La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Una lettura integrata delle indagini congiunturali sull’industria e sui servizi Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati R.D.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Una lettura integrata delle indagini congiunturali sull’industria e sui servizi Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati R.D."— Transcript della presentazione:

1 Una lettura integrata delle indagini congiunturali sull’industria e sui servizi Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano Roma, 25 Giugno 2015

2  Contesto europeo:  Task Force Eurostat Indice di produzione dei servizi  Alcune esperienze europee  Esperienze Istat  Primi risultati: Trasporto e magazzinaggio (sezione H) e Attività dei servizi di alloggio e ristorazione (sezione I) Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015 Sommario 1

3 1.Interesse delle Istituzioni Europee (Eurostat, Commissione Europea, Banca Centrale Europea) a una maggiore diffusione di indicatori congiunturali per il settore dei servizi al pari del settore industria 2.Regolamento FRIBS (Framework Regulation Integrating Business Statistics):  Modifica della definizione di alcune variabili  Definizione delle unità statistiche  Nuovi indicatori (Indice di Produzione Mensile dei Servizi) 3.Istituzione in Eurostat di una Task Force per la sperimentazione di un indice di volume per i servizi 4.Grant Eurostat :  Deflatore commercio all’ingrosso  Indice Mensile di Fatturato dei Servizi  Diffusione di nuovi indicatori su indici dei prezzi alla produzione dei servizi Contesto europeo 2 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

4 1.Condivisione tra gli Stati Membri delle metodologie per il calcolo di un indice di produzione dei servizi partendo dalle esperienze di Svezia e Regno Unito. 2.Preparazione di linee guida per il calcolo di un indice di produzione dei servizi (Fatturato deflazionato) utilizzando i manuali metodologici già esistenti (OECD/Eurostat/Voorburg Group) 3.Elaborazione dell’indice per diverse divisioni di attività economica nel settore dei servizi verificando la disponibilità di dati (fatturato, prezzi alla produzione, prezzi al consumo, volumi) Task Force Eurostat 3 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

5 IPS: Svezia 4 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

6 IPS: Regno Unito 5 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno A gennaio 2010 ONS ha sostituito le indagini Monthly Inquiry into Production Industries (MPI) e Monthly Inquiry into the Distribution and Services Sector (MIDSS) con un’unica indagine Monthly Business Survey (MBS) armonizzando per la prima volta la raccolta delle informazioni congiunturali sul fatturato per i settori dell’industria e dei servizi. 2.I dati di fatturato riflettono sia cambiamenti dei prezzi e di volume e quindi vengono deflazionati per arrivare ad un indice di volume per la manifattura e per i servizi.

7 1.Partecipazione alla Task Force Eurostat per la sperimentazione di un indice di volume per i servizi:  Discussione aspetti metodologici  Caso studio sul settore dei servizi postali 2.Seminario Istat 23 maggio 2013 ‘Verso un indice di produzione dei servizi: caso di studio servizi postali’ 3.Seminario Istat 14 aprile 2014 ‘Trasporto Aereo: indici di valore, indici di prezzo e indici di quantità’ Esperienze Istat Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

8 Un indice di volume per: -Sezione Trasporto e magazzinaggio (H) -Sezione Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione (I) Esperienze Istat Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015 Prodotti (CPA) Totale Impieghi intermedi Spesa per consumi finali delle famiglie Servizi di trasporto terrestre e di trasporto mediante condotte 68,2%31,8% Servizi di trasporto marittimo e per vie d’acqua50,2%49,8% Servizi di trasporto aereo50,3%49,7% Servizi di magazzinaggio e di supporto per i trasporti87,3%12,7% Servizi postali e di corriere87,5%12,5% Servizi di alloggio e di ristorazione21,4%78,6% Fonte: elaborazione su «Tavola degli impieghi ai prezzi di acquisto – Anno 2010»

9 Il settore trasporto e magazzinaggio 8 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015 Ateco FatturatoValore aggiunto 49: Trasporto terrestre e trasporto mediante condotte44,5%43,4% - 491: Trasporto ferroviario di passeggeri7,7%14,6% - 492: Trasporto ferroviario di merci0,4%0,3% - 493: Trasporto terrestre di passeggeri in aree urbane e suburbane16,7%30,7% - 494: Trasporto di merci su strada e servizi di trasloco71,7%47,3% - 495: Trasporto mediante condotte3,5%7,1% 50: Trasporto marittimo e per vie d’acqua8,4%6,6% - 501: Trasporto marittimo e costiero di passeggeri39,4%41,8% - 502: Trasporto marittimo e costiero di merci58,6%55,5% - 503: Trasporto di passeggeri per vie d'acqua interne (inclusi i trasporti lagunari)1,5%2,1% - 504: Trasporto di merci per vie d'acqua interne0,5%0,6% 51: Trasporto aereo5,6%2,7% - 511: Trasporto aereo di passeggeri98,0%98,7% - 512: Trasporto aereo di merci e trasporto spaziale2,0%1,3% 52: Magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti33,1%32,7% - 521: Magazzinaggio e custodia7,4%7,1% - 522: attività di supporto ai trasporti92,6%92,9% : Attività dei servizi connessi ai trasporti terrestri23,5%42,1% : Attività dei servizi connessi al trasporto marittimo e per vie d'acqua4,3%5,2% : Attività dei servizi connessi al trasporto aereo8,6%12,7% : Movimentazione merci18,1%19,8% : Altre attività di supporto connesse ai trasporti45,5%20,2% 53: Servizi postali e attività di corriere8,4%14,6% H: Trasporto e Magazzinaggio100% Fonte: elaborazione su «Statistiche nazionali sulla struttura delle imprese – Anno 2010»

10 Il settore attività dei servizi di alloggio e di ristorazione 9 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015 AtecoFatturatoValore aggiunto 55: Alloggio 28,9%34,5% - 551: Alberghi e strutture simili 81,7%81,5% - 552: Alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni 13,4%13,3% - 553: Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte 4,4%4,6% - 559: Altri alloggi 0,5%0,6% 56: Attività dei servizi di ristorazione 71,1%65,5% - 561: Ristoranti e attività di ristorazione mobile 54,8%50,5% - 562: Fornitura di pasti preparati (catering) e altri servizi di ristorazione 14,1%16,9% - 563: Bar e altri esercizi simili senza cucina 31,1%32,6% I: Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione 100,0% Fonte: elaborazione su «Statistiche nazionali sulla struttura delle imprese – Anno 2010»

11 1.Analisi esplorativa fonti disponibili 2.Calcolo di opportuni deflatori 3.Deflazione degli indici di fatturato a diversi livelli di aggregazione (diretto vs indiretto) La deflazione 10 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

12 Fonti disponibili 11 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015 AtecoIndici dei prezzi al consumoIndici dei prezzi alla produzione dei servizi 49 NIC - IPCA 0731: Trasporto passeggeri su rotaia PPS H49.4: Trasporto di merci su strada NIC - IPCA 0732: Trasporto passeggeri su strada NIC - IPCA 0736: Acquisto di altri servizi di trasporto 50 NIC - IPCA 0734: Trasporto marittimo e per vie d'acqua interne PPS H H50.2 Trasporto marittimo e costiero 51NIC - IPCA 0733: Trasporto aereo passeggeri PPS H51 Trasporto aereo PPS H51.1 Trasporto aereo di passeggeri PPS H51.2 Trasporto aereo di merci 52 / PPS H52.1 Magazzinaggio PPS H52.24 Movimentazione merci 53NIC - IPCA 081: Servizi postaliPPS H53 Servizi postali e attività di corriere INIC – IPCA 11 Servizi ricettivi e di ristorazione/ 55 NIC - IPCA 112: Servizi di alloggio / NIC 11201: Alberghi, motel, pensioni e simili NIC 11202: Villaggi vacanze, campeggi, ostelli della gioventù e simili NIC 11203: Servizi di alloggio in altre strutture 56 NIC - IPCA 111: Servizi di ristorazione / NIC - IPCA 1111: Ristoranti, bar e simili NIC - IPCA 1112: Mense La classificazione dei prodotti adottata per gli indici dei prezzi al consumo si basa sulla COICOP (Classification of Individual Consumption by Purpose)

13 1.Ove necessario l’utilizzo sia dei prezzi al consumo sia dei prezzi alla produzione il deflatore è ottenuto aggregando con le quote provenienti da tavole delle risorse e degli impieghi diffuse dalla Contabilità Nazionale a 63 branche ai prezzi della produzione: output dei servizi distinti tra input delle branche intermedie e impieghi finali (spese per consumi finali delle famiglie) 2.Gli indici di fatturato deflazionato mediante opportuni deflatori sono aggregati con i pesi del valore aggiunto provenienti dalle statistiche strutturali – anno 2010 Pesi utilizzati nelle aggregazioni 12 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

14 Gli indici dei prezzi e di fatturato sono stati utilizzati a diversi livelli di aggregazione:  sezione di attività economica della classificazione delle attività economiche (Opzione C)  divisione di attività economica della classificazione delle attività economiche (Opzione B)  dominio di stima dell’indagine del fatturato dei servizi (Opzione A). In generale i domini di stima sono i gruppi (3 cifre) della classificazione delle attività economiche. Per il trasporto terrestre e trasporto mediante condotte, il magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti e l’alloggio esistono delle aggregazioni particolari a 3 o a 4 cifre. Livello di deflazione 13 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

15 1.Sezione Trasporto e magazzinaggio (H): a)Aggregazione 073 e 081: unico IPCA b)Aggregazione IPCA al punto a) con PPS «Servizi di trasporto e attività di supporto» c)Deflazione fatturato sezione H con Deflatore al punto b) 2.Sezione Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione (I):  Deflazione fatturato sezione I con NIC 11 Deflazione: opzione C 14 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

16 Sezione Trasporto e Magazzinaggio: Divisione Trasporto terrestre e trasporto mediante condotte (49):  Aggregazione 0731 e 0732: unico IPCA  Aggregazione IPCA al punto precedente con PPS 494 Divisione Trasporto marittimo e vie d’acqua (50)  Aggregazione IPCA 0734 con PPS H501 + H502 Divisione Trasporto aereo (51)  Aggregazione IPCA 0733 con PPS 51 Divisione Magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti (52)  Deflazione fatturato 52 con aggregazione PPS H521 e H5224 Divisione Servizi postali e attività di corriere (53)  Aggregazione IPCA 081 con PPS 53 Sezione Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione: Divisione Alloggio (55)  Deflazione fatturato 55 con NIC 112 Divisione Servizi di ristorazione (56)  Deflazione fatturato 56 con NIC 111 Deflazione: opzione B 15 Una lettura integrata delle indagini congiunturali sull’industria e sui servizi, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

17 Divisione 49:  Deflazione fatturato 491 con IPCA 0731  Gruppo 492 indice di quantità del trasporto ferroviario merci (tonn/km)  Deflazione fatturato 4931 con IPCA 0732  Deflazione fatturato 4941 con PPS 494  Deflazione fatturato 49a ( ) con IPCA 0736 Esclusione trasporto mediante condotte (495): peso 1,6% in termini di fatturato sulla divisione Divisione 50:  Deflazione fatturato 501 con IPCA 0734  Deflazione fatturato 502 con PPS trasporto marittimo e costiero Esclusione peso 0,2% in termini di fatturato sulla divisione. Deflazione: opzione A per sezione Trasporto e Magazzinaggio Una lettura integrata delle indagini congiunturali sull’industria e sui servizi, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

18 Divisione 51:  Deflazione fatturato 511 con aggregazione di IPCA 0733 e PPS 511  Deflazione fatturato 512 con PPS 512 Divisione 52:  Deflazione fatturato 521 con PPS 521  Deflazione fatturato 52a ( ) con PPS 5224 Esclusione 5221 e 5229 peso 21,2% in termini di fatturato sulla divisione Divisione 53:  Deflazione fatturato 53 con aggregazione di IPCA 081 e PPS 53 Aggregazione dei deflazionati per le divisioni 49, 50, 51, 52 e 53 con i pesi del valore aggiunto. Deflazione: opzione A per sezione Trasporto e Magazzinaggio Una lettura integrata delle indagini congiunturali sull’industria e sui servizi, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

19 Divisione 55:  Deflazione fatturato 551 con NIC  Deflazione fatturato 55a ( ) con NIC Divisione 56:  Deflazione fatturato con NIC 1111  Deflazione fatturato 562 con NIC 1112 Aggregazione 55 e 56 deflazionati per I Gli indici IPCA non sono disponibili per le categorie di prodotto e Deflazione: opzione A per sezione Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione 18 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

20 Risultati per trasporto e magazzinaggio 19 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

21 Risultati per Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione 20 Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015

22 Conclusioni e sviluppi futuri 21 Sulla base delle esperienze Eurostat e del manuale metodologico OECD per la deflazione: -Metodo ottimale: deflazione per domini di stima -Difficoltà nel reperire/costruire opportuni deflatori e necessarie approssimazioni -Per i settori caratterizzati da un’elevata diversificazione dei servizi, con differente peso per fatturato BtoB e BtoC, i risultati sono simili (correlazione tra variazioni tendenziali opzione A e B è uguale a 0,78) ma dipendenti dal livello di aggregazione utilizzato (sezione Trasporto e magazzinaggio) -Per i settori in cui l’unica fonte disponibile sono gli indici dei prezzi al consumo e la corrispondenza tra le classificazioni dei prodotti (COICOP) e delle attività economiche (Ateco) è «quasi perfetta», il livello di disaggregazione utilizzato nella deflazione non influisce sui risultati (sezione Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione) -Analisi più approfondita dei deflatori -Estensione ad altre sezioni di attività economica Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati, R.D. Cinelli, R. Iannaccone, V. Quondamstefano – Roma, 25 Giugno 2015


Scaricare ppt "Una lettura integrata delle indagini congiunturali sull’industria e sui servizi Un indice di volume per il fatturato dei servizi: primi risultati R.D."

Presentazioni simili


Annunci Google