La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Facoltà di Economia Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea in Economia e Gestione dei Servizi Turistici Programmazione e Controllo delle Aziende.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Facoltà di Economia Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea in Economia e Gestione dei Servizi Turistici Programmazione e Controllo delle Aziende."— Transcript della presentazione:

1 Facoltà di Economia Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea in Economia e Gestione dei Servizi Turistici Programmazione e Controllo delle Aziende Turistiche Alberto Asquer A.A

2 I contenuti del corso: 1. Le analisi di bilancio 2. L'analisi dei costi 3. Il budgeting

3 I contenuti del corso: 1. Le analisi di bilancio 2. L'analisi dei costi 3. Il budgeting

4 Informazioni varie Docenti: Prof. Armando Buccellato, Dr Alberto Asquer Orario delle lezioni Lunedì 9-12 Giovedì 9-12 Orario di ricevimento (Alberto Asquer) Lunedì Giovedì Esercitazioni con tutor, Dr Maurizio Cucchiara

5 Informazioni varie Contatti: Tel

6 Informazioni varie – materiali didattici

7 Informazioni varie Testi consigliati R. H. Garrison e E. W. Noreen, Programmazione e Controllo: Managerial Accounting per le Decisioni Aziendali, 14a edizione, McGraw-Hill, 2010 Dispense varie messe sul sito web del corso

8 Informazioni varie Valutazione in due parti: a) Prova scritta b) Prova orale (presentazione di un caso aziendale)

9 Parte 1 Le analisi di bilancio

10 Efficienza capacità di impiegare razionalmente le risorse per l'ottenimento dei risultati prefissati Efficacia capacità di perseguire gli obiettivi stabiliti Economicità capacità dell'azienda di perdurare, operando con efficacia e mantenendo le proprie condizioni di equilibrio

11 Equilibrio economico tra l'acquisizione ed il consumo di valore economico Equilibrio patrimoniale tra l'accumulo e l'erosione del valore del patrimonio Equilibrio finanziario tra le fonti e gli impieghi di capitale nel lungo termine In particolare: le condizioni di equilibrio dell'azienda Equilibrio monetario tra le entrate e le uscite monetarie nel breve termine

12 Analisi degli equilibri patrimoniali e finanziari e della redditività Riclassificazione del bilancio Analisi per indici Analisi per flussi Indici di struttura Indici di redditività Indici di liquidità Flussi di cassa Flussi di capitale circolante netto Analisi di bilancio

13 Bilancio desercizio Costituito da Stato Patrimoniale, Conto Economico, e Nota Integrativa Deve essere redatto con chiarezza Deve rappresentare in maniera veritiera e corretta (true and fair) la situazione patrimoniale e finanziaria ed il risultato economico dellesercizio Norme di redazione: Codice Civile Principi Contabili (es., ODC) Principi Contabili Internazionali (es., IAS, IFRS) Premessa:

14 NI CE Bilancio SP Riclassificazione Dello SP Del CE

15 Riclassificazione dello Stato Patrimoniale Riclassificazione degli elementi dellattivo Riclassificazione degli elementi del passivo e del patrimonio netto Dal criterio di destinazione economica Al criterio finanziario Dal criterio della natura del creditore Al criterio finanziario

16 Riclassificazione dellattivo dello SP Bilancio riclassificato A) Crediti v.soci versamenti ancora dovuti B) Immobilizzazioni C) Attivo circolante D) Ratei e risconti attivi Capitale fisso o immobilizzato Capitale a breve o corrente o circolante

17 Riclassificazione dellattivo dello SP Bilancio riclassificato Capitale fisso o immobilizzato Capitale a breve o corrente o circolante Criterio di destinazione economica A) Crediti v.soci versamenti ancora dovuti B) Immobilizzazioni C) Attivo circolante D) Ratei e risconti attivi

18 Riclassificazione dellattivo dello SP Bilancio riclassificato Capitale fisso o immobilizzato Capitale a breve o corrente o circolante Criterio di liquidità o realizzabilità A) Crediti v.soci versamenti ancora dovuti B) Immobilizzazioni C) Attivo circolante D) Ratei e risconti attivi

19 Riclassificazione dellattivo dello SP Bilancio riclassificato Capitale fisso o immobilizzato Capitale a breve o corrente o circolante Elementi del patrimonio liquidabili a m/l termine Elementi del patrimonio liquidabili a breve termine Convenzione: soglia tra breve e m/l termine = 12 mesi

20 Riclassificazione dellattivo dello SP Bilancio riclassificato Capitale fisso o immobilizzato Capitale a breve o corrente o circolante Alla data del

21 Riclassificazione dellattivo dello SP Bilancio riclassificato Capitale fisso o immobilizzato Capitale a breve o corrente o circolante Alla data del Elementi del patrimonio liquidabili a breve termine

22 Riclassificazione dellattivo dello SP Bilancio riclassificato Capitale fisso o immobilizzato Capitale a breve o corrente o circolante Alla data del Elementi del patrimonio liquidabili a m/l termine

23 Riclassificazione del passivo dello SP Bilancio riclassificato Patrimonio Netto Fondi per rischi ed oneri TFR Debiti Ratei e risconti Capitale proprio Passivo consolidato Passivo corrente Criterio della natura del creditore

24 Riclassificazione del passivo dello SP Bilancio riclassificato Patrimonio Netto Fondi per rischi ed oneri TFR Debiti Ratei e risconti Capitale proprio Passivo consolidato Passivo corrente Criterio di esigibilità

25 Riclassificazione del passivo dello SP Bilancio riclassificato Capitale proprio Passivo consolidato Passivo corrente Risorse durevolmente destinate allazienda Risorse esigibili nel m/l termine Risorse esigibili nel breve termine Convenzione: soglia tra breve e m/l termine = 12 mesi

26 Riclassificazione del passivo dello SP Bilancio riclassificato Capitale proprio Passivo consolidato Passivo corrente Alla data del

27 Riclassificazione del passivo dello SP Bilancio riclassificato Capitale proprio Passivo consolidato Passivo corrente Alla data del Risorse finanziarie esigibili nel breve termine

28 Riclassificazione del passivo dello SP Bilancio riclassificato Capitale proprio Passivo consolidato Passivo corrente Alla data del Risorse finanziarie esigibili nel medio/lungo termine

29 Capitale fisso o Immobilizzato (AI) Capitale a breve o corrente o circolante (Ac) Capitale proprio (CP) Passivo consolidato (PC) Passivo corrente (Pc) Composizione dello SP riclassificato AI + Ac = CP + PC + Pc

30 Riclassificazione dellattivo dello SP Capitale immobilizzato - Immobilizzazioni materiali - Immobilizzazioni immateriali - Immobilizzazioni finanziarie Capitale circolante - Magazzino o disponibilità - Liquidità differite - Liquidità immediate Gradi crescenti di liquidità

31 Riclassificazione del passivo dello SP Capitale proprio - Parte conferita - Parte autoprodotta Passivo consolidato - es., debiti esigibili oltre 12 mesi Passivo corrente - es., debiti esibibili entro 12 mesi Gradi crescenti di esigibilità

32 Capitale fisso o Immobilizzato (AI) Capitale proprio (CP) Passivo consolidato (PC) Composizione dello SP riclassificato Ac – Pc = Capitale Circolante Netto (CCN) Capitale a breve o corrente o circolante (Ac) Passivo corrente (Pc)

33 Capitale fisso o Immobilizzato (AI) Capitale proprio (CP) Passivo consolidato (PC) Composizione dello SP riclassificato Capitale a breve o corrente o circolante (Ac) Passivo corrente (Pc) Alla data del

34 Capitale fisso o Immobilizzato (AI) Capitale proprio (CP) Passivo consolidato (PC) Composizione dello SP riclassificato Capitale a breve o corrente o circolante (Ac) Passivo corrente (Pc) Alla data del Liquidità che si genererà nei prossimi 12 mesi

35 Capitale fisso o Immobilizzato (AI) Capitale proprio (CP) Passivo consolidato (PC) Composizione dello SP riclassificato Capitale a breve o corrente o circolante (Ac) Passivo corrente (Pc) Alla data del Liquidità che si esigerà nei prossimi 12 mesi

36 Capitale fisso o Immobilizzato (AI) Capitale proprio (CP) Passivo consolidato (PC) Composizione dello SP riclassificato Capitale a breve o corrente o circolante (Ac) Passivo corrente (Pc) Alla data del CCN = liquidità netta che si genererà nei prossimi 12 mesi

37 Capitale fisso o Immobilizzato (AI) Disponibilità Capitale proprio (CP) Passivo consolidato (PC) Passivo corrente (Pc) Composizione dello SP riclassificato Liquidità differite Liquidità immediate Ac = Disp. + Ld + Li

38 Capitale fisso o Immobilizzato (AI) Disponibilità Capitale proprio (CP) Passivo consolidato (PC) Composizione dello SP riclassificato (Ld + Li) – Pc = Margine di tesoreria secondario Liquidità differite Liquidità immediate Passivo corrente (Pc)

39 Capitale fisso o Immobilizzato (AI) Disponibilità Capitale proprio (CP) Passivo consolidato (PC) Composizione dello SP riclassificato Li – Pc = Margine di tesoreria primario Liquidità differite Liquidità immediate Passivo corrente (Pc)


Scaricare ppt "Facoltà di Economia Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea in Economia e Gestione dei Servizi Turistici Programmazione e Controllo delle Aziende."

Presentazioni simili


Annunci Google