La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Clinica Psicologica e Psicopatologia dei compiti vitali CORSO INTEGRATO DI PSICOLOGIA CLINICA Prof. Salvatore Sasso a.a.2005-2006 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Clinica Psicologica e Psicopatologia dei compiti vitali CORSO INTEGRATO DI PSICOLOGIA CLINICA Prof. Salvatore Sasso a.a.2005-2006 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI."— Transcript della presentazione:

1 Clinica Psicologica e Psicopatologia dei compiti vitali CORSO INTEGRATO DI PSICOLOGIA CLINICA Prof. Salvatore Sasso a.a UNIVERSITÀ DEGLI STUDI CHIETI Dermatologia e psicologia clinica Interventi psicoterapeutici

2 PSICOSOMATICA Life Events Narciso sammala (Ricerca di S.Sasso e I. Sborlini, ) Quando la personalità narcisistica incontra la patologia neoplastica

3 PSICOSOMATICA (J. C. Heinroth, 1818) Branca della medicina che si occupa di disturbi organici che, non rivelando alla base una lesione anatomica o un difetto funzionale, sono ricondotti a unorigine psicologicaBranca della medicina che si occupa di disturbi organici che, non rivelando alla base una lesione anatomica o un difetto funzionale, sono ricondotti a unorigine psicologica DUALISMO DUALISMO OLISMO

4 MEDICINA PSICOSOMATICA Patologia possibile conseguenza di stress psicosociali Risposta Psicofisiologica Espressione della suscettibilità del soggetto

5 STATO DELLARTE GRP (2004) : Gruppo per la Ricerca Psicosomatica SIMP: Società Italiana Di Medicina Psicosomatica (1997) Consensus Statement: documento unico di identificazione e legittimazione della medicina psicosomatica e della formazione psicologica del medico

6 COMORBILITÀ compresenza di disturbi fisici e psichici uomo prodotto dellinterazione armonica tra mente e corpo malato correlati psichici e/o psichiatrici della patologia fisica

7 PSICHIATRIA DI LIAISON Psichiatria di Consultazione Interventismo Concretismo Coscienzionalis mo Terapismo Psicologia di Consulenza Osservazione Intuizione Restituzione Approcci psicoterapeutici

8 INCONTRO MENTE - CANCRO (Z.J. Lipowski): concezione psicogena dei disturbi psicosomatici fenomeni psicosociali funzioni fisiologiche fattori biopsicosociali decorso dei disturbi e di sviluppo Patologia neoplastica: epifenomeno di processi somato-psichici ed interpersonali

9 Indirizzi post freudiani N.M.P.M.P. (F. Fortuna) malati inconsapevolmente disperati a causa delle dimensioni narcisistiche portate allestremo psicodramma analitico: uso dellimmaginario collettivo Teoria del codice multiplo (W. Bucci) somatizzazione: difetto di simbolizzazione negli schemi emotivi A.R. vs scissione pattern somatici e motori di attivazione della simbolizzazione

10 STRESS EMOZIONALE Facilitatore della genesi tumorale Teoria multifattoriale (M. Biondi) Fattori di rischio: genetico/cellulare ambientali psicosociali

11 PICONCOLOGIA (U.S.A. anni 50) Disciplina autonoma rivolta al soggetto che, colpito da patologia neoplastica, soffre di ulteriore disagio psicologico SIPO (Milano, 1985) crisi coping Per una migliore gestione del paziente oncologico con distress psicologico

12 CANCRO Malattia costrutto sociale variabile nel tempo Ippocrate: carcinoma Cancro concretizzazione della piccolezza umana nei confronti della natura attraverso lattacco al corpo (disease) e allimmaginario collettivo (illness) anni 60: Nascita delloncologia moderna CANCRO-MORTE CANCRO CURABILE - CANCRO CRONICO

13 PROFILO DI PERSONALITÀ Dagli studi sul rapporto psiche-insorgenza neoplastica (M. Biondi, P. Pancheri): tendenza a reprimere lemotività tendenza alla depressione basso livello di aggressività espressa basso livello di impulsività attitudine allisolamento

14 NARCISISMO Dallottica freudiana N. primario N. secondario Dibattito etiologico: N. arresto del normale sviluppo; aggressività conseguente al senso di frustrazione (H. Kohut) N. regressione nel normale sviluppo; generazione di un N. distruttivo (O.F. Kernberg)

15 LA PERSONALITÀ NARCISISTICA Profilo Pur mancando le condizioni di devianza statistica, funzionale e clinica, si manifesta un comportamento che si distanzia dalla soglia della normalità Disturbo Modalità persistente di rigidi comportamenti contrari alle comuni aspettative sociali, dovuti a problematiche cognitive, affettive ed interpersonali (cfr. DSM IV-TR cluster B)

16 TEORIA MITICA DEI TUMORI (F. Fornari): capacità di evocare il lutto allinterno di una cito-psicosi prima del lutto reale Tumore malattia endogena Proliferazione cellulare autodistruzione (causa negazione e rimozione degli affetti)

17 TEORIA DEGLI AFFETTI Se il tumore esistesse a causa di unincapacità di simbolizzare le emozioni per tradurle in pensieri, si può ritenere che occorra capire il significato che questi assumono per lindividuo e tentare una cura in tale prospettiva

18 PRESENTAZIONE DELLA RICERCA Obiettivo : osservare se e come la personalità narcisistica influenzasse la natura delle modalità reattive del soggetto affetto da patologia neoplastica Ambito : (somministrazione reattivi) DH Oncologico del P.O. di Pescara Periodo : 01/09/ 05 – 30/09/ 05

19 STRUMENTI DELLA RICERCA SCID II (Structured Clinical Interview for DSM IV- M.B. First, M. Gibbon, R.L. Spitzer, J.B.W. Williams, L.S.Benjamin ) -Questionario autosomministrabile -Intervista

20 STRUMENTI DELLA RICERCA SF-36 Health Survey (Questionario sullo stato di salute – J.E. Ware Jr, G. Apolone, P. Mosconi) -Questionario autosomministrabile (indagine sui domini di salute)

21 ILLUSTRAZIONE DEL CAMPIONE Soggetti: n. 40 var. sesso: 60% F, 40% M

22 ILLUSTRAZIONE DEL CAMPIONE var. età: media = ds = min. = 24 anni max. = 80 anni

23 ILLUSTRAZIONE DEL CAMPIONE var. titolo di studio media = 2.50 ds =. 88

24 ILLUSTRAZIONE DEL CAMPIONE Licenza Elementare: M = 3sogg. F = 3sogg. Licenza media: M = 8sogg. F = 4sogg. Diploma superiore: M = 13sogg. F = 5sogg. Laurea: M = 4sogg. F = 0sogg.

25 ILLUSTRAZIONE DEL CAMPIONE 85% Diploma (31% M 54% F) 58% L. media (25% M 33% F) 32% L. elementare (19% M 13% F) 25% Laurea (100% M)

26 ILLUSTRAZIONE DEL CAMPIONE Laurea (48, 49, 55, 72 anni) Diploma (alta variabilità) L. media (50-65 anni) L. elementare (67-74 anni)

27 IL DISEGNO EX POST FACTO var. sperimentale p. narcisistica media =. 45 ds =. 50 varianza =. 25

28 IL DISEGNO EX POST FACTO Il campione di convenienza La mancanza di un pre-test Limpossibilità di controllare la var. sperimentale La non omogeneità dei gruppi creati mancanza di potenza statistica

29 CONCLUSIONI È stato presentato un lavoro di tipo osservazionale che, essendo senza scopi di rappresentatività campionaria, al momento rimane costretto ancora ad un ipotetico stato embrionale

30 CONCLUSIONI … anche Eysenck aveva ipotizzato lesistenza di una personalità incline al cancro, proponendo la sua prima ricerca nonostante lincompletezza dei dati ed unanalisi statistica Inappropriata … Si rimanda, in futuro, ad un eventuale studio di tipo veramente sperimentale in grado di sviluppare la ricerca esposta

31 CONCLUSIONI Le ricerche sulla specificità della personalità neoplastica sono troppo generali per essere ritenute indicative in senso etiogenetico […] troppo umane per essere considerate come prive di significato (F. Fornari)

32 APPENDICE Consensus Statement su Medicina Psicosomatica e Formazione Psicologica del Medico (Parma 1997) Estratto: Parte I – Medicina Psicosomatica

33 CONSENSUS STATEMENT 1. Definizioni Riumanizzare il rapporto Recuperare larte sanitaria Restituire dignità Integrare i modelli

34 CONSENSUS STATEMENT 2. Spazio Culturale Settori: Scienze del comportamento Fisiologia Patologia umana Pertinenza: servizio di Consultation-Liaison

35 CONSENSUS STATEMENT 3. Nosografia Psicosomatica Disturbi psicosomatici Reazioni psicosomatiche Psicosomatosi

36 CONSENSUS STATEMENT 4. Costrutti Teorici M. psicoanalitico; M. sistemico- familiare; Giving-up given-up complex; Complementarietà psicofisiologica; Alessitimia; M. psicosociale; Hardiness; Brositimia; Eco- biopsicologia M. psicosomatico

37 CONSENSUS STATEMENT 5. Patogenesi dallo psichico al somatico, passando per le emozioni: neuroimmunomodulazione psiconeuroimmunologia

38 CONSENSUS STATEMENT 6. Diagnosi Sintomi Tratti di personalità Evento traumatico Stile di coping

39 CONSENSUS STATEMENT 7. Prospettive Terapeutiche Psicoterapie Biofeedback Tecniche di rilassamento

40 CONSENSUS STATEMENT 8. Profilassi e Diagnosi Corretta gestione del Precoce locus of control Psicologia della salute qualità di vita prevenzione primaria pro-benessere psicofisico

41 CONSENSUS STATEMENT 9. Riabilitazione es. cancro: interventi psicoeducazionali gruppi di auto-aiuto psicoterapie terapia psicologica adiuvante psicofarmaci

42 CONSENSUS STATEMENT 10. Bioetica Consenso informato Formazione psicologica per i medici vs medicalizzazione pro desomatizzazione


Scaricare ppt "Clinica Psicologica e Psicopatologia dei compiti vitali CORSO INTEGRATO DI PSICOLOGIA CLINICA Prof. Salvatore Sasso a.a.2005-2006 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI."

Presentazioni simili


Annunci Google