La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 6 I partiti. Politiche Pubbliche Definizioni Associazioni fondate su unadesione formalmente libera, costituite al fine di attribuire ai propri.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 6 I partiti. Politiche Pubbliche Definizioni Associazioni fondate su unadesione formalmente libera, costituite al fine di attribuire ai propri."— Transcript della presentazione:

1 Lezione 6 I partiti

2 Politiche Pubbliche

3 Definizioni Associazioni fondate su unadesione formalmente libera, costituite al fine di attribuire ai propri capi una posizione di potenza allinterno di un gruppo sociale e ai propri militanti attivi possibilità ideali o materiali per il perseguimento di fini oggettivi, personali, o per entrambi. [Weber, 1922] Una compagine di persone che cercano di ottenere il controllo dellapparato governativo a seguito di regolari elezioni [Downs, 1957]

4 LE FUNZIONI SVOLTE DAI PARTITI SEMPLIFICAZIONE DEGLI INTERESSI ORGANIZZAZIONE DEL VOTO SOCIALIZZAZIONE POLITICA SELEZIONE DEI GOVERNANTI CONTROLLO DEI GOVERNATI SUI GOVERNANTI FORMAZIONE DELLE POLITICHE PUBBLICHE

5 Perché la gente li vota o ne fa parte? Due possibili spiegazioni che connettono funzione dei partiti e partecipazione politica: 1.Approccio razionale o teoria economica della democrazia (Downs, 1957) da cui deriva - Approccio della scelta pubblica (Buchanam, 1989) 2.Approccio identitario (Pizzorno, 1983)

6 Lapproccio razionale Lindividuo è razionale, informato ed ha una gerarchia di preferenze Politici ed elettori equivalenti di produttori e consumatori di politiche pubbliche sul mercato elettorale I politici ambiscono ad essere eletti/rieletti e così come gli imprenditori sono indifferenti al tipo di prodotto da offrire sul mercato perché la loro priorità è vendere/essere eletti A. Downs, Teoria economica della democrazia, 1957

7 Lapproccio della public choice Secondo Buchanan, che si rifà alla teoria economica della democrazia, la dipendenza dei politici dagli elettori/clienti produce debito pubblico e inflazione che mettono in pericolo la democrazia/il suo funzionamento. Inoltre i politici sono incentivati ad aumentare la regolamentazione e introdurre vincoli inutili per aver maggior controllo sui cittadini, minando così la produttività. Soluzione: diminuire il potere decisionale degli organi elettivi

8 Lapproccio delle identità collettive La politica e i partiti come strumento per la formazione delle preferenze attraverso lelaborazione di identità collettive La creazione didentità collettive permette di definire interessi di lungo periodo Ruolo cruciale dellideologia nel definire gli interessi collettivi Identità collettiva come elemento che spinge gli elettori ad andare a votare pur sapendo che il loro voto avrà un peso irrilevante

9 APPROCCI ALLO STUDIO DEI PARTITI MODELLI DI PARTITO PARTITO DI NOTABILI PARTITO DI MASSA PARTITO PIGLIATUTTI E PARTITO ELETTORALE- PROFESSIONALE CARTEL PARTY SISTEMI DI PARTITO APPROCCIO GENETICO APPROCCIO MORFOLOGICO Due approcci allo studio dei partiti: Modelli di partito e Sistemi di partito

10 MODELLI DI PARTITO: DAL PARTITO DI NOTABILI AL PARTITO DI MASSA DIMENSIONE DEL CAMBIAMENTO PARTITO DI NOTABILIPARTITO DI MASSA PERSONALE DI PARTITO NOTABILIPROFESSIONISTI RISORSA DEI POLITICI DEFERENZADELEGA ATTIVITA DEL PARTITO SALTUARIAPERMANENTE SITUAZIONE IN CUI SI SVILUPPA COMPETIZIONE RISTRETTA SUFFRAGIO UNIVERSALE

11 STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEI PARTITI STRUTTURA ORGANIZZATIVA BASATA SUL COMITATO: PARTITO DEI NOTABILI STRUTTURA ORGANIZZATIVA BASATA SULLA SEZIONE: PARTITI SOCIALISTI STRUTTURA ORGANIZZATIVA BASATA SULLA CELLULA: PARTITI COMUNISTI STRUTTURA ORGANIZZATIVA BASATA SULLA MILIZIA: PARTITI FASCISTI

12 Tipologia di Duverger Inserire immagine

13 La trasformazione/degenerazione dei partiti di massa Osservando i partiti di massa (socialisti) nel 1909 Robert Michels nota la loro trasformazione e propone la cosiddetta «legge ferrea delloligarchia» che presuppone la degenerazione dei partiti di massa in organizzazioni strutturate in forma oligarchica La trasformazione è resa ferrea nel senso di inevitabile in quanto le necessità organizzative dei partiti portano necessariamente a tali trasformazioni

14 Assunti della legge ferrea delloligarchia 1.Delega ai capi di decisioni di grande rilievo 2.Imborghesimento dei rappresentanti e professionalizzazione dei funzionari dellapparato partitico 3.Ascesa della fazione parlamentare nei confronti del partito 4.Imborghesimento e ascesa della fazione parlamentare porta alla moderazione e/o alla sostituzione dei fini per non rischiare di essere estromessi dal sistema politico e parlamentare perdendo i vantaggi e gli stipendi

15 Nuovi tipi di partiti di massa PARTITO PIGLIATUTTO (CATCH ALL PARTY) – DIMINUZIONE DEL BAGAGLIO IDEOLOGICO – RAFFORZAMENTO DEL GRUPPO DIRIGENTE – MINORE AFFIDAMENTO SUI MILITANTI – NESSUN RIFERIMENTO DI CLASSE – RELAZIONI CON DIVERSI GRUPPI DI INTERESSE – IL SUCCESSO ELETTORALE COME PRINCIPALE OBBIETTIVO

16 Il Cartel Party Una tipologia di partito pigliatutto Più che un partito rappresenta la collusione tra partiti per ottenere finanziamenti pubblici In questo modo i partiti passano da attori interni alla società civile a struttura interna allo Stato Allentamento del rapporto tra partiti e loro base sociale anche a seguito del venir meno della necessità di attingerne risorse Indebolimento del sentimento didentificazione partitica

17 SISTEMI DI PARTITO: LAPPROCCIO GENETICO DI ROKKAN ORIGINIFRATTURAPARTITICONFLITTI RIVOLUZIONE NAZIONALE CENTRO- PERIFERIA LOCALISTICIAUTONOMIA TERRITORIALE E LINGUA CHIESA-STATOCONFESSIONALI, LIBERALI ISTRUZIONE RIVOLUZIONE INDUSTRIALE CITTÀ- CAMPAGNA CONTADINIBARRIERE DOGANALI CAPITALE- LAVORO CONSERVATORI, SOCIALISTI STATO SOCIALE

18 Famiglie di partiti e fratture Famiglia di partitiFrattura Liberali/radicaliStato/Chiesa ; Città/campagna ConservatoriStato/Chiesa ; Città/campagna Socialisti/socialdemocraticiCapitale/lavoro DemocristianiStato/Chiesa ComunistiCapitale/lavoro AgrariCittà/campagna Etnico-regionalistiCentro/periferia Destra radicaleNuova frattura EcologistiNuova frattura

19 Fratture, congelamento e scongelamento Una volta manifestatisi tutti gli effetti delle diverse fratture sulla nascita dei partiti (anni Venti) si assiste a bassa volatilità del voto: certi gruppi votano costantemente a destra ed altri costantemente a sinistra. Si parla di «congelamento» del voto sullasse destra-sinistra Nuove fratture, nuovi partiti e «scongelamento»

20 sinistracentro destra Asse destra-sinistra

21 Dc Pci Msi PsiPsdi PriPli CdL Unione sinistra destra

22 APPROCCIO MORFOLOGICO DUVERGER SISTEMI MONOPARTITICI SISTEMI BIPARTITICI SISTEMI MULTIPARTITICI SARTORI SISTEMI MONOPARTITICI PARTITO UNICO PARTITO EGEMONICO PARTITO PREDOMINANTE SISTEMI BIPARTITICI SISTEMI MULTIPARTITICI MULTIPARTITISMO MODERATO MULTIPARTITISMO POLARIZZATO MULTIPARTITISMO SEGMENTATO


Scaricare ppt "Lezione 6 I partiti. Politiche Pubbliche Definizioni Associazioni fondate su unadesione formalmente libera, costituite al fine di attribuire ai propri."

Presentazioni simili


Annunci Google