La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La politica regionale per le invalidità civili Dott. Francesco Gongolo Area Promozione della Salute e Prevenzione Direzione Centrale Salute, Integrazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La politica regionale per le invalidità civili Dott. Francesco Gongolo Area Promozione della Salute e Prevenzione Direzione Centrale Salute, Integrazione."— Transcript della presentazione:

1 La politica regionale per le invalidità civili Dott. Francesco Gongolo Area Promozione della Salute e Prevenzione Direzione Centrale Salute, Integrazione Socio Sanitaria, Politiche Sociali e Famiglia Regione autonoma Friuli Venezia Giulia

2 Sintesi: Accordi Regione-INPS La revisione delle tabelle Il ruolo nell’Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità Il supporto al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per l’agenda semplificazione

3 Legge 3 agosto 2009, n. 102 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 1º luglio 2009, n. 78, recante provvedimenti anticrisi, nonché proroga di termini e della partecipazione italiana a missioni internazionali Art. 20 Contrasto alle frodi in materia di invalidità civile …In ogni caso l'accertamento definitivo é effettuato dall'INPS.

4 Art 18 comma 22, DL 98/ Ai fini della razionalizzazione e dell'unificazione del procedimento relativo al riconoscimento dell'invalidità civile… le regioni, anche in deroga alla normativa vigente, possono affidare all'Istituto nazionale della previdenza sociale, attraverso la stipula di specifiche convenzioni, le funzioni relative all'accertamento dei requisiti sanitari.

5

6

7 2009 Convenzione Onu per i diritti delle persone con disabilità approvata con la Legge 18/2009: 1.La disabilità come questione di diritti 2.La disabilità in tutte le politiche 3.La PcD come risorsa 4.I servizi come garanti e promotori competenti dei diritti della persona

8 Accertamento: –Benefici economici (INPS): Armonizzazione sul territorio nazionale Interventi centrali per il contenimento della spesa –Servizi (regioni, enti locali…): Integrazione locale e regionale

9 L’INPS di Pordenone gestisce l’intero processo dell’invalidità civile, compreso l’accertamento sanitario

10 Disposizioni in tema di compensi … alla luce delle stringenti disposizioni di contenimento della spesa pubblica e del principio della onnicomprensività del trattamento economico dei dirigenti pubblici…nelle more della rivisitazione della norma, a tutti i dipendenti del servizio sanitario regionale, non venga corrisposto alcun compenso con esclusione …dei compensi per visite domiciliari

11 Consulta Disabili FVG su protocollo ASS5 – Regione - INPS Disagio per accentramento delle visite Manca immediatezza nell’ottenimento delle prescrizioni(ausili) «medici con limitata esperienza operativa sul territorio ai quali non viene nemmeno data la possibilità di acquisire conoscenza e competenza specifica in questa delicata funzione in quanto il loro incarico è a tempo determinato…»

12 Consulta Disabili FVG su protocollo ASS5 – Regione - INPS perplessità sull’effettivo equilibrio costi/benefici per l’AAS5 stessa rispetto alle spese precedentemente sostenute per le commissioni di accertamento

13 il testo del protocollo approvato non declina in alcun modo il tema relativo ai raccordi tra la Commissione sanitaria di accertamento ed il Comitato tecnico, organo centrale di regia e di gestione del sistema del collocamento mirato che come è di tutta evidenza: –Viene meno integrazione con il sistema dei servizi sociali e con i servizi del lavoro –l’accertamento dell’INPS manca della predetta relazione conclusiva Consulta Disabili FVG su protocollo ASS5 – Regione - INPS

14 Valutazione in itinere INPS Miglioramento dei tempi complessivi (fase sanitaria e fase amministrativa –36gg da domanda a visita medica –23gg da visita a liquidazione della prestazione economica –Ulteriori 5 giorni tempi tecnici pagamento prestazione economica [liquidazione prestazioni economiche : media 152 giorni a PN; 157 media regionale ]

15 Valutazione in itinere INPS Volontà dell’istituto di continuare la sperimentazione: –Concentrazione delle visite mediche presso il Centro Medco INPS –Visite domiciliari (425 su 3960 visite effettuate) Estensione della sperimentazione alle altre province della Regione –Compartecipazione ai costi da parte delle AAS –Possibilità di attivare Cervignano e Tolmezzo –Sportello integrato AAS/INPS per protesi e altre prestazioni non economiche

16 accordo 2009 tra INPS e Regione Il problema dei flussi informativi ci sarebbe stato un trasferimento di dati mediante web-services messi a disposizione dall’INPS, relativamente all’Invalidità Civile. Ad oggi non esiste un flusso di dati strutturato tra INPS e Regione: –registrano i dati delle sedute delle Commissioni di Invalidità Civile, direttamente nel portale dell’INPS –alcuni uffici, discrezionalmente, riportano manualmente gli stessi dati anche nell’applicativo regionale

17 Regione FVG e proseguo della sperimentazione… Trasferimento dei dati come prerequisito Individuare strumenti di salvaguardia per i percorsi legati agli accertamenti L68/1999 Valutazione dell’effettiva sostenibilità della compartecipazione da parte delle AAS con risorse finanziarie e/apporto di personale.

18 30 luglio 2014 Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e delle province autonome - approvazione nuove tabelle dell’invalidità civile: Problematiche relative alla definizione delle nuove tabelle per l’accertamento dell’invalidità: Posizione della regione FVG: contraria all’adozione delle nuove tabelle proposte Regione FVG -La revisione delle tabelle

19 Regione FVG -La revisione delle tabelle: non può prescindere dalla ridefinizione dell’oggetto di valutazione per l’accertamento della disabilità e la presa in cura delle persone: la proposta attuale rimane ancorata valutazione della capacità lavorativa: –fondamento metodologico inefficace, oggi, nell’attuazione delle politiche per l’inserimento lavorativo della persona con disabilità; –inadatta a rappresentare la condizione di disabilità di ampie e cruciali fasce di popolazione ;

20 Regione FVG - La revisione delle tabelle: dubbia/nulla efficacia, in termini di trasparenza ed equità ma soprattutto in termini i contenimento della spesa, se non si definiscono i criteri, coerenti con l’oggetto di valutazione, per il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento che è soggetto attualmente ad estrema discrezionalità e mancanza di riproducibilità valutativa con ben note ripercussioni in termini di equità.

21 FISH Federazione Italiana Superamento Handicap concezione prettamente sanitaria della disabilità senza alcuna attenzione all’inclusione e alle pari opportunità mancata acquisizione del contributo e delle analisi delle Associazioni delle persone disabili mancata definizione dei criteri dell’indennità di accompagnamento patente violazione della Convezione Onu inosservanza del “Programma di azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità”, alla stesura del quale hanno collaborato anche le Regioni e adottato con DPR 4 ottobre 2013

22 Regione FVG e revisione delle tabelle ?

23 Regione FVG e l’Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità Partecipazione al Gruppo 1: riconoscimento della condizione di disabilità e valutazione multidimensionale finalizzata a sostenere il sistema di accesso e la progettazione personalizzata

24 Regione FVG e OND Obiettivo 1 – Predisporre la complessiva riforma dell’attuale sistema di accertamento: 1.…proposta di legge delega per la riforma dell’intero sistema di accertamento …che preveda una presa in carico della persona, partendo da una valutazione multidisciplinare …; 2.…schemi di decreti delegati per avvio di presa in carico…, criteri di valutazione …, programmazione della presa in carico (progetti individuali) e attivazione e verifica dei sostegni e dei supporti (case manager).

25 Regione FVG e OND Obiettivo 2 – Proporre modifiche e semplificazioni rispetto all’attuale sistema di accertamento in previsione della riforma di cui all’Obiettivo

26 Agenda semplificazione L’azione prevede la riduzione dei tempi dei procedimenti per il riconoscimento dell’invalidità/disabilità che coinvolgono sia l’INPS, che le aziende sanitarie con obiettivi di miglioramento da realizzare nell’arco di tre anni. I tempi saranno resi disponibili sui siti internet istituzionali Tempi di realizzazione: dicembre 2017 Amministrazione responsabile: MdS, Regioni, INPS 2.1 Riduzione dei tempi per il riconoscimento dell’invalidità/disabilità

27 Agenda semplificazione L’azione prevede l’eliminazione delle duplicazioni: il verbale definitivo di invalidità/disabilità sostituirà le diverse certificazioni attualmente richieste. La riduzione delle certificazioni verrà perseguita anche attraverso lo sviluppo dell’acquisizione dei dati per via telematica. Tempi di realizzazione: dicembre 2015 Amministrazione responsabile: Ministero del Lavoro e INPS 2.1 Eliminazione delle duplicazioni nella richiesta di certificazioni sanitarie per l’accesso ai benefici per le persone con disabilità

28 Regione FVG e Supporto al MLPS per agenda semplificazione in tema di riduzione dei tempi di attesta: –pubblicazione puntuale di indicatori di attività delle commissioni/sedi provinciali, regioni… (tempi di attesta, contenzioso..) in tema di accertamento semplificato: –accertamento diagnosi indipendente basato su scale funzionali per l’accertamento dei requisiti di sussistenza del diritto a percepire indennità di accompagnamento e benefici della 104.

29 Grazie per l’attenzione Dott. Francesco Gongolo Area Promozione della Salute e Prevenzione Direzione Centrale Salute, Integrazione Socio Sanitaria, Politiche Sociali e Famiglia Regione autonoma Friuli Venezia Giulia Via Pozzuolo UDINE ph fax skype:


Scaricare ppt "La politica regionale per le invalidità civili Dott. Francesco Gongolo Area Promozione della Salute e Prevenzione Direzione Centrale Salute, Integrazione."

Presentazioni simili


Annunci Google