La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

EMODIALISI QUOTIDIANA 1972 Bonomini – Proceedings EDTA 1983 Buoncristiani – Am Soc Artif Intern Organs 1988 Buoncristiani – Kidney Int 1989 Buoncristiani.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "EMODIALISI QUOTIDIANA 1972 Bonomini – Proceedings EDTA 1983 Buoncristiani – Am Soc Artif Intern Organs 1988 Buoncristiani – Kidney Int 1989 Buoncristiani."— Transcript della presentazione:

1 EMODIALISI QUOTIDIANA 1972 Bonomini – Proceedings EDTA 1983 Buoncristiani – Am Soc Artif Intern Organs 1988 Buoncristiani – Kidney Int 1989 Buoncristiani – Int J Artif Organs 1998 Kooistra – NDT 1998 Galland – Am J Kidney Dis 1996 Buoncristiani – Contrib Nephrol 2001 Fagugli – Am J Kidney Dis

2 Rimozione di Urea in HD e Daily HD Buoncristiani U. TND 2002

3 Fosforemie Pre-Post Daily HD Lindsay RM. J Am Soc Nephrol 2003

4 Chelanti del Fosforo Lindsay RM. J Am Soc Nephrol 2003

5 Rimozione di Fosforo in HD e Daily HD Lindsay RM. J Am Soc Nephrol 2003

6 Dati Tecnici Daily HD Lindsay RM. Am J Kid Dis 2003

7 Pazienti EDD Quotidiana 5 pazienti: 4 M / 1 F 5 pazienti: 4 M / 1 F Età media 51.8±16 anni (range 30-68) Età media 51.8±16 anni (range 30-68) Età dialitica media 106 mesi (range 0-290) Età dialitica media 106 mesi (range 0-290) Periodo di osservazione 2521±1300 giorni (range ) Periodo di osservazione 2521±1300 giorni (range ) Emodialisi effettuate 10774: media 2155±1112 (range ) Emodialisi effettuate 10774: media 2155±1112 (range ) Sopravvivenza: 80% Sopravvivenza: 80% Ospedale San Giovanni Bosco Torino

8 Nefropatie di Base Pazienti Ospedale San Giovanni Bosco Torino

9 Fattori Comorbidi Pazienti Ospedale San Giovanni Bosco Torino

10 Accessi Vascolari Pazienti Ospedale San Giovanni Bosco Torino

11 Drop-OutDrop-Out 2 pazienti per trapianto renale dopo 704 e 1355 dialisi 2 pazienti per trapianto renale dopo 704 e 1355 dialisi 1 paziente deceduta per infarto mesenterico dopo 3055 dialisi 1 paziente deceduta per infarto mesenterico dopo 3055 dialisi Ospedale San Giovanni Bosco Torino

12 RicoveriRicoveri 10 ricoveri 0.7/1000 giorni/paziente Durata media 18±21 giorni Mediana 14 giorni Totale 89/12606 giorni Pazienti Ospedale San Giovanni Bosco Torino

13 Terapia Antiaggregante/Anticoagulante Ospedale San Giovanni Bosco Torino

14 Dati Tecnici Daily HHD BHD con filtro in polisulfone 1.8 m 2 BHD con filtro in polisulfone 1.8 m 2 Ritmo giornaliero 6/7 Ritmo giornaliero 6/7 Qb effettivo 300 ml/min Qb effettivo 300 ml/min Qd 500 ml/min Qd 500 ml/min Dialisato K 2 mmol/l, Ca 1.5 mmol/l Dialisato K 2 mmol/l, Ca 1.5 mmol/l Durata media 2.5 ore Durata media 2.5 ore Kt/V sett. ottenuto 5.69±0.87 (Casino) Kt/V sett. ottenuto 5.69±0.87 (Casino) Kt/Veq sett. ottenuto 5.02±0.78 (Casino) Kt/Veq sett. ottenuto 5.02±0.78 (Casino) Ospedale San Giovanni Bosco Torino

15 Emocromo in Daily HHD Emoglobina (gr/dl) Emoglobina (gr/dl) Media 11.2±0.4 Media 11.2±0.4 Ematocrito (%) Ematocrito (%) Medio 34.6±2.3 Medio 34.6±2.3 rHuEPO 73.3±75.5 U/Kg/sett Ospedale San Giovanni Bosco Torino

16 Prodotto Ca/P Calcemia (mEq/l) Calcemia (mEq/l) Media 4.7±0.2 Media 4.7±0.2 Vit. D os 20% Vit. D os 20% Fosforemia (mg%) Fosforemia (mg%) Media 4.2±1.1 Media 4.2±1.1 Sevelamer 20% Sevelamer 20% (1 pz 4.8 gr/die) (1 pz 4.8 gr/die) Prodotto Ca/P 39.9±11.2 PTHi (mediano) 187 pg/l Ospedale San Giovanni Bosco Torino

17 Pressione Arteriosa (inizio) Sistolica (mmHg) Sistolica (mmHg) Media 130±14 Media 130±14 Diastolica (mmHg) Diastolica (mmHg) Media 79±12 Media 79±12 MAP media 96±12 Pulse pressure 51±10 Farmaci antipertensivi Senza terapia 40% Monoterapia 20% Ospedale San Giovanni Bosco Torino

18 Pressione Arteriosa (fine) Sistolica (mmHg) Sistolica (mmHg) Media 119±13 Media 119±13 Diastolica (mmHg) Diastolica (mmHg) Media 73±10 Media 73±10 MAP media 88±10 Pulse pressure 46±9 Delta peso 1.9±0.4 Kg Ospedale San Giovanni Bosco Torino

19 Parametri Nutrizionali BMI23.9±5.5 BMI23.9±5.5 Proteine totali 7.4±0.6 gr/dl Proteine totali 7.4±0.6 gr/dl Albumina4.4±0.5 gr/dl Albumina4.4±0.5 gr/dl Colesterolo205±29 mg/dl Colesterolo205±29 mg/dl Transferrina252±64 mg/dl Transferrina252±64 mg/dl PCR0.5±0.3 mg/dl PCR0.5±0.3 mg/dl Ospedale San Giovanni Bosco Torino

20 Conclusioni Daily HHD La dialisi quotidiana si è dimostrata efficace nel controllare la crasi eritrocitaria, il bilancio CaxP, la pressione arteriosa con minor impiego di farmaci Garantisce una ottima stabilità emodinamica anche in pazienti cardiopatici Come la dialisi notturna lunga, rappresenta una valida alternativa a tecniche convettive ben più costose Effettuata a domicilio è particolarmente gradita ai pazienti che lavorano Sarebbe auspicabile una maggior sensibilizzazione a livello regionale al fine di permettere una maggiore diffusione di queste tecniche

21 Emodialisi domiciliare Collaborazione con Servizio di Psicologia La Direzione Generale dellASL 4 negli ultimi anni ha cercato di potenziare i servizi domiciliari (ADI, comunità psichiatriche) Perché noi che abbiamo iniziato per primi riusciamo ad avviare così pochi pazienti a trattamenti come lEDD e la DP, in cui crediamo fermamente? In collaborazione con il Servizio di Psicologia, diretto dal Dr. Marco Bellagamba, è stata avviata unindagine conoscitiva per cercare di approfondire il tema Ospedale San Giovanni Bosco Torino

22 Dialisi domiciliare Collaborazione con Servizio di Psicologia Abbiamo selezionato tra i pazienti in trattamento sostitutivo per ESRD disponibili a rispondere a un breve questionario: Pazienti in trattamento domiciliare (EDD o DP) DOM Pazienti potenzialmente avviabili al trattamento domiciliare allesordio della malattia POT DOM Pazienti precedentemente in dialisi domiciliare (EDD o DP) EX DOM Assieme ai pazienti abbiamo selezionato anche i familiari Ospedale San Giovanni Bosco Torino PAZIENTIFAMILIARITOTALE EX DOM POT DOM DOM TOTALE

23 Dialisi Domiciliare Collaborazione con Servizio di Psicologia E stato informato della possibilità di eseguire la dialisi domiciliare? Ospedale San Giovanni Bosco Torino Chi le ha fornito le informazioni?

24 Dialisi domiciliare Collaborazione con Servizio di Psicologia Le informazioni erano esaurienti? Ospedale San Giovanni Bosco Torino

25 Dialisi domiciliare Collaborazione con Servizio di Psicologia Reputa il suo domicilio idoneo? Ospedale San Giovanni Bosco Torino (Familiare) Pensa che la dialisi al domicilio sia adatta per voi?

26 Dialisi domiciliare Collaborazione con Servizio di Psicologia Conclusioni preliminari I pazienti sono stati informati Le informazioni sono prevalentemente fornite dal medico Un elevato numero di pazienti potenzialmente idonei al trattamento domiciliare riferisce di non avere un domicilio idoneo Nei pazienti potenzialmente idonei al trattamento domiciliare il giudizio del familiare sembra avere un peso elevato Ospedale San Giovanni Bosco Torino Abbiamo informato Informa prevalente- mente il medico Non abbiamo forzato nessuno E verosimile che molti pazienti non abbiano domicilio idoneo

27 Dialisi domiciliare Collaborazione con Servizio di Psicologia Progetti Continuiamo a informare Coinvolgiamo gli infermieri Coinvolgiamo i medici di base per informare e inviare precocemente al nefrologo Un elevato numero di pazienti potenzialmente idonei al trattamento domiciliare riferisce di non avere un domicilio idoneo Soprattutto dai colloqui effettuati nel corso della raccolta dei questionari sono emerse problematiche psicologiche a livello familiare, soprattutto nellambito dellaccettazione della malattia Ospedale San Giovanni Bosco Torino Progetto di incontro mensile per informare precocemente i pazienti su ESRD e trattamento coinvolgendo IP, psicologi e medici Potenziamento della collaborazione con gli psicologi Forniamo consulenza per valutare reale non idoneità del domicilio Corsi di formazione per medici di medicina generale Partecipazione degli IP alle visite in Amb. IRC

28 Dialisi domiciliare Perché lEDD è in riduzione allora? Mancanza della forte motivazione legata alla carenza di posti dialisi e di centri dialisi presente negli anni 70 Modificazioni della composizione della famiglia (nuclei familiari più piccoli, maggiore tasso di occupazione femminile) Migliore trattamento delle malattie infettive e glomerulonefriti, con netta riduzione della GNC come causa di ESRD e riduzione del numero di pazienti giovani senza fattori comorbidi Elevata competizione con altri trattamenti un tempo meno diffusi Trapianto oggetto di politica molto aggressiva nella nostra realtà (allospedale San Giovanni Bosco 150 trapiantati, 200 HD + DP) Dialisi peritoneale Dialisi notturna Ospedale San Giovanni Bosco Torino

29 Un Ringraziamento a Tutto lo Staff Medico e Infermieristico..

30 …e in Particolare allInfermiera dellEmodialisi Domiciliare Tiziana Miniscalco

31 Link utili tmlhttp://www.nefrologia.unito.it/didatticafrontale/librievideo/libri_Ipg.h tml (libro/intervista sul Prof. Vercellone)

32 Kt/V Ottimale in Dialisi Quotidiana

33


Scaricare ppt "EMODIALISI QUOTIDIANA 1972 Bonomini – Proceedings EDTA 1983 Buoncristiani – Am Soc Artif Intern Organs 1988 Buoncristiani – Kidney Int 1989 Buoncristiani."

Presentazioni simili


Annunci Google