La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Follow-up del paziente con scompenso cardiaco cronico Giulia Russo Centro Cardiovascolare-ASS1 Triestina.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Follow-up del paziente con scompenso cardiaco cronico Giulia Russo Centro Cardiovascolare-ASS1 Triestina."— Transcript della presentazione:

1 Follow-up del paziente con scompenso cardiaco cronico Giulia Russo Centro Cardiovascolare-ASS1 Triestina

2 Documento di consenso regionale: componenti Dr. A. Di Lenarda (Trieste) Dr.ssa M. Albanese (Udine) Dr. L. Borgoni (Monfalcone) Dr.ssa R. Piazza (Pordenone) Dr.ssa R. Pecoraro (Pordenone) Dr. G. Russo (Trieste)

3 Consensus (regionale) LG nazionali ed internazionali Documento di consenso regionale: premesse

4 Documento di consenso regionale: introduzione Scompenso cardiaco sindrome complessa Identificazione del case manager in ogni momento della malattia La figura del cardiologo ruota attorno agli altri Specialisti e Medico di Medicina Generale presente dallo screening alla malattia avanzata

5 Screening della disfunzione ventricolare sinistra: STADIO A ruolo limitato Solo in familiarità e cardiotossicità +

6 Screening della disfunzione ventricolare sinistra: STADIO B + + = Cardiopatia strutturale nota ad altro rischio per disfunzione VS

7 Flow-chart del paziente con scompenso cardiaco cronico

8 Alcuni scenari clinici (I) Paziente con patologia acuta del miocardio e pericardio: dopo lospedalizzazione controlli ravvicinati per svezzamento. controlli clinici ed ecocadiografici a 1, 3, 5 anni Paziente con malattie del muscolo cardiaco: presa in carico in centri dedicati (studio genetico, studio familiare, ecocardiogramma, coronarografia eventuale biopsia, cateterismo destro, ergospirometria)

9 Alcuni scenari clinici (II) Pazienti con scompenso cardiaco avanzato e severa disfunzione VS: – gestione cardiologica allesordio – se importante disfunzione VS e/o probabilità di malattia coronarica coronarografia – se presenti fattori favorenti la disfunzione necessario corregerli (stile di vita, terapia medica e non) a 3-6 mesi se persiste disfunzione VS coronarografia.

10 Alcuni scenari clinici (III) Paziente con scompenso diastolico: – popolazione eterogenea – diagnosi differenziale – clinica + ecocardiografia (per ricerca di disfunzione diastolica) – marker di scompenso (BNP)

11 Cardiologo Medico di Medicina Generale Infermiere Medico Specialista Ambulatorio / Ambulatorio Scompenso / Infermieristio Ospedale Paziente con scompenso cardiaco Territorio


Scaricare ppt "Follow-up del paziente con scompenso cardiaco cronico Giulia Russo Centro Cardiovascolare-ASS1 Triestina."

Presentazioni simili


Annunci Google