La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Embolia polmonare acuta ANGIO TC Roberto Dore * Istituto di Radiologia IRCCS Policlinico S.Matteo - Pavia

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Embolia polmonare acuta ANGIO TC Roberto Dore * Istituto di Radiologia IRCCS Policlinico S.Matteo - Pavia"— Transcript della presentazione:

1 Embolia polmonare acuta ANGIO TC Roberto Dore * Istituto di Radiologia IRCCS Policlinico S.Matteo - Pavia

2 65 anni 65 anni Ipertermia Ipertermia Dolore acuto alla base di sinistra Dolore acuto alla base di sinistra

3

4

5 DISPNEA ANAMNESI - ESAME FISICO-OBIETTIVO RX TORACE normalepatologico spirometria M. polmonare M. cardiaca V ersamento pleuricoV ersamento pleurico Polmonite Polmonite Pnx Pnx Edema polmonare Edema polmonare Interstiziopatia Interstiziopatia M. vascolare M. vascolare Enfisema Enfisema Deformità parete t. Deformità parete t. Insuff. Destra Insuff. Destra Insuff sinistra Insuff sinistra ALTRO Mediastino Mediastino Grossi vasi Grossi vasi EGA normale Pa O2 <70 TC Spirale

6 Embolia polmonare : TC Spirale Multidetettore 16 MDCT

7 Tromboembolia cronica

8 microembolia

9 Embolia subsegmetale Accuratezza 37-96% (Ghaye 2007) Accuratezza 37-96% (Ghaye 2007) 1% – 5,4 % dei paz. con sospetta EP 1% – 5,4 % dei paz. con sospetta EP Devono essere trattati se: Devono essere trattati se: coesiste TVP coesiste TVP inadeguata riserva cardiopolmonare inadeguata riserva cardiopolmonare nelle recidive emboliche o in trombofilie nelle recidive emboliche o in trombofilie

10 Cuore polmonare acuto

11 Giudizio di severità della EP criteri TCMD Indice di ostruzione vascolare >40% p 40% p<0,0001 Rapporto VD/VS dtb >1,5 p 1,5 p<0,0001 Calibro arteria polmonare comune >28 p>0,001 Calibro arteria polmonare comune >28 p>0,001 Minimo diametro del VS p<0,001 Minimo diametro del VS p<0,001 D.Coulomb - Eur Radiol: 13, 2003, 1508

12 Ampio spettro diagnostico Almeno in 2/3 dei pazienti inizialmente sospetti per EP, si concludono altre diagnosi Almeno in 2/3 dei pazienti inizialmente sospetti per EP, si concludono altre diagnosi Dissezione aortica Dissezione aortica Polmoniti Polmoniti Tumore polmonare Tumore polmonare Pneumotorace Pneumotorace

13 Vantaggi della TCMD16-64 Breve tempo di apnea (meno di 10 s) Breve tempo di apnea (meno di 10 s) riduzione della % di esami non diagnostici riduzione della % di esami non diagnostici in pazienti con preesistenti malattie in pazienti con preesistenti malattie polmonari polmonari

14 Vantaggi della TCMD16-64 Utilizzazione di Gadolinio in soggetti allergici al mdc iodato Utilizzazione di Gadolinio in soggetti allergici al mdc iodato Remy-Jardin M Radiology 2005

15 Problematiche aperte Recidiva embolica Recidiva embolica Esito di embolia Esito di embolia Evoluzione in embolia cronica Evoluzione in embolia cronica

16 Recidiva e esiti (evoluzione cronica?)

17 Evoluzione cronica?

18 Recidiva embolica

19 Evoluzione cronica? Ci sono segni che possono riconoscere arterie danneggiate da precedenti embolie acute Ci sono segni che possono riconoscere arterie danneggiate da precedenti embolie acute Probabilmente sono sottostimati Probabilmente sono sottostimati Ci sono segni che sospettano la evoluzione cronica Ci sono segni che sospettano la evoluzione cronica Ci sono segni che sospettano ipertensione arteriosa polmonare Ci sono segni che sospettano ipertensione arteriosa polmonare

20 Acquisizione dei dati con differenti spettri energetici

21 Perfusione normale in DE CT Sottrazione Kv Sottrazione Kv Mappa di distribuzione del mdc Mappa di distribuzione del mdc

22 Donna 33 anni, dopo 6 mesi da EP

23

24

25 Perfusione-TC in malattia TEC

26 EMBOLIA IN GRAVIDANZA Le società scientifiche non si sono chiaramente espresse sullimpiego della TCMD nel sospetto di embolia polmonare nella gravida, ma recentemente Le società scientifiche non si sono chiaramente espresse sullimpiego della TCMD nel sospetto di embolia polmonare nella gravida, ma recentemente la TCMD è stata raccomandata in questa situazione clinica dai responsabili ricercatori dello studio PIOPED II (Stein PD, 2007) la TCMD è stata raccomandata in questa situazione clinica dai responsabili ricercatori dello studio PIOPED II (Stein PD, 2007)

27 EMBOLIA IN GRAVIDANZA discrepanze tra sospetto clinico, esami di laboratorio ed ecografia discrepanze tra sospetto clinico, esami di laboratorio ed ecografia La dose effettiva assorbita dal feto, secondo consenso in letteratura, è sensibilmente maggiore per la scintigrafia rispetto alla TCMD (Winer-Muram HT, 2002) La dose effettiva assorbita dal feto, secondo consenso in letteratura, è sensibilmente maggiore per la scintigrafia rispetto alla TCMD (Winer-Muram HT, 2002)

28 Dose radiante al feto durante esami TC valori medi (Mc Collough ) Distretto in esameDose mGy Encefalo0 Torace0,2 Addome4 Addome e pelvi25 Aorta toraco- addominale 34

29 Mezzi di contrasto al feto I mdc iodati endovenosi attraversano in piccole quantità la barriera placentare e giungono al circolo fetale I mdc iodati endovenosi attraversano in piccole quantità la barriera placentare e giungono al circolo fetale possono creare problemi di ipotiroidismo possono creare problemi di ipotiroidismo in caso di somministrazioni endovenose materne di mdc iodato in gravidanza, è necessario accertare eventuale ipotiroidismo del neonato con scintigrafia. in caso di somministrazioni endovenose materne di mdc iodato in gravidanza, è necessario accertare eventuale ipotiroidismo del neonato con scintigrafia. Studi su animali hanno escluso che i mdc iodati possano avere nel feto effetti teratogeni o mutageni, o interagire sulla fertilità Studi su animali hanno escluso che i mdc iodati possano avere nel feto effetti teratogeni o mutageni, o interagire sulla fertilità

30 Contenimento della dose radiante ridurre le dimensioni del FOV ridurre le dimensioni del FOV limitare la estensione anche del topogramma iniziale limitare la estensione anche del topogramma iniziale somministrare abbondante pasto di solfato di bario al 30-40% in modo da formare uno scudo di protezione attorno al feto somministrare abbondante pasto di solfato di bario al 30-40% in modo da formare uno scudo di protezione attorno al feto

31 Venografia TC PIOPED II 95% concordanza con US PIOPED II 95% concordanza con US 8% in più di diagnosi di TVP 8% in più di diagnosi di TVP 2% in più con beneficio 2% in più con beneficio

32 Dose radiante V/Q 0,6-1,5 mSv V/Q 0,6-1,5 mSv Angio TC polmonare 2-10 mSv Angio TC polmonare 2-10 mSv Sulla mammella è equivalente a mammografie Sulla mammella è equivalente a mammografie a radiografie del torace a radiografie del torace

33 Cosa cè più da dire ? Non facciamo troppe TC ? Non facciamo troppe TC ? Non potremmo eliminarne un bel po se linquadramento pretest fosse adeguato ? Non potremmo eliminarne un bel po se linquadramento pretest fosse adeguato ?

34 Radiology 256 (2010) soggetti esaminati per sospetta EPA 2003 soggetti esaminati per sospetta EPA 90,16% TC negativa 90,16% TC negativa 9,84 % TC positiva 9,84 % TC positiva Nei soggetti pos 97,46% uno o più fattori di rischio Nei soggetti pos 97,46% uno o più fattori di rischio Nei soggetti neg. 28,79% non fattori di rischio Nei soggetti neg. 28,79% non fattori di rischio

35 Radiology 256 (2010) Rischio di indurre neoplasie mammarie Rischio di indurre neoplasie mammarie Auspicabile maggiore impiego della scintigrafia polmonare perfusoria Auspicabile maggiore impiego della scintigrafia polmonare perfusoria Almeno nelle donne e nei soggetti giovani Almeno nelle donne e nei soggetti giovani


Scaricare ppt "Embolia polmonare acuta ANGIO TC Roberto Dore * Istituto di Radiologia IRCCS Policlinico S.Matteo - Pavia"

Presentazioni simili


Annunci Google