La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 ABITAZIONE APPARTAMENTO. 2 IERI E OGGI Centanni fa: cucina, sala da pranzo e soggiorno Oggi: lopen space a tre zone.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 ABITAZIONE APPARTAMENTO. 2 IERI E OGGI Centanni fa: cucina, sala da pranzo e soggiorno Oggi: lopen space a tre zone."— Transcript della presentazione:

1 1 ABITAZIONE APPARTAMENTO

2 2 IERI E OGGI Centanni fa: cucina, sala da pranzo e soggiorno Oggi: lopen space a tre zone

3 3 Cosè una stanza Sezione della stanza Pianta della stanza Tipi di stanza e locali (classificazione) Misuriamo i mobili di cucina

4 4 Sezione della stanza Altezza stanza: laltezza minima è 2,70 m. Altezza porta: laltezza standard è di 2,10 m. Altezza finestra: laltezza del davanzale è di 90 cm.

5 5 Pianta della stanza Superficie: la camera misura 3,30 x 4,30 m e ha quindi una superficie di circa 14 m². Porta: è larga 80 cm. Finestra: è larga circa 120 cm; lo sguancio ai due lati della finestra favorisce lapertura delle ante. Mazzetta per larmadio: serve per sistemare larmadio senza intralciare il percorso.

6 6 Misuriamo i mobili di cucina Sedia: la seduta è alta 45 cm circa. Tavolo: altezza 75 cm circa. Mobile da cucina: altezza 90 cm circa. Pensile da cucina: altezza 140/175 cm circa.

7 7 Tipi di stanza e locali (classificazione) Stanza Una stanza è un locale con finestra, unaltezza di almeno 2,70 m ed una superficie minima nelle camere da letto di: - 9 m² per una persona; - 14 m² per due. Cucina Gli spazi per la cottura dei cibi possono essere di tre tipi: - la cucina è una stanza con finestra e almeno 9 m² di superficie; - il cucinotto è uno spazio autonomo, annesso a una stanza; - langolo cottura è uno spazio ricavato in un locale più grande. Bagno Deve avere la finestra ( o la ventilazione forzata), una superficie minima di 2,5 m² e altezza minima di 2,40 m.. Accessori Sono vani con altezza minima di 2,40 m, suddivisi in: spazi di collegamento (ingresso, corridoio, scale interne) e spazi di deposito (ripostiglio, dispensa, guardaroba).

8 8 Tipi di appartamento Monolocale Bilocale Quattro stanze (taglio tradizionale) Quattro stanze (taglio moderno)

9 9 Monolocale Monolocale di 26 m² E un mini-appartamento con una sola finestra: - la zona ingresso è un corridoio con armadio a muro e bagno a ventilazione forzata; - la stanza ha langolo cottura e accanto il tavolo da pranzo. La zona soggiorno è vicina alla finestra, con il divano letto di fronte alla libreria e un tavolo sotto la finestra.

10 10 Bilocale Bilocale di 45 m² E un piccolo appartamento con tre finestre diviso in orizzontale in zona giorno e zona notte: - la zona giorno è un grande spazio con due finestre; a sinistra cè il cucinotto e la zona pranzo, a destra cè la zona soggiorno; - la zona notte ha la camera matrimoniale, lingresso e il bagno.

11 11 Quattro stanze (taglio tradizionale) Appartamento di 80 m² (taglio tradizionale) La divisione giorno-notte è realizzata dal corridoio centrale: - la zona giorno ha come centro il corridoio di ingresso, con cucina a destra e soggiorno-pranzo a sinistra; - la zona notte ha come centro il secondo ingresso, con una camera a destra e una a sinistra (oltre al bagno).

12 12 Quattro stanze (taglio moderno) Appartamento di 80 m² (taglio moderno) La divisione giorno-notte è fatta con un taglio verticale: - la zona giorno ha il cucinotto senza finestra che fronteggia la zona pranzo; la zona soggiorno è grandissima e partecipa anche dello spazio di ingresso; - la zona notte ha il bagno senza finestra, una camera molto lunga e una camera matrimoniale.

13 13 Impianto idrico e riscaldamento Impianto idrico e sanitario Impianto di riscaldamento Impianto solare termico (circuito aperto) Impianto solare termico (circuito chiuso)

14 14 Impianto idrico e sanitario Impianto idrico: lacqua potabile arriva dal marciapiede con il tubo dellacquedotto. Da qui parte il tubo montante del condominio con le derivazioni per ogni appartamento. Dal contatore partono i tubi dellacqua fredda e dallo scaldabagno quelli dellacqua calda. Impianto sanitario: lacqua raccolta dagli apparecchi sanitari scende nel tubo di scarico, poi nella colonna di scarico fino alla fognatura. Apparecchi sanitari: il foro di troppo pieno impedisce gli allagamenti, il sifone funziona da chiusura idraulica.

15 15 Impianto di riscaldamento Schema di impianto centralizzato: nella caldaia viene bruciato il combustibile; le fiamme riscaldano un tubo di ferro piegato a serpentina in cui circola acqua che si scalda rapidamente. I gas combusti salgono lungo la canna fumaria. Il tubo montante conduce lacqua calda in cima alledificio da dove partono i tubi che vanno ai radiatori dei singoli appartamenti. Lacqua ormai tiepida che esce dai radiatori confluisce nel tubo che la riporta alla caldaia.

16 16 Impianto solare termico (circuito aperto) Ogni pannello termico ha il suo serbatoio in cima dove si accumula lacqua calda. Lacqua fredda entra nel serbatoio dal basso, scende per pressione nel tubo che la porta al pannello solare, si riscalda e risale al serbatoio. A ogni giro si riscalda sempre più.

17 17 Impianto solare termico (circuito chiuso) La pompa fa circolare il fluido termovettore che entra nel pannello (dal basso), si riscalda al sole ed esce in alto, per andare alla cisterna dove gira nella serpentina e cede il calore allacqua. Poi il fluido fa un nuovo giro, a circuito chiuso. La caldaia ha un circuito indipendente, con la sua serpentina e la sua pompa di circolazione.

18 18 Impianti per lenergia Impianto elettrico Sicurezza dellimpianto elettrico Impianto del gas Sicurezza con gli apparecchi a gas I pericoli del gas

19 19 Impianto elettrico Allacciamento: dalla linea sotto il marciapiede parte una coppia di fili che va alle scatole di derivazione. Da ogni scatola parte una linea indipendente che sale fino a servire un singolo appartamento. Impianto domestico: la coppia di fili entra nellappartamento passando per linterruttore centrale che serve a isolare limpianto in caso di riparazioni. Dallinterruttore si diramano molte coppie di fili che entrano in ogni stanza e arrivano a tutte le prese e agli interruttori.

20 20 Sicurezza dellimpianto elettrico Interruttore salvavita: è un dispositivo molto sensibile che, nel momento stesso in cui stiamo per prendere la scossa, scatta immediatamente e isola tutto limpianto. Impianto di messa a terra: è un cavo di rame con guaina giallo-verde che parte dal foro centrale di ogni presa, scende lungo ledificio e termina su una piastra di rame sepolta nel terreno. In caso di correnti accidentali limpianto scarica la corrente direttamente sul terreno.

21 21 Impianto del gas Allacciamento: dalla condotta stradale parte il tubo di ferro di allacciamento che entra nella parte condominiale (cantina) e poi risale ledificio dallesterno. A ogni piano cè una derivazione che arriva fino al contatore di un appartamento. Impianto domestico: dal contatore parte il tubo dellappartamento che passa, di preferenza, vicino al soffitto per poi scendere agli apparecchi utilizzatori.

22 22 Sicurezza con gli apparecchi a gas La caldaia a gas va fatta pulire ogni due anni, insieme al controllo dei fumi. I fornelli vanno usati con queste precauzioni: - non dimenticare il rubinetto aperto o pentole al fuoco; - pulire i coperchi dei bruciatori; - sostituire il tubo di gomma ogni quattro anni. La griglia daerazione è obbligatoria per legge. Nel contatore, chiudere il rubinetto generale per assenze prolungate.

23 23 I pericoli del gas Tossicità Chi respira a lungo il metano può avere sensazione di malessere, nausea, perdita dei sensi; tuttavia se si interviene con tempestività, la persona si può riprendere senza danni. Nei casi estremi respirare il metano troppo a lungo può essere letale. Scoppio Lo scoppio può avvenire quando si verificano assieme tre condizioni: - situazione di ambiente chiuso; - quantità di metano dal 4% al 16% rispetto allaria; - scintilla che innesca lo scoppio. Fuga di gas Quando si avverte odore di gas è necessario: - spalancare le finestre; - non accendere la luce e non azionare campanelli elettrici; - individuare il punto di fuga, oppure chiudere il rubinetto del gas al contatore e chiamare un tecnico.


Scaricare ppt "1 ABITAZIONE APPARTAMENTO. 2 IERI E OGGI Centanni fa: cucina, sala da pranzo e soggiorno Oggi: lopen space a tre zone."

Presentazioni simili


Annunci Google