La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La logica contabile dei due documenti di sintesi CORSO DI RAGIONERIA GENERALE (A-D) Prof. Giuseppe Davide Caruso Corso di Laurea in Economia Aziendale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La logica contabile dei due documenti di sintesi CORSO DI RAGIONERIA GENERALE (A-D) Prof. Giuseppe Davide Caruso Corso di Laurea in Economia Aziendale."— Transcript della presentazione:

1 La logica contabile dei due documenti di sintesi CORSO DI RAGIONERIA GENERALE (A-D) Prof. Giuseppe Davide Caruso Corso di Laurea in Economia Aziendale

2 La logica dello stato patrimoniale Ridotto ai suoi elementi essenziali, lo stato patrimoniale è formato da due elenchi. Il primo è un elenco delle risorse che si trovano sotto il controllo dellazienda, ed è quindi un elenco di attività. Il secondo mostra la provenienza di tali attività, cioè lammontare delle fonti da cui limpresa ha ottenuto linsieme delle sue attività.

3 La logica dello stato patrimoniale Primo elencoSecondo elenco RisorseFonti AttivitàProvenienza ImpieghiImpegni Lo stato patrimoniale è un elenco di fonti, da cui tutto proviene, e un elenco di risorse, cioè di quanto di valore è sotto il controllo dellimpresa. Ne consegue che i totali dei due elenchi devono essere uguali (lo stato patrimoniale deve sempre essere in pareggio)

4 Un esempio chiarificatore 1. Allatto della costituzione, il proprietario conferisce allazienda un capitale di 100.000 Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Denaro in cassa100.000Capitale100.000

5 Un esempio chiarificatore 2. Lazienda prende a prestito 50.000 da una banca. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Denaro in cassa150.000Capitale100.000 Debiti v/banche50.000 150.000

6 Un esempio chiarificatore 3. Lazienda acquista un immobile per 50.000. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Immobile50.000Capitale100.000 Denaro in cassa100.000Debiti v/banche50.000 150.000

7 Un esempio chiarificatore 4. Lazienda acquista scorte di magazzino (beni da rivendere) per 45.000, pagando in contanti. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Immobile50.000Capitale100.000 Scorte di magazzino45.000Debiti v/banche50.000 Denaro in cassa55.000 150.000

8 Un esempio chiarificatore 5. Lazienda vende un terzo di tali scorte, in cambio di 35.000. I clienti si impegnano a pagare in un secondo momento. Valore totale delle scorte: 45.000 Valore totale delle scorte vendute: 15.000 Valore totale delle scorte rimaste: 30.000 Vendiamo per 35.000 beni che hanno un valore di 15.000 Ricavi Costi Utile 35.000 15.000 20.000

9 Un esempio chiarificatore 5. Lazienda vende un terzo di tali scorte, in cambio di 35.000. I clienti si impegnano a pagare in un secondo momento. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Immobile50.000Capitale100.000 Scorte di magazzino30.000Utili20.000 Crediti v/clienti35.000Debiti v/banche50.000 Denaro in cassa55.000 170.000

10 Un esempio chiarificatore 6. Lazienda paga in contanti i salari relativi al periodo di riferimento, per un ammontare di 4.000. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Immobile50.000Capitale100.000 Scorte di magazzino30.000Utili16.000 Crediti v/clienti35.000Debiti v/banche50.000 Denaro in cassa51.000 166.000

11 Un esempio chiarificatore 7. Lazienda riscuote 16.000 di crediti verso clienti. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Immobile50.000Capitale100.000 Scorte di magazzino30.000Utili16.000 Crediti v/clienti19.000Debiti v/banche50.000 Denaro in cassa67.000 166.000

12 Un esempio chiarificatore 8. Lazienda acquista ulteriori scorte di magazzino per 25.000, impegnandosi a pagare ai fornitori in un secondo momento. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Immobile50.000Capitale100.000 Scorte di magazzino55.000Utili16.000 Crediti v/clienti19.000Debiti v/banche50.000 Denaro in cassa67.000Debiti v/fornitori25.000 191.000

13 La logica del conto economico Ridotto ai suoi elementi essenziali, il conto economico è costituito da due elenchi. Il primo è un elenco delle risorse consumate nel corso del periodo di riferimento, ed è quindi un elenco di costi. Il secondo è un elenco delle fonti generate nel corso dello stesso periodo dalle operazioni di gestione, ed è quindi un elenco di ricavi.

14 Un esempio chiarificatore 1. Allatto della costituzione, il proprietario conferisce allazienda un capitale di 100.000 Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Denaro in cassa100.000Capitale100.000 Costi ()Ricavi () 00

15 Un esempio chiarificatore 2. Lazienda prende a prestito 50.000 da una banca. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Denaro in cassa150.000Capitale100.000 Debiti v/banche50.000 150.000 Costi ()Ricavi () 00

16 Un esempio chiarificatore 3. Lazienda acquista un immobile per 50.000. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Immobile50.000Capitale100.000 Denaro in cassa100.000Debiti v/banche50.000 150.000 Costi ()Ricavi () 00

17 Un esempio chiarificatore 4. Lazienda acquista scorte di magazzino (beni da rivendere) per 45.000, pagando in contanti. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Immobile50.000Capitale100.000 Scorte di magazzino45.000Debiti v/banche50.000 Denaro in cassa55.000 150.000 Costi ()Ricavi () 00

18 Un esempio chiarificatore 5. Lazienda vende un terzo di tali scorte, in cambio di 35.000. I clienti si impegnano a pagare in un secondo momento. Valore totale delle scorte: 45.000 Valore totale delle scorte vendute: 15.000 Valore totale delle scorte rimaste: 30.000 Vendiamo per 35.000 beni che hanno un valore di 15.000 Ricavi Costi Utile 35.000 15.000 20.000

19 Un esempio chiarificatore 5. Lazienda vende un terzo di tali scorte, in cambio di 35.000. I clienti si impegnano a pagare in un secondo momento. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Immobile50.000Capitale100.000 Scorte di magazzino30.000Debiti v/banche50.000 Crediti v/clienti35.000 Denaro in cassa55.000 170.000150.000 Costi ()Ricavi () Costo dei beni venduti 15.000Ricavi delle vendite35.000 15.00035.000

20 Un esempio chiarificatore 6. Lazienda paga in contanti i salari relativi al periodo di riferimento, per un ammontare di 4.000. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Immobile50.000Capitale100.000 Scorte di magazzino30.000Debiti v/banche50.000 Crediti v/clienti35.000 Denaro in cassa51.000 166.000150.000 Costi ()Ricavi () Costo dei beni venduti 15.000Ricavi delle vendite35.000 Salari4.000 19.00035.000

21 Un esempio chiarificatore 7. Lazienda riscuote 16.000 di crediti verso clienti. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Immobile50.000Capitale100.000 Scorte di magazzino30.000Debiti v/banche50.000 Crediti v/clienti19.000 Denaro in cassa67.000 166.000150.000 Costi ()Ricavi () Costo dei beni venduti 15.000Ricavi delle vendite35.000 Salari4.000 19.00035.000

22 Un esempio chiarificatore 8. Lazienda acquista ulteriori scorte di magazzino per 25.000, impegnandosi a pagare ai fornitori in un secondo momento. Risorse/impieghi ()Fonti/impegni () Immobile50.000Capitale100.000 Scorte di magazzino55.000Debiti v/banche50.000 Crediti v/clienti19.000Debiti v/fornitori25.000 Denaro in cassa67.000 191.000175.000 Costi ()Ricavi () Costo dei beni venduti 15.000Ricavi delle vendite35.000 Salari4.000 19.00035.000


Scaricare ppt "La logica contabile dei due documenti di sintesi CORSO DI RAGIONERIA GENERALE (A-D) Prof. Giuseppe Davide Caruso Corso di Laurea in Economia Aziendale."

Presentazioni simili


Annunci Google