La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Perché siamo qui oggi??? Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento”

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Perché siamo qui oggi??? Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento”"— Transcript della presentazione:

1 Perché siamo qui oggi??? Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento”

2 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DATI DI RICERCA INTERNAZIONALE EVIDENZIANO COME LA PRESENZA DI DSA INFLUENZI IN MODO SIGNIFICATIVAMENTE NEGATIVO GLI ESITI SCOLASTICI E SOCIALI DEI SOGGETTI AFFETTI

3 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” Le conseguenze in Italia: i soggetti affetti da DSA accumulano almeno un anno di ritardo nel corso di studi prima del termine della scuola media inferiore. E’ altissima la correlazione tra la dispersione scolastica e l’incidenza di DSA. (Biancardi e Stella; 1992)

4 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” Dunque perché siamo qui oggi? PERCHE’ POSSIAMO E DOBBIAMO FARE QUALCOSA!!!

5 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” La scuola primaria ha il dovere di: Saper riconoscere precocemente le difficoltà peculiari dei DSA ed i profili a rischio, e darne tempestiva comunicazione alle famiglie. Sostenere con mezzi e strumenti adeguati i soggetti affetti da DSA. Partecipare attivamente all’instaurazione ed al mantenimento di una rete efficace di intervento tra la scuola stessa, i servizi territoriali e le famiglie dei soggetti affetti da DSA.

6 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Le “Linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con DSA”, allegate al decreto del Ministero dell’Istruzione del 12/07/2011, sanciscono il ruolo della scuola evidenziando i compiti specifici di ciascuna figura professionale.

7 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA durante le prime fasi degli apprendimenti scolastici cura con attenzione l’acquisizione dei pre-requisiti fondamentali e la stabilizzazione delle prime abilità relative alla scrittura, alla lettura e al calcolo, ponendo contestualmente attenzione ai segnali di rischio in un’ottica di prevenzione e ai fini di una segnalazione mette in atto strategie di recupero segnala alla famiglia la persistenza delle difficoltà nonstante gli interventi di recupero posti in essere prende visione della certificazione diagnostica rilasciata dagli organismi preposti Ai docenti compete:

8 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA procede, in collaborazione con i colleghi della classe alla documentazione dei percorsi didattici individualizzati e personalizzati previsti attua strategie educativo-didattiche di potenziamento ed aiuto compensativi adotta misure dispensative attua modalità di verifica a valutazione adeguate e coerenti realizza incontri di continuità con i colleghi del precedente e successivo ordine o grado di scuola al fine di condividere i percorsi educativi e didattici effettuati dagli alunni, in particolare quelli con DSA, e per non disperdere il lavoro svolto.

9 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” INDIVIDUARE PRECOCEMENTE SIGNIFICA : CONOSCERE IL DISTURBO SAPER RICONOSCERE GLI INDICATORI PRECOCI DEL DISTURBO

10 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO COMPRENDONO: DISLESSIA DISORTOGRAFIA ( E DISGRAFIA ) DISCALCULIA

11 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” Questi disturbi possono presentarsi nelle prime fasi dell’apprendimento in associazione o più raramente in modo indipendente. TUTTAVIA LA PRESENZA DI DISLESSIA SEMBRA ESSERE L’INDICE PROGNOSTICO DI INSUCCESSO SCOLASTICO E SOCIALE MAGGIORMENTE RILEVANTE.

12 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA DEF: Disturbo manifestato nell’apprendimento della lettura nonostante istruzione adeguata, in assenza di deficit: Intellettivi Neurologici Sensoriali In adeguate condizioni socio-culturali. ( DSM IV)

13 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Il processo di lettura implica dunque componenti: Visive Uditive Linguistiche

14 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Gli indici di rischio sono molti e di diversa natura, e mutano in relazione alle diverse fasi di apprendimento scolastico. la Consensus Conference ha indicato i seguenti indici di rischio da rilevare alla fine del primo anno scolastico: 1.Difficoltà comunicativo-linguistiche 2.Difficoltà motorio-prassiche 3.Difficoltà di analisi uditiva 4.Difficoltà visuo-spaziali

15 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA DISLESSIA e DISORTOGRAFIA In particolare devono essere segnalati quei soggetti che alla fine della prima elementare non abbiano raggiunto le seguenti competenze: Difficoltà nell’associazione grafema/fonema o viceversa Mancato raggiungimento del controllo sillabico in lettura ed in scrittura Eccessiva lentezza Incapacità di riprodurre lettere in stampato maiuscolo in modo riconoscibile

16 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA DISCALCULIA In particolare devono essere segnalati quei soggetti che durante l’ultimo anno della scuola dell’infanzia non abbiano raggiunto le seguenti competenze: Mancato raggiungimento dell’enumerazione fino a dieci Mancato conteggio fino a cinque Mancata acquisizione del principio di cardinalità Difficoltà di comparazione di piccole quantità

17 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA DISCALCULIA In particolare devono essere segnalati quei soggetti che alla fine del primo anno della scuola elementare non abbiano raggiunto le seguenti competenze: Mancato riconoscimento di piccole quantiità Lettura e scrittura corretta di numeri entro il dieci Calcolo orale entro la decina anche con supporto concreto

18 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Gli indici di rischio sono molti e di diversa natura, e mutano in relazione alle diverse fasi di apprendimento scolastico. Tali indici sono stati clinicamente suddivisi in 5 aree, secondo il test PRCR-2: 1.Analisi visiva 2.Lavoro seriale sinistra destra 3.Discriminazione uditiva e ritmo 4.Memoria sequenziale uditiva e fusione uditiva 5.Integrazione visivo- uditiva

19 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Le fasi di apprendimento della lettura, sovrapponibili ai diversi cicli della scuola primaria sono: Fase dell’apprendimento della codifica – I ciclo della scuola elementare Fase dell’automatizzazione delle procedure – II ciclo della scuola elementare Fase della stabilizzazione delle procedure e loro inserimento in contesti cognitivi generali – scuola media

20 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Prima Fase: l’apprendimento della codifica Area dell’analisi visiva: Difficoltà di riproduzione del segno grafico Inadeguata organizzazione dello spazio grafico Difficoltà evidente di copia dalla lavagna Scambio di numeri e grafemi simili Distanza dal testo e assunzione di posture peculiari durante la lettura

21 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Prima Fase: l’apprendimento della codifica Area del lavoro seriale sinistra - destra: Incertezza nella sequenza e nella direzionalità della scrittura Problemi di orientamento spaziale nella riproduzione delle lettere Salti di riga o di parola durante la lettura

22 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Prima Fase: l’apprendimento della codifica Area della discriminazione uditiva e del ritmo: Difficoltà nelle abilità meta-fonologiche Sostituzione di fonemi simili Inadeguata abilità di ripetizione di non parole

23 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Prima Fase: l’apprendimento della codifica Area dell’integrazione visivo-uditiva Difficoltà nell’acquisizione della corrispondenza grafema - fonema Lenta acquisizione del codice alfabetico Difficoltà nel controllo delle parole ad ortografia non trasparente

24 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Sono inoltre osservabili in questa fase: Difficoltà di orientamento spazio-temporale (destra/sinistra; ieri/ domani; difficoltà ad imparare i giorni della settimana etc.) Difficoltà grafo-espressive Difficoltà narrative Difficoltà prassiche, goffaggine motoria, etc. Irrequietezza e scarsa attenzione Prima Fase: l’apprendimento della codifica

25 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Seconda fase: l’automatizzazione delle procedure Area dell’analisi visiva: Difficoltà di riproduzione del segno grafico Inadeguata organizzazione dello spazio grafico Difficoltà evidente di copia dalla lavagna Scambio di numeri e grafemi simili Distanza dal testo e assunzione di posture peculiari durante la lettura Macro o microscrittura

26 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Area del lavoro seriale sinistra - destra: Incertezza nella sequenza e nella direzionalità della scrittura Problemi di orientamento spaziale nella riproduzione delle lettere Salti di riga o di parola durante la lettura Seconda fase: l’automatizzazione delle procedure

27 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Area della discriminazione uditiva e del ritmo: Difficoltà nelle abilità meta-fonologiche Sostituzione di fonemi simili Seconda fase: l’automatizzazione delle procedure

28 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Area dell’integrazione visivo-uditiva Difficoltà nel controllo delle parole ad ortografia non trasparente Seconda fase: l’automatizzazione delle procedure

29 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Sono inoltre tipiche di questa fase: Omissione di geminate Punteggiatura ignorata o inadeguata Difficoltà nell’utilizzo del vocabolario Lentezza e fatica nella lettura Difficoltà nella memorizzazione Comprensione del testo talora inficiata Distraibilità Scarsa autostima Seconda fase: l’automatizzazione delle procedure

30 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA In questa fase i bambini con DSA tendono ad adottare due diverse strategie di compenso: strategie di tipo linguistico: la lettura è più rapida ma meno accurata a causa del ricorso a meccanismi di anticipazione strategie di tipo fonologico: la lettura è più accurata ma più lenta Seconda fase: l’automatizzazione delle procedure

31 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA I bambini che adottano una strategia di compenso linguistica hanno esiti prognostici migliori!!! Seconda fase: l’automatizzazione delle procedure

32 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA In questa fase emergono strategie meta-cognitive di controllo del testo che rendono il lettore con DE maggiormente autonomo. Tuttavia è evidente il fenomeno della “sensibilità” al testo, in base al quale variano le prestazioni dei soggetti con DE. Terza fase: la stabilizzazione delle procedure e l’inserimento in contesti cognitivi generali

33 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Le caratteristiche sensibili del testo sono: Grado di astrattezza del testo Tipo di messaggio veicolato Grado di conoscenza della materia Lunghezza Terza fase: la stabilizzazione delle procedure e l’inserimento in contesti cognitivi generali

34 LE ABILITA’ META-FONOLOGICHE Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento”

35 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” Le competenze metafonologiche sono "la capacità di percepire e riconoscere per via uditiva i fonemi che compongono le parole del linguaggio parlato, operando adeguate trasformazioni con gli stessi" (Bortolini, 1995)

36 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” Fonema: Un fonema è un'unità differenziante, indivisibile e astratta di un sistema linguistico. Più precisamente, esso è la rappresentazione astratta di un suono. Essi vengono identificati all’interno di una lingua mediante il criterio della coppia-minima, ovvero un fonema appartiene ad una lingua quando sostituendolo all’interno di una parola con un altro qualsiasi fonema della medesima lingua, sia possibile identificare un’altra parola dotata di significato. ES: PANE-CANE

37 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” IN ITALIANO, CHE E’ UNA LIGUA AD ORTOGRAFIA IN BUONA MISURA TRASPARENTE, LE CMF SONO INDISPENSABILI NELLE PRIME FASI DELL’APPRENDIMENTO DELLA LETTO-SCRITTURA

38 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” Wimmer ( 1991) In una ricerca condotta su bambini austriaci, dimostra che non solo le abilità meta-fonologiche correlano con il livello di abilità nella lettura in I elementare, ma anche che il loro sviluppo è interdipendente dal progredire delle abilità di codifica alfabetica.

39 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” Le CMF: si sviluppano nel periodo compreso tra l'ultima classe della scuola dell'infanzia e la fine del primo ciclo delle scuola primaria; rappresentano un prerequisito fondamentale per l'apprendimento della letto-scrittura.

40 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Le “Linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con DSA”, allegate al decreto del Ministero dell’Istruzione del 12/07/2011,riconoscendo l’importanza delle CMF, pongono al primo posto tra i doveri degli insegnanti il POTENZIAMENTO DELLE CMF nelle classi I e II elementare.

41 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” Modello di Morais: Le CMF si dividono in : globali globali: l’unità di analisi è la sillaba. Sono presenti anche in soggetti analfabeti, nei bambini pre-scolari e nei soggetti esposti a sistemi di scrittura non alfabetici. AnaliticheAnalitiche: l’unità di analisi è il fonema. Il loro sviluppo dipende dall’esposizione al sistema alfabetico, si sviluppano durante tutta la scuola primaria.

42 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” CMF GLOBALI: discriminazione uditiva di coppie minime di parole e non-parole Abilità di classificazione (riconoscimento di rime e di sillabe in parole diverse) Sintesi e segmentazione sillabica

43 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” CMF ANALITICHE: abilità di fusione e segmentazione fonemica abilità di manipolazione (delezione sillabica e consonantica, abilità di inversione di consonanti iniziali in due parole diverse) Abilità di classificazione ( fluidità verbale con facilitazione fonemica)

44 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” Esiste un test standardizzato ad uso scolastico che misura le competenze meta- fonologiche: Il CMF ( Vicari, Marotta Ed. Erickson)

45 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” Il CMF: -Prevede prove differenziate per ciascuna classe della scuola primaria e per l’ultimo anno della scuola dell’infanzia -È di semplice correzione (si assegna punteggio 1 ad ogni risposta corretta, 0 ad ogni risposta errata) -È di semplice interpretazione (il punteggio è espresso in centili) -SAREBBE OPPORTUNO SOMMINISTRARLO ALL’INIZIO, ALLA META’ ED ALLA FINE DI OGNI ANNO SCOLASTICO.

46 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” LIMITE DELLA PROVA: E’ UNA PROVA INDIVIDUALE

47 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Cosa fare???

48 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA gioco delle coppie minime

49 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA tombola delle sillabe

50 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA l’album delle parole

51 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA il gioco del robottino

52 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA il gioco del marziano

53 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA piccola enigmistica per bambini s oL E s AL E M A L E

54 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA il treno delle parole cane ve

55 Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento” DISLESSIA Nomi-cose-città-animali NOMICOSECITTA’ANIMALI

56 GRAZIE A TUTTI PER L’ATTENZIONE!!! Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento”


Scaricare ppt "Perché siamo qui oggi??? Corso di aggiornamento per insegnanti : “Gli indicatori di rischio del Disturbo di Apprendimento”"

Presentazioni simili


Annunci Google