La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli Studi G. dAnnunzio Chieti Corso di Psicologia Clinica Prof. Salvatore Sasso I test proiettivi: Il test di Rorschach a cura del prof. Salvatore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli Studi G. dAnnunzio Chieti Corso di Psicologia Clinica Prof. Salvatore Sasso I test proiettivi: Il test di Rorschach a cura del prof. Salvatore."— Transcript della presentazione:

1 Università degli Studi G. dAnnunzio Chieti Corso di Psicologia Clinica Prof. Salvatore Sasso I test proiettivi: Il test di Rorschach a cura del prof. Salvatore Sasso e della dott.ssa Alessia Cardellini

2 I test proiettivi Cattedra di Psicologia Clinica

3 I metodi proiettivi fanno appello alla produzione spontanea del soggetto presentano stimoli poco strutturati, spesso vaghi e ambigui (semplici immagini, macchie dinchiostro) le risposte fornite dal soggetto si fondano sul meccanismo della proiezione non si pongono lobiettivo di misurare, ma di descriverne la struttura e il funzionamento

4 i test proiettivi possono essere: tests strutturalitests strutturali (il più importante è il Rorschach) forniscono conoscenze su: 1. come il soggetto vive le sue esperienze 2. dellorganizzazione della sua personalità 3. del suo modo di cogliere la realtà 4. del suo equilibrio psichico tests tematicitests tematici (vedi il T.A.T.) rivelano contenuti significativi della personalità: bisogni, conflitti, aspirazioni, timori, sentimenti

5 Di supporto al colloquio clinico Riassumendo: 1.test di livello (es. WAIS-R) 2.test di personalità oggettivi (es. MMPI-2) 3.test strutturale (Test di Rorschach) e uno o più tests tematici (T.A.T.), vista la loro complementarità 4.test che valutano aspetti specifici (CBA, Test di Zung, etc..)

6 Il test di Rorschach

7 Il test di Rorschach ( ) più diffuso test proiettivo di personalità composto da 10 tavole Lintento originario di Rorschach era studiare i disturbi percettivi ed apercettivi di soggetti con allucinazioni Le risposte del soggetto sono frutto di proiezioni gli stimoli sono costituiti da macchie dinchiostro prevalentemente nere, alcune sono colorate, altre pastello è stato validato su un campione italiano di 625 soggetti (Passi Tognazzo)

8 Stimoli analoghi al Roschach

9 ..e ora cosa ci vedete?…

10 Somministrazione La somministrazione si compone di 3 fasi: –la prima somministrazione libera –la siglatura –linterpretazione importanza della consegna annotazione di tutte le risposte che da il soggetto annotazioni delle reazioni comportamentali annotazione dei tempi di risposta importanza dellinchiesta

11 Note sulla Siglatura Si tiene conto di tre criteri: la localizzazione dello stimolo la determinante il contenuto In esse: -Forma -Colore -Movimento NB il valore diagnostico delle risposte è legato anche alla frequenza statistica di esse (le cosiddette risposte banali)


Scaricare ppt "Università degli Studi G. dAnnunzio Chieti Corso di Psicologia Clinica Prof. Salvatore Sasso I test proiettivi: Il test di Rorschach a cura del prof. Salvatore."

Presentazioni simili


Annunci Google