La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CORSO DI NEUROPSICOLOGIA LAUREA SPECIALISTICA IN PSICOLOGIA DEI PROCESSI COGNITIVI E DEL RECUPERO FUNZIONALE LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA a.a. 2008/09.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CORSO DI NEUROPSICOLOGIA LAUREA SPECIALISTICA IN PSICOLOGIA DEI PROCESSI COGNITIVI E DEL RECUPERO FUNZIONALE LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA a.a. 2008/09."— Transcript della presentazione:

1 CORSO DI NEUROPSICOLOGIA LAUREA SPECIALISTICA IN PSICOLOGIA DEI PROCESSI COGNITIVI E DEL RECUPERO FUNZIONALE LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA a.a. 2008/09 Dott.ssa Marta Ponari

2 Principali fasi della valutazione neuropsicologica: Raccolta dei dati anamnestici Colloquio clinico Colloquio con i familiari del paziente Somministrazione di test cognitivi Somministrazione di strumenti di valutazione funzionale Analisi e interpretazione dei risultati emersi dai test Stesura della relazione (eventualmente finalizzata alla costruzione di un progetto riabilitativo e/o assistenziale) Restituzione al paziente e ai familiari Le fasi della valutazione

3 Le fasi della valutazione: prima visita Obiettivo: capire le motivazioni della richiesta Prima visita: profilo neuropsicologico Raccolta dati anamnesici Colloquio con paziente Colloquio con i familiari Test di screening (cognitivi di base)

4 Il Colloquio clinico: finalità Informazioni sulle capacità comunicative della persona (aspetti formali del linguaggio spontaneo, la fluenza, la competenza sintattico-grammaticale, la presenza di anomie, frasi stereotipate) Osservazione del comportamento della persona (valutazione preliminare di tipo qualitativo) Grado di consapevolezza di malattia Valutazione dello stato affettivo ( preoccupazioni della persona, stato di ansia, eventuale tono depressivo dellumore)

5 Il Colloquio con i familiari: finalità Verificare la correttezza delle informazioni ricevute dal paziente Aiutarli a comprendere il tipo di patologia Instaurare una alleanza terapeutica Comprendere i loro vissuti rispetto ai cambiamenti del paziente Valutare il livello di disagio del nucleo familiare

6 Perché i test neuropsicologici? Esigenza di poter trasmettere una immagine chiara e quantificabile della situazione cognitiva della persona Esigenza di poter usare un metodo controllato, standardizzato, comparativo REQUISITI DI UNO STRUMENTO NEUROPSICOLOGICO Standardizzazione Attendibilità Validità Sensibilità Specificità Gli stimoli e le procedure di somministrazione sono definiti rigorosamente e la prestazione a cui è sottoposto il paziente è comparata con quella di un campione di controllo Gli stimoli e le procedure di somministrazione sono definiti rigorosamente e la prestazione a cui è sottoposto il paziente è comparata con quella di un campione di controllo

7 Perché i test neuropsicologici? Esigenza di poter trasmettere una immagine chiara e quantificabile della situazione cognitiva della persona Esigenza di poter usare un metodo controllato, standardizzato, comparativo REQUISITI DI UNO STRUMENTO NEUROPSICOLOGICO Standardizzazione Attendibilità Validità Sensibilità Specificità Caratteristica che si riferisce principalmente alla ripetibilità dei risultati di uno strumento

8 Perché i test neuropsicologici? Esigenza di poter trasmettere una immagine chiara e quantificabile della situazione cognitiva della persona Esigenza di poter usare un metodo controllato, standardizzato, comparativo REQUISITI DI UNO STRUMENTO NEUROPSICOLOGICO Standardizzazione Attendibilità Validità Sensibilità Specificità Capacità di valutare le caratteristiche per le quali uno strumento è stato designato

9 Perché i test neuropsicologici? Esigenza di poter trasmettere una immagine chiara e quantificabile della situazione cognitiva della persona Esigenza di poter usare un metodo controllato, standardizzato, comparativo REQUISITI DI UNO STRUMENTO NEUROPSICOLOGICO Standardizzazione Attendibilità Validità Sensibilità Specificità Capacità di non classificare come patologica una situazione normale Capacità di non classificare come patologica una situazione normale

10 Perché i test neuropsicologici? Esigenza di poter trasmettere una immagine chiara e quantificabile della situazione cognitiva della persona Esigenza di poter usare un metodo controllato, standardizzato, comparativo REQUISITI DI UNO STRUMENTO NEUROPSICOLOGICO Standardizzazione Attendibilità Validità Sensibilità Specificità Capacità di non definire normale una situazione patologica Capacità di non definire normale una situazione patologica

11 Lo screening neuropsicologico Necessario per ottenere un quadro generale del funzionamento cognitivo e verificare la necessità di ulteriori approfondimenti su specifiche aree MINI MENTAL STATE EXAMINATION Orientamento temporale e spaziale, MBT, calcolo mentale e memoria di lavoro, MLT, linguaggio e capacità prassico-costruttive Cut-off < 23,8 (corretto)

12 Protocollo neuropsicologico (I) Mini Mental State Examination Prove di Memoria a Breve Termine span spaziale Corsi span verbale parole digit span Prove di Memoria a Lungo Termine Test delle 15 parole di Rey Breve racconto 6 dicembre Breve racconto Anna Pesenti Test della figura complessa di Rey (rievocazione) Prove di valutazione della capacità prassico-costruttive e visuo– rappresentazionali Test della figura complessa di Rey (copia) Aprassia costruttiva di Milano

13 Protocollo neuropsicologico (II) Matrici Progressive Colorate di Raven Prove per la valutazione delle funzioni esecutive Fluenza Verbale Fonologica Test di Stroop FAB Prove per la valutazione del linguaggio Fluenza Verbale per Categorie Token Test

14 La stesura della relazione La relazione finale dovrebbe contenere: I dati anagrafici del paziente Il motivo della visita Le informazioni ottenute dallosservazione clinica (il paziente è collaborante? È adeguato al set? È facilmente distraibile? Comè il tono dellumore?) Le informazioni ottenute dal colloquio col paziente e con i familiari (leloquio è fluente? Il paziente è orientato nel tempo, nello spazio e nella persona?) I test utilizzati per la valutazione formale, con un commento sui risultati


Scaricare ppt "CORSO DI NEUROPSICOLOGIA LAUREA SPECIALISTICA IN PSICOLOGIA DEI PROCESSI COGNITIVI E DEL RECUPERO FUNZIONALE LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA a.a. 2008/09."

Presentazioni simili


Annunci Google