La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Acquisti di materie prime e servizi Prof. Alessandro Scaletti 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Acquisti di materie prime e servizi Prof. Alessandro Scaletti 1."— Transcript della presentazione:

1 Acquisti di materie prime e servizi Prof. Alessandro Scaletti 1

2 IVA  Imposta indiretta in vigore in tutti i Paesi dell’Unione Europea  Imposta disciplinata dal DPR n. 633 del 1972 L’IVA si applica alle cessioni di beni ed alle prestazioni di servizi effettuate nel territorio dello Stato, nell’esercizio di imprese o nell’esercizio di arti e professioni e sulle importazioni da chiunque effettuate 2

3 I presupposti dell’IVA  Soggettivo  Oggettivo  Territoriale 3

4 Calcolo dell’IVA L’IVA si calcola in modo percentuale sulla base imponibile = Aliquota (%) x base imponibile La base imponibile è l'importo sul quale viene calcolata l'IVA BASE IMPONIBILE = ammontare che il cliente deve al venditore, comprensivo delle spese e degli oneri accessori (prezzo della merce o della prestazione di servizio). 4

5 Calcolo dell’IVA: Esempio IVAImponibileImpostaPrezzo finale 4%26,00 €1,04 €27,4 € 20%20,00 €4,00 €24,00 € 5 DescrizioneQ.tàPrezzoIVA Arance50kg0,52 €4% Videocassette10pz2,00 €20%

6 IVA  Ciascuna impresa/professionista incassa il prezzo + l’iva dai suoi clienti per le vendite e per le prestazioni di servizi eseguiti  Ciascuna impresa/professionista versa il prezzo + l’iva ai suoi fornitori per gli acquisti effettuati e per le prestazioni di servizi ottenuti 6

7 IVA  I soggetti passivi di imposta, ovvero imprese e lavoratori autonomi, devono mensilmente o trimestralmente, a seconda delle opzioni esercitate o del proprio volume d'affari, versare all’Erario l’imposta percepita dai clienti nel corso del mese precedente al netto dell’imposta versata ai fornitori nello stesso arco temporale  La quota corrispondente all’IVA costituisce un credito o un debito dell’impresa/professionista nei confronti dello Stato 7

8 Ne consegue  Per imprese e lavoratori autonomi, l'IVA è neutra, cioè non è né un costo né un ricavo, in quanto essi compensano l'IVA che devono allo Stato, cioè quella riscossa dalla vendita di beni o servizi, con l'IVA pagata ai fornitori con l'acquisto di beni o servizi  Dalla differenza si avrà un credito IVA, quando l'IVA sugli acquisti supera l'IVA sulle vendite, o un debito IVA nel caso contrario 8

9 In conclusione L'IVA pertanto rappresenta un costo solamente per i soggetti che non possono esercitare il diritto alla detrazione e quindi, in generale, solamente per i consumatori finali 9

10 La rilevazione degli acquisti imponibili di materie prime  Le operazioni di provvista si perfezionano con la stipula del contratto di compravendita tra impresa e fornitori  È prassi procedere alla rilevazione dell’operazione in contabilità all’atto della ricezione della fattura 10

11 La rilevazione degli acquisti imponibili di materie prime (2)  L’obbligo di applicazione dell’IVA sorge con il completamento dell’operazione  In quel momento nasce il debito nei confronti del fornitore = prezzo delle materie prime + IVA 11

12 Nell’ottica reddituale Si osserva:  Il debito v/fornitore  Il credito v/erario (pari all’ammontare dell’IVA versata al fornitore)  Il costo per l’acquisto delle materie prime 12

13 Il 10/01/07 Alfa riceve da Beta una partita di bulloni, assieme alla fattura di vendita per € 10.000 + IVA DAREAVERE Debiti v/fornitori 12.000 Materie c/acuisti 10.000 IVA a credito 2.000 13 Esempio: acquisto imponibile di materie prime

14 Categorie di operazioni  Imponibili quando soddisfano tutti i presupposti e quindi devono essere assoggettate all'imposta  Non imponibili (vendite all’estero)  Esenti (prestazioni previdenziali, prestazioni mediche, assicurazione)  Indetraibili (acquisti di beni di lusso)  Fuori campo IVA (francobolli) 14

15 Il 25/03/07 Alfa riceve da Beta, unitamente alla fattura, una partita di frutta destinata all’esportazione per € 20.000 DAREAVERE Debiti v/fornitori 20.000 Merci c/acquisti 20.000 15 Esempio: acquisti non imponibili

16 Il 25/03/07 Alfa stipula con Beta un contratto di assicurazione contro incendi per € 10.000 DAREAVERE Debiti v/fornitori 10.000 Assicurazioni 10.000 16 Esempio: acquisti esenti

17 Il 25/03/07 Alfa acquista da Beta un quadro d’autore per € 45.000+ IVA DAREAVERE Debiti v/fornitori 54.000 Quadri 45.000 IVA indetraibile 9.000 17 Esempio: acquisti indetraibili

18 Il 28/03/07 Alfa acquista francobolli per € 150, pagando in contanti DAREAVERE Cassa 150 Spese postali 150 18 Esempio: acquisti fuori campo IVA

19 Alcuni casi particolari  Acquisizione di servizi  Contratti ad esecuzione differita  Acconti  Resi 19

20 Acquisizione di Servizi  Oltre alle materie prime l’impresa acquisisce sul mercato anche servizi: energia, spese telefoniche  È prassi intitolare i conti esclusivamente alla tipologia di servizio  Si tratta di conti di reddito 20

21 Il giorno 22/01 riceve fattura per spese telefoniche pari ad € 1.400 + IVA DAREAVERE Debiti v/fornitore 1680 Iva a credito 280 Spese telefoniche 1400 21 Esempio: acquisizione di Servizi

22 Contratti ad esecuzione differita  Talvolta trascorre un lasso di tempo più o meno rilevante tra la stipula di un contratto di acquisto e la sua esecuzione  Poiché l’operazione di acquisto non è completata, non è osservabile dal punto di vista numerario e dunque non è registrabile nel sistema del reddito  È importante procedere ad una registrazione nello pseudosistema degli impegni 22

23 Pseudosistemi  Alcuni fatti non sono osservabili sotto i due aspetti, numerario ed economico, e non influenzano direttamente il reddito ed il capitale  I conti utilizzati per queste particolari tipologie di fatti si definiscono conti d’ordine e le scritture così composte sono anche dette scritture di memoria  Tre pseudosistemi: degli impegni, dei rischi, dei beni altrui 23

24 Pseudosistema degli impegni Nello pseudosistema degli impegni si rilevano gli impegni assunti dall’impresa I conti utilizzati sono accesi: 1. All’oggetto dell’impegno 2. Al soggetto individuante la persona a cui è relativo l’obbligo assunto 24

25 In data 12/02/07 Alfa stipula un contratto per l’acquisto da Beta di € 40.000 di cellulosa, con consegna a tre mesi DAREAVERE Materie da ricevere 40.000 Fornitori c/impegni 40.000 25 Esempio: contratto ad esecuzione differita (1)

26 Il 10/06/07 alfa riceve da Beta la fornitura pattuita, assieme alla fattura di vendita per € 48.000 (40.000+ IVA) DAREAVERE Materie da ricevere 40.000 Fornitori c/impegni 40.000 26 Esempio: contratto ad esecuzione differita (2)

27 Esempio di contratto ad esecuzione differita (3) DAREAVERE Debiti v/fornitore 48.000 Iva a credito 8.000 Materie c/acquisti 40.000 27

28 Acconti  All’atto della corresponsione dell’acconto, per cui si riceve la fattura, nasce il debito nei confronti del fornitore pari all’acconto maggiorato dell’IVA  Si procede alla riduzione parziale dell’impegno 28

29 In data 4/01/07 Alfa stipula un contratto per l’acquisto da Beta di una partita di cascami di ferro per € 25.000 DAREAVERE Materie da ricevere 25.000 Fornitori c/impegni 25.000 29 Esempio: acquisto con acconti (1)

30 Il 14/01/07 come da accordi, Alfa versa un acconto di € 10.000 + IVA, ricevendo la relativa fattura DAREAVERE Materie da ricevere 10.000 Fornitori c/impegni 10.000 30 Esempio: acquisto con acconti (2)

31 Esempio: acquisto con acconti (3) 31 DAREAVERE Debiti v/fornitore 12.000 Iva a credito 2.000 Fornitori c/acconti 10.000

32 Il 30/01/07, come da accordi, Alfa versa il saldo (€15.000 + IVA), ricevendo la relativa fattura DAREAVERE Materie da ricevere 15.000 Fornitori c/impegni 15.000 32 Esempio: acquisto con acconti (4)

33 Esempio acquisto con acconto DAREAVERE Materie c/acquisti 10.000 Fornitori c/acconti 10.000 33 DAREAVERE Debiti v/fornitore 18.000 Iva a credito 3.000 Materie c/acquisti 15.000

34 Resi  Nel caso in cui il cliente procede ad un reso di parte della merce, riceve il rimborso del costo della merce restituita, con conseguente correzione dell’imponibile IVA  Il venditore emette una nota di variazione in cui risulta la differenza della somma percepita e si corregge l’importo IVA dovuta dal cliente 34

35 In data 4/10/07 Alfa riceve dal fornitore Beta una nota di variazione per merce difettosa acquistata pochi giorni prima e prontamente restituita, per un ammontare di € 500 + IVA DAREAVERE Debiti v/fornitore 600 Iva a credito 100 Resi su acquisti 500 35 Esempio: resi su acquisti


Scaricare ppt "Acquisti di materie prime e servizi Prof. Alessandro Scaletti 1."

Presentazioni simili


Annunci Google