La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alberta Novello Quadro comune europeo di riferimento per le lingue: apprendimento insegnamento valutazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alberta Novello Quadro comune europeo di riferimento per le lingue: apprendimento insegnamento valutazione."— Transcript della presentazione:

1 Alberta Novello Quadro comune europeo di riferimento per le lingue: apprendimento insegnamento valutazione

2 Common European Framework of Reference Documento di consultazione generale contenente i parametri per la descrizione di obiettivi e di contenuti dell’apprendimento linguistico, utili nella pianificazione curriculare, a scuola o in altri contesti educativi

3 CEF Consiglio d’Europa 2001, Cambridge University Press 2002, La Nuova Italia, Oxford, “Quadro comune europeo di riferimento per le lingue: apprendimento, insegnamento, valutazione” Progetto europeo per le lingue moderne: “L’apprendimento linguistico per la cittadinanza europea” (Language learning for European Citizen, )

4 Finalità del Consiglio d’Europa Pervenire a una maggiore unità tra i membri con l’adozione di azioni comuni in campo culturale

5 Plurilinguismo INTEGRAZIONE

6 Motivazioni elaboratori Cef Promuovere la cooperazione tra istituti di istruzione di paesi diversi Fornire una base per il riconoscimento reciproco delle certificazioni linguistiche Aiutare gli “addetti ai lavori della lingua” a intraprendere le opportune iniziative e a coordinare i propri sforzi

7 Usi Elaborare programmi di apprendimento linguistico Progettare la certificazione linguistica Progettare l’apprendimento autonomo

8 Destinatari Insegnanti Apprendenti Elaboratori di programmi Preparatori d’esami Autori di manuali didattici

9 Scopo Facilitare una chiara definizione degli obiettivi di insegnamento e apprendimento e fornire gli strumenti necessari per valutare in modo trasparente, nell’interesse di un maggiore coordinamento internazionale e di un apprendimento linguistico diversificato, le capacità di chi apprende.

10 Strumenti e capacità Strumenti per individuare gli standard relativi agli stadi successivi dell’apprendimento (standardizzazione e specificazione delle competenze linguistiche). Effettive capacità di comprensione e produzione sia scritte che orali in situazioni di comunicazione.

11 Descrive Le competenze necessarie per comunicare Le conoscenze e le abilità correlate Le situazioni e i domini di comunicazione

12 Il CEF vuole Offrire un linguaggio comune Offrire i mezzi per riflettere sulle pratiche correnti dell’insegnamento linguistico Fornire una base per il mutuo riconoscimento delle certificazioni in campo linguistico

13 Finalità pratiche Creare un documento flessibile e non prescrittivo Individuare una serie di riferimenti comuni perché l’apprendimento e l’insegnamento delle lingue possano scorrere su binari riconoscibili e riconosciuti reciprocamente

14 Perché sono importanti i livelli? Dare una progressività (non necessariamente lineare) all’acquisizione linguistica… riconoscere le competenze acquisite Avere punti di riferimento Stabilire degli stadi di acquisizione

15 Perché sono utili i livelli? Per sapere dove intervenire Per programmare Per valutare Per comunicare

16 Livelli di apprendimento Parametri di misurazione Ricezione – produzione - interazione

17

18 Livelli A1 Livello di contatto A2 Livello di sopravvivenza B1 Livello soglia B2 Livello progresso C1 Livello dell’efficacia C2 Livello di padronanza

19 Ramificazione dei livelli A A1 A2 A1.1 A1.2 A2.1 A2.2

20 Can do statements - descrittori Know how – saper fare

21 Positività Concretezza Chiarezza Brevità Indipendenza Descrittori

22 Metacategorie descrittori Attività comunicative Strategie Competenze linguistico – comunicative

23 Approccio adottato dal CEF La lingua non è un sistema astratto, ma uno strumento di comunicazione, un mezzo per compiere azioni in un contesto sociale. Autore della comunicazione Destinatario Ambiente socio-culturale Conoscenze comuni e distanza informativa Conoscenza tipologie testuali, comportamenti, tempo e spazio d’interazione

24 Atti linguistici Compiti Strategie

25 “Obiettivo del Framework è di enunciare, in modo chiaro e comprensibile, ciò che sa e fa un utente consapevole della lingua” (J.L. M. Trim)


Scaricare ppt "Alberta Novello Quadro comune europeo di riferimento per le lingue: apprendimento insegnamento valutazione."

Presentazioni simili


Annunci Google