La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Definire in termini chiari il problema da affrontare Fare una stima quantitativa dellentità del problema di salute Cercare la letteratura scientifica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Definire in termini chiari il problema da affrontare Fare una stima quantitativa dellentità del problema di salute Cercare la letteratura scientifica."— Transcript della presentazione:

1

2 Definire in termini chiari il problema da affrontare Fare una stima quantitativa dellentità del problema di salute Cercare la letteratura scientifica ed organizzare linformazione disponibile Ridefinire il problema alla luce di quanto trovato Sviluppare e dare un ordine di priorità alle diverse opzioni di programmi Predisporre un piano dazione e metterlo in atto Valutare il programma o la policy Diffonderne i risultati o interromperlo Uno schema operativo della EBP (adattato da Browson et al. 2003) Revisioni sistematiche di letteratura scientifica, meta- analisi, letteratura grigia, risk assessment, analisi costi-benefici, ecc.

3 Clin J Sport Med 2004;14(3):

4

5

6

7 Definire in termini chiari il problema da affrontare Fare una stima quantitativa dellentità del problema di salute Cercare la letteratura scientifica ed organizzare linformazione disponibile Ridefinire il problema alla luce di quanto trovato Sviluppare e dare un ordine di priorità alle diverse opzioni di programmi Predisporre un piano dazione e metterlo in atto Valutare il programma o la policy Diffonderne i risultati o interromperlo Uno schema operativo della EBP (adattato da Browson et al. 2003) Scegliere quali azioni intraprendere per arrivare a decidere circa lopportunità/necessità di adottare/mantenere una certa attività allinterno del PSP analizzato

8 Definire in termini chiari il problema da affrontare Fare una stima quantitativa dellentità del problema di salute Cercare la letteratura scientifica ed organizzare linformazione disponibile Ridefinire il problema alla luce di quanto trovato Sviluppare e dare un ordine di priorità alle diverse opzioni di programmi Predisporre un piano dazione e metterlo in atto Valutare il programma o la policy Diffonderne i risultati o interromperlo Uno schema operativo della EBP (adattato da Browson et al. 2003) Scegliere gli Indicatori di output/outcome più adatti per valutare lefficacia dellazione intrapresa

9 L 283/62 DL 155/97 L 327/80 del sapere, del saper fare e del saper essere Ispezione ai sensi D.L. 123/93 Rispondenza requisiti di Legge e GMP Migliore qualità HACCP Rilascio LISA Percezione pericoli Cono- scenza pericoli casi tossinfe- zione Compor- tamenti Sorve- glianza ? Training alle GMP Formazione c/o: scuole, addetti, associazioni, LdL Informazione consumatori Documenti EU; istanze consumatori Sorve- glianza requisiti igienici Verifica contamina- zioni e crescita micro- biologica sopra soglia PSP per la Salubrità e la Sicurezza degli Alimenti

10 Ispezione ai sensi D.L. 123/93 Rispondenza requisiti di Legge e GMP Migliore qualità HACCP Compor- tamenti Controllo corrispondenza planimetrica e caratteristiche dei locali Presenza LISA Risultati tamponi e/o campioni INDICATORI DI OUTPUT STUDIOVESPASTUDIOVESPA Presenza in sede del piano di autocontrollo Monitoraggio dei CCP individuati Controllo dei GMP individuati Verifiche periodiche del piano Formazione di tutti gli addetti Effective PH Practice Project The effectiveness of food safety interventions Hamilton, Ontario, Canada. Sept 2001

11 Definire in termini chiari il problema da affrontare Fare una stima quantitativa dellentità del problema di salute Cercare la letteratura scientifica ed organizzare linformazione disponibile Ridefinire il problema alla luce di quanto trovato Sviluppare e dare un ordine di priorità alle diverse opzioni di programmi Predisporre un piano dazione e metterlo in atto Valutare il programma o la policy Diffonderne i risultati o interromperlo Uno schema operativo della EBP (adattato da Browson et al. 2003) Predisporre una politica di publicizzazione dei risultati ottenuti che consenta di far tesoro dellesperienza offrendola a chiunque altro si trovi ad operare scelte analoghe in circostanze simili.

12

13

14 I Dossier: una collezione che si sta ampliando

15 I Dossier: struttura CAPITOLO 1 –Parte prima: Analisi delle basi scientifiche del PSP contestualizzato allepoca di introduzione o di proposta del programma –Parte seconda: Revisione sistematica di letteratura scientifica CAPITOLO 2 –Lindagine sulle pratiche di lavoro a livello europeo CAPITOLO 3 –Bilancio dei risultati del Programma di Sanità pubblica comprensiva di unanalisi costi-benefici CAPITOLO 4 –Stakeholders analysis CAPITOLO 5 –Valutazione conclusiva sulle prove di efficacia del PSP considerato I Dossier

16 IL SUPERAMENTO DELLIDONEITA SANITARIA COME STRUMENTO DI PREVENZIONE: EVIDENZE SCIENTIFICHE E PROPOSTE ALTERNATIVE Montecatini 5 Novembre 2003 Dalla normativa allevidenza scientifica: la traduzione legislativa dellEBP Per labolizione del LISA

17

18

19 … quattro indirizzi fondamentali …

20

21 fi/index.htm g/en/index.html

22 Dai Dossier alle Linee- Guida di Sanità Pubblica ( …..)

23 Progetto CCM Costruzione di un network per la ricerca dellefficacia dei programmi di prevenzione rivolti alla popolazione e la diffusione della cultura scientifica nelle strutture di sanità pubblica Alberto Baldasseroni, Sara Franchi, Claudia Dellisanti Agenzia Regionale di Sanità Toscana

24 Valutazione di nuovi programmi o di attività scarsamente applicate per le quali esistano prove di efficacia, prioritariamente nellambito di quelli previsti nel Piano Nazionale Prevenzione e nel DPCM 4 Maggio 2007 Guadagnare salute 3 Linee Guida di Sanità Pubblica 1.Lotta alla sedentarietà (inclusa idoneità attività sportiva non agonistica) 2.Interventi di Sanità Pubblica per la sicurezza stradale e visite per il rilascio della patente di guida 3.Interventi contro liniziazione al fumo di tabacco

25 Altre esperienze italiane: Cessazione del Fumo di Tabacco: Linee guida Clinico Organizzative per la Regione Piemonte

26 Lo sviluppo della metodologia I gruppi di lavoro 1.Il Gruppo di Coordinamento o di Ricerca centro di ricerca coordina il lavoro ricerca le evidenze elabora bozze di raccomandazioni 2.Il Panel 8-12 persone carattere tecnico interagisce nella elaborazione raccomandazioni elabora la linea guida 3.Il Gruppo Allargato stakeholders rivede il documento in particolare negli aspetti organizzativi raggiunge il consenso partecipa alla disseminazione

27 Le tappe Framework logico Quesiti Ricerca evidenze Bozza raccomandazioni Prima bozza LG Consenso e gradazione Survey pratiche Implementazione Disseminazione

28 Le tappe Framework logico Quesiti Ricerca evidenze Bozza raccomandazioni Prima bozza LG Consenso e gradazione Survey pratiche Implementazione Disseminazione GdC F. Faggiano Sanit 2008

29 Le tappe Framework logico Quesiti Ricerca evidenze Bozza raccomandazioni Prima bozza LG Consenso e gradazione Survey pratiche Implementazione Disseminazione Panel F. Faggiano Sanit 2008

30

31 Le tappe Framework logico Quesiti Ricerca evidenze Bozza raccomandazioni Prima bozza LG Consenso e gradazione Survey pratiche Implementazione Disseminazione GA F. Faggiano Sanit 2008

32 Linea guida Lotta alla sedentarietà

33 Obesità Malattie cardiovascolari Diabete Ipertensione Depressione/ansia Fratture Osteporosi Malattie cronico-degenerative Tappa 1: elaborazione delle reti logiche del problema di Salute - Logical framework PSN PNP LEA 2008 Sedentarietà Interventidi popolazione Interventi individuali e/o di gruppo Interventi strutturali e di policy Interventi individuali Interventi collettivi a)TV b) Radio c) Giornali d) Cartelli pubblicitari e) Posters f) Opuscoli Counselling Interventi organizzativi nelle scuole MMGPLS Altre figure professionali Sviluppo infrastrutture e servizi (strade, piste ciclabili, scuole ecc..) Promozione sicurezza strade Creazione di gruppi

34 Dalla ricerca di letteratura (LG e revisioni sistematiche) formulazione dei quesiti: Tappa 2: Lista dei quesiti Population Intervention Comparisons Outcomes Types of study

35 Esempio di un quesito ben formulato E in grado la distribuzione di un depliant InterventionOutcomePopulation setting Solo testo Testo e illustrazioni Solo in Italiano Anche in Inglese …. Pedestre Bicicletta Al lavoro Nel tempo libero Sportiva …. Tra i 15 e i 30 anni, Esempio di un quesito mal formulato E in grado linformazione di incrementare lattività fisica dei lavoratori ? Condition of interest Impiegati pubblici Addetti a catene di montaggio Sportellisti postali e bancari …. di indurre un aumento dellAttività Fisica tra i giovani lavoratori che svolgono attività sedentarie

36

37 Database interrogatoRisultatiLG pertinenti National Guideline Clearinghouse – Stati Uniti 517 NICE 1101 PubMed 55 con strategia 1 e 9 con strategia 2 4 Community Guide 643 Google -3 TRIP Database 1142 SIGN 281 Clinical Practice Guidelines-Canada (CMA) 62 Canadian Task Force on Preventive Health Care 00 New Zealand Guidelines Group 60 Totali (con esclusione delle LG ripetute) -23

38 Reperite 23 LG che rispettavano i criteri di inclusione 182 raccomandazioni 130 raccomandazioni dotate di grading bambini e adolescenti (45 raccomandazioni) anziani (>65 anni) (61raccomandazioni) adulti (13 raccomandazioni) popolazione generale (9 raccomandazioni) studenti o infermieri (2raccomandazioni) Popolazione target 13 LG pertinenti Lettura full-text

39

40

41 F. Faggiano Sanit 2008

42 Le linee guida: struttura delle raccomandazioni. Lesempio delle LG sulla cessazione del fumo Grado di evidenza Grado di rilevanza Testo della raccomandazione Forza della raccomandazione Panel di esperti F. Faggiano Sanit 2008

43 Linee-Guida Raccomandazione 1Raccomandazione 2Raccomandazione 3Raccomandazione n Letteratura scientifica e grigia Consenso tra esperti Operatori sul campo

44 Letteratura scientifica e grigia Consenso tra esperti Linee-Guida Raccomandazione 1Raccomandazione 2Raccomandazione 3Raccomandazione n Operatori sul campo

45 Barriere alla EBP in PH & OHS da: Editoriale Med Lav 2009 La complessità del percorso di ricerca delle prove Il peso delle prove Un appropriato sistema di sorveglianza

46

47 Cap. 21 – Selected Occupational Risk Factors Concha-Barrientos M, Nelson DI, Driscoll T, Steenland NK, Punnett L, Fingerhut M, Pruss- Ustun A, Leigh J, Corvalan C. 72(3): (1994)

48

49

50

51 Kyle Steenland and Ben Armstrong We believe epidemiologists need to be familiar with how public health burden is measured and to begin to use these measures more frequently when presenting results. From: An overview of methods for calculating the burden of diseases due to specific risk factors Epidemiology, 17;(5) September 2006 Misure sintetiche dello stato di salute

52 Chp.8 – Economic evaluation of public health interventions Chp.9 – Equity and efficiency in public health: the contribution of health economics Chp.10 – Measuring overall population health: the use and abuse of QALYs Part 2 – Public health and resource allocation

53

54 La bellezza del mio lavoro sta appunto nellavere a disposizione (1) soldi (2) una certa liberta di manovra (3) un terreno devastatamente vergine e fare alchimia etica per creare un sistema sanitario (mai esistito prima in Afghanistan). Se qualcuno ti dovesse chiedere a cosa serve la EBP digli ben che serve ad esempio a costruire questo sistema sanitario. Lossatura del sistema sanitario Afghano ti piacerebbe in chiave EBP.

55


Scaricare ppt "Definire in termini chiari il problema da affrontare Fare una stima quantitativa dellentità del problema di salute Cercare la letteratura scientifica."

Presentazioni simili


Annunci Google