La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL MONITORAGGIO IN UTIC: quali parametri utili oggi e come interpretare le curve di monitoraggio Adriano Torri Fondazione Poliambulanza Brescia III° CONVENTION.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL MONITORAGGIO IN UTIC: quali parametri utili oggi e come interpretare le curve di monitoraggio Adriano Torri Fondazione Poliambulanza Brescia III° CONVENTION."— Transcript della presentazione:

1 IL MONITORAGGIO IN UTIC: quali parametri utili oggi e come interpretare le curve di monitoraggio Adriano Torri Fondazione Poliambulanza Brescia III° CONVENTION UTIC LOMBARDE Gazzada, 26 marzo 2011

2 …alcune premesse Necessità di qualcuno che interpreti i datiNecessità di qualcuno che interpreti i dati Oggetto delle maggiori attenzioni è sempre il pazienteOggetto delle maggiori attenzioni è sempre il paziente Il monitor più attendibile è il paziente stessoIl monitor più attendibile è il paziente stesso Monitoraggio curve e non valore numericoMonitoraggio curve e non valore numerico

3 Gazzada, 26 marzo 2011 Priming del set Sacca di soluzione fisiologica da 500mlSacca di soluzione fisiologica da 500ml SpremisaccaSpremisacca Circuito con trasduttoreCircuito con trasduttore Cavo per connessione al monitorCavo per connessione al monitor Montare il circuito dalla stessa parte dellaccesso vascolareMontare il circuito dalla stessa parte dellaccesso vascolare

4 Gazzada, 26 marzo 2011 Taratura del sistema: test dellonda quadra Posizionare paziente e trasduttorePosizionare paziente e trasduttore Lavaggio rapidoLavaggio rapido Onda quadra (salita, plateau, discesa)Onda quadra (salita, plateau, discesa) Escludere il pazienteEscludere il paziente Aprire il circuito allariaAprire il circuito allaria Premere zero pressione al monitorPremere zero pressione al monitor Chiudere il circuito e riaprire la via al pazienteChiudere il circuito e riaprire la via al paziente

5 Gazzada, 26 marzo 2011 Onda quadra Frequenza naturale Coefficiente di attenuazione

6 Gazzada, 26 marzo 2011 Alterazioni onda quadra Circuito underdamped Circuito overdamped

7 Gazzada, 26 marzo 2011 Pressione Venosa Centrale Pressione in vena cava atrio destroPressione in vena cava atrio destro ventricolo destro ventricolo destro Vena: succlavia o giugulareVena: succlavia o giugulare Quale lume del CVC?Quale lume del CVC? 1 mmHg = 1,36 cmH 2 O1 mmHg = 1,36 cmH 2 O 1 cmH 2 O = 0,735 mmHg1 cmH 2 O = 0,735 mmHg V.N.= 5-12 cmH 2 O = 3,7-8,8 mmHg Il TREND è più importante delle singole misurazioni

8 Gazzada, 26 marzo 2011 Onda della PVC

9 Gazzada, 26 marzo 2011 Alterazioni dellonda della PVC

10 Gazzada, 26 marzo 2011 Onda della Pressione Arteriosa

11 Gazzada, 26 marzo 2011 Pressione arteriosa cruenta Vantaggi Rilevazione continua e in tempo realeRilevazione continua e in tempo reale Emogas seriatiEmogas seriati Variazioni dellondaVariazioni dellondaSvantaggi Fonte di infezioneFonte di infezione Embolia gassosa e fenomeni tromboticiEmbolia gassosa e fenomeni trombotici

12 Gazzada, 26 marzo 2011 Alterazioni dellonda della PA CorriganParvusBigeminoParadosso

13 Gazzada, 26 marzo 2011 Curva pressoria dellIABP

14 Gazzada, 26 marzo 2011 Bibliografia Il monitoraggio in area criticaIl monitoraggio in area critica Anna Owen – McGraw-Hill Il monitoraggio strumentale in area criticaIl monitoraggio strumentale in area critica M. Galvagni, C. Perini - McGraw-Hill Paziente critico nelle patologie cardiovascolariPaziente critico nelle patologie cardiovascolari R. Torre, C. Luciani, S. Sodo – Polettoeditore

15 Gazzada, 26 marzo 2011 …alcune conclusioni GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "IL MONITORAGGIO IN UTIC: quali parametri utili oggi e come interpretare le curve di monitoraggio Adriano Torri Fondazione Poliambulanza Brescia III° CONVENTION."

Presentazioni simili


Annunci Google