La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Un impianto solare termico ad uso di civile abitazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Un impianto solare termico ad uso di civile abitazione."— Transcript della presentazione:

1 Un impianto solare termico ad uso di civile abitazione

2 CONSULENZE TECNICHE: PASQUALE NASSO; ROBERTO PALLAVIDINO; LEONARDO PAOLINI SI RINGRAZIA PER LA COLLABORAZIONE: EDILNORD S.R.L, MONDOVÌ (CN) COLLABORAZIONE TECNICO-DIDATTICA : LAURA BLUA; SERGIO BRERO; PAOLO GERBALDO; FULVIO PASTORELLI; ELSA RABBIA; PIERANGELO SPERTINO; SERGIO VIGLIETTI SI RINGRAZIA INOLTRE: MARIA MADDALENA MANA, CON L’ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “MAURIZIO EULA” DI SAVIGLIANO (CN) VISITA GUIDATA UN IMPIANTO SOLARE TERMICO AD USO DI CIVILE ABITAZIONE AUTORE: PASQUALE NASSO

3 IL NOSTRO PIANETA È COSTANTEMENTE IRRADIATO DA UNA STRAORDINARIA FONTE DI ENERGIA GRATUITA, PULITA E PRATICAMENTE ILLIMITATA: L’ENERGIA SOLARE FINO A OGGI NON ABBIAMO ANCORA SVILUPPATO UNA TECNOLOGIA CHE CI PERMETTA DI CONSERVARE QUESTA IMMENSA ENERGIA E DI UTILIZZARLA QUANDO CI OCCORRE PROVIAMO PER ESEMPIO A IMMAGINARE SE IN INVERNO, PER RISCALDARE LE NOSTRE ABITAZIONI, POTESSIMO ATTINGERE ALL’ENERGIA SOLARE ACCUMULATA NEL PERIODO ESTIVO CI STIAMO COMUNQUE INCAMMINANDO IN QUESTA DIREZIONE: L’USO SISTEMATICO DELLE ENERGIE NATURALI COSIDDETTE “RINNOVABILI”: LA FORZA DEL VENTO, DELL’ACQUA, DEL SOLE. IN QUESTA VISITA GUIDATA POSSIAMO VEDERE COME GRAZIE AI “PANNELLI SOLARI” SI RIESCA A SFRUTTARE UNA PARTE DELL’ENERGIA SOLARE E A UTILIZZARLA PER LA PRODUZIONE DI ACQUA CALDA SANITARIA

4 PANNELLI SOLARI L’USO CIVILE DEL COSIDDETTO “SOLARE TERMICO” PREVEDE LA DISLOCAZIONE ORDINARIA DEI PANNELLI DIRETTAMENTE SULLA FALDA DI COPERTURA ESPOSTA VERSO SUD, O COMUNQUE SU QUELLA MAGGIORMENTE IRRAGGIATA IN ZONA

5 DESCRIZIONE DI UN PANNELLO SOLARE TERMICO 1.Contenitore di base in alluminio stampato, durevole anche in atmosfera salina 2.Isolante termico in lana minerale ad alta densità 3.Piastra captante in rame selettivato 4.Vetro float a basso tenore di ferro, cioè molto permeabile al calore solare 5.Telaio EPDM con guarnizione continua di tenuta CARATTERISTICHE TECNICHE COLLETTORE Superficie collettorelorda mq2,1 netta mq1,8 Superficie aperta collettoremq1,9 Temperatura di attività°C210 Pressione ammessabar10 Liquido termovettoreGlicole propilenico Contenuto liquido antigelolitri1,4 Pesokg40 VEDI NELLA PROSSIMA SLIDE ALCUNI CHIARIMENTI IN MERITO AI MATERIALI EVIDENZIATI IN ROSSO

6 L’EFFICIENZA DI UN ASSORBITORE SOLARE DIPENDE DALLA SUA CAPACITÀ DI TRASFORMARE LA RADIAZIONE DEL SOLE IN CALORE. IL LIVELLO DI ASSORBIMENTO DI TALE RADIAZIONE È LA CARATTERISTICA DI BASE CHE RENDE EFFICIENTE UN PANNELLO. UN MATERIALE SELETTIVO PERMETTE UN ALTO ASSORBIMENTO (BASSA RIFLESSIONE) NELLA GAMMA DELLA RADIAZIONE SOLARE (PRINCIPALMENTE LUCE VISIBILE) E UNA BASSA EMISSIONE (ALTA RIFLESSIONE) NELLA GAMMA DI IRRAGGIAMENTO DEL CALORE (RADIAZIONI INFRAROSSE) LE GOMME EPDM (ETHYLENE-PROPYLENE DIENE MONOMER) SONO UNA FAMIGLIA DI GOMME SINTETICHE OTTENUTE PER TERMOPOLIMERIZZAZIONE DI ETILENE, PROPILENE E DA UN TERZO MONOMERO, IL DIENE. LA LORO PRINCIPALE PROPRIETÀ È LA RESISTENZA AL CALORE, ALL’OZONO, AGLI AGENTI ATMOSFERICI IL GLICOLE PROPILENICO È PRODOTTO INDUSTRIALMENTE DALLA REAZIONE DI IDRATAZIONE DELL’OSSIDO DI PROPILENE. PUÒ ESSERE PRODOTTO DAL GLICEROLO, UN SOTTOPRODOTTO DEL BIODIESEL. È IL COMPONENTE DEI MODERNI LIQUIDI ANTIGELO PER MOTORI ED È USATO COME AGENTE DECONGELANTE NEGLI AEROPORTI

7 QUI SI OSSERVA IL MONTAGGIO DI DUE PANNELLI SU UNA FALDA DI COPERTURA DI UN EDIFICIO ESISTENTE PREVENTIVAMENTE VIENE RIMOSSO IL MANTO DI COPERTURA, COSTITUITO DA UN MATERASSINO ISOLANTE IN LANA DI VETRO RESINATA E DA UNA PROTEZIONE SUPERIORE IN LATERIZIO (TEGOLE MARSIGLIESI) SUL LATO INFERIORE OCCORRE MONTARE UNA SCOSSALINA SAGOMABILE PER RIVERSARE SOPRA LE TEGOLE L’ACQUA METEORICA CHE CADE SULLA SUPERFICIE DEI PANNELLI

8 STAFFA DI ANCORAGGIO DEL PRIMO PANNELLO I PANNELLI SONO VINCOLATI AL MASSETTO DI FALDA CON STAFFE LATERALI AVVITATE TRAMITE TASSELLI PLASTICI TASSELLO PER IL SECONDO PANNELLO

9 INSTALLAZIONE DEL SECONDO PANNELLO

10 COLLEGAMENTO IDRAULICO IN PARALLELO TRA I DUE PANNELLI TRAMITE UN GIUNTO A TRE PEZZI (“BICONO”)

11 ACQUA FREDDA IN ARRIVO DAL SERBATOIO DI ACCUMULO DIREZIONE FLUSSO DEL FLUIDO TERMOVETTORE L’ACQUA SCALDATA DAI RAGGI SOLARI SALE LUNGO I TUBI DEL PANNELLO RITORNO DI ACQUA CALDA AL SERBATOIO DI ACCUMULO

12 INNESTO DELLA TUBAZIONE IN ARRIVO DAL SERBATOIO DI ACCUMULO

13 TUBAZIONE IN RAME Ø 22  1 mm CON GUAINA ISOLANTE A CELLULE CHIUSE PER ALTE TEMPERATURE

14 LA TUBAZIONE IN RAME ISOLATO PUÒ ESSERE RACCORDATA CON UNA TUBAZIONE FLESSIBILE IN ACCIAIO INOX PREISOLATO, PER UNA INSTALLAZIONE PIÙ VELOCE FINO ALLA CENTRALE TERMICA, IN RELAZIONE ALLE NUMEROSE CURVE DA EFFETTUARE

15 ARRIVO IN CENTRALE TERMICA CANALINA DI PROTEZIONE TUBAZIONI DI MANDATA E DI RITORNO ISOLATE LA TUBAZIONE IN INOX FLESSIBILE VIENE ALLOGGIATA IN CANALINE METALLICHE DI PROTEZIONE CANNA FUMARIA FLESSIBILE PROVENIENTE DALLA COPERTURA

16 . SERBATOIO DI ACCUMULO IL SERBATOIO DI ACCUMULO DELL’ACQUA CALDA SANITARIA È REALIZZATO CON UN CILINDRO VERTICALE ISOLATO, NEL QUALE L’ACQUA PROVENIENTE DALLA RETE IDRICA È SCALDATA DA UNA DOPPIA SERPENTINA CHE SCAMBIA IL CALORE PRODOTTO DAI PANNELLI SOLARI O DALLA CALDAIA MURALE

17 ARRIVO ACQUA CALDA DAL PANNELLO SOLARE RITORNO AL PANNELLO SOLARE SERBATOIO DI ACCUMULO TUBI IN INOX FLESSIBILE PROVENIENTI DALLA COPERTURA CANNA FUMARIA FLESSIBILE ROSSO BLU

18 COLLEGAMENTO DEL GRUPPO IDRAULICO COLLEGAMENTO CON IL SERBATOIO DI ACCUMULO TUBAZIONI FLESSIBILI DAI PANNELLI ROSSO BLU

19 GUAINA DI ISOLAMENTO IN “ARMAFLEX”

20 TEMPERATURA DEL FLUIDO IN ARRIVO DAL PANNELLO POMPA DI CIRCOLAZIONE DEL FLUIDO TERMOVETTORE TEMPERATURA DEL FLUIDO DI RITORNO AL PANNELLO ROSSO BLU FLUSSOMETRO

21 FLUSSOMETRO: INDICA LA VELOCITÀ DI SCORRIMENTO DEL FLUIDO TERMOVETTORE TUBAZIONI IN RAME CON COLLEGAMENTI SALDATI

22 PARTICOLARE DEL GRUPPO IDRAULICO LA SCALA GRADUATA INDICA I LITRI/ORA DI PASSAGGIO DEL FLUIDO TERMOVETTORE

23 CANALINA IN ACCIAIO TUBI FLESSIBILI IN INOX CAVO SONDA DELLA CENTRALINA VASO DI ESPANSIONE SERBATOIO DI ACCUMULO TUBAZIONI IN FERRO ZINCATO A GIUNTI AVVITATI

24 FASI DI SALDATURA PER BRASATURA SU TUBAZIONE IN RAME E RACCORDO IN OTTONE MEDIANTE BACCHETTA DI “CASTOLIN” (ARGENTO AL 40%) BACCHETTA DI “CASTOLIN” TUBO IN RAME RACCORDO IN OTTONE FIAMMA OSSIACETILENICA

25 TUBAZIONE PRECEDENTEMENTE PREPARATA: VIENE COLLEGATA ALLA SERPENTINA INTERNA DEL SERBATOIO DI ACCUMULO DOVE AVVERRÀ LO SCAMBIO TERMICO

26 PREPARAZIONE IN OFFICINA DEL COLLETTORE DI DISTRIBUZIONE DELL’IMPIANTO DI RISCALDAMENTO COLLETTORE TUBI DI COLLEGAMENTO

27 COLLETTORE DI DISTRIBUZIONE ALL’IMPIANTO DI RISCALDAMENTO AMBIENTE CALDAIA SERBATOIO DI ACCUMULO DAI PANNELLI SOLARI ALLA SERPENTINA DALLA CALDAIA ALLA SERPENTINA

28 COLLEGAMENTO TUBAZIONI ALLA CALDAIA TUBAZIONI PER L’INTEGRAZIONE ACQUA CALDA TUBAZIONI DI ANDATA E RITORNO AL COLLETTORE RISCALDAMENTO AMBIENTE CALDAIA

29 POMPA IMPIANTO DI RISCALDAMENTO AMBIENTE CALDAIA SERBATOIO DI ACCUMULO COLLETTORE AI PANNELLI SOLARI POMPA IMPIANTO SOLARE

30 RACCORDO TUBAZIONI PER LO SCARICO DEI FUMI RACCORDO TUBAZIONI PER LA PRESA DELL’ARIA VISTA SUPERIORE DELLA CALDAIA

31 COLLEGAMENTI SCARICO FUMI PRESA DELL’ARIA CALDAIA

32 SCARICO DEI FUMI PRESA DELL’ARIA

33 PANNELLO ELETTRONICO PER LA GESTIONE DELLA CALDAIA

34 SCARICO CONDENSA PRODOTTA DALLA COMBUSTIONE DEL GAS METANO UNA CALDAIA A CONDENSAZIONE PRODUCE CIRCA 1,5 LITRI DI ACQUA PER METRO CUBO DI GAS BRUCIATO

35 VASO DI ESPANSIONE MISCELATORE TERMOSTATICO: MANTIENE COSTANTE LA TEMPERATURA DELL’ACQUA TERMOMETRO: INDICA LA TEMPERATURA DELL’ACQUA ALL’UTILIZZO ALL’AUMENTARE DELLA TEMPERATURA AUMENTA ANCHE IL VOLUME DELL’ACQUA E DI CONSEGUENZA LA PRESSIONE. IL VASO DI ESPANSIONE FUNZIONA COME AMMORTIZZATORE, MANTENENDO LA PRESSIONE COSTANTE

36 COLLEGAMENTI SERBATOIO DI ACCUMULO E CALDAIA COMPLETATI

37 IN PIENA ESTATE, CON L’ENERGIA SOLARE CAPTATA DAI DUE PANNELLI SOLARI, ABBIAMO RAGGIUNTO UNA TEMPERATURA DI 80 °C IN UN SERBATOIO DI ACCUMULO CON UNA CAPACITÀ DI 300 LITRI FINE PRESENTAZIONE


Scaricare ppt "Un impianto solare termico ad uso di civile abitazione."

Presentazioni simili


Annunci Google