La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Significati originari dei quadri Quadro I - Immagine dellIo Quadro II - Vitalità e adattamento con lambiente (Concretezza vitale) Quadro III - Costruttività

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Significati originari dei quadri Quadro I - Immagine dellIo Quadro II - Vitalità e adattamento con lambiente (Concretezza vitale) Quadro III - Costruttività"— Transcript della presentazione:

1

2

3

4

5 Significati originari dei quadri Quadro I - Immagine dellIo Quadro II - Vitalità e adattamento con lambiente (Concretezza vitale) Quadro III - Costruttività oggettiva (intenzionalità) Quadro IV - Oggettualità astratta Quadro V - Impulsività o controllo (aggressività) Quadro VI - Sintesi e struttura razionale Quadro VII - Sensibilità Quadro VIII – posizione sociale (relazione)

6 Facciamo un esempio… Soggetto di 50 anni, ingegnere e matrimonio finito per impotenza Sindrome psicotica di tipo schizofrenico, senza sintomatologia tipica Con adattamento instabile alla realtà

7

8

9 A. I contenuti NATURALI In ordine possono essere persone, animali e cose, in generale indicano linteresse che ha il soggetto rispetto al mondo esterno (rappresentazioni esistenti) 1.CONTENUTI SCENICI NATURALI 2.CONTENUTI UMANI, adattazione sociale 3.FISIONOMIA AUTORITRATTO reale o simbolico (accentramento su sè) CARICATURA (spesso aggressività/ostilità v/famiglia) 4.CONTENUTI ANIMALI, espressione pulsione profonda

10 B. I contenuti FANTASTICI Appartengono in parte allimmaginazione che crea rappresentazioni deformate, abbellite, idealizzate. Può avere 2 motivi: Rappresentazioni in sostituzione del reale per incapacità, mancanza di forza o controllo rispetto ad una vera oggettiva attuazione, -> FUGA DALLA REALTA (INTROVERSIONE) Mobilitazione dellaffettività Si elabora loggetto/azione perché sia reso più attraente (ESTROVERSIONE)

11 I contenuti fantastici possono essere: A contenuto erotico conoscitivo (viaggi scientifici, Atlantide, sottomarini,..) Di possesso e di acquisto di ricchezze A carattere aggressivo (pirati, duelli, bombe, lotte) Raffigurazioni disforiche a contenuto angosciante (mostri, diavoli, teschi, Morte, spettri,…) –Poche e di tipo grottesco -> difesa di complessi non risolti –Frequenti -> segni di gravi squilibri emotivi profondi, collegati a stati angoscianti, depressione, compulsività Contenuti con lontananza geografica, storica o ambientale dal sogg. (pellerossa, dinosauro, gaucho)

12 C. Gli OGGETTI I disegni di oggetti esprimono interessi realistici di attività. Possono essere: Oggetti decorativi, desiderio di apparire, esibizione Oggetti di soddisfazione immediata (frutta, cibo) accennano a tensioni verso bisogni +/- coscienti Oggetti strumentali (penne,..) –espressione di attività e di produttività come sono vissute e concepite personalmente dal soggetto. –Imp. dei dettagli organici (baffi) e meccanici (volante, vite) Se la presenta di dettagli implica particolare attenzione, numerosità o esclusività -> rivela situazioni di ridotta capacità sintetica e può rivelare inibizione affettiva

13 D. Le ASTRAZIONI Tanto più si allontana dal reale tanto più risente dellelaborazione proiettiva soggettiva negazione del tempo per raggiungere immobilità affettiva Rappresentano una evasione dalla realtà È segno, spesso regressivo, di introversione Possono essere: –Astrazioni tecnico-geometriche (es. fig. angolose) –Astrazioni simboliche (evasione dal reale) –Astrazioni speciali (spirale, scacchi, graticolati)

14 E. Il MOVIMENTO Anche le raffigurazioni col movimento hanno a che fare con i sentimenti, laggressività e le tensioni interiori Ci sono tre livelli di movimento: –Di oggetti cosmici (pianeti, nubi, vento, pioggia) Ciò che incontrollato nella sfera pulsionale –Di cose meccaniche (razzi, auto, frecce) Connota la presenza di intenzionalità –Di esseri viventi (animali e umani) –In rapporto con interessi coscienti del soggetto Il m. connota la maggiore aderenza al reale

15 Contenuti originali e patologici Condizioni di originalità (N +): –Aderenza qualitativa allo stimolo –Realizzazione stilistica personale –Frequenza statistica sotto, come limite, il 2% Condizioni di patologia (N -): –Bassa frequenza statistica (limite 2%) –Inadeguatezza nella rispondenza alla sollecitazione dello stimolo

16

17

18

19 VALUTAZIONE I primi 4 quadri sono fondamentali –Nel I e IV prevale linteresse umano (il sè) –Nella II e III, la realtà fisica oggettuale Si Procede in 4 fasi: 1.Rilevazione dei dati per ogni singolo quadro secondo i tre criteri tratto, realizzazione e contenuto 2.Raggruppamento dei dati secondo i parametri 3.Valutazione e descrizione del profilo 4.Indicazioni complemetari –Successione dei quadri (preferenze e rifiuti) –Indizi patologici

20 I significativi aspetti rilevati 1.ENERGIA DISPONIBILE Capacità di produzione, complesso di forze primarie Latteggiamento v/il contatto sociale: dalla dipendenza alla dominanza 2.ENERGIA OPERATIVA Energia rivolta v/mondo oggettivo Investimento e modalità di applicazione (continuità) 3.COMPORTAMENTO MENTALE Capacità di valutazione aderenza 4.COMPORTAMENTO AFFETTIVO-IMMAGINATIVO Lorientamento dellenergia è verso il mondo interno 5.ORIENTAMENTO GLOBALE

21

22

23 Preferenze e rifiuti Nellanalisi dei primi 4 stimoli è importante tener presente la successione dei quadri (I-IV) I restanti 4 quadri (V-VIII) comportano una sorta di rimozione di rinvio

24

25


Scaricare ppt "Significati originari dei quadri Quadro I - Immagine dellIo Quadro II - Vitalità e adattamento con lambiente (Concretezza vitale) Quadro III - Costruttività"

Presentazioni simili


Annunci Google