La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A scuola senza zaino Anno scolastico 2015/2016. “A scuola senza zaino” Abolire lo zaino e sostituirlo con l’uso di materiali comuni e condivisi significa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A scuola senza zaino Anno scolastico 2015/2016. “A scuola senza zaino” Abolire lo zaino e sostituirlo con l’uso di materiali comuni e condivisi significa."— Transcript della presentazione:

1 A scuola senza zaino Anno scolastico 2015/2016

2 “A scuola senza zaino” Abolire lo zaino e sostituirlo con l’uso di materiali comuni e condivisi significa rendere la scuola più ospitale ed aperta alla dimensione della comunità e della responsabilità Lo zaino è sostituito da una semplice borsina per i compiti a casa. Nella classe i bambini trovano materiali di cancelleria, strumenti per scrivere e per disegnare, schedari, computer, giochi, libri… L’utilizzo nella nostra scuola esiste per alcune classi da 10 anni e ormai è un metodo riconosciuto a livello nazionale ed inserito nei programmi di studio delle Università di Firenze e Bari nella Facoltà di Scienze della Formazione Primaria

3 Il metodo di lavoro Il metodo di lavoro delle classi si fonda su tre valori: OSPITALITA’: costruire un ambiente di apprendimento accogliente e funzionale. RESPONSABILITÀ: sviluppare l’autonomia ed il senso di responsabilità degli alunni. COMUNITÀ: costruire gradualmente nella classe una piccola comunità di ricerca che sviluppa una rete di relazioni.

4 L’approccio al curricolo è globale Guarda al bambino nella sua interezza di persona curando l’aspetto emotivo, relazionale e cognitivo. È valorizzato l’apprendimento collaborativo e di conseguenza la relazione tra gli alunni. L'insegnante assume un ruolo di guida, di facilitatore, di organizzatore.

5 L’approccio al curricolo è globale 2 Lo spazio dell’aula è completamente ristrutturato per creare aree funzionali e diversificate. I materiali scolastici sono di tutti e tutti ne sono responsabili. Si creano le condizioni favorevoli al lavoro per progetti.

6 La nuova organizzazione dell’aula

7 Gli arredi Cassettiere per riporre gli oggetti personali degli alunni. Pareti attrezzate con pannelli per appendere i lavori prodotti. Armadi a giorno, non troppo alti, per permettere la visibilità di oggetti e materiale ai bambini.

8 La collaborazione con le famiglie ORGANIZZATIVA : per supportare i figli nella revisione e gestione del lavoro a casa; GESTIONALE: per gestire il fondo classe utile all’acquisto di materiale didattico; OPERATIVA: mettendo a disposizione competenze e tempo per la realizzazione di strumenti utili alle classi.

9 MATERIALI COMUNI (acquisto collettivo a settembre) BORSINA (che sarà consegnata il primo giorno di scuola) COPRI SEDIA (per cartellette e materiale personale) LIBRO URRÀ (strumento operativo per l’applicazione del metodo di lettoscrittura) MATERIALE DI CANCELLERIA (lapis, matite colorate, quaderni, fogli, cartoncini, colla, forbici, pennarelli, gomme……..)

10 INDICAZIONI GENERALI ORARIO PRIMO GIORNO DI SCUOLA 14 SETTEMBRE 2015 dalle 10 alle 12 CHIAMATA DELLE CLASSI CON APPELLO IN CORTILE (o palestra in caso di maltempo) 15 SETTEMBRE 2015 dalle 9 alle SETTEMBRE dalle 8.30 alle 12,30 Dal 21 settembre orario completo PORTARE DUE FOTO: 1foto tessera e 1 formato7X9 ca.


Scaricare ppt "A scuola senza zaino Anno scolastico 2015/2016. “A scuola senza zaino” Abolire lo zaino e sostituirlo con l’uso di materiali comuni e condivisi significa."

Presentazioni simili


Annunci Google