La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Responsabile: Ing. Daniele Bocci CORSO INTEGRATO DI INFORMATICA Master in Management Infermieristico per le Funzioni di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Responsabile: Ing. Daniele Bocci CORSO INTEGRATO DI INFORMATICA Master in Management Infermieristico per le Funzioni di."— Transcript della presentazione:

1 Responsabile: Ing. Daniele Bocci CORSO INTEGRATO DI INFORMATICA Master in Management Infermieristico per le Funzioni di Coordinamento Anno Accademico 20011/2012

2 CORSO INTEGRATO DI INFORMATICA USO DI BASE DEL COMPUTER LEZIONE II

3 Sistemi Operativi Windows XP / Dos Gestione file/cartelle Gestione periferiche Manutenzione del PC Informatica e sanità SiS Web OVERVIEW

4 Avviare il computer tramite linterruttore Il BIOS rende operative le componenti hardware Compare una scritta che indica il caricamento del sistema operativo Il sistema operativo viene avviato ovvero, in termini tecnici, viene caricato e inizializzato: questa fase viene denominata fase di bootmettersi in piedi da soli Al termine del caricamento viene restituita una schermata iniziale, che rappresenta linterfaccia utente per poter comunicare con il PC PROCESSO DI AVVIO

5 Abbreviato con UI (User Interface) Si intende ciò che si frappone tra la macchina e lutente per far dialogare luomo con la macchina Definisce cosa lutente può fare nascondendo come Interfaccia a linea di comando (CLI Command Line Interface) Interfaccia grafica (GUI Graphical User Interface) INTERFACCIA UTENTE

6 DOS – Command Line Interface

7 WINDOWS – Graphical User Interface

8 Prodotto da Microsoft, è il sistema operativo più diffuso per la gestione dei PC; Intuitivo e user-friendly grazie a uninterfaccia grafica utente (GUI) Non totalmente sicuro, necessita di programmi di supporto per la sicurezza WINDOWS - CENNI

9 Dora in poi verranno analizzati in modo dettagliato i componenti dellinterfaccia grafica utente fornita da windows XP poiché risulta essere il sistema operativo più utilizzato del momento WINDOWS XP GUI

10 Al termine del caricamento, il sistema operativo windows, si presenta con una schermata principale personalizzata dallutente detta desktop DESKTOP Def. Desktop Il luogo dove vengono visualizzati i vari oggetti (per mezzo di icone) che consentono di svolgere le diverse operazioni

11 DESKTOP – ICONE 1. Risorse del computer 2. Risorse di rete 3. Cestino 4. Cartelle 5. Programmi 6. Cartelle compresse

12 E' la cartella più importante, sempre presente su tutti i computer. Essa contiene le risorse della macchina in termini di memorie di massa (floppy disk, hard disk, CD-ROM) RISORSE DEL COMPUTER

13 NAVIGAZIONE AD ALBERO Torna alla directory padre Torna alla directory precedente Torna a una directory visitata in precedenza Modalità di visualizzazione

14 Permette la gestione di tutte le risorse di rete a cui ha accesso il personal computer (rete LAN, rete W-LAN, porta seriale, parallela, infrarossi, bluetooth etc..) RISORSE DI RETE

15 CESTINO Contiene le cartelle, i documenti e i file che sono stati eliminati. Leliminazione può avvenire: trascinando un file o una cartella sul cestino; così facendo, si può ancora recuperare aprendo il cestino e facendo click su Ripristina dal menu di scelta rapida ( il file o la cartella saranno rimessi al loro posto originario) Attenzione, se il cestino viene svuotato (click col destro e poi Svuota Cestino dal menu) i file e le cartelle contenute saranno definitivamente perdute. Un altro modo per eliminare un file o una cartella è selezionarlo con un click del mouse e premendo poi il tasto CANC, essa viene posta nel cestino da cui può essere recuperata.

16 Per "entrare" nelle cartelle fai un doppio clic sulla cartella desiderata Per capire in quale cartella ti trovi, tieni sempre d'occhio la barra degli indirizzi. CARTELLE

17 FILE I file hanno icone che riportano alla applicazione che li ha prodotti, quindi indicano il tipo di file. Se il s.o. non riconosce il file gli assegna un'icona generica. E' possibile collegare un tipo di file ad unapplicazione in modo che tutti quei file siano aperti con quell'applicazione facendo doppio click sulla loro icona. N.B: I programmi da installare sono file ti tipo applicazione e per far partire linstallazione può essere sufficiente cliccare due volte su tale file e seguire le istruzioni indicate per una corretta installazione

18 In basso e alla sinistra del desktop, se non ancora personalizzata, appariranno il pulsante Start e la barra delle applicazioni START & BARRA APPLICAZIONI

19 Tutti i programmi: Restituisce lelenco dei programmi installati e quindi utilizzabili Doc. Recenti: Mostra lelenco dei file su cui si è lavorato di Recente Cerca: permette di ricercare cartelle/file Guida in linea: consente di avere info su come eseguire operazioni in windows Esegui: permette lesecuzione di programmi MS-DOS Chiudi sessione: terminare la sessione di lavoro START MENU

20 Contiene: relativamente alloperazione in corso, uno più pulsanti che rappresentano la finestra o le finestre aperte presenti sul desktop, delle icone (allinterno di unarea, detta Area messaggi, situata in fondo a destra) come indicatori di un qualcosa che si sta svolgendo o che è sempre attivo (i.e. lorologio di sistema). BARRA DELLE APPLICAZIONI

21 CHIUDI SESSIONE Spegni: consente a Windows di eseguire una serie di operazioni che garantiscono il mantenimento dellintegrità dei file di sistema e di dati Riavvia: per riavviare il sistema in seguito a un errore o allinstallazione di un programma Standby: mette il computer a riposo, il monitor viene spento i dischi vengono disattivati, ma viene mantenuta la sessione di lavoro

22 Identità: vengono abbinate delle credenziali allutente (i.e nome utente e password…) Account: costituisce quell'insieme di informazioni che permettono di identificare un utente del sistema. In base allidentità dellutente il sistema operativo metterà a disposizione funzionalità, strumenti e contenuti a cui lutente potrà accedere ACCOUNT

23 CREARE UN ACCOUNT

24 Account LogIn

25 LoggedIn

26 DISCONNETTI Eseguendo il quale viene terminata la sessione di lavoro dellutente attuale e ne viene aperta una nuova a nome dellutente che inserirà nome e password nellapposita finestra che viene visualizzata dal sistema

27 TASK MANAGER Accesso tramite combinazione: Ctrl, Alt e Canc

28 Nel caso di blocco di unapplicazione, e conseguente paralisi del computer, che non risponde più a nessun comando, è consigliato di entrare nel task manager. Si apre una finestra di dialogo strutturata in schede: Applicazioni: E presente lelenco delle applicazioni in esecuzione. Lo stato delle applicazioni che sono andate in blocco è indicato come non risponde. Prima di procedere allarresto del sistema totale (che implica la chiusura di tutte le applicazioni) provare a selezionare lapplicazione che non risponde e fare click su termina operazione Processi: Elenca i processi attivi sul sistema Prestazioni: prestazioni della CPU e della RAM Rete: Stato della rete TASK MANAGER

29 PANNELLO DI CONTROLLO Start Pannello di controllo Verifica delle impostazioni del sistema operativo e delle caratteristiche hardware contiene un insieme di icone, associate a varie categorie, ciascuna delle quali contiene componenti hardware e software del sistema Visione di tutte le singole componenti

30 Sistema: per avere informazioni riguardanti le caratteristiche di base del computer, quali il modello del processore, la dimensione della memoria RAM, il sistema operativo PANNELLO DI CONTROLLO Schermo: per personalizzare, lo sfondo, lo screen saver, le finestre di dialogo e le impostazioni dello schermo (i.e. risoluzione, numero colori)

31 Installazione applicazioni: PANNELLO DI CONTROLLO

32 Supporto di memorizzazione; Dalla rete internet: aprire un sito che fornisce la funzione di motore di ricerca (www.google.it) ricercare download nome_programma scaricare la versione per windows salvare il file in una cartella RECUPERARE UN PROGRAMMA

33 Cambia/Rimuovi programmi Cambia: se desideri apportare delle modifiche allinstallazione, quali per esempio laggiunta di alcuni strumenti; Rimuovi: premi il secondo se invece desideri rimuoverlo del tutto. Per procedere invece allinstallazione di un nuovo programma, seleziona il pulsante Aggiungi nuovi programmi, presente anchesso sulla barra laterale.Premi il pulsante CD Rom o Floppy per lanciare una creazione guidata che ti condurrà passo per passo nella procedura di installazione Aggiungi/Rimuovi Programmi

34 Centro di sicurezza: consente di gestire le impostazioni di protezione di windows PANNELLO DI CONTROLLO

35 ANTIVIRUS Un antivirus è un software atto a rilevare ed eliminare virus informatici o altri programmi dannosi come worm, trojan e dialer (i.e. Antivir, Norton, Avast…) Un antivirus deve essere: costantemente aggiornato: un antivirus è in grado di eliminare solo i virus che è in grado di riconoscere e ogni giorno nascono nuovi tipi di virus sempre attivo: riesce a riconoscere il virus solo se è stato avviato (in automatico svolge una scansione non approfondita dei file che vengono scambiati con il nostro PC)

36 Alcuni virus possono non essere rilevati dal controllo automatico svolto dallantivirus al momento della copia di un file nel PC Soluzione: Pianificare una scansione approfondita dellintero disco con frequenza settimanale. Avviare la gestione dellantivirus dallarea messaggi e richiedere una scansione settimanale dalla scheda di amministrazione USO DELLANTIVIRUS

37 PERSONAL FIREWALL Il personal firewall(muro di fuoco) permette di creare un muro tra il computer e la rete permettendo il passaggio solo di applicazioni o file innocui e fermando i possibili malware Un malware (codice maligno) è un software usato per causare danni più o meno gravi al computer su cui viene eseguito; alcuni malware non sono riconosciuti dallantivirus, ad esempio: spyware: usati per raccogliere informazioni dal sistema in cui vengono installati keylogger: registrano tutto ciò che si digita backdoor: programmi che si installano lasciando delle porte aperte a malintenzionati Accertarsi che il firewall sia sempre attivo

38 La capacità protettiva del firewall viene raffinata dallutente durante luso del PC PERSONAL FIREWALL

39 L'arma migliore per difendersi dagli spyware è diffidare da qualsiasi software offerto gratuitamente su Internet Evitare di visitare siti "sospetti", come quelli che offrono software pirata o crack è un'altra precauzione salutare Mantenere sempre il proprio sistema operativo aggiornato con le patch rilasciate dal produttore Installare un anti-spyware (SpyDoctor) ANTI-SPYWARE

40 Almeno 1 volta al mese eseguire i seguenti programmi: Start Tutti i programmi Accessori Utilità di sistema Pulitura disco Utilità di deframmentazione dischi Inoltre è possibile scaricare dalla rete un programma per la manutenzione del registro di sistema chiamatoRegCleaner MANUTENZIONE DEL PC

41 Utilità di Windows, aumenta lo spazio disponibile sul disco rigido mediante leliminazione dei file inutilizzati e la compressione di quelli vecchi PULITURA DISCO Questa operazione va eseguita in modo approfondito e durante lesecuzione rallenta il normale funzionamento del PC

42 Utilità di Windows che consente di consolidare le cartelle e i file frammentati che si trovano sul disco rigido e di riorganizzarli per aumentare lo spazio disponibile, migliorando di conseguenza la velocità di scrittura/lettura dei dati dellhard disk UTILITA DI DEFRAMMENTAZIONE

43 Software che permette di pulire il registro di sistema. Il registro di sistema è linsieme dei dati che contengono le opzioni e impostazioni di un sistema operativo. Da questo registro possono anche essere cambiati i privilegi che hanno gli utenti sulle risorse presenti nel PC REGCLEANER

44 In medicina linformazione consente al medico di utilizzare un dato in un determinato contesto per una azione ben precisa della sua attività professionale. INFORMATICA E SANITA - DATO

45 Le caratteristiche principali di un dato sono: Correttezza Completezza Accuratezza Precisione Linterpretazione e il ragionamento su uno o più dati determinano una informazione INFORMATICA E SANITA - DATO

46 Quante informazioni perdute durante la visita medica! Una questione tutt'altro che trascurabile nella pratica quotidiana Smith PC, et al, JAMA 2005; 293: INFORMATICA E SANITA - DATO La raccolta corretta ed esauriente dei dati clinici forniti dal paziente nel corso della visita (anamnesi familiare e patologica, farmaci adoperati, visite precedenti, etc...) ha un ruolo di grande importanza nella pratica medica quotidiana e, secondo l'opinione generale, può condizionare notevolmente la gestione clinica del paziente nonché il corretto iter delle prestazioni fornite dal Sistema Sanitario.

47 Smith PC, et al, JAMA 2005; 293: Secondo i 253 sanitari che hanno risposto al questionario, una perdita "rilevante" di dati clinici si è verificata in quasi 1 visita su 7 (su un totale di oltre 1600 visite). Tale perdita riguardava una grande varietà di dati fra cui esami di laboratorio (60%, incluse biopsie e PAP test), referti di visite e prescrizioni di altri colleghi (39,5%), risultati radiologici (28,2%),dati anamnestici o obiettivi (26,8%) terapie farmacologiche attuali o pregresse (23,2%), vaccinazioni (12%) ed altro. In quasi la metà dei casi i medici giudicavano che la perdita di notizie potesse essere di pregiudizio per il paziente e lamentavano uno spreco significativo di tempo dovuto alla ricerca, spesso infruttuosa, dei dati mancanti INFORMATICA E SANITA - DATO

48 Acronimi usati in medicina (esempio: ABC) Airway, Breathing, Circulation (liberazione delle vie aeree, respirazione artificiale e ripristino della circolazione) – Anestesiologia Acid Balance Control (controllo del bilancio acido) – Biochimica Absolute Basophil Count (numero assoluto di basofili) – Ematologia Aconite-Belladonna-Chloroform (acunitum-belladonna-cloroformio) – Farmacologia Acalculous Biliary Colic (colica biliare acalcolosa) – Gastroenterologia Antigen-Binding Capacity (capacità legante lantigene) – Immunologia autoAntibodies to Collagen (autoanticorpi per il collagene) – Immunologia Avidin-Biotin Complex (complesso avidina-biotina) – Laboratorio Advanced Breast Cancer (Cancro mammario avanzato) – Oncologia Aneurysmal Bone Cyst (cisti ossea aneurismatica) – Ortopedia Alternative Birth Center (centro alternativo per il parto) – Ostetricia Absolute Bone Condution (conduzione ossea assoluta) – Otorinolaringoiatria Aspiration Biopsy Cytology (citologia su agoaspirato) – Patologia Apnea, Bradycardia, Cyanosis (apnea, bradicardia e cianosi) – Pediatria America Blood Commission Assessment of Basic Competency (valutazione delle competenze di base) Atomic, Biological and Chemical (armi) (atomico, biologico e chimico) Aconite, Belladonna, Chamomilla – Medicina alternativa Absolute Band Form Count – Neonatologia AMBIGUITA DELLE INFORMAZIONI

49 Per risolvere lambiguità delle informazioni viene utilizzata una classificazione delle malattie tramite la classificazione delle malattie, dei traumatismi, degli interventi chirurgici e delle procedure diagnostiche e terapeutiche ICD Serve per garantire che la raccolta delle informazioni avvenga: in modo omogeneo e i dati e gli indicatori siano comparabili

50 CARTELLA CLINICA

51

52 La cartella clinica è il mezzo / strumento fondamentale nella gestione clinica del Paziente con delle esigenze particolari per ogni singola disciplina medica La cartella clinica elettronica (CCE) (Cartella Clinica Computerizzata, Electronic Medical Record, Electronic Patient Record, Computer-based Patient Record, ecc.) rappresenta uno strumento in grado di acquisire e distribuire in modo sistematico ed omogeneo tutte le informazioni riguardanti un Paziente CARTELLA CLINICA ELETTRONICA

53 Contenuto – definizione sistematica e organizzata delle informazioni minime che devono essere contenute e trattate in modo uniforme; sistemi di codifica Formato – definizione della strutturazione dei moduli e delle interfacce di inserimento e visualizzazione delle informazioni, velocità di implementazione di soluzioni per esigenze differenti Prestazioni – disponibilità h24, accesso ubiquitario delle informazioni, tecnologia web- based

54 Interoperabilità – rispetto degli standard per il collegamento ad altri sistemi informativi (prenotazioni di esami e consulenze, dati di laboratorio, ecc.), comunicazione con altri specialisti e il MMG, collegamento a banche dati farmacologiche, gestione di processi organizzativi ed amministrativi, collegamento a dispositivi portatili, possibilità di scambiare informazioni mediante sistemi di elaborazioni differenti, ecc. Rispetto degli standard per consentire il collegamento a dispositivi elettromedicali CARTELLA CLINICA ELETTRONICA

55 Produzione di documentazione – lettere di dimissione, referti di esami specifici, diario clinico, terapia domiciliare e successivi controlli Sicurezza e riservatezza – gestione delle autorizzazioni, perdita accidentale da guasti Formazione del personale CARTELLA CLINICA ELETTRONICA


Scaricare ppt "Responsabile: Ing. Daniele Bocci CORSO INTEGRATO DI INFORMATICA Master in Management Infermieristico per le Funzioni di."

Presentazioni simili


Annunci Google