La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 INDICAZIONI E SUGGERIMENTI PER LA STESURA DI UNA TESINA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 INDICAZIONI E SUGGERIMENTI PER LA STESURA DI UNA TESINA."— Transcript della presentazione:

1 1 INDICAZIONI E SUGGERIMENTI PER LA STESURA DI UNA TESINA

2 2 NORME PER LO SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI DI STATO Il colloquio ha inizio con un argomento o con la presentazione di esperienze di ricerca e di progetto, anche in forma multimediale, scelti dal candidato.Il colloquio ha inizio con un argomento o con la presentazione di esperienze di ricerca e di progetto, anche in forma multimediale, scelti dal candidato. Presentazione di lavori preparati anche con lausilio degli insegnanti.Presentazione di lavori preparati anche con lausilio degli insegnanti.

3 3 Motivazione Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua intelligenza senza laiuto di un altro. I. KantSapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua intelligenza senza laiuto di un altro. I. Kant Incuriosire verso lalto (S. Natoli)Incuriosire verso lalto (S. Natoli) Per aspera ad astra: il percorso che conduce a un traguardo importante è faticosoPer aspera ad astra: il percorso che conduce a un traguardo importante è faticoso

4 4 Argomento Deve essere interessante per il candidato e concordato con i docentiDeve essere interessante per il candidato e concordato con i docenti NO temi troppo genericiNO temi troppo generici Possibilità di collegamenti interdisciplinari NON FORZATI e non per tutte le materie (ne bastano anche tre)Possibilità di collegamenti interdisciplinari NON FORZATI e non per tutte le materie (ne bastano anche tre)

5 5 Ricerca del materiale Partire dai libri di testo e guardare la bibliografia di riferimento che solitamente si trova al termine di ogni capitoloPartire dai libri di testo e guardare la bibliografia di riferimento che solitamente si trova al termine di ogni capitolo Andare in biblioteca (consultazione, lettura, prestito)Andare in biblioteca (consultazione, lettura, prestito) Utilizzare appunti, fotocopie, relazioni svolte durante lannoUtilizzare appunti, fotocopie, relazioni svolte durante lanno Uso ragionato dei siti Web (non solo wikipedia, no copia incolla)Uso ragionato dei siti Web (non solo wikipedia, no copia incolla) Usare anche materiale multimediale (filmati, canzoni ecc..)Usare anche materiale multimediale (filmati, canzoni ecc..)

6 6 Piano di lavoro (indicazioni generali) Scrivere uno schema provvisorio, cercando di evidenziare i collegamenti tra le discipline scelteScrivere uno schema provvisorio, cercando di evidenziare i collegamenti tra le discipline scelte Lelaborato deve essere strutturato in questo modo: introduzione, sviluppo del tema (descrizione e analisi), conclusioneLelaborato deve essere strutturato in questo modo: introduzione, sviluppo del tema (descrizione e analisi), conclusione Esplicitare i collegamentiEsplicitare i collegamenti Far emergere il punto di vista personale non banalmente, ma con riferimenti bibliografici precisi.Far emergere il punto di vista personale non banalmente, ma con riferimenti bibliografici precisi.

7 7 Introduzione Presentazione dellargomento e delle ragioni della sceltaPresentazione dellargomento e delle ragioni della scelta Presentare subito la tesi che si intende sostenerePresentare subito la tesi che si intende sostenere Deve essere breveDeve essere breve

8 8 Descrizione e analisi Illustrare gli aspetti più importanti dellargomento preso in esame, seguendo un filo logico e consequenziale, evitando salti tematiciIllustrare gli aspetti più importanti dellargomento preso in esame, seguendo un filo logico e consequenziale, evitando salti tematici Mettere in evidenza i nuclei problematici e i diversi punti di vista (le interpretazioni)Mettere in evidenza i nuclei problematici e i diversi punti di vista (le interpretazioni) Fornire analisi critiche, non opinioni gratuiteFornire analisi critiche, non opinioni gratuite Cercare, quando è possibile, di attualizzare largomentoCercare, quando è possibile, di attualizzare largomento

9 9 Conclusione E la coerente conseguenza dei fatti e dei ragionamenti discussi in precedenzaE la coerente conseguenza dei fatti e dei ragionamenti discussi in precedenza Cercare di esplicitare gli aspetti essenziali dellargomento preso in esame e ciò che si intendeva dimostrare, con convinzione. Deve essere abbastanza breveCercare di esplicitare gli aspetti essenziali dellargomento preso in esame e ciò che si intendeva dimostrare, con convinzione. Deve essere abbastanza breve

10 10 Stile Scrivere in modo chiaro e corretto, usando frasi semplici e non contorte o ampollose.Scrivere in modo chiaro e corretto, usando frasi semplici e non contorte o ampollose. Attenzione a ortografia, morfologia, lessico, sintassiAttenzione a ortografia, morfologia, lessico, sintassi Definire i termini tecnici e le parole chiaveDefinire i termini tecnici e le parole chiave

11 11 Note tecniche Usare caratteri di stampa non stravaganti, ma leggibili (si consiglia Arial, Times New Roman, Verdana, Helvetica)Usare caratteri di stampa non stravaganti, ma leggibili (si consiglia Arial, Times New Roman, Verdana, Helvetica) Andare a capo in modo adeguatoAndare a capo in modo adeguato Riportare le citazioni tra virgolette con note a piè di paginaRiportare le citazioni tra virgolette con note a piè di pagina Numerare le pagineNumerare le pagine Inserire indice allinizio e bibliografia alla fineInserire indice allinizio e bibliografia alla fine

12 12 Note a piè di pagina Indicano la fonte di una citazione o di altre affermazioni riportate nel testoIndicano la fonte di una citazione o di altre affermazioni riportate nel testoIndicano la fonte di una citazione o di altre affermazioni riportate nel testoIndicano la fonte di una citazione o di altre affermazioni riportate nel testo Servono per fornire indicazioni bibliografiche completeServono per fornire indicazioni bibliografiche completeServono per fornire indicazioni bibliografiche completeServono per fornire indicazioni bibliografiche complete Aggiungono ulteriori informazioniAggiungono ulteriori informazioni Ampliano affermazioni fatte nel testoAmpliano affermazioni fatte nel testo Vanno usate adeguatamente(non troppe né troppo poche)Vanno usate adeguatamente(non troppe né troppo poche)

13 13 Modalità di citazione Indicare nome e cognome dellautore, titolo del libro in corsivo, casa editrice, luogo e data di pubblicazione, numero pagineIndicare nome e cognome dellautore, titolo del libro in corsivo, casa editrice, luogo e data di pubblicazione, numero pagine Quando usare a cura di, AA.VV. op. cit., ibidem, iviQuando usare a cura di, AA.VV. op. cit., ibidem, ivi Rivista: nome e cognome, titolo, in, nome della rivista, anno di edizione, numero, pagineRivista: nome e cognome, titolo, in, nome della rivista, anno di edizione, numero, pagine Per i siti web: indicare esattamente lindirizzo del sito o URLPer i siti web: indicare esattamente lindirizzo del sito o URL

14 14 Presentazione in PowerPoint Non è obbligatoriaNon è obbligatoria Deve servire a rendere più chiara e scorrevole lesposizioneDeve servire a rendere più chiara e scorrevole lesposizione Non bisogna semplicemente leggere, ma argomentare e commentareNon bisogna semplicemente leggere, ma argomentare e commentare Le slides non devono essere troppo lungheLe slides non devono essere troppo lunghe

15 INDICAZIONI UTILI PER SCRIVERE UNA BIBLIOGRAFIA I testi citati o semplicemente consultati vanno indicati in bibliografia nel modo seguente: cognome dellautore, iniziale del nome (oppure prima iniziale del nome, poi cognome), titolo del libro in corsivo, casa editrice, città, anno di pubblicazione. Non va messa la virgola tra città e anno di pubblicazione. Esempio: Schopenhauer A., Il mondo come volontà e rappresentazione, Meridiani Mondadori, Milano 1993 Se gli autori sono due: Bozzi S., Mangione C., Storia della logica, Garzanti, Milano 1993

16 Note a piè di pagina Per quanto riguarda le note a piè di pagina, si seguono le stesse indicazioni ma, dopo avere scritto lanno di pubblicazione, bisogna indicare la pagina (se si tratta di una citazione) o le pagine (se si fa riferimento a un argomento trattato in più pagine. La procedura da seguire è: citazione tra virgolette nota a piè di pagina punto. Esempio: Lultima regola del metodo prescrive di: fare ovunque enumerazioni così complete e revisioni così generali da esser sicuro di non omettere nulla[1].[1] [1] R. Descartes, Il discorso del metodo, in Opere filosofiche, a cura di B. Widmar, UTET, Torino 1969, pag. 147.

17 17 LA TENDA DI PITAGORA


Scaricare ppt "1 INDICAZIONI E SUGGERIMENTI PER LA STESURA DI UNA TESINA."

Presentazioni simili


Annunci Google