La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sperimentare l’uso della stampante 3D nella scuola dell’infanzia offre l’opportunità di affrontare con i bambini un lavoro di ricerca, osservazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sperimentare l’uso della stampante 3D nella scuola dell’infanzia offre l’opportunità di affrontare con i bambini un lavoro di ricerca, osservazione."— Transcript della presentazione:

1

2

3 Sperimentare l’uso della stampante 3D nella scuola dell’infanzia offre l’opportunità di affrontare con i bambini un lavoro di ricerca, osservazione e valutazione molto stimolante e complesso: per arrivare alla produzione di un oggetto stampato in tridimensione devono prima ragionare, analizzare attentamente le varie fasi di lavoro, ricercare gli errori e trovare soluzioni adatte per correggerli.

4 È un software piuttosto complesso che permette la progettazione di oggetti ridimensionando e assemblando forme di solidi, lettere, numeri, figure…

5 Queste vengono posizionate su un foglio di lavoro millimetrato che si può ruotare in tutti i modi, permettendo così l’osservazione dell’oggetto da vari punti di vista.

6 La figura così progettata viene configurata attraverso il programma CURA e salvata su una memory card. Al termine viene mandata in stampa ottenendo il modello tridimensionale dell’oggetto progettato.

7 IL COMPITO ASSEGNATO DAI RICERCATORI DI INDIRE ERA QUELLO DI PROGETTARE UN TAVOLO CON TINKERCAD E STAMPARLO CON LA 3D. I bambini dovranno acquisire competenze specifiche sulle caratteristiche dell’oggetto ( funzione, forma, dimensioni, ecc. ) e sviluppare abilità pratiche per utilizzare Tinkercad. Per sviluppare il loro progetto dovranno poi mettere in atto le conoscenze acquisite attraverso il ragionamento, il confronto, la ricerca di soluzioni adeguate, l’osservazione e l’eventuale correzione degli errori.

8 che forma ha … a cosa serve … se è pesante … o leggero … che forma ha … a cosa serve … se è pesante … o leggero …

9 Poi provare a progettarlo … e a descriverlo …

10 … e costruire modelli di forme diverse usando svariati materiali … … e costruire modelli di forme diverse usando svariati materiali …

11 Si cerca la soluzione ai problemi provando a realizzare un tavolo di carta che stia in piedi. Si cerca la soluzione ai problemi provando a realizzare un tavolo di carta che stia in piedi.

12 Durante l’esperienza diretta i bambini utilizzano le forme geometriche piane che già conoscono. Tinkercad prevede invece l’uso dei solidi che possono essere deformati per creare figure piane. Il gruppo dovrà comprendere questo concetto per poter progettare il tavolo in modo adeguato.

13 Manipolare, costruire, osservare, confrontare, dare forma alle proprie idee … Il gioco aiuta i bambini a scoprire le caratteristiche delle forme solide.

14 Classificare le forme e denominarle in modo corretto (cubo, cilindro, parallelepipedo, sfera …) Osservarle da altri punti di vista per capire come sono fatte e scoprire il concetto di “base”…

15 … provare a disegnarli e a creare progetti …

16 … mettere in relazione le forme piane alle facce dei solidi …

17 … sono le conoscenze necessarie per costruirli …

18 … e ricomporli …

19 A questo punto i bambini hanno maturato le conoscenze necessarie per poter riconoscere le caratteristiche dei solidi principali che dovranno utilizzare con Tinkercad. Il primo approccio con il programma permette loro di interiorizzare come utilizzare le varie icone, come posizionare e deformare le forme, come cambiare il punto di vista ruotando il foglio di lavoro o la forma progettata. A questo punto i bambini hanno maturato le conoscenze necessarie per poter riconoscere le caratteristiche dei solidi principali che dovranno utilizzare con Tinkercad. Il primo approccio con il programma permette loro di interiorizzare come utilizzare le varie icone, come posizionare e deformare le forme, come cambiare il punto di vista ruotando il foglio di lavoro o la forma progettata.

20 Quest’ultimo punto è quello più complesso per i bambini : infatti quando si posiziona una forma sul piano di lavoro oppure si sovrappongono due forme queste sembrano posizionate correttamente, ma se si ruota il foglio e si cambia prospettiva, ci si accorge che non lo sono e bisogna correggere l’errore.

21 I bambini dimostrano curiosità e interesse e non hanno timore di provare : In questa fase sperimentano e interiorizzano molti concetti legati alle forme: alzare, abbassare, allungare, ruotare …

22 … e fanno pratica con le azioni : copiare, duplicare, assemblare, spostare, staccare, colorare …

23

24 Poi bisogna cercare di assemblarle per dar forma al progetto … Poi bisogna cercare di assemblarle per dar forma al progetto … Si ragiona sulla forma del piano e delle gambe, sulle dimensioni adatte, sulla posizione delle varie parti...

25

26 E se qualcosa non va bisogna riconoscere l’errore e ri-progettare per correggere

27 Alla fine si verifica il risultato confrontandolo con il progetto iniziale …

28

29


Scaricare ppt "Sperimentare l’uso della stampante 3D nella scuola dell’infanzia offre l’opportunità di affrontare con i bambini un lavoro di ricerca, osservazione."

Presentazioni simili


Annunci Google