La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ruolo e funzioni del Presidio e interazioni con gli altri attori dellAteneo Fausto Fantini Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia CRUI 20 marzo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ruolo e funzioni del Presidio e interazioni con gli altri attori dellAteneo Fausto Fantini Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia CRUI 20 marzo."— Transcript della presentazione:

1 Ruolo e funzioni del Presidio e interazioni con gli altri attori dellAteneo Fausto Fantini Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia CRUI 20 marzo 2013

2 2 Assicurazione della Qualità di Ateneo Premessa Il sistema di Assicurazione della Qualità di Ateneo coinvolge tutto il personale docente e amministrativo, ma nella valutazione sono coinvolti soprattutto tre Organi: 1.Il Nucleo di Valutazione (NdV) 2.Il Presidio della Qualità (PQA) 3.Le Commissioni Paritetiche (CP) La collaborazione tra questi è essenziale per il raggiungimento degli obiettivi di qualità, fermo restando che la responsabilità complessiva della Qualità resta in capo al Rettore, la responsabilità della Qualità della ricerca ai Direttori di Dipartimento e quella della formazione ai responsabili di CdS

3 Responsabile di CdS Direttore Dipartimento Responsabile AQ di Dipartimento SUA CdS SUA Ricerca Commissione Paritetica Docenti Studenti (CP) Responsabile PQA Responsabile CP Dipartimento / Struttura di Raccordo Organi Ateneo (CdA/SA) Definizione Politica AQ di Ateneo NdV Attuazione Politica AQ di Ateneo 1) Definizione Struttura AQ Ateneo 2) Organizzazione attività AQ di Ateneo 3) Verifica attività AQ Ateneo AQ Sistema ANVUR / MIUR Relazione CP Relazione NdV

4 4 Presidio della Qualità di Ateneo (PQA) Compiti e Funzioni 1/3 È istituito e organizzato in modo proporzionato alla numerosità e complessità delle attività formative e di ricerca dellAteneo Supervisione dello svolgimento adeguato e uniforme delle procedure di AQ di tutto lAteneo; Proposta di strumenti comuni per lAQ e di attività formative ai fini della loro applicazione; Supporto ai CdS e ai loro Referenti e ai Direttori di Dipartimento per attività comuni;

5 5 Composizione 1/2 Il PQA deve incorporare responsabilità istituzionali e funzioni tecnico- amministrative; per entrambe sono richieste specifiche competenze. La maggior parte dei compiti determina impegni operativi di cospicua portata. LAQ non potrà quindi raggiungere i propri obiettivi se il Presidio non disporrà di una composizione e di un apparato qualitativamente e quantitativamente adeguati. Il PQA deve quindi incorporare una componente istituzionale di elevato profilo a cui sia conferita la piena responsabilità di allineare le procedure a tutela della qualità con le deliberazioni degli organi di governo dellAteneo; ad essa deve essere associata una componente tecnico-amministrativa in grado sostenere tecnicamente le procedure operative di AQ di Ateneo. In ambedue le componenti devono essere presenti competenze di valutazione tali da permettere riflessioni sullo sviluppo della AQ di Ateneo e di sovraintendere alla correttezza, alla completezza e alla puntualità delle sue procedure operative Presidio della Qualità di Ateneo (PQA)

6 6 Composizione 2/2 un Presidente, scelto tra i PO dellAteneo e che risponde del proprio operato direttamente al Rettore, da cui viene nominato, in grado di interagire con autorevolezza e con piena competenza con lANVUR, il MIUR e le Commissioni di Esperti della Valutazione di composizione nazionale e internazionale; data la centralità dei processi di AQ per le attività formative e di ricerca, il Presidente deve poter operare in piena sintonia con gli organi di governo dellAteneo; un dirigente, con specifiche competenze nel settore della valutazione, referente, assieme al Presidente, delle attività del PQA verso tutti gli organi e le articolazioni interni allAteneo; una componente tecnico-amministrativa competente e in numerosità adeguata a sostenere lorganizzazione e le procedure di AQ di Ateneo Nel PQA quindi devono essere presenti: Presidio della Qualità di Ateneo (PQA)

7 7 Incompatibilità La presenza di altri docenti in numero limitato a esigenze operative e comunque dotati di piene specifiche competenze; le modalità della loro designazione, leventuale articolazione in gruppi operativi distinti e le modalità di funzionamento saranno determinate da ogni Ateneo in relazione alle proprie caratteristiche organizzative. Ci si attende tuttavia che, data la funzione di supervisione tipica del Presidio, di esso non facciano parte né i Responsabili dei CdS né i Direttori di Dipartimento. Analogamente la funzione di Presidente del PQA è incompatibile con ogni altra carica istituzionale dellAteneo (per es: Presidente o componete NdV, delegato alla didattica o ricerca, ecc …) Presidio della Qualità di Ateneo (PQA)

8 8 Procedure e indicazioni operative Nellarea delle attività formative, il PQA ha la responsabilità dellAQ di Ateneo e attraverso i docenti Referenti assicura ladozione del sistema di AQ in tutti i CdS dellAteneo con particolare riferimento alla SUA-CdS, al Rapporto di Riesame e ai flussi informativi con il Nucleo di Valutazione e le Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti Il PQA può inoltre promuovere e realizzare procedure e indicazioni in altri settori delle attività formative: come i corsi di master e di educazione permanente e ricorrente (Life Long Learning) Presidio della Qualità di Ateneo (PQA)

9 9 Compiti e Funzioni 1/2 Lattuazione della politica per la qualità definita dagli Organi Politici dellAteneo; Organizzazione e supervisione di strumenti comuni (modelli e dati); Progettazione e realizzazione di attività formative ai fini della loro applicazione; Sorveglianza sulladeguato e uniforme svolgimento delle procedure di AQ in tutto lAteneo; Supporto ai CdS, ai loro referenti e ai Direttori di Dipartimento per la formazione e laggiornamento del personale (sia Docente sia Tecnico- Amministrativo) ai fini dellAQ; Il supporto alla gestione dei flussi informativi trasversali a tutti i CdS; Il PQA ha la responsabilità operativa della AQ di Ateneo attraverso: Presidio della Qualità di Ateneo (PQA)

10 10 Compiti e Funzioni 2/2 Funzioni nelle attività Formative ( auditing interno ) organizzazione e verifica dellaggiornamento delle informazioni contenute nelle SUA- CdS di ciascun Corso di Studio dellAteneo; organizzazione e verifica dello svolgimento delle procedure di AQ per le attività didattiche; organizzazione e verifica dellattività del Riesame dei CdS; organizzazione e verifica dei flussi informativi da e per il NdV e le Commissioni Paritetiche docenti-studenti; valutazione dellefficacia degli interventi di miglioramento e delle loro effettive conseguenze; Funzioni nelle attività Ricerca organizzazione e verifica dellaggiornamento delle informazioni contenute nelle SUA- RD di ciascun Dipartimento dellAteneo; organizzazione e verifica dello svolgimento delle procedure di AQ per le attività di ricerca; organizzazione e verifica dei flussi informativi da e per il NdV; Compiti (Allegato 1; Documento AVA): Presidio della Qualità di Ateneo (PQA)

11 11 Fase di transizione / Avvio Nella fase di transizione ci si attende un progressivo trasferimento di competenze e di attività dai NdV attuali - che hanno sinora sostenuto lassicurazione della qualità - al PQA; il trasferimento potrà essere facilitato anche attraverso forme di integrazione e di valorizzazione delle professionalità presenti in docenti che abbiano lavorato nei Nuclei di Valutazione del proprio o di altri Atenei In questa fase i compiti più urgenti del PQA sono: impostare i processi organizzativi interni e i flussi informativi della AQ di Ateneo; definire le relative responsabilità; supervisione dei RAR del primo anno; Lattività di impostazione della SUA-RD è invece rinviata a dopo la pubblicazione dei risultati della VQR (giugno 2013). Presidio della Qualità di Ateneo (PQA)

12 12 Nucleo di Valutazione (NdV) Compiti e Funzioni 1/3 Il NdV svolge unattività annuale di indirizzo, di sorveglianza e di audit interno, nel cui ambito controlla il buon funzionamento del sistema di AQ di Ateneo i cui strumenti sono stati progettati e organizzati dal PQA sulla base della politica per la qualità definita dagli Organi di Governo dellAteneo.

13 13 Accertare se lorganizzazione e lattività documentata dal PQA siano strutturate in modo efficace a mettere in atto lAQ nelle singole articolazioni interne (CdS, strutture raccordo, Dipartimenti) e nellAteneo; Accertare se gli organi di Governo dei CdS e dellAteneo tengano conto dellAttività del PQA e delle valutazioni e delle proposte avanzate dalla Commissione Paritetica Docenti-Studenti nella Relazione Annuale. Compiti e Funzioni 2/3 Nucleo di Valutazione (NdV)

14 14 Transizione In questa fase si chiede ai NdV di: trasferire le funzioni di QA, eventualmente svolte, verso i nascenti PQA garantire una funzione maieutica di progettazione del sistema AQ di Ateneo in stretta collaborazione con gli organi centrali Il primo importante adempimento che il NdV sarà tenuto ad osservare è quello del (stesura della relazione tecnico- illustrativa) che opera una valutazione ex-post sullanno accademico precedente Nucleo di Valutazione (NdV)

15 15 Commissione Paritetica Docenti-Studenti (CP) Compiti e Funzioni 1/3 La Commissione Paritetica Docenti-Studenti (CP) [ DI FACOLTA] si esprime nella valutazione e formulazione di proposte di miglioramento che confluiscono in una Relazione Annuale da accludere alla SUA-CdS da inviare sia al PQA sia al NdV.

16 16 Commissione Paritetica Docenti-Studenti Facoltà (CP) Composizione La CP è composta da docenti e studenti in numero uguale e la numerosità va proporzionata al numero di CdS che afferiscono alla struttura di riferimento (Dipartimento/Struttura di Raccordo), in maniera tale che tutti i CdS vi siano rappresentati; E necessario inoltre che sia chiaramente identificato il Responsabile della CP; La complessità e linnovatività delle funzioni e dei compiti attribuiti dalle norme vigenti alle CP suggeriscono che nella loro composizione siano presenti competenze di auto-valutazione del sistema e che agli studenti sia fornita una adeguata formazione.

17 17 Commissione Paritetica Docenti-Studenti (CP) Procedure e indicazioni operative La CP esprime la propria valutazione e formulazione di proposte di miglioramento in una Relazione Annuale da accludere alla SUA-CdS e da inviare sia al PQA, sia al NdV. Per redigere la Relazione Annuale la CP deve avere a disposizione una serie di dati, alcuni di origine interna, altri di natura secondaria: - scheda SUA-CdS dellanno accademico appena concluso - dati di ingresso, percorso/uscita degli studenti - risultati dei questionari studenti e laureati - relazione Annuale dei NdV

18 Strutture: Dipartimenti Si occupano della AQ della Didattica e della Ricerca Attività: a)Definizione obiettivi di ricerca da perseguire b)Individuazione e messa in opera delle azioni che permettono di raggiungere gli obiettivi c)Verifica del grado effettivo di raggiungimento degli obiettivi Requisiti: 1) Attività di un Presidio di Qualità a cui spetta la sorveglianza sul buon andamento delle Attività di Ricerca e di Formazione 2) Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Viene elaborata e approvata dal Consiglio di Dipartimento e deve essere pubblicata entro il 31 dicembre

19 LAQ della Formazione viene portata avanti sistematicamente dalla struttura che progetta e realizza i CdS. Attività: a)Definizione obiettivi da raggiungere b)Individuazione e messa in opera delle azioni che permettono di raggiungere gli obiettivi c)Uso di modalità di verifica del loro effettivo raggiungimento Requisiti: 1)Scheda Unica Annuale del CdS (SUA-CdS) in cui ogni CdS raccoglie le informazioni sulla propria attività, consultabile in rete informatica 2) Attività di un Presidio della Qualità a cui spetta la sorveglianza sul buon andamento delle attività di formazione Strutture: Corsi di Studio (CdS)

20 NdV deve essere eletto; a breve sarà definito il bando per la presentazione delle candidature PQA un PO nominato dal Rettore (26/11/2012) che si interfaccia con i PQ di Dipartimento. Primo compito organizzare la relazione di (ri)esame del 28 febbraio 2013, in collaborazione con i CdS CP Sono in fase di costituzione; ad oggi 6 Dipartimenti su 14 hanno inviato comunicazione di costituzione. Struttura AQ UNIMORE


Scaricare ppt "Ruolo e funzioni del Presidio e interazioni con gli altri attori dellAteneo Fausto Fantini Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia CRUI 20 marzo."

Presentazioni simili


Annunci Google