La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli Studi G. dAnnunzio Chieti Corso di Psicologia Clinica Prof. Salvatore Sasso I test proiettivi: TAT(Thematic Apperception Test) a cura.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli Studi G. dAnnunzio Chieti Corso di Psicologia Clinica Prof. Salvatore Sasso I test proiettivi: TAT(Thematic Apperception Test) a cura."— Transcript della presentazione:

1 Università degli Studi G. dAnnunzio Chieti Corso di Psicologia Clinica Prof. Salvatore Sasso I test proiettivi: TAT(Thematic Apperception Test) a cura del prof. Salvatore Sasso e della dott.ssa Alessia Cardellini

2 Il T.A.T. (Thematic Apperception Test)

3 Note La sua prima forma risale al 35 ad opera di Murray (nel 43 fu pubblicata la forma definitiva) le immagini corrispondono a foto, riproduzioni o illustrazioni, i cui significati sono ambigui presupposto: un soggetto nellinventare le storie si rifà alle proprie esperienze passate e, simbolicamente, esprime elementi inconsci si chiede al soggetto di inventare una storia per ciascuna delle immagini che gli si presenta la somministrazione viene fatta secondo 2 forme (A e B) in base alletà e alla cultura-istruzione del soggetto

4 Figura simile a quelle usate come stimolo per il Test di Appercezione Tematica (TAT) Esistono diverse varianti del TAT per classi di età, come quelle per i fanciulli (CAT- Children Apperception Test) o per gruppi etnici e culturali (come il Congo-TAT, Indu- TAT)

5 Somministrazione Il TAT si somministra in 2 sedute Le tavole totali sono 31, di cui una bianca (n°16) alcune delle figure sono uguali per tutti i soggetti, altre sono diverse a seconda del sesso e delletà (nn°3, 6, 7, 8, 13, 17): M (male, uomo) -> per soggetti maschili sopra i 14 anni F (female, donna) -> per femminili B (boy, ragazzo) -> per maschili fino a 14 anni G (girl, ragazza) -> per femminili BM -> per tutti i soggetti di sesso maschile GF -> per di femminili BG -> per ragazzi e ragazze (sotto i 14 anni)

6 Somministrazione Forma A = per adolescenti e adulti di cultura/ intelligenza media Forma B = per adolescenti e adulti di istruzione e intelligenza inferiore o malati di mente Molti concedono al soggetto tutto il tempo di cui necessitano per inventare la storia, può essere importante ogni particolare ai fini diagnostici (Stern) per altri storie troppo lunghe vanno interrotte (Murray) storie troppo brevi vanno incoraggiate (non suggestionate) consegna della n°16 (quella bianca)

7 Interpretazione importanza dellesperienza analisi formale. Si ricava dallespressione verbale del soggetto, lelaborazione delle storie, la coerenza, il loro stile, lutilizzo o lomissione di parole, la costruzione delle frasi… valutazione del contenuto. Dopo Murray ci sono circa 30 metodi

8 Metodologie (più importanti) 1.METODO DI MURRAY forze intrinseche alleroe (bisogni) forze estrinseche derivanti dallambiente (pressioni) 2.METODO DI STERN 1.famiglia 2.amore, sessualità e matrimonio 3.rapporti sociali 4.lavoro e attività professionali

9 METODO DI MURRAY 1.IMPULSI E SENTIMENTI DEL PROTAGONISTA è importante riconoscere il protagonista nel quale di identifica il soggetto –quello che gli somiglia di più (per sesso, età,...) –descrizione dettagliata di sentimenti e azioni –il sogg. può identificarsi in 1 o più personaggi A.BISOGNI PROFONDI LATENTI Sottomissione Desiderio di successo Aggressività (emotiva, fisica e sociale/antisociale, distruttiva) verso se stessi

10 Metodo di Murray protezione passività dominanza sesso bisogni daiuto B.STATI INTERIORI ED EMOTIVI conflitti modificazioni emotive abbattimento Ogni volta che queste variabili si presentano nelle storie, Murray le valuta da 1 a 5 punti secondo: intensità, durata, ripetizione e importanza delle trama

11 Metodo di Murray 2.FORZE DELLAMBIENTE CHE ESERCITANO LA LORO PRESSIONE SUL PROTAGONISTA valuta da 1 a 5 punti: Socievolezza (associativa, emotiva) Aggressività (emotiva, fisica e sociale/antisociale, distruttiva) Tendenza al dominio (coercizione, restrizioni libertà, influenza- seduzione) Bisogno daiuto Rifiuto Mancanza e perdita Pericolo fisico (attivo, mancanza dappoggio) Ferite fisiche

12 Interpretazione analisi rapporti tra protagonista e ambiente analisi dei temi più frequenti o eccezionali analisi dei sentimenti, degli atteggiamenti positivi o negativi verso figure paterne e materne Su tre livelli di personalità: 1.le tendenze represse 2.il pensiero intimo nozioni psicoanalitiche 3.il comportamento (conscio, preconscio, inconscio

13 METODO DI STERN metodo dinterpretazione più semplice valutazione storie secondo elementi formali che secondo il contenuto considera 4 aree di problematiche: –famiglia –amore, sessualità e matrimonio –rapporti sociali –lavoro e attività professionali

14 Metodo di Stern Le storie vengono valutate secondo le seguenti tabelle: 1.Rapporto tra limmagine e la storia 2.Legame tra i vari elementi tra loro 3.atteggiamento razionale 4. emotivoTAB A 5.Protagonisti 6.Situazioni 7.Conclusioni 8.Famiglia 9.Amore, sesso e matrimonio 10.lavoro e attività professionaliTAB B 11.relazioni sociali 12.Eventuali altri problemi


Scaricare ppt "Università degli Studi G. dAnnunzio Chieti Corso di Psicologia Clinica Prof. Salvatore Sasso I test proiettivi: TAT(Thematic Apperception Test) a cura."

Presentazioni simili


Annunci Google