La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nuovo obbligo scolasticoCompetenze chiave per leducazione alla cittadinanza e nuovo obbligo scolastico 02.03.20091Prof.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nuovo obbligo scolasticoCompetenze chiave per leducazione alla cittadinanza e nuovo obbligo scolastico 02.03.20091Prof."— Transcript della presentazione:

1 nuovo obbligo scolasticoCompetenze chiave per leducazione alla cittadinanza e nuovo obbligo scolastico Prof. Ermenegildo Ferrari

2 Prof. Ermenegildo Ferrari significa Educare alla cittadinanza significa educare alla legalità, allambiente, alla partecipazione e allassunzione di responsabilità, ai diritti umani, alla pace. ripensare rivedere E tutto ciò si traduce per la scuola nellobbligo di ripensare il proprio lavoro e rivedere lorganizzazione dei processi e dei percorsi di apprendimento e curriculari.

3 Prof. Ermenegildo Ferrari3 Il nuovo obbligo INDICAZIONI PER IL CURRICOLO Il nuovo obbligo di istruzione è stato preceduto dalle INDICAZIONI PER IL CURRICOLO per la scuola dellinfanzia e per il primo ciclo distruzione. D.M

4 Prof. Ermenegildo Ferrari4 documenti ministeriali Dai documenti ministeriali risultano evidenziati i seguenti caratteri: La proposta di un curricolo per competenze: persona Centrato sulla persona Verticale e unitario metodo Fortemente caratterizzato dal metodo che: coinvolga coinvolga lo studente processo punti sul processo certificazione utilizzi la valutazione come strumento di sviluppo delle sue potenzialità e di certificazione dei risultati conseguiti competenze di cittadinanza. Il richiamo diretto alle competenze di cittadinanza.

5 Prof. Ermenegildo Ferrari5 pieno sviluppo della persona favorire il pieno sviluppo della persona La finalità:( elevamento dellobbligo di istruzione ai 16 anni) interazione con la realtà naturale e sociale e di una positiva interazione con la realtà naturale e sociale. relazioni con gli altri di corrette e significative relazioni con gli altri costruzione del sé nella costruzione del sé,

6 Prof. Ermenegildo Ferrari6 La novità competenze certificabilità. La novità è quella di rivolgere il sapere disciplinare al raggiungimento di tali competenze, di cui occorre sperimentare anche la certificabilità.

7 Prof. Ermenegildo Ferrari7 ridefinizione prevedendo un lavoro di ridefinizione dei processi di insegnamento/apprendimento affinché possano produrre lo sviluppo di competenze. valenza formativa selezionando saperi essenziali e con alta valenza formativa, strumenti e ambienti adeguati e praticare metodologie e modalità relazionali innovative. costruire Spostando lobiettivo dal contenuto della conoscenza alla competenza che questo può contribuire a costruire attraverso lesperienza culturale. necessario cambiare Per fare questo è necessario cambiare il modo di fare scuola 22

8 Prof. Ermenegildo Ferrari8 23 Obiettivi di Lisbona novembre 2005

9 Prof. Ermenegildo Ferrari9 Il curricolo Il curricolo si articola aree disciplinari in aree disciplinari nella scuola del primo ciclo. a b c d e a. Il sé e laltro; b. Il corpo e il movimento; c. Linguaggi, creatività, espressione; d. I discorsi e le parole; e. La conoscenza del mondo. a b. c. a. linguistico-artistico-espressiva; b. storico-geografico-sociale; c. matematico-scientifico-tecnologica campi di esperienza in campi di esperienza nella scuola dellinfanzia assi culturali in assi culturali nella scuola del secondo ciclo. a a. asse dei linguaggi b b. asse matematico c c. asse scientifico tecnologico d d. asse storico sociale

10 Prof. Ermenegildo Ferrari10 strategici Sono obiettivi ritenuti strategici al fine di raggiungere i traguardi di sviluppo delle competenze previsti dalle Indicazioni. scuola dellinfanziascuola primariascuola secondaria di primo grado traguardi di sviluppo della competenza Al termine della scuola dellinfanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado vengono individuati traguardi di sviluppo della competenza per ciascun campo di esperienza, area e discipline. al terzo e al quinto anno della scuola primariaterzo anno della scuola secondaria Gli obiettivi di apprendimento sono definiti in relazione al terzo e al quinto anno della scuola primaria e al terzo anno della scuola secondaria di primo grado.

11 Prof. Ermenegildo Ferrari11 scuola secondaria di primo grado competenze culturali relative ai quattro assi Per il termine del biennio della scuola secondaria di primo grado vengono individuate le competenze culturali relative ai quattro assi e si sottolinea che queste devono collegarsi (consentire) le competenze chiave di cittadinanza. 33 tre ambiti Realizzando lo sviluppo pieno della persona nei tre ambiti citati. 34

12 Prof. Ermenegildo Ferrari

13 Prof. Ermenegildo Ferrari

14 Prof. Ermenegildo Ferrari14

15 Prof. Ermenegildo Ferrari 35 40Dettagli

16 Prof. Ermenegildo Ferrari16 Le condizioni laboratoriale Un ambiente di lavoro laboratoriale che promuova e valorizzi tutte le potenzialità dello studente. processo Una forte attenzione al processo che consenta un controllo consapevole di ogni sua fase. Una valutazione formativa che induca lautovalutazione come consapevolezza dei risultati conseguiti e capitalizzazione dei medesimi in funzione di ulteriori sviluppi.

17 Prof. Ermenegildo Ferrari17 esemplificazioni Due esemplificazioni: trasversalità delle competenze tra gli assi Trasversalità tra gli assi tra assi e cittadinanza Trasversalità tra assi e cittadinanza

18 Padronanza della lingua calcolo tecnologie Osservare e descrivere Lingua straniera Competenza giuridica Competenza economica Competenza temporale Competenza Competenza di cittadinanza imparare ad imparare imparare Prof. Ermenegildo Ferrari gli assi Trasversalità tra gli assi Ambiente laboratoriale coprogettazione Controllo del processo autovalutazione Testi multimediali Fruizione patrimonio relazioni Soluzione problemi Analisi dati analizzare

19 individuare collegamenti e relazioni agire in modo autonomo e responsabile acquisire ed interpretare informazioni risolvere problemi collaborare e partecipare progettare comunicare imparare ad imparare Competenza Competenza culturale Orientarsi nel tempo e nello spazio Prof. Ermenegildo Ferrari asse e cittadinanza Trasversalità tra asse e cittadinanza Ambiente laboratoriale coprogettazione Controllo del processo autovalutazione

20 Prof. Ermenegildo Ferrari

21 Prof. Ermenegildo Ferrari21 N°2 Sviluppare le competenze per la società della conoscenza N°4 Attrarre più studenti agli studi scientifici e tecnici N°3 Garantire laccesso alle TIC per tutti N°5 Sfruttare al meglio le risorse N° 1 Migliorare listruzione e la formazione degli insegnanti N°13 Rafforzare la cooperazione europea N°12 Aumentare la mobilità e gli scambi N°11 Migliorare lapprendimento delle lingue straniere N° 10 Sviluppare lo spirito imprenditoriale N°9 Rafforzare i legami con il mondo del lavoro e della ricerca e con la società in generale N°8 Sostenere la cittadinanza attiva, le pari opportunità e la coesione sociale N°7 Rendere lapprendime nto più attraente N°6 Creare un ambiente aperto per lapprendimento I 3 obiettivi strategici e i 13 obiettivi specifici di LISBONA 2010 Migliorare la qualità e l'efficacia dei sistemi di istruzione Agevolare l'accesso di tutti ai sistemi di istruzione e formazione Aprire i sistemi di istruzione e formazione al resto del mondo Marzo ruzione.it/buongiorno_ europa/lisbona.shtml

22 Prof. Ermenegildo Ferrari22 criteri metodologici di fondo. Valorizzare lesperienza Valorizzare lesperienza e le conoscenze degli alunni diversità Attuare interventi adeguati nei riguardi delle diversità scoperta Favorire lesplorazione e la scoperta lapprendimento collaborativo Incoraggiare lapprendimento collaborativo consapevolezza Promuovere la consapevolezza sul proprio modo di apprendere laboratorio Realizzare percorsi in forma di laboratorio

23 Prof. Ermenegildo Ferrari23 RACCOMANDAZI ONI Unione europea (2006 RACCOMANDAZI ONI Unione europea (2006) FRANCIA (2006) SPAGNA (2006) COMMISSIONE ALLULLI (2007) Comunicazione nella madrelingua Padronanza della lingua francese Competenza in comunicazione linguistica Comunicare ( incluso arte e TIC) Comunicazione nelle lingue straniere Uso di una lingua straniera moderna Cultura matematica e competenze di base in scienze e tecnologia Competenze di base in matematica e in cultura scientifica e tecnologica Competenza matematica Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Saper conoscere e interagire con il mondo fisico COMPETENZE CHIAVE: UN QUADRO SINOTTICO

24 Prof. Ermenegildo Ferrari24 Competenza digitale Padronanza delle TIC Trattamento dellinforma-zione e comp. informatica Imparare ad imparare Apprendere ad apprendere Imparare ad imparare Competenze sociali e civiche Competenza sociale e civica Collaborare e partecipare Spirito di iniziativa e imprenditorialità Autonomia e capacità di inziativa Autonomia e iniziativa personale * Progettare * Agire in modo autonomo Consapevolezza ed espressione culturale Cultura umanistica Competenza culturale e artistica Acquisire ed interpretare linformazione RACCOMANDAZI ONI Unione europea (2006) FRANCIA (2006) SPAGNA (2006) COMMISSIONE ALLULLI (2007) /1 32

25 Prof. Ermenegildo Ferrari Comunicare o comprendere messaggi di genere diverso (quotidiano, letterario, tecnico, scientifico) e di complessità diversa, trasmessi utilizzando linguaggi diversi (verbale, matematico, scientifico, simbolico, ecc.) mediante diversi supporti (cartacei, informatici e multimediali) o rappresentare eventi, fenomeni, principi, concetti, norme, procedure, atteggiamenti, stati danimo, emozioni, ecc. utilizzando linguaggi diversi (verbale, matematico, scientifico, simbolico, ecc.) e diverse conoscenze disciplinari, mediante diversi supporti (cartacei, informatici e multimediali).

26 Prof. Ermenegildo Ferrari Risolvere problemi: affrontare situazioni problematiche costruendo e verificando ipotesi, individuando le fonti e le risorse adeguate, raccogliendo e valutando i dati, proponendo soluzioni utilizzando, secondo il tipo di problema, contenuti e metodi delle diverse discipline

27 Prof. Ermenegildo Ferrari Individuare collegamenti e relazioni: individuare e rappresentare, elaborando argomentazioni coerenti, collegamenti e relazioni tra fenomeni, eventi e concetti diversi, anche appartenenti a diversi ambiti disciplinari, e lontani nello spazio e nel tempo, cogliendone la natura sistemica, individuando analogie e differenze, coerenze ed incoerenze, cause ed effetti e la loro natura probabilistica.

28 Prof. Ermenegildo Ferrari Imparare ad imparare : organizzare il proprio apprendimento, individuando, scegliendo ed utilizzando varie fonti e varie modalità di informazione e di formazione (formale, non formale ed informale), anche in funzione dei tempi disponibili, delle proprie strategie e del proprio metodo di studio e di lavoro.

29 Prof. Ermenegildo Ferrari Collaborare e partecipare : interagire in gruppo, comprendendo i diversi punti di vista, valorizzando le proprie e le altrui capacità, gestendo la conflittualità, contribuendo allapprendimento comune ed alla realizzazione delle attività collettive, nel riconoscimento dei diritti fondamentali degli altri.

30 Prof. Ermenegildo Ferrari Progettare : elaborare e realizzare progetti riguardanti lo sviluppo delle proprie attività di studio e di lavoro, utilizzando le conoscenze apprese per stabilire obiettivi significativi e realistici e le relative priorità, valutando i vincoli e le possibilità esistenti, definendo strategie di azione e verificando i risultati raggiunti.

31 Prof. Ermenegildo Ferrari Agire in modo autonomo e responsabile : sapersi inserire in modo attivo e consapevole nella vita sociale e far valere al suo interno i propri diritti e bisogni riconoscendo al contempo quelli altrui, le opportunità comuni, i limiti, le regole, le responsabilità.

32 Prof. Ermenegildo Ferrari Acquisire ed interpretare linformazione : acquisire ed interpretare criticamente l'informazione ricevuta nei diversi ambiti ed attraverso diversi strumenti comunicativi, valutandone lattendibilità e lutilità, distinguendo fatti e opinioni.

33 individuare collegamenti e relazioni agire in modo autonomo e responsabile acquisire ed interpretare informazioni risolvere problemi collaborare e partecipare progettare comunicare imparare ad imparare Competenze Competenze di Base negli Assi Culturali Prof. Ermenegildo Ferrari competenze di cittadinanza competenze culturali Alle competenze di cittadinanza attraverso le competenze culturali

34 costruzione del sé rapporto con la realtà naturale e sociale relazione con gli altri imparare ad imparare progettare comunicare collaborare e partecipare acquisire e interpretare linformazione individuare collegamenti e relazioni risolvere problemi agire in modo autonomo e responsabile a c b Prof. Ermenegildo Ferrari

35 Prof. Ermenegildo Ferrari35 a

36 Prof. Ermenegildo Ferrari36 c

37 Prof. Ermenegildo Ferrari37 3

38 Prof. Ermenegildo Ferrari38 realizzata fra il secondo biennio della primaria e la fine della secondaria di primo grado La conoscenza sistematica e diacronica della storia verrà realizzata fra il secondo biennio della primaria e la fine della secondaria di primo grado. Caduta dell'impero Romano d' Occidente. La scansione fra primaria e secondaria è costituita dalla Caduta dell'impero Romano d' Occidente. compreso tra il Tardo Antico e la fine dell'Ottocento. mentre nel primo biennio della scuola secondaria di primo grado il percorso sarà compreso tra il Tardo Antico e la fine dell'Ottocento.

39 Prof. Ermenegildo Ferrari39 ….. l'analisi del mondo contemporaneo reclama un suo spazio educativo preciso: le guerre mondiali, il fascismo, il comunismo, la liberaldemocrazia, la decolonizzazione e le complesse vicende – economiche, sociali, politiche e culturali – che caratterizzano il mondo attuale; la formazione dellUnione Europea; la nascita e le vicende della Repubblica italiana, sono da considerarsi decisive, se osservate dal punto di vista del raggiungimento degli obiettivi di cittadinanza e della capacità di orientarsi nella complessità del mondo attuale e di progettare il futuro. Per questo motivo, l'ultimo anno del curricolo della scuola secondaria di primo grado viene riservato allo studio della storia del Novecento.

40 Prof. Ermenegildo Ferrari40 STORIA comprendere e spiegare il passato dell'uomo Obiettivo della Storia è comprendere e spiegare il passato dell'uomo, partendo dallo studio delle testimonianze e dei resti che il passato stesso ci ha lasciato. Lo studente apprende dai libri, ma anche dall'osservazione diretta di elementi concreti: un castello, una piazza, una fabbrica, una chiesa. Ogni volta deve imparare ad adoperare scale temporali e spaziali diverse. La scansione mentre Tardo Antico e la fine dell'Ottocento La scansione fra primaria e secondaria è costituita dalla Caduta dell'impero Romano d' Occidente, mentre nel primo biennio della scuola secondaria di primo grado il percorso sarà compreso tra il Tardo Antico e la fine dell'Ottocento. 38

41 Prof. Ermenegildo Ferrari41 Traguardi scuola primaria Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola primaria conosce L'alunno conosce elementi significativi del passato del suo ambiente di vita. Conosce Conosce gli aspetti fondamentali della preistoria, della protostoria e della storia antica. Usa Usa la linea del tempo, per collocare un fatto o un periodo storico. Conosce Conosce le società studiate, come quella greca e romana, e individua le relazioni tra gruppi umani e contesti spaziali. Organizza Organizza la conoscenza, tematizzando e usando semplici categorie (alimentazione, difesa, cultura). Produce Produce semplici testi storici, comprende i testi storici proposti; sa usare carte geo-storiche e inizia a usare gli strumenti informatici con la guida dellinsegnante. Sa Sa raccontare i fatti studiati. Riconosce Riconosce le tracce storiche, presenti sul territorio, e comprende l'importanza del patrimonio artistico e culturale.

42 Prof. Ermenegildo Ferrari42 Traguardi secondaria di primo grado Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola secondaria di primo grado ha incrementato Si informa L'alunno ha incrementato la curiosità per la conoscenza del passato. Si informa in modo autonomo su fatti e problemi storici. Conosce Conosce i momenti fondamentali della storia italiana dalle forme di insediamento e di potere medievali alla formazione dello stato unitario, alla formazione della Repubblica Conosce Conosce i processi fondamentali della storia europea medievale, moderna e contemporanea. Conosce Conosce i processi fondamentali della storia mondiale, dalla civilizzazione neolitica, alla rivoluzione industriale, alla globalizzazione. Conosce Conosce gli aspetti essenziali della storia del suo ambiente. Conosceapprezza Conosce e apprezza aspetti del patrimonio culturale, italiano e dell'umanità. Ha elaborato Ha elaborato un personale metodo di studio, comprende testi storici, ricava informazioni storiche da fonti di vario genere e le sa organizzare in testi. Sa esporre Sa esporre le conoscenze storiche acquisite operando collegamenti e sa argomentare le proprie riflessioni. Usaper orientarsi Usa le conoscenze e le abilità per orientarsi nella complessità del presente, comprendere opinioni e culture diverse, capire i problemi fondamentali del mondo contemporaneo.

43 Prof. Ermenegildo Ferrari43 GEOGRAFIA l'umanizzazione del nostro pianetai processi costruito il territorio La geografia è scienza che studia l'umanizzazione del nostro pianeta e, quindi, i processi attivati dalle collettività nelle loro relazioni con la natura. Tali processi nel corso del tempo hanno trasformato l'ambiente e hanno costruito il territorio, nel quale oggi viviamo. non può prescindere dalla dimensione del tempo Ma poiché lo spazio non è statico, la geografia non può prescindere dalla dimensione del tempo, da cui trae molte delle sue possibilità di leggere e interpretare i fatti che proprio nel territorio hanno lasciato testimonianza.

44 Prof. Ermenegildo Ferrari44 Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola primaria si orienta L'alunno si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando riferimenti topologici, punti cardinali e coordinate geografiche. Si rende conto Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione e/o di interdipendenza. Individua, conosce e descrive Individua, conosce e descrive gli elementi caratterizzanti dei paesaggi (di montagna, collina, pianura, costieri, vulcanici ecc.) con particolare attenzione a quelli italiani. È in grado È in grado di conoscere e localizzare i principali oggetti geografici fisici (monti, fiumi, laghi,…) e antropici (città, porti e aeroporti, infrastrutture…) dellItalia. Utilizza Utilizza il linguaggio della geo-graficità per interpretare carte geografiche e per realizzare semplici schizzi cartografici e carte tematiche. Ricava Ricava informazioni geografiche da una pluralità di fonti (cartografiche e satellitari, fotografiche, artistico-letterarie).

45 Prof. Ermenegildo Ferrari45 Traguardi di sviluppo della competenza al termine della scuola secondaria di primo grado osserva, legge e analizza L'alunno osserva, legge e analizza sistemi territoriali vicini e lontani. Utilizza Utilizza opportunamente concetti geografici (ad esempio: ubicazione, localizzazione, regione, paesaggio, ambiente, territorio, sistema antropofisico...), carte geografiche, fotografie e immagini dallo spazio, grafici, dati statistici per comunicare efficacemente informazioni spaziali sull'ambiente che lo circonda. È in grado È in grado di conoscere e localizzare i principali oggetti geografici fisici (monti, fiumi, laghi,…) e antropici (città, porti e aeroporti, infrastrutture…) dellEuropa e del Mondo. Sa agire e muoversi Sa agire e muoversi concretamente, facendo ricorso a carte mentali, che implementa in modo significativo attingendo all'esperienza quotidiana e al bagaglio di conoscenze. Sa aprirsi Sa aprirsi al confronto con l'altro, attraverso la conoscenza dei diversi contesti ambientali e socio-culturali, superando stereotipi e pregiudizi. Riconosce Riconosce nel paesaggio gli elementi fisici significativi e le emergenze storiche, estetiche, artistiche ed architettoniche, come patrimonio naturale e culturale da tutelare e valorizzare. Valuta Valuta i possibili effetti delle decisioni e delle azioni dell'uomo sui sistemi territoriali alle diverse scale geografiche.

46 Prof. Ermenegildo Ferrari46 raccordo Nonostante la dichiarata unitarietà del curricolo rimane il problema del raccordo tra il primo e il secondo ciclo. nellattività di accoglienza traguardi Occorre quindi nellattività di accoglienza riservare uno spazio adeguato a questo tema prendendo come riferimento i traguardi previsti dalle aree disciplinari.

47 Prof. Ermenegildo Ferrari47 Sintesi storia dei curricoli e delle relative normative

48 Prof. Ermenegildo Ferrari48 Documenti di riferimento: 296,622 Legge 27 dicembre 2006, n. 296, comma 622 Obiettivi di Lisbona Competenze di cittadinanza


Scaricare ppt "Nuovo obbligo scolasticoCompetenze chiave per leducazione alla cittadinanza e nuovo obbligo scolastico 02.03.20091Prof."

Presentazioni simili


Annunci Google