La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Unità didattica di Analisi testuale. Classe: III Istituto Psicopedagogico Disciplina: Italiano TITOLO: PETRARCA E IL CANZONIERE COME ROMANZO MOTIVAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Unità didattica di Analisi testuale. Classe: III Istituto Psicopedagogico Disciplina: Italiano TITOLO: PETRARCA E IL CANZONIERE COME ROMANZO MOTIVAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 Unità didattica di Analisi testuale

2 Classe: III Istituto Psicopedagogico Disciplina: Italiano TITOLO: PETRARCA E IL CANZONIERE COME ROMANZO MOTIVAZIONE DEL PERCORSO E DELLE SCELTE ATTUATE Largomento indicato rintraccia nellautore citato sviluppi rilevanti per ricostruire la complessità dellopera dello stesso e dellambito storico-culturale in cui Petrarca si inserisce. Lanalisi dei singoli testi è volta ad una lettura sequenziale nella prospettiva di una narrazione per episodi. Si tratta di realizzare un percorso di lettura del Canzoniere che inizi dallanalisi dei singoli testi opportunamente scelti vedendoli soprattutto dallottica della loro concatenazione narrativa. La scelta dei contenuti è fatta in modo da mettere in evidenza sia gli elementi di progressione narrativa, legati allo scorrere del tempo fisico, sia quelli di ripetitività, legati al persistere del desiderio anche post mortem di Laura.

3 METODOLOGIA Supponiamo che il docente conosca già la classe. Partiremo dalle motivazioni e dalle attese della classe. Il metodo di base sarà quello euristico. La lezione frontale sarà usata per presentare il percorso e quando linsegnate dovrà riassumere il significato del lavoro che si sta svolgendo. Il libro di testo ed altri eventuali appunti saranno usati come strumenti, mai come guida del percorso. Si farà uso di tabelle e questionari forniti dallinsegnate o costruiti dai ragazzi

4 OBIETTIVI SPECIFICI Conoscenze Conoscenza di episodi e testi del Canzoniere e loro rapporti con la lirica precedente Conoscenza delle caratteristiche strutturali e di genere del Canzoniere Conoscenza dellevoluzione diacronica di alcuni temi Competenze Riconoscere e analizzare le principali caratteristiche stlilistiche e linguistiche del testo poetico Saper leggere un testo, comprendendone i nuclei tematici e concettuali Saper strutturare discorsi, sia orali che scritti, anche di tipo argomentativo in modo logicamente sequenziale e grammaticalmente corretto, formulando commenti motivati e coerenti ai testi letti (scritti e orali) Capacità Saper contestualizzare il testo in relazione al periodo storico, alla corrente letteraria e alla poetica dellautore Saper comprendere analogie e differenze tra testi diversi Saper riflettere criticamente sul significato della narrazione

5 PREREQUISITI Esperienza di apprendimento in situazione di ricerca Sommaria conoscenza della biografia dellautore e del contesto storico Conoscenza della poesia provenzale, della scuola siciliana e del dolce stilnovo TEMPI E FASI Tempo complessivo di 12 ore di cui 2 per la verifica finale

6 CONTENUTI Il sonetto proemiale del Canzoniere: Voi chascoltate in rime sparse il suono (I) Tra sacro e profano, il primo incontro con Laura: Era il giorno chal sol si scoloraro(III) Il motivo dafneo: Giovene donna sotto un verde lauro(XXX) Il dissidio interiore e il bisogno di solitudine: Solo e pensoso i più deserti campi(XXXV) La tematica religiosa: Padre del ciel, dopo i perduti giorni (LXII) Il tema della memoria: Erano i capei doro e a laura sparsi (XC) e Chiare, fresche e dolci acque(CXXVI) Amore e malinconia come dissidio interiore: O cameretta che già fosti un porto(CCXXXIV) Una esemplare autoanalisi: Ivo pensando, et nel pensier massale(CCLXIV) Rielaborazione del lutto e conversione: Ivo piangendo i miei passati tempi(CCCLXV) La conclusione dellopera: Vergine bella, che di sol vestita(CCCLXVI)

7 FASE 1 RECUPERO DEI PREREQUISITI – MOMENTO DI LAVORO COLLETTIVO IN COMUNE ALUNNI/INSEGNANTI 4 ore Cosa fa l'insegnante Presenta lunità didattica e precisa cosa si attende dagli allievi. Descrive sinteticamente la struttura del Canzoniere mediante lutilizzo della lavagna luminosa per proiezione su lucido della mappa concettuale sul Canzoniere (allegato A) Fornisce agli alunni il testo privo delle note e del commento Legge il sonetto proemiale Voi chascoltate in rime sparse il suono (I). 1 ora Cosa fanno gli allievi in classe Fanno congetture circa il tema, largomentazione, lo scopo, ecc. Riportano in un foglio le parole di cui non conoscono il significato. Costruiscono con linsegnate un glossario etimologico. Riportano in un foglio i periodi che non riescono a costruire. Ne fanno lanalisi logica chiedendo consigli allinsegnante. Ritornano a fare congetture. Fanno la parafrasi del testo e la confrontano con quella del libro di testo Costruiscono una tabella elencando le parole che suggeriscono molteplicità e quelle che indicano unicità e totalità. I risultati sono commentati con linsegnante. 3 ore

8 FASE 6 ATTIVITÀ – MOMENTO DI LAVORO COLLETTIVO IN COMUNE ALUNNI/INSEGNANTI 3 ore Cosa fanno gli allievi in classe Gli alunni divisi in piccoli gruppi, così come già fatto in precedenza dallinsegnante, si soffermeranno, con lausilio della parafrasi sullanalisi testuale di due testi: Erano i capei doro e a laura sparsi e Chiare, fresche e dolci acque Gli alunni che analizzeranno il primo sonetto (XC) dovranno poi rispondere alle seguenti domande: 1.Qualè la concezione del tempo espressa nel testo? 2.Quale ritratto fisico di Laura emerge? 3.Petrarca si ispira al modello di donna stilnovistica. Quali modificazioni subisce tuttavia limmagine della donna-angelo? Gli altri alunni dovranno riflettere sugli elementi di analisi emersi dalla canzone Chiare, fresche e dolci acque, (CXXVI) rispondendo alle seguenti domande 1.La celebrazione della bellezza della donna trova riscontro nella natura? 2.La bellezza di Laura è sublimata? 3.Ci sono elementi già incontrati in altri testi? 2 ore Cosa fa l'insegnante Linsegnante avvia in classe il confronto tra i capigruppo. Segue una dibattito. 1 ora Cosa fanno gli allievi a casa Alunni dovranno confrontare i due testi e comporre un breve elaborato scritto sulla novità che la dimensione della memoria introduce nella rappresentazione della donna.

9 VERIFICA FINALE CONTESTUALIZZAZIONE Movesi il vecchierel canuto et biancho. Al centro di questo testo vi è la figura fortemente simbolica di un vecchio pellegrino che si reca a Roma per vedere la Veronica, ossia il sudario nel quale fu avvolto il corpo di Cristo dopo la deposizione e sul quale ne rimase impressa limmagine. COMPRENSIONE COMPLESSIVA E ANALISI Esponi brevemente il contenuto del sonetto, illustrandone le tematiche e le immagini principali. Soffermati poi sui seguenti aspetti: il tema del parallelo tra la vicenda religiosa e quella amorosa, di cui è protagonista il poeta stesso; la distribuzione degli argomenti allinterno del sonetto e le corrispondenti scelte stilistiche e retoriche; il significato dellespressione col buon voler s'aita; il significato del pronome colui al verso 10. Effettua una parafrasi completa dellultima terzina. Svolgi infine unultima riflessione sul lessico usato da Petrarca nel sonetto. APPPROFONDIEMNTO Sviluppa brevemente il motivo del rapporto problematico che si instaura, nel Canzoniere, tra il tema dellamore terreno e quello dellamore per Dio, facendo riferimento a qualche altro testo che conosci.


Scaricare ppt "Unità didattica di Analisi testuale. Classe: III Istituto Psicopedagogico Disciplina: Italiano TITOLO: PETRARCA E IL CANZONIERE COME ROMANZO MOTIVAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google