dello studio della patologia interstiziale del polmone, nelle forme periferiche di neoplasia polmonare e nelle linfangiti carcinomatose, inoltre è un utile ausilio diagnosico nelle pnumopatieassociate alle infezioni da virus HIV. Il BAL può fornire indicazioni sui processi infiammatori e immunitari del distretto bronchiale e dello studio della patologia interstiziale del polmone, nelle forme periferiche di neoplasia polmonare e nelle linfangiti carcinomatose, inoltre è un utile ausilio diagnosico nelle pnumopatieassociate alle infezioni da virus HIV. APPARATO RESPIRATORIO ESAME DEL LAVAGGIO BRONCOALVEOLARE (BAL)

23 Iperdistensione alveolare; vasocostrizione alveolare aggravato da ipercapnia,fattori anatomici e funzionali si sommano e danno aumento delle resistenze precapillari polmonari quindi ipertensione arteriosa polmonare e ipertrofia ventricolare destra. Iperdistensione alveolare; vasocostrizione alveolare aggravato da ipercapnia,fattori anatomici e funzionali si sommano e danno aumento delle resistenze precapillari polmonari quindi ipertensione arteriosa polmonare e ipertrofia ventricolare destra. APPARATO RESPIRATORIO CUORE POLMONARE CRONICO

24 Cardiopatia polmonare cronica, valutazione diagnostica Anamnesi e visita clinica Xgrafia del torace in PA e LL Spirometria Emogasanalisi arteriosa ECG Ecocardiogramma Esame emocromo citometrico


Scaricare ppt "Apparato Respiratorio Prof.ssa Rosaria Sorace Semeiotica Medica."

Presentazioni simili


Annunci Google