La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1/13. 2/13 FONTI RINNOVABILI Si dicono quelle fonti che si riproducono naturalmente (fenomeni) o che si possono riprodurre in tempi brevi. Le fonti di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1/13. 2/13 FONTI RINNOVABILI Si dicono quelle fonti che si riproducono naturalmente (fenomeni) o che si possono riprodurre in tempi brevi. Le fonti di."— Transcript della presentazione:

1 1/13

2 2/13 FONTI RINNOVABILI Si dicono quelle fonti che si riproducono naturalmente (fenomeni) o che si possono riprodurre in tempi brevi. Le fonti di energia sono sostanze e fenomeni naturali che luomo utilizza per ottenere diverse forme di energia. Vengono dette fonti primarie, se usate direttamente oppure fonti secondarie se devono subire trasformazioni. FONTI ESAURIBILI Si dicono quelle fonti che una volta consumate, per poter averle nuovamente a disposizione, sarebbe necessario un lunghissimo periodo di tempo. CARBONE PETROLIO METANO URANIO SOLE ACQUA VENTO GEOTERMIE MAREE BIOMASSE

3 POZZO VERTICALE CARBONE FRESA GALLERIA IN ORIZZONTALE ESCAVAZIONI LATERALI 3/13 ORIGINE Il CARBONE, combustibile di origine VEGETALE, si è formato circa 200 milioni di anni fa dalla decomposizione (carbonizzazione) di resti vegetali in assenza di ossigeno. In base al contenuto di carbonio, in ordine crescente, il carbone si distingue in: 1- TORBA2- LIGNITE 3- LITANTRACE4- ANTRACITE ESTRAZIONE Le miniere di carbone possono essere a CIELO APERTO, cioè in superficie, o SOTTERRANEE.

4 4/13 LAVORAZIONI ED USI VANTAGGI: grandi quantità disponibili in diverse aree del pianeta, costo generalmente basso. SVANTAGGI: combustibile solido, trasporto difficoltoso, esauribile e molto inquinante per laria. Il carbone viene utilizzato direttamente come COMBUSTIBILE per usi energetici. Mediante il processo della DISTILLAZIONE SECCA, si ottiene GAS di CITTÁ, COKE METALLURGICO, OLIO E CATRAME. Da questi ultimi due prodotti, per ulteriori distillazioni, si ottengono prodotti chimici impiegati per la fabbricazione di COLORANTI ed ESPLOSIVI.

5 5/13 ORIGINE Il PETROLIO è una miscela liquida di idrocarburi derivata dalla decomposizione di sostanze organiche, microrganismi marini, insieme a sedimenti minerali ad opera di batteri anaerobici. RICERCA DEI GIACIMENTI La ricerca dei giacimenti petroliferi si effettua medianti i seguenti metodi: 1.AEROFOTOGRAMMETRIA; 2.PROSPEZIONE GEOLOGICA e CAROTAGGIO; 3.PROSPEZIONE SISMICA.

6 6/13 ESTRAZIONE e TRASPORTO Lestrazione ha inizio con la TRIVELLAZIONE del pozzo mediante una SONDA, costituita da una colonna di aste cave di acciaio alla cui estremità è collocato uno specifico scalpello. Durante la trivellazione viene immesso fango liquido per raffreddare le punte e per portare in superficie i detriti delle perforazioni. Una volta estratto, il petrolio, viene inviato mediante OLEODOTTI (pipeline) nei centri di stoccaggio da cui sempre con oleodotti o NAVI CISTERNA viene trasportato nelle RAFFINERIE. DERRICK ASTA DI TRIVELLAZIONE PROSPEZIONE SISMICA PIATTAFORMA MARINA OLEODOTTO

7 7/13 LAVORAZIONI ED USI Nelle RAFFINERIE avviene la principale lavorazione, la DISTILLAZIONE FRAZIONATA, che permette di ottenere OLII PESANTI, GASOLIO, NAFTA, DIVERSI TIPI di BENZINE e Gas. Gli ultimi due derivati, sottoposti ad altre trattamenti quali il REFORMING e il CRAKING si producono benzine, gasolio e cherosene per i mezzi di trasporto. VANTAGGI: buon potere calorifico e materia prima per carburanti e materiali sintetici. SVANTAGGI: limitate riserve concentrate in poche aree, costo variabile, esauribile e molto inquinante per laria.

8 8/13 Il METANO, CH 4, è il più semplice degli idrocarburi. È un gas incolore ed inodore che si è formato per digestione anaerobica di residui organici. LESTRAZIONE è simile a quella del petrolio e per lo stoccaggio ed il TRASPORTO si ricorre a GASDOTTI o METANODOTTI. Trova molti usi in ambito domestico, nelle industrie e nellautotrazione. VANTAGGI: buon potere calorifico e minore inquinamento atmosferico. SVANTAGGI: costo variabile, esauribile e necessita di una rete di distribuzione.

9 9/13 LURANIO è un metallo bianco argenteo, ad elevato peso specifico che presenta la caratteristica di emettere di emettere radiazioni. LUranio 235 può essere sottoposto a FISSIONE NUCLEARE che produce una grande quantità di energia termica. LUranio per essere utilizzato come combustibile deve essere sottoposto al processo di ARRICCHIMENTO. LUranio viene usato per il funzionamento delle centrali nucleari, per la propulsione nucleare, in medicina e purtroppo anche per la fabbricazione di terribili ordigni. VANTAGGI: produce grandi quantità di energia, non emette anidride carbonica. SVANTAGGI: fonte esauribile, pericoloso per la salute, problema smaltimento delle scorie.

10 10/13 SOLE, fonte primaria che fornisce energia radiante ed è alla base di fenomeni come il vento e la pioggia. Non inquina nessun elemento del pianeta. VENTO, masse daria che si spostano per la variazione della pressione atmosferica. Non inquina nessun elemento del pianeta ma non tutte le aree geografiche sono adatte. ACQUA, fonte primaria molto diffusa ma non equamente distribuita. Non inquina nessun elemento del pianeta. Le MAREE sono movimenti di grandi flussi dacqua dovuti allattrazione lunare. SOLE VENTO ACQUA

11 11/13 GEOTERMIE, forniscono calore proveniente dalle profondità della Terra. È una fonte poco inquinante ma presente solo in particolari aree geografiche. BIOMASSE, fonti di origine vegetale quali il LEGNO, CEREALI, SCARTI AGRICOLI, RIFIUTI ORGANICI. Generalmente soddisfano i fabbisogni energetici locali. LEGNO BIOGAS BIOCARBURANTI MAGMA ACQUA FREDDA VAPORE

12 12/13 TORRE SOLARE Corrente daria riscaldata da pannelli solari sfruttata per la produzione di energia elettrica. Reattore a fusione nucleare, ancora in fase di sperimentazione, per la produzione di energia elettrica. FUSIONE NUCLEARE Generatore eolico collocato sotto il mare che sfrutta le correnti marine. MULINO SOTTOMARINO Conversione dellenergia chimica dellIDROGENO in calore e/o in elettricità. La produzione di idrogeno risulta ancora troppo costosa. CELLE A COMBUSTIBILE

13 13/13 Una nuova fonte non esistente in natura ma a cui tutti i cittadini possono attingere è il RISPARMIO ENERGETICO. Senza sacrifici possiamo utilizzare in modo sostenibile le risorse energetiche ed ambientali. Ecco di seguito comportamenti per risparmiare energia e produrre meno inquinamento, rispettando lambiente. 1.Isolare correttamente le abitazioni; 2.Regolare limpianto di riscaldamento sui 20°; 3.Sostituire i vecchi elettrodomestici con quelli ad alta efficienza energetica; 4.Usare solo lampade che consentono un basso consumo energetico; 5.Installare pannelli termici o fotovoltaici; 6.……… Completa tu con tanti altri comportamenti quotidiani che contribuiscono a risparmiare energia!


Scaricare ppt "1/13. 2/13 FONTI RINNOVABILI Si dicono quelle fonti che si riproducono naturalmente (fenomeni) o che si possono riprodurre in tempi brevi. Le fonti di."

Presentazioni simili


Annunci Google