La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bianucci M.(1), Bussei P.(1), Chiari A.(2), Evangelista R.(2), Fieschi R.(1), Gambarelli L.(1), Mantovani C.(1), Merlino S.(1) Da La conquista dellEnergia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bianucci M.(1), Bussei P.(1), Chiari A.(2), Evangelista R.(2), Fieschi R.(1), Gambarelli L.(1), Mantovani C.(1), Merlino S.(1) Da La conquista dellEnergia."— Transcript della presentazione:

1 Bianucci M.(1), Bussei P.(1), Chiari A.(2), Evangelista R.(2), Fieschi R.(1), Gambarelli L.(1), Mantovani C.(1), Merlino S.(1) Da La conquista dellEnergia a LEnergia nelle tue mani: una proficua ed entusiastica collaborazione tra Istituti di ricerca e Scuola (1) C.N.R. – INFM UdR Parma (2) Liceo Scientifico "G.Ulivi - Parma

2 Contenuti Introduzione La conquista dellenergia Lenergia nelle tue mani Conclusioni

3 Bisogna pur cominciare … Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 3 L.S.G.Ulivi [ ] * Festival della Scienza

4 La conquista dellEnergia La conquista dellEnergia Diffondere nelle scuole e nelle famiglie una maggiore conoscenza sull'attuale realtà del sistema energia storia della scoperta delle fonti di energia utilizzo e problemi prospettive future fonti alternative effetti ambientali Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 4

5 Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 5 Struttura e contenuti Progetto Speciale SeT carattere multidisciplinare convenzione tra il MIUR e INFM, finanziato in parte con fondi MIUR Il corso si divide in tre unità didattiche principali: Modulo 1 – Lenergia nella storia dellumanità. Modulo 2 – Le fonti primarie e le energie rinnovabili. Modulo 3 – Energia, ambiente e risparmio energetico. suddiviso in diverse schede principali, note storiche, approfondimenti, esperimenti La realizzazione tecnica del progetto è opera di INFMedia s.r.l. uno spin-off dellINFM

6 Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 6 Metodologie didattiche e caratteristiche del MM ideato e realizzato sfruttando tutte le potenzialità offerte dalla IT, sia per gli aspetti multimediali, sia per le capacità computazionali Linterfaccia grafica: progettata per un facile ed efficace utilizzo del corso La funzionalità ipertestuale: links, voci di glossario I contenuti: schermate con testo semplice e molte figure (più di 400 tra schemi, grafici e fotografie) animazioni (circa una quarantina): disegni animati con audio sincronizzato per introdurre un concetto

7 Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 7

8 Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 8 Per la realizzazione del corso ci siamo avvalsi dellesperienza acquisita nella produzione di multimediali per linsegnamento e la divulgazione scientifica. In questo compito siamo stati aiutati da docenti con esperienza nelleducazione scolastica. Il prototipo del corso è stato testato e rivisto da molti docenti (complessivamente quasi duecento)

9 Lenergia nelle tue mani Lenergia nelle tue mani Percorso espositivo/interattivo sulle fonti e le trasformazioni energetiche inaugurato il 18 aprile 2005 al liceo G.Ulivi dai ragazzi della IV F, che, sotto la guida degli insegnanti, hanno ideato e messo a punto unesposizione ricca di esperimenti, postazioni multimediali e pannelli informativi. Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 9

10 Il concetto di energia non è semplice né intuitivo e riguarda la vita di tutti, soprattutto delle nuove generazioni Al fine di promuovere negli studenti un atteggiamento critico e consapevole è nata lidea di realizzare questo percorso, per esplorare e approfondire una tematica così importante, e comunicarla fuori dalle mura della loro scuola, coinvolgendo anche le loro famiglie e la comunità. Realizzata con la collaborazione del Gruppo di didattica e divulgazione scientifica dellINFM-CNR, la mostra si compone di un percorso sperimentale interattivo costituito da: Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 10

11 Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila tavoli di misura su differenti trasformazioni energetiche

12 Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila pannelli illustrativi sulle fonti energetiche e delle principali trasformazioni energetiche intergrato nei contenuti dal percorso MM La conquista dellEnergia, disponibile in rete (http://informando.infm.it/energia2) e su CD

13 Destinatari Tutti i materiali predisposti per la mostra sono stati organizzati su più livelli I primi utenti del progetto sono stati gli studenti del Liceo Ulivi che hanno partecipato attivamente alla realizzazione. Obiettivi offrire la possibilità di mettere le mani sui fenomeni fisici [1] sperimentare corsi multimediali, nella didattica e nella comunicazione scientifica indurre una conoscenza a lungo termine derivante dallacquisizione di consapevolezza dei contenuti e delle metodologie utilizzate [1] Haury, D.L. and Rillero, P. Perspectives of Hands-On Science Teaching, c/eric-toc.htm Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 13

14 Attività Gli studenti, suddivisi in gruppi di 3/4 elementi hanno adottato un esperimento e ne hanno curato la progettazione, la collocazione nellambito della teoria, la realizzazione e la stesura della presentazione. hanno illustrato ai visitatori della mostra largomento di cui si erano fatti carico Ad uno degli esperimenti è stato assegnato il premio come Miglior esperimento di fisica 2005 dal Dip. di Fisica dellUniv. di Parma. Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 14

15 I pannelli illustrati, sono improntati allimmediatezza comunicativa tramite elementi visivi I temi trattati possono essere suddivisi in due gruppi: uno relativo alle principali fonti energetiche, laltro illustrativo delle principali trasformazioni energetiche A completamento ulteriore ogni esperienza era corredata da una presentazione multimediale specifica dellesperimento Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 15

16 Il materiale è stato richiesto dalla Provincia di Parma per la rassegna dei progetti delle scuole, relativi allenergia, che si è tenuta a Fidenza dal 22 al 23 maggio scorsi A seguito di questa manifestazione è stato proposto un progetto di condivisione in rete Sia durante questa rassegna, che durante la mostra presso il liceo Ulivi, si è potuto riscontare linteresse e il coinvolgimento suscitato nel pubblico Il materiale, ampliato e riprogettato, verrà proposto nellambito del Festival della Scienza 2005 di Genova [ ] * … arrivederci al Festival della Scienza 2005 Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 16

17 Conclusioni Il risultato nostro del progetto MM è la costruzione di un materiale duttile che si adatta ad un percorso di programmazione interdisciplinare, per vari livelli di età e competenza degli allievi Sono proposti contenuti e attività che dovrebbero permettere agli insegnanti di usare in modo efficace i risultati della ricerca didattica sugli aspetti connessi con lenergia Dallesperienza maturata possiamo dire che uno sforzo maggiore va fatto sicuramente soprattutto nella direzione di una maggiore interattività di questi strumenti. Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 17

18 riteniamo sia necessario un adeguamento alle tecnologie moderne delle classi e dei mezzi di insegnamento LINFM si è impegnato nel tentativo di contribuire a questo ammodernamento degli strumenti e delle metodologie didattiche è chiaro però che per poter procedere per questa strada è necessario per lINFM stabilire una collaborazione stretta, oltre che col MIUR, anche con lAIF, SIF e la collaborazione di scuole pilota Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 18

19 In questa prospettiva, queste attività sono da considerarsi come un interessante risultato della collaborazione tra il mondo della ricerca e quello dellistruzione: per i ragazzi che hanno collaborato alla stesura dei contenuti, lavorando con entusiasmo, sottraendo ore al loro tempo libero per partecipare a conferenze scientifiche, condurre ricerche su materiale bibliografico e in rete, realizzare esperimenti nel laboratorio di fisica e infine elaborare i risultati. Per questi studenti non si è proposto solo una comunicazione di contenuti, ma si è cercato di attivare anche delle competenze inerenti allo sviluppo di capacità progettuali. Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 19

20 per gli insegnanti – che hanno avuto modo di seguirli con affetto e soddisfazione – la disponibilità, l'impegno e il coinvolgimento di questi ragazzi sono stati sicuramente il più bel riconoscimento per tutto il lavoro fatto e per lo sforzo sostenuto, che ha permesso loro di realizzare la programmazione didattica in modo da fornire unampia visione degli argomenti trattati e stimolare lautonomia di gestione per lUniversità e gli enti di ricerca dovrebbe servire da stimolo per cercare di migliorare sempre più questi preziosi e necessari rapporti Bussei Paolo – Comunicare la Fisica duemila5 - 20

21 Grazie …


Scaricare ppt "Bianucci M.(1), Bussei P.(1), Chiari A.(2), Evangelista R.(2), Fieschi R.(1), Gambarelli L.(1), Mantovani C.(1), Merlino S.(1) Da La conquista dellEnergia."

Presentazioni simili


Annunci Google