La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le operazioni di finanziamento CORSO DI RAGIONERIA GENERALE (A-D) Prof. Giuseppe Davide Caruso Corso di Laurea in Economia Aziendale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le operazioni di finanziamento CORSO DI RAGIONERIA GENERALE (A-D) Prof. Giuseppe Davide Caruso Corso di Laurea in Economia Aziendale."— Transcript della presentazione:

1 Le operazioni di finanziamento CORSO DI RAGIONERIA GENERALE (A-D) Prof. Giuseppe Davide Caruso Corso di Laurea in Economia Aziendale

2 2 Lequilibrio finanziario Lequilibrio finanziario si realizza attraverso il bilanciamento tra i flussi in entrata e quelli in uscita, considerati in un determinato arco temporale. La necessità di garantire lequilibrio monetario-finanziario spinge lazienda a ricercare fonti di finanziamento che le permettano di soddisfare in ogni momento il fabbisogno finanziario.

3 3 Il capitale di credito può affluire allazienda sotto molteplici forme. Si distinguono: -debiti collegati a operazioni di prestito; -debiti collegati a negozi di fornitura. Sotto il profilo temporale, inoltre, si distinguono: finanziamenti a breve termine (rapporti di conto corrente, ricevute bancarie, effetti commerciali, ecc.); finanziamenti a medio-lungo termine (mutui passivi, prestiti obbligazionari, leasing, ecc.). Le possibili forme di finanziamento

4 4 Lapertura di credito in conto corrente è una forma di finanziamento a breve termine, attraverso la quale la banca concede credito allimpresa, fino ad un limite massimo detto fido. Il saldo passivo del conto non dovrà superare limporto del fido. I costi di questa operazione di finanziamento sono rappresentati da: la commissione bancaria di massimo scoperto, gli interessi passivi. I finanziamenti a breve termine * i rapporti di conto corrente *

5 5 DataContoD/AImporto dare Importo avere 12/04/08CassaD2.000,00 12/04/08Banca c/cA2.000,00 Il caso Il 02/04/2008 la nostra azienda ottiene unapertura di credito in conto corrente per 30.000. Il 12/04/2008 procede al primo prelevamento di 2.000. Alla fine di luglio riceve dalla banca lestratto conto che indica 220 per interessi passivi relativi al trimestre e 60 per commissioni. Rilevazione contabile al momento del prelevamento I finanziamenti a breve termine * i rapporti di conto corrente *

6 Cassa 2.000 Banca c/c 2.000 Impieghi ()Fonti () Cassa2.000Banca c/c2.000 Costi ()Ricavi () 00 I finanziamenti a breve termine * i rapporti di conto corrente *

7 7 DataContoD/AImporto dare Importo avere 31/07/08Banca c/cA280,00 31/07/08Interessi passiviD220,00 31/07/08Commissioni bancarieD60,00 Il caso Il 02/04/2008 la nostra azienda ottiene unapertura di credito in conto corrente per 30.000. Il 12/04/2008 procede al primo prelevamento di 2.000. Alla fine di luglio riceve dalla banca lestratto conto che indica 220 per interessi passivi relativi al trimestre e 60 per commissioni. Rilevazione contabile del pagamento di interessi e commissioni I finanziamenti a breve termine * i rapporti di conto corrente *

8 Cassa 2.000 Banca c/c 2.000 Impieghi ()Fonti () Cassa2.000Banca c/c2.280 2.0002.280 Costi ()Ricavi () Interessi passivi220 Commissioni bancarie60 2800 I finanziamenti a breve termine * i rapporti di conto corrente * 280 Interessi passivi 220 Commissioni banc. 60

9 9 Con il contratto di mutuo passivo lazienda riceve un finanziamento erogato da un istituto di credito autorizzato, sostenendo il costo relativo. Il finanziamento ha durata pluriennale. Il costo relativo al finanziamento si distingue in: Oneri per la contrazione del mutuo (comprendenti le commissioni, le spese di istruttoria, ecc.); Interessi passivi periodici I finanziamenti a medio/lungo termine * i mutui passivi *

10 DataVarContoD/AImporto dare Importo avere 31/01/08VFPBanca c/cD120.000 31/01/08VFNMutui passiviA120.000 10 Il caso Il 31/01/08 la nostra azienda stipula con una banca un contratto un mutuo di 120.000, decennale, al tasso annuo fisso del 7%. Gli oneri per contrazione mutuo ammontano ad 400. Le scadenze per il pagamento delle rate sono 31/01 – 31/07. La quota capitale rimborsata semestralmente è costante. Rilevazione contabile dellaccensione del mutuo I finanziamenti a medio/lungo termine * i mutui passivi *

11 Banca c/c Impieghi ()Fonti () Banca c/c120.000Mutui passivi120.000 Costi ()Ricavi () 00 120.000 Mutui passivi 120.000 I finanziamenti a medio/lungo termine * i mutui passivi *

12 12 Gli oneri per la contrazione del mutuo sono liquidati anticipatamente al momento dellaccensione del mutuo stesso. Essi costituiscono un costo pluriennale. DataVarContoD/AImporto dare Importo avere 31/01/08VENOneri per accensione mutui D400 31/01/08VFNBanca c/cA400 Rilevazione contabile degli oneri per contrazione mutuo I finanziamenti a medio/lungo termine * i mutui passivi *

13 Banca c/c Impieghi ()Fonti () Banca c/c119.600Mutui passivi120.000 Oneri per accensione mutui400 120.000 Costi ()Ricavi () 00 120.000 Mutui passivi 120.000 I finanziamenti a medio/lungo termine * i mutui passivi * 400 Oneri accens. mutui 400

14 14 Lazienda rimborsa il finanziamento secondo un piano graduale e periodico. La modalità più ricorrente prevede la restituzione tramite rate a periodicità costante, comprensive di: una quota di capitale che riduce il debito di finanziamento; una quota di interessi passivi; essi costituiscono costi di competenza dellesercizio a cui si riferiscono. R = C + I I finanziamenti a medio/lungo termine * i mutui passivi *

15 15 Le rate possono essere di due tipi: rate ad importo costante caratterizzate da una quota capitale crescente e una quota interessi decrescente rate ad importo decrescente caratterizzate da una quota capitale costante e una quota interessi decrescente I finanziamenti a medio/lungo termine * i mutui passivi *

16 16 Dati: Capitale preso a prestito: 120.000 Numero anni:10 Numero rate semestrali:20 Calcolo quota capitale: Quota costante (120.000 / 20) 6.000 Calcolo quota interessi: Tasso annuo:7% Tasso semestrale (7% / 2)3,5% Quota interessi prima rata (120.000 * 3,5%) 4.200 Quota interessi rate successive (debito residuo * 3,5%) I finanziamenti a medio/lungo termine * i mutui passivi * Calcolo extracontabile della rata

17 17 N. Rata (n) Quota capitale (C) Quota interessi (I = D n-1 * i) Rata totale (R = C + I) Debito residuo (D = D n-1 - C) 16.0004.20010.200114.000 26.0003.9909.990108.000 36.0003.7809.780102.000 46.0003.5709.57096.000 56.0003.3609.36090.000 66.0003.1509.15084.000 76.0002.9408.94078.000 86.0002.7308.73072.000 96.0002.5208.52066.000 106.0002.3108.31060.000 …….……… Stesura del piano di rimborso del mutuo I finanziamenti a medio/lungo termine * i mutui passivi *

18 18 Rilevazione contabile della prima rata DataVarContoD/AImporto dare Importo avere 31/07/08VFPMutui passiviD6.000 31/07/08VENInteressi passivi su mutui D4.200 31/07/08VFNBanca c/cA10.200 I finanziamenti a medio/lungo termine * i mutui passivi *

19 Banca c/c Impieghi ()Fonti () Banca c/c109.400Mutui passivi114.000 Oneri per accensione mutui400 109.800114.000 Costi ()Ricavi () Interessi passivi4.200 0 120.000 Mutui passivi 120.000 I finanziamenti a medio/lungo termine * i mutui passivi * 400 Oneri accens. mutui 400 6.000 10.200 Interessi passivi 4.200

20 20 A fine anno, occorrerà procedere alle scritture di assestamento relative a: imputazione della quota di oneri per concessione mutuo relativa allesercizio 2008; imputazione della quota di interessi passivi relativi allesercizio 2008, maturati ma non ancora pagati. I finanziamenti a medio/lungo termine * i mutui passivi *

21 Il leasing è un contratto atipico (non previsto dal Codice Civile) per mezzo del quale lazienda acquisisce il diritto allutilizzo di un bene per un periodo di tempo stabilito, dietro corrispettivo di una serie di pagamenti. Attraverso il leasing, lazienda non acquisisce la proprietà del bene ma soltanto il diritto allutilizzo dello stesso. Il bene, pertanto, non entra a far parte del patrimonio aziendale. Il leasing può essere finanziario od operativo; tale distinzione dipende dal contenuto sostanziale delloperazione piuttosto che dai suoi elementi formali. I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing *

22 Il leasing finanziario è un contratto nel quale intervengono tre soggetti: il produttore la società di leasing lutilizzatore Utilizzatore Società di leasing Produttore Restituzione del bene I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing finanziario *

23 Il leasing operativo è un contratto nel quale intervengono due soggetti: il produttore lutilizzatore Utilizzatore Restituzione del bene Produttore I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing operativo *

24 Maxicanone Canoni mensili Valore di riscatto (eventuale) I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing * L A STRUTTURA DEL COSTO DEL LEASING

25 Dal punto di vista contabile, il leasing genera diverse rilevazioni: 1. Rilevazione del pagamento del maxicanone iniziale 2. Rilevazione delle fatture dei canoni periodici 3. Rilevazione del riscatto del bene Oltre a ciò, occorre effettuare alcune rilevazioni inerenti il cosiddetto sistema degli impegni, il quale fa parte dei sistemi minori di scritture (o sistemi supplementari) I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing *

26 I SISTEMI MINORI DI SCRITTURE ( CONTI D ORDINE ) I sistemi minori di scritture (o sistemi supplementari ) sono dei sistemi che vengono attivati ogni qualvolta: In azienda si trovano beni non di proprietà dellazienda stessa (sistema dei beni di terzi) Lazienda assume rischi (sistema dei rischi) Lazienda assume impegni (sistema degli impegni) Ciò avviene per ricordare levento, nonostante questo non abbia generato variazioni finanziarie né economiche. I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing *

27 I sistemi supplementari generano scritture in partita doppia che, pur registrando i valori in coppie di conti funzionanti in maniera antitetica, non rilevano valori finanziari e valori economici, bensì: n Aspetto originario: conto alloggetto - In dare: quando loggetto (bene, impegno o rischio) entra in azienda - In avere: quando loggetto (bene, impegno o rischio) esce dallazienda n Aspetto derivato: conto al soggetto - Funziona in maniera antitetica rispetto al conto alloggetto I SISTEMI MINORI DI SCRITTURE ( CONTI D ORDINE ) I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing *

28 Al termine di ciascun esercizio, lazienda dovrà calcolare la quota di costo di competenza dellesercizio e rinviare al futuro i costi non di competenza, attraverso il risconto (cui si rinvia per maggiori dettagli). Il calcolo della quota di costo di competenza avviene come segue: Maxicanone di competenza (K) Importo del maxicanone Durata del contratto (in mesi) = Canone di competenza dellesercizio (t = mesi di competenza economica) = (K) * t I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing *

29 Il caso A Il 01/10/2008 la nostra azienda stipula un contratto di leasing per lacquisizione di un macchinario (soggetto a IVA 20%) alle seguenti condizioni: pagamento immediato di un maxicanone di 43.200; pagamento di 108 canoni mensili posticipati di 2.000 ciascuno. Il valore di riscatto del bene è stato fissato in 10.000. Calcoli extracontabili Maxicanone 43.200 Canoni di leasing (108 * 2.000) + 216.000 Totale costo per lutilizzo del bene = 259.200 Valore di riscatto + 10.000 Totale costo delloperazione di leasing = 269.200 I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing *

30 DataVarContoD/AImporto dare Importo avere 01/10/08COBeni in leasingD259.200 01/10/08COCedenti beni in leasingA259.200 Il caso A Il 01/10/2008 la nostra azienda stipula un contratto di leasing per lacquisizione di un macchinario (soggetto a IVA 20%) alle seguenti condizioni: pagamento immediato di un maxicanone di 43.200; pagamento di 108 canoni mensili posticipati di 2.000 ciascuno. Il valore di riscatto del bene è stato fissato in 10.000. Rilevazione dellentrata in azienda del bene nel sistema degli impegni CO oggetto in entrata Dare CO oggetto in uscita Avere I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing *

31 Cedenti beni in leasing Impieghi ()Fonti () 00 Conti dordine Beni in leasing259.200 Cedenti beni in leasing259.200 Costi ()Ricavi () 00 I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing * Beni in leasing 259.200

32 DataVarContoD/AImporto dare Importo avere 01/10/08VENMaxicanone leasingD43.200 01/10/08VFPIVA ns. creditoD8.640 01/10/08VFNDebiti v/ fornitoriA51.840 Rilevazione contabile liquidazione maxicanone I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing * Il caso A Il 01/10/2008 la nostra azienda stipula un contratto di leasing per lacquisizione di un macchinario (soggetto a IVA 20%) alle seguenti condizioni: pagamento immediato di un maxicanone di 43.200; pagamento di 108 canoni mensili posticipati di 2.000 ciascuno. Il valore di riscatto del bene è stato fissato in 10.000.

33 IVA ns. credito Impieghi ()Fonti () Maxicanone leasing43.200Debiti v/fornitori51.840 IVA ns. credito8.640 51.840 Costi ()Ricavi () 00 Debiti v/fornitoriMaxicanone leasing 43.20051.8408.640 I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing *

34 DataVarContoD/AImporto dare Importo avere 01/10/08VFPDebiti v/ fornitoriD51.840 01/10/08VFNBanca c/cA51.840 Rilevazione contabile pagamento maxicanone I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing * Il caso A Il 01/10/2008 la nostra azienda stipula un contratto di leasing per lacquisizione di un macchinario (soggetto a IVA 20%) alle seguenti condizioni: pagamento immediato di un maxicanone di 43.200; pagamento di 108 canoni mensili posticipati di 2.000 ciascuno. Il valore di riscatto del bene è stato fissato in 10.000.

35 IVA ns. credito Impieghi ()Fonti () Maxicanone leasing43.200Banca c/c51.840 IVA ns. credito8.640 51.840 Costi ()Ricavi () 00 Debiti v/fornitoriMaxicanone leasing 43.20051.8408.640 I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing * 51.840 Banca c/c 51.840

36 Rilevazione del pagamento del maxicanone nel sistema degli impegni DataVarContoD/AImporto dare Importo avere 01/10/08COCedenti beni in leasingD43.200 01/10/08COBeni in leasingA43.200 I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing * Il caso A Il 01/10/2008 la nostra azienda stipula un contratto di leasing per lacquisizione di un macchinario (soggetto a IVA 20%) alle seguenti condizioni: pagamento immediato di un maxicanone di 43.200; pagamento di 108 canoni mensili posticipati di 2.000 ciascuno. Il valore di riscatto del bene è stato fissato in 10.000.

37 Costi ()Ricavi () 00 I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing * Impieghi ()Fonti () Maxicanone leasing43.200Banca c/c51.840 IVA ns. credito8.640 51.840 Conti dordine Beni in leasing216.000 Cedenti beni in leasing216.000 Cedenti beni in leasingBeni in leasing 259.200 43.200

38 DataVarContoD/AImporto dare Importo avere 01/11/08VENCanoni di leasingD2.000 01/11/08VFPIVA ns. creditoD400 01/11/08VFNDebiti v/ fornitoriA2.400 Rilevazione contabile liquidazione primo canone di leasing I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing * Il caso A Il 01/10/2008 la nostra azienda stipula un contratto di leasing per lacquisizione di un macchinario (soggetto a IVA 20%) alle seguenti condizioni: pagamento immediato di un maxicanone di 43.200; pagamento di 108 canoni mensili posticipati di 2.000 ciascuno. Il valore di riscatto del bene è stato fissato in 10.000.

39 IVA ns. credito Impieghi ()Fonti () Maxicanone leasing43.200Banca c/c51.840 IVA ns. credito9.040Debiti v/fornitori2.400 52.24054.240 Costi ()Ricavi () Canoni di leasing2.000 0 Debiti v/fornitoriMaxicanone leasing 43.20051.8408.640 I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing * 51.840 Banca c/c 51.840 Canoni di leasing 2.000 4002.400

40 DataVarContoD/AImporto dare Importo avere 01/11/08VFPDebiti v/ fornitoriD2.400 01/11/08VFNBanca c/cA2.400 Rilevazione contabile pagamento primo canone di leasing I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing * Il caso A Il 01/10/2008 la nostra azienda stipula un contratto di leasing per lacquisizione di un macchinario (soggetto a IVA 20%) alle seguenti condizioni: pagamento immediato di un maxicanone di 43.200; pagamento di 108 canoni mensili posticipati di 2.000 ciascuno. Il valore di riscatto del bene è stato fissato in 10.000.

41 IVA ns. credito Impieghi ()Fonti () Maxicanone leasing43.200Banca c/c54.240 IVA ns. credito9.040 52.24054.240 Costi ()Ricavi () Canoni di leasing2.000 0 Debiti v/fornitoriMaxicanone leasing 43.20051.8408.640 I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing * 51.840 Banca c/c 51.840 Canoni di leasing 2.000 4002.400

42 Rilevazione del pagamento del primo canone di leasing nel sistema degli impegni DataVarContoD/AImporto dare Importo avere 01/11/08COCedenti beni in leasingD2.000 01/11/08COBeni in leasingA2.000 I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing * Il caso A Il 01/10/2008 la nostra azienda stipula un contratto di leasing per lacquisizione di un macchinario (soggetto a IVA 20%) alle seguenti condizioni: pagamento immediato di un maxicanone di 43.200; pagamento di 108 canoni mensili posticipati di 2.000 ciascuno. Il valore di riscatto del bene è stato fissato in 10.000.

43 Costi ()Ricavi () Canoni di leasing2.000 0 I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing * Impieghi ()Fonti () Maxicanone leasing43.200Banca c/c52.240 IVA ns. credito9.040 52.240 Conti dordine Beni in leasing214.000 Cedenti beni in leasing214.000 Cedenti beni in leasingBeni in leasing 259.200 43.200 2.000

44 Il caso A Al 31/12 lazienda provvede a calcolare la quota del maxicanone di competenza del 2008 e ad effettuare la relativa scrittura di assestamento (risconto). Per la rilevazione del risconto si rinvia alle slides delle lezioni successive. Calcoli extracontabili del costo di competenza Maxicanone di competenza (K) = Canone di competenza dellesercizio 2008 = 396,33 * 3 = 1.188,99 43.200 109 = 396,33 I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing *

45 Il caso A Alla scadenza del contratto la nostra azienda decide di riscattare il bene preso in leasing e paga il valore di riscatto concordato. Rilevazione contabile riscatto bene in leasing DataVarContoD/AImporto dare Importo avere …/…/…VENMacchinariD10.000 …/…/…VFPIVA ns. creditoD2.000 …/…/…VFNDebiti v/ fornitoriA12.000 I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing *

46 Riepilogando… Le scritture contabili relative al leasing seguono la seguente cronologia: Al momento della stipula del contratto Liquidazione e pagamento maxicanone Apertura conti dordine Ogni mese Liquidazione e pagamento canone di leasing Conti dordine Alla fine di ogni anno Risconto Alla scadenza del contratto Riscatto (eventuale) Chiusura conti dordine I finanziamenti a medio/lungo termine * il leasing *


Scaricare ppt "Le operazioni di finanziamento CORSO DI RAGIONERIA GENERALE (A-D) Prof. Giuseppe Davide Caruso Corso di Laurea in Economia Aziendale."

Presentazioni simili


Annunci Google