La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PRESTITO FIDUCIARIO agli Studenti Universitari PADOVA – 30 settembre 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PRESTITO FIDUCIARIO agli Studenti Universitari PADOVA – 30 settembre 2010."— Transcript della presentazione:

1 PRESTITO FIDUCIARIO agli Studenti Universitari PADOVA – 30 settembre 2010

2 2 Prestito Fiduciario - un servizio agli studenti Prestito Fiduciario (la versione ESU del prodotto Prestito Bridge di Intesa Sanpaolo) è stato il 1° prestito donore dedicato agli studenti. Lidea di creare un prodotto ad hoc per gli studenti ha avuto origine dallesigenza di consentire agli stessi di: permettersi la frequenza di corsi di laurea, master, corsi di specializzazione anche onerosi; poter frequentare sedi universitarie o corsi che richiedono una residenzialità non più familiare e quindi onerosa; dedicarsi in prevalenza allo studio per arrivare sul mercato del lavoro quanto prima e senza ritardo;

3 3 Prestito Fiduciario un servizio agli studenti..... e alle famiglie Un giornalista nel descrivere il Prestito Fiduciario ha scritto: > Intesa Sanpaolo ha realizzato attraverso Prestito Fiduciario uno strumento finanziario in grado di aiutare a sostenere i costi dellUniversità che gravano sulle famiglie.

4 4 Tra le ragioni vi sono: - importo rette universitarie diverso; - forte coinvolgimento della famiglia almeno fino al termine degli studi; - % di studenti fuori sede inferiore grazie al proliferare delle sedi universitarie; Prestito Fiduciario: lesperienza italiana Lesperienza Italia é assolutamente più recente e meno significativa di quelle estere. Ne deriva che i volumi complessivi in termini di numero ed importo dei finanziamenti sono molto più contenuti di quelli esteri.

5 5 Nel 2003 la svolta, debutta per iniziativa della Banca: Il prestito Bridge con la stipula di una convenzione, inizialmente, con i 4 Politecnici italiani: di Milano, di Torino, di Bari e delle Marche. Negli anni successivi sono seguite altre 50 convenzioni con Atenei, Scuole Superiori Universitarie e Istituti per il Diritto allo Studio. I dati relativi ai prestiti richiesti si é progressivamente incrementato tra il 12/2005 al 09/2009 in termini: - di numero richiedenti da c.a a c.a di importo accordato da 7,5 a 36,5 Mil di Euro - di importo di utilizzato da 4,4 a 24,5 Mil di Euro Prestito Fiduciario: il ruolo di Intesa Sanpaolo

6 6 Grazie ai fondi destinati a garanzia e al rimborso interessi forniti dalla Regione Veneto é stato stipulato un accordo con i 3 ESU della Regione di Padova, di Verona e di Venezia Prestito Fiduciario:.....è il più recente

7 7 Le condizioni per la concessione e per il mantenimento Lo studente può richiedere il Prestito Fiduciario al raggiungimento di un merito scolastico minimo. Il Prestito Fiduciario dopo la concessione prosegue solo se viene mantenuto il merito formativo accademico (crediti formativi o iscrizione in alcuni casi). Pertanto lobiettivo dello studente deve essere focalizzato nello studiare con profitto. Infatti: condizione per laccesso il Prestito Fiduciario è aver conseguito un numero minimo prestabilito di crediti formativi; condizione per il mantenimento del Prestito è la successiva periodica maturazione di un numero minimo di crediti.

8 8 Pertanto: qualora non vengano rispettati i predetti risultati minimi, le tranches del Prestito non vengono erogate; allo studente viene concesso un periodo per recuperare il deficit formativo e maturare i requisiti per proseguire nel Prestito; in assenza di recupero dei requisiti questultimo si consolida nellimporto e decorre il periodo di ammortamento. In ogni caso, al termine del corso regolare di studi allo studente viene concesso un anno di moratoria, periodo entro il quale dovrà definire le modalità di restituzione del debito maturato in rate mensili con un limite massimo di 96, pari ad 8 anni. Le condizioni per il mantenimento

9 9 Lo studente richiede il Prestito Fiduciario on line tramite il sito ;www.prestitobridge.it lESU, verificati i requisiti di merito e la regolarità degli studi, autorizza la Banca a concedere il Prestito e si costituisce garante dello studente; la Banca rende progressivamente disponibili le somme allo studente a tranches semestrali; Lo studente, a conclusione del ciclo di studi, ha 1 anno di tempo per concordare con la Banca le modalità di rimborso. Le condizioni per il mantenimento

10 10 Le attività svolte dallEsu Verificare: la presenza dei requisiti di iscrizione e di merito dello studente per autorizzare la concessione del Prestito; la maturazione del numero minimo previsto di crediti per rilascio delle tranches successive. Garantire il Prestito attraverso un fondo di garanzia.

11 e quelle svolte dalla Banca su autorizzazione dellUniversità: concede il Prestito Fiduciario; mantiene la relazione con lo studente durante la vita del Prestito, prevalentemente con modalità web: rendendogli sempre disponibile la possibilità di verificare la sua posizione; comunicandogli le singole erogazioni o la loro negazione, nonché la decorrenza e il termine del periodo di moratoria.

12 12 CONVENZIONE CON LESU VENETO: Schema CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO EROGA FIN.TO RIMBORSA FIN.T0 CONVENZIONE: - Esclusiva - Durata 5 anni - Prodotto innovativo ASSEGNA I FONDI RIPARTISCE I FONDI ESU VENETI PD – VR - VE IL BACINO: IL 25% DEI C.CA STUDENTI DEGLI ATENEI DI PD, VR E VE REGIONE VENETO MIUR : Ministero Universita e Ricerca OBIETTIVO: - NUOVI CLIENTI GIOVANI - CHECK UP FAMIGLIE studente

13 13 Le caratteristiche del Prestito Fiduciario Il Prestito Fiduciario è concesso nella forma tecnica di un apertura di credito in c/c, fornendo così la possibilità di utilizzare un fido reso disponibile dalla Banca allo studente. Lo studente dovrà sostenere solamente lonere degli interessi commisurati alleventuale effettivo utilizzo del fido, che comunque pagherà solo con linizio del periodo di ammortamento Il tasso di interesse applicato è fisso per tutta la durata del prestito (periodo di erogazione + anno di moratoria + periodo di ammortamento). Pertanto lo studente può conoscere fin dallinizio il costo potenziale delloperazione in termini di rata massima nel periodo di ammortamento.

14 14 Durata del Prestito Prestito Fiduciario viene reso disponibile nella sua massima estensione in 6 tranches semestrali di pari importo erogate in un massimo di 3 anni. Al termine di tale periodo, scatta lanno ponte o moratoria, periodo durante il quale il finanziamento permane ma non viene incrementato. Entro il termine dellanno ponte, lo studente definisce con la Banca la durata del periodo di ammortamento non superiore a 8 anni (96 rate mensili) Periodo di erogazione Anno ponte Periodo di rimborso

15 15 Gli studenti ammessi Sono ammessi al finanziamento gli studenti iscritti: dal terzo anno in poi della Laurea triennale; alla Laurea specialistica; agli ultimi 3 anni delle Lauree a ciclo unico a 5/6 anni; ad un Dottorato di ricerca; ad un Master di I o II livello; ad un Corso di perfezionamento o ad una Scuola di specializzazione.

16 16 La gestione del finanziamento Il Prestito è un prodotto totalmente informatizzato. Lo studente dovrà recarsi presso gli sportelli della Banca solamente in sede di apertura del conto corrente (e quando sarà il momento a chiusura). Le restanti operazioni potranno essere eseguite on line Tramite il sito :www.prestitobridge.it lo studente richiede il finanziamento; l ESU autorizza la Banca alla concessione del finanziamento e delle tranches successive ; mediante una casella di posta dedicata studenti e ESU possono colloquiare con i gestori del prodotto.

17 17 Condizioni economiche del conto corrente SPESE TRIMESTRALI TENUTA CONTO 2,50 (per trimestre) SPESE SINGOLA PER SCRITTURA 0,00 (operazioni illimitate) TASSO RAC COLTA 1,00% TASSO IMPIEGHI Il tasso è determinata calcolando la media aritmetica delle quotazioni del tasso IRS a 6 anni negli ultimi 10 giorni lavorativi del mese di giugno di ogni anno, arrotondando tale media allo 0,01 inferiore e aggiungendo al valore così ottenuto una maggiorazione di 1,20 punti percentuali. Esente Commissione di Massimo Scoperto. SERVIZI INCLUSI GRATUITAMENTE Intesa Online Carta Bancomat INTERESSI DI MORA Tasso annuo di interesse di mora senza capitalizzazione periodica pari al tasso del finanziamento maggiorato di 3 punti percentuali COMMISSIONI PER LA STAMPA ED INVIO DI E/C, LETTERE DI TRASPARENZA E CONTABILI 0,00 IMPOSTA DI BOLLO Nella misura pro tempore vigente DIRITTI DI SEGRETERIA Esenti SPESE ESTINZIONE C/C 0,00


Scaricare ppt "PRESTITO FIDUCIARIO agli Studenti Universitari PADOVA – 30 settembre 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google