La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO Docente A.Federico Giua a.a. 2009 / 2010 6° Capitolo SPECIFICA TECNICA UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO Docente A.Federico Giua a.a. 2009 / 2010 6° Capitolo SPECIFICA TECNICA UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO."— Transcript della presentazione:

1 INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO Docente A.Federico Giua a.a / ° Capitolo SPECIFICA TECNICA UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO

2 IDENTIFICAZIONE E AFFINAMENTO SPECIFICHE DI PRODOTTO NELLO SVILUPPO CONCEPT INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO FASE 1 Ricerca e sviluppo del “Concept” BUSINESS PLAN (ANALISI ECONOMICHE) BISOGNI DEL CLIENTE SPECIFICHE DI PRODOTTO OBIETTIVO RICERCA DEI CONCEPT SELEZIONE DEI CONCEPT SPECIFICHE DI PRODOTTO DEFINITIVE BENCHMARKING CONCORRENTI VALUTAZIONE DEI COSTI Mission del Progetto Benestare / Piano di Sviluppo

3 DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE DI PRODOTTO Fonte: MR&D Institute UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO DEFINITO LO SCOPO DELLA RICERCA RACCOLTO INFORMAZIONI DAI CLIENTI TRASFORMATO I DATI IN TERMINI DI BISOGNI DEFINITO UN LIVELLO DI PRIORITÀ TRA I BISOGNI PESATO L’IMPORTANZA DI OGNI BISOGNO CAPITO COSA VUOLE IL “CLIENTE” CUSTOMER NEEDS ANALYSIS

4 DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE DI PRODOTTO Fonte: MR&D Institute UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO DEFINITO LO SCOPO DELLA RICERCA RACCOLTO INFORMAZIONI DAI CLIENTI TRASFORMATO I DATI IN TERMINI DI BISOGNI DEFINITO UN LIVELLO DI PRIORITÀ TRA I BISOGNI PESATO L’IMPORTANZA DI OGNI BISOGNO CAPITO COSA VUOLE IL “CLIENTE” CUSTOMER NEEDS ANALYSIS DEFINIRE, CON PRECISIONE, LE SPECIFICHE DI PRODOTTO CHE SARANNO L’INPUT PER LE ATTIVITA’ TECNICHE DI PROGETTAZIONE

5 DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE DI PRODOTTO Fonte: MR&D Institute UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO DEFINITO LO SCOPO DELLA RICERCA (A) RACCOLTO INFORMAZIONI DAI CLIENTI TRASFORMATO I DATI IN TERMINI DI BISOGNI DEFINITO UN LIVELLO DI PRIORITÀ TRA I BISOGNI PESATO L’IMPORTANZA DI OGNI BISOGNO (B) CAPITO COSA VUOLE IL “CLIENTE” CUSTOMER NEEDS ANALYSIS DEFINIRE, CON PRECISIONE, LE SPECIFICHE DI PRODOTTO CHE SARANNO L’INPUT PER LE ATTIVITA’ TECNICHE DI PROGETTAZIONE

6 DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE DI PRODOTTO - CASO SPECIALIZED: DATI DI PARTENZA (A) Fonte: MR&D Institute UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO

7 ASPETTATIVE (BISOGNI) DEL CLIENTE (B) Fonte: Product Design Devel., Ulrich/Eppinger UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO

8 Fonte: Product Design Devel., Ulrich/Eppinger ASPETTATIVE (BISOGNI) DEL CLIENTE UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO

9 METODOLOGIA PER DEFINIRE LE SPECIFICHE DI PRODOTTO OBBIETTIVO 1. PREPARARE UN ELENCO DI POSSIBILI SISTEMI SU MISURA. 2. DEFINIRE IL POSIZIONAMENTO QUALITÀ / PREZZO DEL NUOVO PRODOTTO. 3. RACCOGLIERE TUTTE LE INFORMAZIONI SULLA CONCORRENZA DI RIFERIMENTO (BENCHMARKING). 4. DEFINIRE UN VALORE “OTTIMALE” ED UN VALORE “MINIMO ACCETTABILE PER OGNI MISURA. UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO

10 IDENTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI MISURA Fonte: Fonte:Product Design Devel., Ulrich/Eppinger UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO

11 IDENTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI MISURA Fonte:Product Design Devel., Ulrich/Eppinger UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO

12 MATRICE DI VERIFICA BISOGNI/SISTEMI DI MISURA Fonte: Fonte:Product Design Devel., Ulrich/Eppinger UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO

13 DEFINIZIONE QUALITÀ / PREZZO Fonte: MR&D Institute UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO DIFFERENZIAZIONEALTA COMPETITIVITA’ MEDIO/BASSA COMPETITIVITA’ PREZZO

14 POSIZIONAMENTO QUALITÀ / PREZZO Fonte:MR&D Institute UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO POSIZIONAMENTO OBIETTIVO DEL NUOVO PRODOTTO IN FUNZIONE DEL BRAND, DELLA CAPACITA’ DISTRIBUTIVA E, PIU’ IN GENERALE, DELLA MISSION DEL PROGETTO

15 POSIZIONAMENTO QUALITÀ / PREZZO UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO DELTA DI VARIABILITA’ DELLE PERFORMANCE DEL PRODOTTO DELTA DI VARIABILITA’ DEL PREZZO AL PUBBLICO DELTA DI VARIABILITA’ DEL COSTO INDUSTRIALE DEL PRODOTTO (MdC assegnato dalla mission del progetto)

16 PARAMETRI TECNICI DI CONFRO N TO CONCORRENZA UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO

17 PARAMETRI TECNICI DI CONFRONTO CONCORRENZA Fonte: Prod.Des. Dev., Ulrich/Eppinger UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO

18 ALTRA POSSIBILE VALUTAZIONE CONCORRENZA: INDICI SODDISFAZIONE CLIENTE UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO

19 ALTRA VALUTAZIONE CONCORRENZA: INDICI SODDISFAZIONE CLIENTE Fonte: Prod.Des. Dev., Ulrich/Eppinger UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO

20 SPECIFICHE OBBIETTIVO Fonte: Prod.Des. Dev., Ulrich/Eppinger UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO

21 SPECIFICHE OBBIETTIVO Fonte: Prod.Des. Dev., Ulrich/Eppinger UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO

22 POSIZIONAMENTO QUALITÀ / PREZZO UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO DELTA DI VARIABILITA’ DELLE PERFORMANCE DEL PRODOTTO DELTA DI VARIABILITA’ DEL PREZZO AL PUBBLICO DELTA DI VARIABILITA’ DEL COSTO INDUSTRIALE DEL PRODOTTO (MdC assegnato dalla mission del progetto) SONO GIA’ STATE INDIVIDUATE LE TRE PRINCIPALI VARIABILI DI PRODOTTO, LEGATE TRA DI LORO DAL CORRRETTO POSIZIONAMENTO DI MERCATO PERFORMANCE TECNICA PREZZO DI VENDITA COSTO INDUSTRIALE ALTRI OBIETTIVI FONDAMENTALI TIME TO MARKET QUOTA DI MKT/TEMPO SONO DATI DELLA MISSION


Scaricare ppt "INNOVAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO Docente A.Federico Giua a.a. 2009 / 2010 6° Capitolo SPECIFICA TECNICA UNIVERSITA’ CARLO CATTANEO."

Presentazioni simili


Annunci Google