La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Dissesto idrogeologico nel nostro Paese Analisi e proposte Santo Stino di Livenza 26 Marzo 2010 On. le Rodolfo Viola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Dissesto idrogeologico nel nostro Paese Analisi e proposte Santo Stino di Livenza 26 Marzo 2010 On. le Rodolfo Viola."— Transcript della presentazione:

1 Il Dissesto idrogeologico nel nostro Paese Analisi e proposte Santo Stino di Livenza 26 Marzo 2010 On. le Rodolfo Viola

2 Il Fiume Livenza nel 1966

3 On. le Rodolfo Viola Il Fiume Livenza nel 1966

4 On. le Rodolfo Viola Il Fiume Livenza nel 2010

5 Le Cause particolare conformazione geologica del territorio; fragile e mutevole natura dei suoli; acuirsi delle variazioni climatiche estreme; l'intervento umano e la pressione antropica sul territorio hanno trasformato il territorio, rendendolo vulnerabile a processi destabilizzanti; On. le Rodolfo Viola

6 Intervento umano e la pressione antropica Inadeguatezza del reticolo urbano e secondario; Sviluppo urbanistico impetuoso; Contrazione del presidio agricolo; Inadeguatezza degli strumenti di prevenzione del rischio idraulico nei Piani di sviluppo urbanistico dei territori. On. le Rodolfo Viola

7 Le Conseguenze alluvioni; fenomeni come i processi erosivi del suolo; esondazioni; arretramenti delle rive; frane, subsidenze; perdite di vite umane e ingenti danni materiali e ambientali. On. le Rodolfo Viola

8 Le aree di criticità idrogeologica 9,8 % del territorio italiano; Superficie ad alto rischio Km quadrati (7,1 %); franabili 7791 alluvionabili 60 % dei Comuni Italiani è a rischio idrogeologico molto alto. On. le Rodolfo Viola

9 Il Fabbisogno finanziario 44 MILIARDI DI EURO 27 Miliardi per il Centro-Nord; 13 Miliardi per il sud; 4 Miliardi per il patrimonio costiero. On. le Rodolfo Viola

10 I Finanziamenti Nazionali la legge n. 191 del 2009 (legge finanziaria per il 2010), all'articolo 2, comma 240, ha destinato ai piani straordinari diretti a rimuovere le situazioni a più elevato rischio idrogeologico (individuate dal Ministero dell'ambiente, sentite le autorità di bacino e il dipartimento della protezione civile) 900 milioni di euro a valere sulle disponibilità del Fondo infrastrutture, attraverso accordi di programma con le Regioni; On. le Rodolfo Viola

11 Il ruolo delle Regioni In attuazione del D.Lgs. 112/98 le Regioni hanno assunto piena competenza sulla rete idrografica e sulle relative opere con piena responsabilità e in modo particolare ciò è avvenuto per la Regione Veneto dal On. le Rodolfo Viola

12 Nella relazione di accompagnamento alla Delibera di Giunta Regionale che approva laccordo di programma siglato a novembre 2010 con il Ministero dellAmbiente si legge: il dato di fatto inquietante, ripetutamente posto in evidenza, è che tutti i maggiori corsi d'acqua del Veneto già di competenza del Magistrato alle Acque hanno condizioni di rischio non inferiori a quelle che avevano nel 1966 allorché, come ben noto, si verificò, in concomitanza di un evento meteo eccezionale, una delle più disastrose alluvioni che abbiano mai colpito questa Regione Il Veneto On. le Rodolfo Viola

13 in questi quarant'anni non si sono infatti concretizzati, per detti corsi d'acqua, i necessari risolutivi interventi che rendano compatibile il transito della massima piena prevista con l'assetto delle difese e delle arginature nei tratti che vanno dall'alta pianura alla foce in Adriatico. Ciò nonostante tali opere siano state individuate, ancorché in linea di massima, già da tempo (Atti della Commissione De Marchi del 1970 e, da ultimo, Piani stralcio per l'assetto idrogeologico PAI) Il Veneto On. le Rodolfo Viola

14 I Piani di assetto del territorio (PAI) l'articolo 67 del decreto legislativo n. 152 del 2006 (cosiddetto Codice ambientale) prevede ladozione di piani stralcio di distretto per l'assetto idrogeologico (PAI); il comma 2 prevede che le autorità di bacino possano approvare piani straordinari di emergenza diretti a rimuovere le situazioni a più elevato rischio idrogeologico; tali piani straordinari di emergenza devono prevedere l'individuazione e la perimetrazione delle aree a rischio idrogeologico molto elevato per l'incolumità delle persone e per la sicurezza delle infrastrutture e del patrimonio ambientale e culturale, con priorità per le aree a rischio idrogeologico per le quali è stato dichiarato lo stato di emergenza. On. le Rodolfo Viola

15 I Bacini idrografici del Veneto

16 On. le Rodolfo Viola I Bacini idrografici del Veneto

17 Bacini di rilievo Regionale Bacino del Sile e tra il Piave e il Livenza Bacino dellarea scolante in Laguna di Venezia Bacini di rilievo Interregionale Lemene Livenza Canalbianco (Rovigo) Bacini di Rilievo Nazionale Bacchiglione Brenta Piave Livenza Isonzo Adige Bacino del PO' On. le Rodolfo Viola

18 Le risorse necessarie per i PAI del Veneto Bacino del Sile e Pianura tra Piave e Livenza di Euro Bacino del Fiume Lemene di Euro Bacino del Fiume Canalbianco di Euro Bacino del Bacchiglione Brenta Piave e Livenza di Euro TOTALE RISORSE NECESSARIE di Euro On. le Rodolfo Viola

19 Le risorse a livello nazionale Risorse necessarie a livello nazionale44 Miliardi di Euro Accordi di Programma stipulati con 18 Regioni di Euro Risorse necessarie a livello Veneto2,4 Miliardi di Euro Accordo con la Regione Veneto64 Milioni di Euro 56 Milioni dello Stato 8,9 Milioni della Regione On. le Rodolfo Viola

20

21 Le risorse della Regione Veneto Risorse necessarie a livello Veneto 2,4 Miliardi di Euro secondo lultimo Piano Accordo con la Regione Veneto 64 Milioni di Euro di cui 56 Milioni dello Stato e 8,9 della Regione La Regione Veneto ha stanziato con laccordo di Dicembre lo 0,37 % del fabbisogno On. le Rodolfo Viola

22 Le risorse della Regione Veneto Risorse necessarie a livello Veneto 2,4 Miliardi di Euro secondo lultimo Piano Accordo con la Regione Veneto 64 Milioni di Euro di cui 56 Milioni dello Stato e 8,9 della Regione La Regione Veneto ha stanziato con laccordo di Dicembre lo 0,37 % del fabbisogno On. le Rodolfo Viola

23 Le risorse della Regione Veneto On. le Rodolfo Viola

24 Le risorse della Regione Veneto On. le Rodolfo Viola

25 Le risorse della Regione Veneto On. le Rodolfo Viola

26 Le risorse della Regione Veneto On. le Rodolfo Viola

27 Le risorse della Regione Veneto On. le Rodolfo Viola

28 Le risorse della Regione Veneto On. le Rodolfo Viola

29 Le risorse della Regione Veneto On. le Rodolfo Viola

30 Regione Veneto Regione Veneto On. le Rodolfo Viola Risorse necessarie Interventi Finanziati % finanziamento milioni di Euro 122 milioni di euro 5,11% milioni di Euro 8,9 milioni di Euro dalla Regione 0,34% ACCORDO DI PROGRAMMA 23 Novembre 2010

31 Regione Veneto Regione Veneto On. le Rodolfo Viola Risorse necessarie Interventi Finanziati % finanziamento milioni di Euro 122 milioni di euro 5,11% milioni di Euro 8,9 milioni di Euro dalla Regione 0,34% ACCORDO DI PROGRAMMA 23 Novembre 2010

32 PAI del Fiume Livenza (Veneto e Friuli) PAI del Fiume Livenza (Veneto e Friuli) Risorse Necessarie 311 Milioni di Euro per il Cellina Meduna 99 Milioni di Euro per il Livenza di cui 35 per le casse di espansione a Prà di Gai 20 Milioni per la mitigazioni del rischio nei consorzi di Bonifica 431 Totale per il Pai del Livenza On. le Rodolfo Viola

33 PAI del Fiume Livenza PAI del Fiume Livenza Accordo di Programma 2010 Interventi finanziati 1,8 milioni di Euro per gli argini e le aree golenali del Monticano 2 milioni di Euro per gli argini del Livenza 500 mila euro per il Meschio On. le Rodolfo Viola

34 Regione Veneto PAI Livenza On. le Rodolfo Viola Risorse necessarie Interventi Finanziati % finanziamento 431 milioni di Euro 4,3 milioni di Euro 1 % 145 milioni di Euro (solo Veneto) 4,3 milioni Euro 2,97% ACCORDO DI PROGRAMMA 23 Novembre 2010

35 PAI del Fiume Livenza PAI del Fiume Livenza Accordo di Programma 2011 Per permettere il finanziamento complessivo serve un accordo tra Regione Veneto e Friuli per ottimizzare le risorse e mettere il sistema in sicurezza. In tal senso presenterò una risoluzione in commissione per chiedere i finanziamenti necessari e effettuare la concertazione con il Friuli. On. le Rodolfo Viola

36 Il nuovo piano della Regione Veneto Il nuovo piano della Regione Veneto Domenica 20 Marzo 2011 Zaia annucia Mancano le casse di espansione per la cui realizzazione servono circa 2000 ettari di terreno Le opere stimate per queste grandi opere valgono 2 miliardi e 165 milioni di Euro Gli interventi previsti sono nel Vicentino, nel Veronese, a Soave e nel Trevigiano (Prà di Gai nellOpitergino 35 Milioni di Euro) Per queste opere sono già stanziati 85 Milioni di Euro per la prevenzione del rischio idrogeologico derivanti dallaccordo di programma di cui sopra e altre risorse già stanziate On. le Rodolfo Viola

37 Il nuovo piano della Regione Veneto Il nuovo piano della Regione Veneto 885 Milioni di Euro per la manutenzione Il Governo ha tolto 100 dei 1000 milioni destinati alla prevenzione del rischio idrogeologico per destinarli a risarcire i danni dellalluvione di novembre per 2 Anni Di questi 30 milioni per 2 anni andranno al Veneto Tutto il resto è da finanziare Zaia confida nel Governo !!! On. le Rodolfo Viola

38 Risorse della Regione Veneto Risorse della Regione Veneto Nel 2009 (L.R. 12/2009) la Regione Veneto ha tolto la tassa per i Consorzi di Bonifica per le residenze nei centri urbani. A seguito dellapplicazione di questa Legge mancano tra i 7 e i 12 Milioni di Euro. Chi li mette? Una prima ipotesi prevede che vengano fatti pagare mella bolletta del Servizio Idrico Integrato (Acqua) con laggiunta dellIVA, moltiplicano i costi per gli utenti. Unaltra ipotesi prevede lassunzione nel Bilancio della Regione di questo onere. On. le Rodolfo Viola

39 Risorse della Regione Veneto Risorse della Regione Veneto Ma il taglio per i consorzi nel bilancio 2011 è di 5 Milioni di Euro (- 60%) Di fatto i Consorzi di Bonifica, accorpati per esigenze di bilancio, non hanno più risorse nemmeno per la manutenzione ordinaria E' necessario reperire nuove risorse: penso che i cittadini Veneti che hanno subito danni per 3,5 miliardi di Euro sarebbero disposti a pagare qualcosa di più nella bolletta per i Consorzi di Bonifica, piuttosto che accollarsi i danni che nessuno poi ristornerà più. On. le Rodolfo Viola

40 Risorse della Regione Veneto Risorse della Regione Veneto Ultima novità: con il Decreto Milleproroghe il Governo ha stabilito che dal prossimo evento calamitoso dovrà provvedere la Regione colpita autorizzandola a mettere una tassa ad hoc. Quindi la prossima alluvione ce la paghiamo tutta noi. Altro che solidarietà. On. le Rodolfo Viola

41 Risorse della Regione Veneto Risorse della Regione Veneto 1. All articolo 6 della Legge 23 Dicembre 1993 n. 559 dopo il comma 1 è inserito il seguente: 1-bis. Per gli anni 2011 e 2012, le riscossioni dei giochi di abilit à e dei concorsi prognostici, di cui al comma 1, vengono versate dai gestori, al netto della quota destinata al pagamento dei premi ai vincitori e dell eventuale acconto d aggio, al bilancio dello stato, per la quota del 12,25 % delle giocate effettuate in Veneto alla Regione Veneto per il pagamento dei danni provocati dall alluvione di cui al decreto del Presidente del Consiglio del 5 novembre 2010, con il quale è stato dichiarato lo stato di emergenza in relazione agli eccezionali eventi alluvionali che hanno colpito il territorio della Regione Veneto nei giorni dal 31 ottobre al 2 novembre All onere derivante dal comma 1, pari a 400 milioni di euro per ciascun anno 2011 e 2012 si provvede mediante corrispondente riduzione lineare, delle dotazioni di parte corrente relative alle autorizzazioni di spesa i cui stanziamenti sono iscritti in bilancio come spese rimodulabili, e come determinate dalla tabella C allegata alla legge 13 dicembre 2010, n On. le Rodolfo Viola


Scaricare ppt "Il Dissesto idrogeologico nel nostro Paese Analisi e proposte Santo Stino di Livenza 26 Marzo 2010 On. le Rodolfo Viola."

Presentazioni simili


Annunci Google