La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA BIOENERGIA Il dibattito internazionale e le prospettive 3 ottobre 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA BIOENERGIA Il dibattito internazionale e le prospettive 3 ottobre 2007."— Transcript della presentazione:

1 LA BIOENERGIA Il dibattito internazionale e le prospettive 3 ottobre 2007

2 Struttura presentazione Definizioni. Dibattito internazionale. La bioenergia nei Paesi industrializzati ed emergenti. La bioenergia e la sicurezza alimentare nei Paesi in via di sviluppo. Limportanza di analisi complessive.

3 Definizioni (1) Fonti rinnovabili di energia: Catturano lenergia da processi naturali continui. Il loro flusso di energia viene rinnovato costantemente in tempi brevi. Significativa è lenergia idroelettrica (quasi 17% dellenergia da fonti rinnovabili).

4 Definizioni (2) Biomassa: sostanze organiche derivanti direttamente o indirettamente dalla fotosintesi clorofilliana. Biocombustibili: combustibili derivanti dalla biomassa, direttamente o tramite processi di trasformazione. Bioenergia: energia prodotta dai biocombustibili; costituisce l80% dellenergia da fonti rinnovabili.

5 Tipi di bioenergia Diversi tipi di materia prima e di prodotti finiti: distinzione principale tra biocombustibili solidi, liquidi e gassosi. Diverse tecnologie necessarie per i processi di trasformazione e diversi possibili utilizzi. Ex: Paesi nordici, zone rurali, aree metropolitane.

6 Linteresse per la bioenergia nel dibattito internazionale Cambiamento climatico: obiettivo di riduzione delle emissioni inquinanti. Millennium Development Goals (MDGs): obiettivi di sviluppo sostenibile, riduzione della povertà e della fame.

7 Riduzione delle emissioni 1988, Intergovernmental Panel on Climate Change: il riscaldamento globale viene considerato un problema ambientale urgente. 1992, UN Conference on Environment and Development (Rio de Janeiro): vengono elaborate la UN Framework Convention on Climate Change e la Agenda , Kyoto Protocol: adottato allunanimità, ma entra in vigore solo nel febbraio 2005.

8 Millennium Development Goals (1) 2000, UN Millennium Summit: definizione degli MDGs; il 7º riguarda la promozione della sostenibilità ambientale. 2002, World Summit on Sustainable Development (Johannesburg): lenergia viene definita un bisogno primario.

9 Millennium Development Goals (2) Circa 2 miliardi di persone non hanno accesso a moderni servizi energetici. Necessità di un equilibrio sostenibile tra la domanda crescente di energia e il suo impatto ambientale. Ruolo cruciale della bioenergia.

10 Importanza della bioenergia Paesi industrializzati Paesi emergenti Paesi in via di sviluppo

11 Focus: i bio-carburanti Sono la forma di bioenergia per cui si osserva la più rapida espansione. Costituiscono un potenziale concorrente per i combustibili fossili. Sono caratterizzati da un legame ambiguo con la sicurezza alimentare.

12 I Paesi industrializzati La rilevanza politica: – rispetto del Protocollo di Kyoto. La sicurezza energetica: – dipendenza dalle importazioni di combustibili fossili. La politica agricola: – uso alternativo delle terre set-aside. – opportunità economiche per gli agricoltori.

13 Il caso dellItalia Fragilità rispetto alle forniture estere di energia: ruolo della bioenergia nel ridurre la dipendenza. Rispetto degli impegni di Kyoto e politica agricola: certificati verdi e bianchi (non specifici sulle biomasse); Incentivi fiscali su teleriscaldamento a biomasse, utilizzo biocombustibili liquidi e recupero biogas; Incentivi previsti dalla PAC: coltivazione energy crops sulle terre set-aside.

14 I Paesi emergenti Crescente domanda di energia: crescita della produzione e aumento della popolazione. Pressione internazionale per il rispetto del Protocollo di Kyoto

15 Il caso del Brasile – il programma Pro-Alcohol (1) Risposta del Brasile alla crisi petrolifera del 73: promozione di biocarburanti per il trasporto. Strumenti: estensione rurale, credito, accesso al mercato degli input e garanzie di stabilità della domanda.

16 Il caso del Brasile – il programma Pro-Alcohol (2) Produzione attuale per il mercato interno e internazionale. Valutazioni contrastanti degli effetti del programma sul reddito degli agricoltori e sullambiente.

17 I Paesi in via di sviluppo Producono e consumano più dell85% della bioenergia mondiale. MA: utilizzano biomassa tradizionale (legna e carbon fossile) in modi non sostenibili. Sono esclusi dal mercato internazionale della bioenergia prodotta da biomassa commerciale (biocombustibili). Legame forte con il settore rurale; effetti molteplici e sfaccettati sulla sicurezza alimentare.

18 Bioenergia e sicurezza alimentare (1) Definizione di sicurezza alimentare: situazione in cui tutte le persone hanno sempre accesso fisico ed economico a cibo sano, nutriente e in quantità sufficiente per soddisfare i bisogni individuali e condurre una vita attiva e salutare.

19 Bioenergia e sicurezza alimentare (2) La sicurezza alimentare è caratterizzata da quattro determinanti distinte ma connesse: - disponibilità di cibo - accesso al cibo - utilizzo del cibo - stabilità di disponibilità e accesso al cibo È necessaria unanalisi delleffetto della produzione di bioenergia su ciascuna delle determinanti: limpatto netto finale è incerto.

20 Bioenergia e disponibilità di cibo Competizione e trade-off tra produzione di energy crops e cibo? – Riduzione produzione alimentare MA: – Produttività della biomassa tropicale – Uso di terre marginali o non adatte a produrre cibo – Surplus di cibo dalle agricolture sussidiate – Sottoprodotti dei biocarburanti – Spill over positivi sulla produttività

21 Bioenergia e accesso al cibo Produzione labour intensive – Aumento occupazione e reddito a livello familiare: accesso al mercato locale. – Aumento occupazione ed esportazioni a livello nazionale: accesso al mercato internazionale. – Empowerment delle donne: miglioramento istruzione e salute. MA: – Aumento prezzo prodotti alimentari.

22 Bioenergia e utilizzo del cibo Riduzione delluso di biomassa tradizionale per cucinare e riscaldare: – Miglioramento delle condizioni di salute di donne e bambini. – Riduzione del tempo di raccolta dellenergia. – Aumento della produttività agricola. MA: – Possibile riduzione nellaccesso allacqua potabile.

23 Bioenergia e stabilità di disponibilità e accesso al cibo Effetto sulla vulnerabilità: – Riduzione della monocoltura e delleffetto delle fluttuazioni dei prezzi dei prodotti agricoli (a livello nazionale e di comunità). – Risorse disponibili per politiche sociali a favore degli strati più poveri e vulnerabili della popolazione. MA: – Incremento nello sfruttamento delle risorse naturali. – Possibile reintroduzione della monocoltura.

24 Assenza di studi complessivi Necessità di valutare limpatto sulle determinanti della sicurezza alimentare. Ruolo delle politiche pubbliche. Mercato internazionale in rapida espansione.

25 Ruolo delle politiche pubbliche (1) Tecnologia: accesso allinformazione e al know- how. Commercio: accesso al mercato nazionale e internazionale. Infrastrutture rurali: strade, sistemi irrigui, credito. Regolamentazione: definizione di standard qualitativi.

26 Ruolo delle politiche pubbliche (2) Possono trasformare la potenziale opportunità in concreto aumento delloccupazione e del reddito delle popolazioni rurali. Necessità di analisi quantitative consistenti su cui basare il processo di policy making.

27 Lespansione del mercato: la cooperazione USA – Brasile Più dell80% della produzione mondiale di bio- etanolo (da mais e canna da zucchero). È un accordo di cooperazione tecnica. Obiettivo: sviluppo di un mercato internazionale dei biocarburanti. Studi sugli effetti nei due Paesi attraverso simulazioni di scenario.

28 Lespansione del mercato Necessità di analisi dellimpatto dellaumento della produzione di biocarburanti sui prezzi mondiali di cibo ed energia. Analisi della distribuzione dei benefici e dei costi a livello globale. Possibilità per i Paesi in via di sviluppo di partecipare al mercato della bioenergia.

29 Conclusione Permane una domanda, che ad oggi non ha una risposta univoca: La bioenergia è unopportunità o un rischio?


Scaricare ppt "LA BIOENERGIA Il dibattito internazionale e le prospettive 3 ottobre 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google