La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LE CORSE DI VELOCITÀ le abilità motorie che favoriscono l’apprendimento della corsa veloce 1° LEZIONE 17/03/05 Polo di Rimini, a.a. 2004/05 Polo di Rimini,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LE CORSE DI VELOCITÀ le abilità motorie che favoriscono l’apprendimento della corsa veloce 1° LEZIONE 17/03/05 Polo di Rimini, a.a. 2004/05 Polo di Rimini,"— Transcript della presentazione:

1 LE CORSE DI VELOCITÀ le abilità motorie che favoriscono l’apprendimento della corsa veloce 1° LEZIONE 17/03/05 Polo di Rimini, a.a. 2004/05 Polo di Rimini, a.a. 2004/05

2 DEFINIZIONE DI CORSA La si può definire come una consecuzione di passi in cui, a momenti di appoggio singolo dei piedi a terra, si succedono momenti di volo, in una sequenza di movimenti delle gambe che si ripetono in maniera omologa alternata

3 COROLLARIO È cosa certa che correre non è difficile,mentre difficile è saper correre, poichè questo diventa il presupposto per correre velocemente

4 DEFINIZIONE DI VELOCITÀ IN ATLETICA LEGGERA È un complesso di capacità (non una capacità singola compresa tra quelle condizionali) ed una abilità che trova nelle diverse espressioni di forza muscolare il presupposto dinamico fondamentale La velocità, quindi, come effetto dell’applicazione di una forza che ne è la causa

5 GARE DI VELOCITÀ programma olimpico 100m – 200m – 400m piani M/F 100 hs F – 110 hs M – 400 hs M/F Staffette 4x100 – 4x400 M/F Sport di tempo/misura con azioni motorie di breve-media durata Abilità motorie stereotipate A carattere ciclico Senza attrezzi propulsivi

6 LE CAPACITÀ PER CORRERE VELOCEMENTE 1.Fattore Forza muscolare : diverse espressioni di Forza 2.Fattore Tecnica di Corsa : il perfezionamento della tecnica della corsa, della partenza dai blocchi, della decontrazione muscolare 3.Fattore ritmica di corsa : ottimizzazione del rapporto tra la lunghezza e la frequenza dei passi

7 TECNICA DI CORSA Il perfezionamento della tecnica di corsa si ottiene attraverso esercizi analitici come : a)Andature propriocettive b)Andature specifiche (altamente correlate con il gesto tecnico)

8 ANDATURE PROPRIOCETTIVE Rullate : andature tallone-avampiede senza fase di volo Rimbalzi : in varie forme, con vari attrezzi, a ginocchio bloccato

9 ANDATURE SPECIFICHE CHE HANNO EFFETTO SULL’AMPIEZZA DEL PASSO Balzi orizzontali alternati Corsa balzata Skip con cavigliere

10 ANDATURE SPECIFICHE CHE HANNO EFFETTO SULLA FREQUENZA DEL PASSO Skip : in varie forme con e senza sovraccarico Calciata dietro Corsa trottata : corsa in cui si accentua il movimento “griffato” dell’ arto di sostegno

11 RITMICA DI CORSA Il perfezionamento della ritmica è data dall’ottimizzazione del rapporto tra lunghezza e frequenza dei passi in funzione della distanza e della velocità 1.ALLUNGHI 2.PROGRESSIVI

12 RISCALDAMENTO Riguarda il complesso di esercitazioni fisiche che l’atleta svolge prima di ogni allenamento o competizione, per mettere, si dice, l’organismo e la muscolatura in condizioni di esprimersi meglio, e con l’intento, incerto, di allontanare le eventualità di traumi muscolari. Nella realtà rimane un’operazione che si svolge più per motivazioni psicologiche che per giustificazioni fisiologiche. Con i giovani è il caso di impegnare il tempo in maniera più intelligente piuttosto che eseguire un rito. Sarà bene, quindi, organizzare quei 20’/30’ di riscaldamento-preallenamento con una serie di esercitazioni che permettano di acquisire abilità ed efficacia muscolare; le esercitazioni della corsa ne sono un esempio.


Scaricare ppt "LE CORSE DI VELOCITÀ le abilità motorie che favoriscono l’apprendimento della corsa veloce 1° LEZIONE 17/03/05 Polo di Rimini, a.a. 2004/05 Polo di Rimini,"

Presentazioni simili


Annunci Google