La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Guido Tonelli / Gr1-Roma 13.10.20031 RRB17.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Guido Tonelli / Gr1-Roma 13.10.20031 RRB17."— Transcript della presentazione:

1 Guido Tonelli / Gr1-Roma RRB17

2 Guido Tonelli / Gr1-Roma Stato generale INGEGNERIA CIVILE MAGNETE ECAL TRACCIATORE HCAL MUONI DT MUONI RPC TRIGGER/DAQ FISICA FINANZE INGEGNERIA CIVILE MAGNETE ECAL TRACCIATORE HCAL MUONI DT MUONI RPC TRIGGER/DAQ FISICA FINANZE

3 Guido Tonelli / Gr1-Roma Controllo dell’avanzamento attraverso le MS Gli effetti dei ritardi accumulati si riflettono nel monitoraggio delle milestones raggiunte. Il ritardo attuale complessivo di CMS è stimato in circa 3 mesi. La schedula di installazione è ancora compatibile con questi ritardo includendo per ogni maggior sottorivelatore (tranne ECAL) 3 mesi di contingenza.

4 Guido Tonelli / Gr1-Roma Schedule V33.2 E’ stata elaborata una variante della schedula-base di installazione V33, indicata come V33.2 che fa i conti con: -2 mesi di ritardo nella consegna del magnete -2 mesi di ritardo nella consegna (pronta per i crate) della caverna di servizio (giugno 2005) Ed ipotizza ulteriori ritardi in uno scenario pessimistico (realistico) -il ritardo probabile nella produzione dei supermoduli di EB -il ritardo certo nella produzione di EE -il ritardo possibile nella consegna del tracciatore Anticipa tutte le operazioni cablaggio e stesura dei servizi per compensare ed assorbire parte di questi ritardi in maniera che ogni operazione abbia una contingenza intrinseca di 3 mesi. Permette l’assemblaggio di tutto CMS (tranne EE) entro il 2006.

5 Guido Tonelli / Gr1-Roma Schedule V33.2

6 Guido Tonelli / Gr1-Roma Tracciatore (aggiornamento) 1) CODINE DI KAPTON La produzione dei moduli era stata sospesa per la fragilità riscontrata nelle codine di kapton degli ibridi. Lo stop previsto era indicato in un periodo variabile da 4 a 16 settimane a seconda che funzionasse o meno la soluzione più semplice (utilizzo di sottili irrigiditori di vetronite ad irrobustire la regione critica). Controllata su disegno e con diversi mock-up la completa compatibilità dell’utilizzo di questi irrigiditori con le strutture meccanica ed I vari tipi di moduli in tutte le configurazioni (qualche problema –sormontabile- sui primi ring della TEC). Effettuati test meccanici ed elettrici con irrigiditori incollati a posteriori su codine prodotte “nude”.

7 Guido Tonelli / Gr1-Roma Test con irrigiditori

8 Guido Tonelli / Gr1-Roma Tracciatore La soluzione proposta è adeguata; E’ ripresa la produzione degli ibridi utilizzando I 4000 già laminati dall’industria e che verranno dotati di irrigiditori prima del montaggio e test dei componenti. Gli restanti da laminare (pronti in gennaio) saranno realizzati senza strato di nickel ma avranno comunque anch’essi gli irrigiditori. Si è considerato invece troppo rischioso utilizzare I 900 ibridi già completamente equipaggiati perchè una significativa frazione di essi presenta microcracks che potrebbero peggiorare con il tempo, la temperatura, le manipolazioni. Si prevede di recuperare, con incollaggio a posteriori degli irrigiditori, una frazione significativa dei circa 200 moduli prodotti fino ad ora ma solo scopi di test dei sistemi ed esrcizi di integrazione (non verranno montati nell’esperimento). Ripresa della produzione dei moduli al 15 Novembre (8 settimane di stop).

9 Guido Tonelli / Gr1-Roma Tracciatore 2) RITARDI NELLA PRODUZIONE MODULI TEC Per ovviare ai ritardi nella produzione moduli TEC è stato deciso di attivare un altro centro di produzione. Avviata una discussione con gli USA (FNAL e UCSB). C’è una proposta di equipaggiare una nuova gantry a FNAL (comprata ex-novo o trasferita da Padova) da utilizzarsi come centro di back-up generale e da far partire entro l’anno per produrre in parallelo 2000 moduli TEC (1/3). Se va in porto, c’è confidenza-nonostante i ritardi- di riuscire a completare la costruzione del tracciatore nei tempi previsti.

10 Guido Tonelli / Gr1-Roma Update Stato finanziario IL COSTO TOTALE DI CMS E’ DI MCHF A FRONTE DI UN FINANZIAMENTO DI 503.2MCHF IL DEFICIT COMPLESSIVO DI CIRCA 13MCHF E’ ORMAI STABILE DA PIU’ DI UN ANNO

11 Guido Tonelli / Gr1-Roma Update Stato finanziario E’ STATO GARANTITO IL CONTRIBUTO MOU DELLA SVIZZERA. I 13 MCHF CIRCA DI FONDI MANCANTI AL COMPLETAMENTO DEL RIVELATORE SONO COSI DISTRIBUITI: MAGNETE -235KCHFCONTINGENZA INFRASTRUTTURE -500KCHF STAGING TRACKER -595KCHFCONT/BELGIO/STAGING FED ECAL-3213 KCHF LA MONEY MATRIX DI ECAL NON E STATA CAMBIATA: +4MCHF (0.25); -2-3(?) MCHF (CONTRATTO CRISTALLI BARREL); -XMCHF (CONTRATTO CRISTALLI END-CAP); +YMCHF (CAMBIO + FAVOREVOLE ) HCALIN PARI MUONI -675KCHFSTAGING/COREA DAQ-TRIGGER -8059KCHFSTAGING 50%

12 Guido Tonelli / Gr1-Roma RRB16 APR 03 Summary Total needed~ 63 MCHF Total committed~ 50 MCHF Shortfall~ 13 MCHF Staging 50% DAQ8.5 MCHF Reduced RE2.5 MCHF Misc.1.5 MCHF

13 Guido Tonelli / Gr1-Roma RRB17 OTT 03 Brazil 500 -> 0 drop YE4 CEA Proposal: Cover cost increase magnet engineering (1687 kCHF). The 660 kCHF scope increase in ECAL included before Cost to completion. Pakistan Proposal: Take YE4 as CtC Summary Total needed64,451 (62,764+1,687) Total committed51,79080% Shortfall12,661 The shortfall remains ~ 13 MCHF Warning: extracosti sui cristalli di ECAL Possibile aiuto: ulteriore contingenza USA

14 Guido Tonelli / Gr1-Roma MOF-A Previsioni e spese esaminate/approvate dallo Scrutiny Group. Suddivisi per % PhD. Ogni anno viene rivista la lista dei partecipanti. Nonostante l’aumento di fisici di CMS Italia siamo lievemente calati in numero. Tolti i partecipanti con un impegno in CMS inferiore al 50%. Sarà portato al 60% nel Rimesse in ordine molte situazioni “storiche”.

15 Guido Tonelli / Gr1-Roma MOF-A Quota INFN KCHF Quota INFN KCHF Quota INFN KCHF 391,7KCHF Credito residuo circa -158KCHF Bilancio KCHF 233,7KCHF (151KE) 156KE

16 Guido Tonelli / Gr1-Roma MOF-B Il criterio di suddivisione è deciso all’interno dei sottorivelatori: ECAL, TRACKER, TRIGGER% PhD MU-BARREL:% INVESTIMENTO

17 Guido Tonelli / Gr1-Roma Suddivisione MOF-B 2004 CMS Italia risulta contribuire ai MOF per l’11,7% di ECAL Il 32.1% dei MUON Il 22,7% del TRACKER Lo 0,9% del TRIGGER

18 Guido Tonelli / Gr1-Roma MOF-B 2004 Richieste complessive e variazioni rispetto a quanto richiesto a Lecce DETTOT (KCHF) INFN (kCHF) INFN (kE)SEDE ECAL ,747RM MUB PD RPC130 87BA TRK ,3163PI TRG BO La cifra per i muoni 519,7KCHF include ora 306KCHF di spares anticipati.

19 Guido Tonelli / Gr1-Roma Conclusioni INGEGNERIA CIVILE: Rischi di ritardo per le infiltrazioni di acqua MAGNETE: Conduttore ed avvolgimento in buono stato. HCAL: Costruzione bene avanzata. MUONI DT/CSC/RPC: Produzioni camere sotto controllo o quasi. Installazione iniziata. ECAL: Rischi di ritardo sia per il procurement dell’elettronica che per la produzione dei cristalli. Calibrazione dei supermoduli su fascio? Installazione di EE nel ? TRACCIATORE: Rischi di ritardi ulteriori nell’assemblaggio dei moduli al Silicio. Serie difficoltà per la TEC. FINANZE: Possibili extra-costi per contratto cristalli EB ed EE. I RITARDI ED I RISCHI SONO STATI VALUTATI IN MANIERA PESSIMISTICA ED E’ STATA ELABORATA UNA NUOVA VERSIONE DELLA SCHEDULA DI INSTALLAZIONE CHE (MANTENENDO TRE MESI DI CONTINGENZA SU TUTTE LE PRINCIPALI OPERAZIONI ) RENDE REALISTICO AVERE UN RIVELATORE CMS PRONTO PER LA FISICA DI LHC A BASSA LUMINOSITA’ NELL’APRILE DEL 2007.

20 Guido Tonelli / Gr1-Roma Commitments

21 Guido Tonelli / Gr1-Roma Payments

22 Guido Tonelli / Gr1-Roma

23 Guido Tonelli / Gr1-Roma

24 Guido Tonelli / Gr1-Roma

25 Guido Tonelli / Gr1-Roma


Scaricare ppt "Guido Tonelli / Gr1-Roma 13.10.20031 RRB17."

Presentazioni simili


Annunci Google