La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A COSA SERVONO LE TEORIE DELLO SVILUPPO CORSO DI PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO Prof. Salvatore Sasso S.S.I.S. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI LAQUILA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A COSA SERVONO LE TEORIE DELLO SVILUPPO CORSO DI PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO Prof. Salvatore Sasso S.S.I.S. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI LAQUILA."— Transcript della presentazione:

1

2 A COSA SERVONO LE TEORIE DELLO SVILUPPO CORSO DI PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO Prof. Salvatore Sasso S.S.I.S. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI LAQUILA

3 A che servono le teorie? Uno schema di conoscenza La realtà a formare che interpreta

4 A che servono le teorie? Uno schema di conoscenza Allazione di insegnamento apprendimento a formare finalizzato scaffolding metodi

5 A che servono le teorie? Uno schema di conoscenza Lalunno a formare osservare valutare per

6 A che servono le teorie? Uno schema di conoscenza a formare valutarsi osservarsi per

7 Le teorie Organizzano il pensiero Danno coerenza alle osservazioni Forniscono spiegazioni degli eventi in termini di causa-effetto Stimolano nuove ipotesi di ricerca Teoria: un insieme di concetti e di proposizioni orientate ad organizzare, descrivere e spiegare una serie di osservazioni già effettuate

8 Le teorie differiscono su diverse dimensioni Struttura vs funzione Descrizione vs spiegazione (previsione e controllo) Natura vs cultura

9 Nove criteri per valutare le teorie dello sviluppo Precisione Chiarezza Prevedibilità Applicabilità Coerenza interna Parsimonia Provabile (falsificabile) Produttività (euristica) Persuasività

10 Il ruolo della teoria nella ricerca scientifica Osservazioni iniziali Formulazione teorica Ipotesi Rifiuto della teoria attuale Assunzione e adattamento della teoria attuale no sì I dati della ricerca confermano lipotesi? Nuove osservazioni (dati della ricerca) Schema della ricerca per provare le ipotesi

11 La ricerca in psicologia dello sviluppo Ricerca di base Ricerca applicata Ricerca di base Ricerca applicata Approccio naturalistico: osservazione e descrizione dello sviluppo nel suo ambiente naturale Metodo sperimentale: in laboratorio consente un maggior controllo sulle variabili Convergenza di metodologie di ricerca

12 La convergenza di metodologie di ricerca prevede una sequenza logica 1.Osservazione naturalistica per identificare il problema e le potenziali variabili causali nel mondo reale 2.Portare i fenomeni sotto controllo in un ambiente di laboratorio per identificare i processi coinvolti 3.Tornare al mondo reale per verificare che i processi individuati in laboratorio funzionino nel mondo esterno

13 Il metodo scientifico Atteggiamento o valore finalizzato allacquisizione della conoscenza che obbliga i ricercatori ad essere oggettivi e a consentire che siano i dati a decidere circa il merito della loro teoria Affidabilità Affidabilità della procedura: 1.informazioni che tengono nel tempo 2. le stesse per i vari osservatori Validità Validità della misura: misura ciò che si suppone di misurare

14 Metodi di ricerca in psicologia evolutiva metodovantaggilimiti Interviste e questionariRapidità- Molte informazioni- Forme standardizzate Inaccuratezza Insincerità – influenza di capacità verbali e di comprensione Studio dei casiMolte fonti di raccolta di dati Inaccuratezza – insincerità – soggettività-differenza da caso a caso Metodo clinicoMetodologia flessibile-casi singoli Inaffidabile-interpretazioni soggettive - influenza delle capacità verbali Osservazione naturalisticaStudio del comportamento reale nel mondo Condizionamento nei confronti dellosservatore-influenza della presenza dellosservatore- comportamenti inusuali non compaiono nellosservazione Osservazione strutturataAmbiente standardizzato- atti infrequenti e socialmente indesiderabili Osservazione non naturale

15 Progetti di ricerca comunemente usati progettoproceduravantaggilimiti Progetti generali CorrelazionaleInformazioni circa due o + variabili non manipolate Stima la forza e la direzione tra le variabili nellambiente naturale Non spiega causa- effetto tra le variabili Esperimento di laboratorio Manipola la V.I. e la V.D. Determina causa- effetto Ambiente artificiale Esperimento sul campoManipola la V.I. e la V.D. Determina causa- effetto e generalizzazione al mondo reale Difficile controllo delle variabili in ambiente naturale Esperimento naturaleManipolazione naturale da parte dellambiente Studio di eventi naturali non riproducibili in laboratorio Causa-effetto Difficoltà di controllo

16 Progetti di ricerca comunemente usati progettoproceduravantaggilimiti Progetti evolutivi TrasversaleOsserva persone di diverse età o gruppi in un preciso momento di tempo Dimostra differenze di età e suggerisce tendenze evolutive Poco caro poco tempo Differenze tra i gruppi piuttosto che differenze di sviluppo; non fornisce dati sui singoli soggetti LongitudinaleOsserva gli individui di un gruppo ripetutamente nel tempo Dati sullo sviluppo dei singolo individui; differenze e uguaglianze tra individui nel tempo Costoso e dispendioso di tempo; perdita di soggetti che riduce la generalizzabilità; mutamenti transgenerazionali SequenzialeOsservazione di diversi gruppi ripetutamente nel tempo Discrimina le linee evolutive; confronto tra gruppi;meno costoso e meno tempo del longitudinale Più costoso e dispendioso di tempo del transazionale; generalizzazione al di là del gruppo è discutibile

17 Comparazione transculturale Studio che compara il comportamento e/o lo sviluppo delle persone che appartengono a diversi contesti culturali o subculturali Diversità culturali che influenzano…

18 Etica della ricerca Modelli di comportamento che i ricercatori sono eticamente tenuti a rispettare al fine di proteggere i partecipanti alle loro ricerche da ogni danno fisico o psicologico


Scaricare ppt "A COSA SERVONO LE TEORIE DELLO SVILUPPO CORSO DI PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO Prof. Salvatore Sasso S.S.I.S. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI LAQUILA."

Presentazioni simili


Annunci Google