La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

HACCP HazardAnalisysCriticalPoint Control Isabel Corrà.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "HACCP HazardAnalisysCriticalPoint Control Isabel Corrà."— Transcript della presentazione:

1 HACCP HazardAnalisysCriticalPoint Control Isabel Corrà

2 INDIVIDUARE i pericoli che possono compromettere la salubrità di un alimento PREDISPORRE misure di controllo e prevenzione HACCP Piano di autocontrollo sulla sicurezza alimentare Vantaggi Valutare in tempo reale lo stato del prodotto Applicare interventi correttivi immediati Lavorare secondo procedure e regole ben definite

3 I punti fondamentali del sistema HACCP sono divisi in sette principi, preceduti da altri cinque passi. Quindi dodici passaggi chiave per lo sviluppo del sistema HACCP.

4 1 Formazione dell’ HACCP - team (Formazione dei gruppo di lavoro che svilupperà il piano autocontrollo) 2 Descrizione dei prodotto (descrivere in modo dettagliato tutti i prodotti che si vogliono offrire alla clientela) 3 Identificazione della destinazione d’uso e definizione della tipologia del consumatore finale 4 Costruzione del diagramma di flusso (descrivere le fasi del progetto di produzione delle preparazioni gastronomiche) 5 Verifica del diagramma di flusso (controllare sul posto che quanto scritto corrisponda alla verità)

5 Individuazione dei pericoli ed analisi del rischio Individuazione dei CCP (punti critici di controllo) Definizione dei limiti critici

6 Definizione delle attività di monitoraggio Definizioni delle azioni correttive Definizione delle attività di verifica Gestione della documentazione

7 RICEVIMENTO MATERIE PRIME Stoccaggio materie prime Trattamento termico Preparazione Raffreddamento Conservazione a freddo Cottura Conservazione a caldoConservazione a freddo DISTRIBUZIONE A FREDDO DISTRIBUZIONE A CALDO

8 1.Approvvigionamento 2.Preparazione 3.Cottura 4.Conservazione 5.Distribuzione 6.Servizio Essere consapevoli dei rischi e sapere quali controlli usare durante queste fasi:

9 Risultati non soddisfacenti Si dovrà riconsiderare la taratura degli strumenti, la ridiscussione dei CCP, individuazione di nuovi CCP, l’eliminazione di procedure non idonee. Risultati soddisfacenti Il piano verrà integrato nella sua interezza e globalità Non applicabilità del piano Si dovrà procedere ad una totale revisione del piano a partire dalla fase preliminare

10 Abituarsi alla pulizia Separare i cibi crudi da quelli cotti Far cuocere bene gli alimenti Tenere gli alimenti alla giusta temperatura Usare solo acqua e materie prime sicure

11 Il piano di autocontrollo deve essere effettuato in piena collaborazione con gli addetti e responsabili della ristorazione: Pulizia, disinfezione, disinfestazione e derattizzazione Svolgimento di corsi di formazione per il personale in particolare all’igiene alimentare Gestione delle derrate Controllo chimico fisico e microbiologico delle materie prime utilizzate Controllo qualitativo degli alimenti lavorati e semilavorati Controllo della catena del freddo Monitoraggio dei punti critici nelle fasi di manipolazione e produzione degli alimenti con le norme ISO e il sistema HACCP

12


Scaricare ppt "HACCP HazardAnalisysCriticalPoint Control Isabel Corrà."

Presentazioni simili


Annunci Google