La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Silvia Zaggia IVB erica. IVA cosè l IVA? presupposti IVA il calcolo dell IVA determinazione dellIVA da versare base imponibile operazioni imponibili,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Silvia Zaggia IVB erica. IVA cosè l IVA? presupposti IVA il calcolo dell IVA determinazione dellIVA da versare base imponibile operazioni imponibili,"— Transcript della presentazione:

1 Silvia Zaggia IVB erica

2 IVA cosè l IVA? presupposti IVA il calcolo dell IVA determinazione dellIVA da versare base imponibile operazioni imponibili, non imponibili, esenti adempimenti IVA i documenti della compravendita Fine

3 Cosè lIVA? = Imposta sul Valore Aggiunto È una fra le principali forme di imposta indiretta sui consumi: essa colpisce infatti i redditi al momento in cui vengono impiegati, non quando vengono percepiti. LIVA è stata introdotta col DPR n. 633 del 26 ottobre 1972, che cita: LIVA si applica sulle cessioni di beni e sulle prestazioni di servizi effettuate nel territorio dello Stato nellesercizio di imprese o nellesercizio di arti e professioni e sulle importazioni da chiunque effettuate. Da ciò si evince che i beni e servizi che paghiamo sono per la maggior parte assoggettati a IVA, che è dunque unimposta che si riversa sul consumatore finale.

4 I presupposti IVA Affinché unoperazione sia assoggettabile a IVA, è necessario che ne rispetti tutti e tre i presupposti: 1. Presupposto oggettivo: deve avvenire una cessione di beni o una prestazione di servizi a titolo oneroso 2. Presupposto soggettivo: la cessione di beni o la prestazione di servizi deve essere effettuata da un imprenditore, da un artista o da un professionista 3. Presupposto territoriale: la cessione del bene o la prestazione di servizi deve essere svolta in territorio italiano e vale per: beni immobili esistenti nel territorio dello Stato beni mobili nazionali o nazionalizzati (sdoganati) prestazioni di servizi rese da soggetti con residenza o domicilio fiscale in Italia

5 Il calcolo dellIVA L IVA è unimposta proporzionale: il suo importo viene determinato applicando una determinata percentuale, detta ALIQUOTA, alla base imponibile, ossia lammontare su cui si calcola lIVA.ALIQUOTA Si ottiene così il prezzo del prodotto. Loperazione a cui viene applicata lIVA è detta operazione imponibile. Importo IVA = base imponibile x aliquota / 100 Prezzo comprensivo di IVA = base imp. + importo IVA Es1: prezzo senza IVA=1,25 Aliquota 4% 100:104=1,25:X X= 104x1,25 /100 =1,30 prezzo con iva oppure 1,25x4 /100= 0,05 IVA 1,25+0,05= 1,30 prezzo con IVA Es2: Prezzo con IVA= Aliquota 21% 100:121=X:3.240 X=100x3.240 /121 =2677,69 pr.senza iva IVA: – 2677,69 = 562,31 = operazione di scorporo dellIVA

6 Aliquote IVA Le aliquote in vigore sono 3: agevolata 4%: beni di prima necessità. Es: latte e derivati, olio, pane e derivati, frutta fresca, ortaggi, prestazioni sanitarie… ridotta 10%: es. pesce, uova, carne, cioccolato, prodotti di pasticceria.. ordinaria 21%: è stata aumentata dal 20 al 21% con la manovra finanziaria del Governo Berlusconi il per far fronte alle esigenze sorte con la crisi economica. È previsto, secondo la manovra dellattuale Governo Monti, un possibile aumento al 23% il prossimo settembre, in base allandamento economico del es: abbigliamento, elettrodomestici, autovetture, saponi, vini, cd…

7 Determinazione dellIVA da versare LIVA grava sul consumatore finale, il quale la paga al venditore insieme al prezzo del bene. Limposta è però da applicarsi a tutte le cessioni di beni, dunque anche sui vari passaggi che essi subiscono durante la distribuzione. Tutti i soggetti che partecipano al processo di produzione e distribuzione, eccetto il consumatore finale, devono versare allo Stato la differenza fra lIVA riscossa e lIVA pagata: IVA a DEBITO – IVA a CREDITO = IVA da VERSARE Il Fisco arriverà così ad incassare una somma corrispondente allIVA pagata dal consumatore finale: Iva pagata col prezzo dacquisto Iva riscossa col prezzo di vendita Fornitore 10 Produttore 1015 Dettagliante 1524 Consumatore finale 24

8 il consumatore finale è dunque colui che realmente paga lIVA i soggetti che applicano lIVA sono coloro che la versano materialmente I soggetti che devono versare lIVA sono detti soggetti passivi dimposta o contribuenti IVA per le imprese lIVA non rappresenta né un costo né un ricavo lIVA deve essere versata periodicamente considerando tutte le operazioni effettuate nel periodo Fornitore deve versare10 + Produttore deve versare15 – Dettagliante deve versare Iva pagata dal cons. finale= 24

9 Base imponibile La base imponibile è rappresentata dal prezzo del bene ceduto o del servizio reso. Essa può essere costituita da più elementi, oltre che alloggetto stesso della cessione: imballaggi fatturati: imballaggi che il fornitore cede al cliente addebitandogli il costo servizi accessori che il cedente presta a favore del cliente (es. trasporto, installazione) Alcuni invece non ne fanno parte: cauzione per gli imballaggi a rendere somme che il fornitore anticipa per conto del cliente, il quale le rimborserà quando pagherà la merce = SPESE DOCUMENTATE = il venditore ne richiede il rimborso mostrando al compratore un documento che ne attesta il servizio

10 Operazioni imponibili, non imponibili, esenti Si hanno due grandi gruppi di operazioni commerciali: 1. non soggette a IVA: operazioni che non prevedono limposta, principalmente perché non rispondono ai presupposti 2. soggette a IVA: operazioni che rientrano nel campo dapplicazione dellimposta Operazione imponibili: tutte le operazioni per le quali esistono i presupposti IVA e sono dunque soggette al suo pagamento Operazioni esenti: operazioni per le quali sussistono i presupposti IVA ma questa non deve essere pagata per ragione di opportunità economica o sociale. Vengono elencate nellart.10 del DPR 633/72 Es: operazioni di finanziamento (I e Sc), dilazione di pagamento, assicurazione, trasporto urbano, prestazioni educative… Operazioni non imponibili: operazioni che rientrano nel campo dapplicazione IVA ma che non vengono assoggettate al suo pagamento per il principio della non doppia tassazione. Es: esportazioni e cessioni intracomunitarie, già tassate nel paese di destinazione

11 Principali adempimenti IVA adempimenti iniziali: i nuovi contribuenti devono, entro 30gg dallinizio dellattività, dichiararla allUfficio delle Entrate. LUfficio attribuirà dunque un numero di partita IVA, che verrà poi indicato nei documenti previsti dalla normativanumero di partita IVA documentazione delle operazioni soggette a IVA: emissione o rilascio in duplice esemplare di fattura (immediata o differita), ricevuta fiscale o scontrino annotazione dei documenti su appositi registriregistri liquidazione IVA versamento dellimposta dichiarazione annuale conservazione di tutta la documentazione per 10 anni e/o finchè non sono terminate le operazioni di accertamento da parte del Fisco

12 Partita IVA Il numero di partita IVA è un codice numerico di 11 cifre che individua, a fini fiscali, il soggetto (persona fisica o giuridica) che svolge unattività soggetta a IVA. Esso viene assegnato dallUfficio delle Entrate nel momento della dichiarazione di inizio attività. È formato da: 7 cifre che corrispondono al numero progressivo attribuito dallUfficio 3 cifre che individuano lUfficio stesso 1 cifra con funzione di controllo =11 Il n° di partita IVA dovrà essere poi indicato su tutti i documenti e atti emessi dal contribuente in relazione alla sua attività.

13 Registri IVA I soggetti IVA hanno lobbligo di tenere: il REGISTRO FATTURE EMESSE Il soggetto deve annotare tutte le fatture emesse. Le fatture immediate vanno registrate entro 15gg dallemissione Le fatture differite entro il 15 del mese successivo la data di consegna o spedizione della merce fatturaAliquota % N°data N° progress. Registraz. dataDescrizione o cliente Importi operazioni Imponi b. iva Op. non imp. O esenti Op.escluse dallimpon. Titolo (art.10) Altri importi per op. non sogg a restriz iva

14 il REGISTRO DEI CORRISPETTIVI I commercianti al minuto possono tenere questo registro anziché quello delle fatture emesse. Gli incassi giornalieri vanno registrati entro il 1° giorno non festivo successivo mentre limporto dellincasso mensile è da riportare entro il 15 del mese successivo datadescrizion e Importo operazion e Corrispettivi comprensivi di iva 4%10%21% Operazioni non imponibili Operazion i esenti Importi esclusi dall imponibile Titolo (art.10)

15 N° Registraz. il REGISTRO DELLE FATTURE DACQUISTO Riporta le fatture dacquisto numerate progressivamente al momento del ricevimento. Rispetto alle fatture emesse, che hanno ununica numerazione, quelle ricevute ne hanno due, una apposta dallemittente e una dal ricevente. Con la registrazione delle fatture dacquisto il contribuente potrà detrarre lIVA a credito dallIVA a debito. Bisogna però registrarle prima della liquidazione periodica o della dichiarazione annuale. dat a fattura dat a N° fornitoreImporti operaz. Aliq. 4%Aliq. 10%titolo Impo nib. iv a Importi esclusi dalla base imp. Operaz esenti Operaz. Non imponib. Aliq.21%

16 Liquidazione IVA La liquidazione IVA è un procedimento che determina il quantitativo di imposta che un contribuente deve versare o che ha a credito. I soggetti passivi determinano lIVA da versare: IVA a DEBITO - IVA a CREDITO La liquidazione può essere MENSILE o TRIMESTRALE La liquidazione trimestrale può essere effettuata da tutti i soggetti prestatori di servizi esclusi coloro che ricavano annualmente più di ,14 oppure coloro che cedono beni con ricavi annui superiori a ,90. Chi effettua una liquidazione trimestrale deve però aumentare le somme da pagare dell1% a titolo di interesse. Per la liquidazione è necessario considerare: le operazioni di acquisto con le relative fatture annotate nel registro le operazioni di vendita con fatture immediate emesse nello stesso periodo le operazioni di vendita con fatture differite emesse nello stesso periodo pagata sugli acquisti e risultante dalle fatture ricevute riscossa sulle vendite e visibile dalle fatture emesse

17 Versamento IVA Il versamento dellIVA può essere eseguito a mezzo banca, posta o concessionario di riscossione delle imposte tramite la compilazione di un modello di pagamento unificato detto F24. Con liquidazione mensile, il versamento deve essere effettuato entro il giorno 16 del mese successivo al mese di riferimento. Es: liquidazione 11/4 versamento entro 16/5 Con liquidazione trimestrale, il versamento è da effettuarsi entro il giorno 16 del secondo mese successivo al trimestre di riferimento. Es: liquidazione 13/3 (trimestre 1/1 - 31/3) versamento entro 16/5 (trm 1/4 – 30/6)

18 Dichiarazione annuale IVA La dichiarazione annuale IVA riepiloga tutte le operazioni imponibili, esenti e non imponibili effettuate nellanno solare precedente, riportandone la liquidazione e i versamenti per determinare il saldo di IVA a debito o a credito. La dichiarazione annuale IVA deve essere presentata fra l 1/5 e il 30/6 per mezzo della dichiarazione unificata, comprensiva di dichiarazioni di altre imposte.

19 I documenti della compravendita Comprendono tutti quei documenti scritti rilasciati dalle aziende durante la compravendita (es: proposta di offerta, ordine di acquisto…). Alcuni di essi devono essere obbligatoriamente emessi per legge: documento di trasporto fattura ricevuta e scontrino fiscale

20 Documento di trasporto Viene emesso dal venditore, anche nel caso in cui il trasporto venga effettuato con un vettore (il quale presenterà poi una propria fattura). Deve essere emesso in duplice copia prima della consegna o della spedizione della merce. Uno è trattenuto dal venditore, laltro viene consegnato al compratore. Il DDT non ha una sua forma precisa, però vi sono alcuni campi obbligatori: 1.Data di consegna o spedizione 2.Dati del venditore 3.Dati del compratore 4.Quantità, qualità e natura delle merci trasportate 5.Dati delleventuale vettore incaricato del trasporto 6.Il numero progressivo (da riportare in fattura differita) 7.Causale del trasporto 8.Firme o altre indicazioni

21 Calzaturificio GIGI snc Via G. Verdi Lodi LO Tel fax P.IVA e Reg. Imprese di Lodi n Vettore Autotrasporti ViaVai Di Sergio Rossi Via Garibaldi Vidigulfo PV Trasporto a cura del Mittente Destinatario vettore Firma destinatario Giovanni Bianchi Inizio trasporto Data Ora Causale del trasporto: vendita DDT n. 14 del Firma conducente Mohamed Abdul Luogo di destinazione: come sopra Spett. NonSoloScarpe srl Di Giovanni Bianchi Via dei Pini Pavia PV Documento di trasporto DPR 472 del Quantitàdescrizione 20Paia di pantofole Komode blu 8Paia di stivali in pelle 32Paia di scarpe da ginnastica bianche e grigie

22 Fattura La fattura, la cui emissione è obbligatoria (in duplice copia), svolge due funzioni: civile: costituisce un documento di prova di avvenuta cessazione del bene o prestazione di servizio che impegna il compratore a pagare fiscale: determina limporto di IVA a debito a carico del venditore e di IVA a credito a carico del compratore. Non vi è una forma obbligatoria di impostazione della fattura, tuttavia compaiono sompre una zona descrittiva e una zona tabellare

23 Zona descrittiva Deve obbligatoriamente riportare: 1.La data e il luogo di emissione 2.Il numero di fattura 3.I dati identificativi del venditore (compresi il n° di iscrizione allUfficio delle Imprese e il n° di partita IVA) * 4.I dati identificativi del compratore 5.Lindicazione di un eventuale documento di trasporto (se differito) 6.Anche se non è obbligatorio, di norma vengono riepilogate le condizioni generali del contratto. * N.B. in caso di spa, srl, sapa (società di capitali) bisogna indicare limporto del capitale sociale e la somma effettivamente versata

24 Calzaturificio GIGI snc Via G. Verdi Lodi LO Tel fax P.IVA e Reg. Imprese di Lodi n Spett. NonSoloScarpe srl Di Giovanni Bianchi Via dei Pini Pavia PV Fattura n. 183 Lodi lì riferimentiimballotrasportoregolamento DDT n. 14 del A perdere 83,20Franco magazzino compratore Porto franco 30gg data fattura FMV = Franco Magazzino Venditore = Franco Partenza = io compratore vengo al tuo magazzino, venditore, e trasporto io la merce acquistata FMC = Franco Magazzino Compratore = Franco Destino = io venditore porto a te compratore la merce PF = Porto Franco = il vettore viene pagato alla partenza dal venditore, il quale potrà farsi risarcire dal compratore (no IVA in fattura perché DDT=spesa documentata) PA = Porto Assegnato = il vettore viene pagato allarrivo dal compratore

25 Zona tabellare 1.Quantità merce venduta 2.Natura e qualità merce venduta 3.Aliquota IVA a cui la merce è assoggettata 4.Prezzo di ununità 5.Importo del bene (prezzo x q.tà) 6.Importo totale dei beni/servizi venduti 7.Eventuali sconti 8.Importo al netto degli sconti applicati 9.Oneri accessori inerenti alla vendita (rientrano nel campo dapplicazione IVA – es: imballaggio a perdere, trasporto forfetario) 10.Aliquota percentuale dellIVA 11.Base imponibile, distinta per aliquota, sulla quale si calcola limposta 12.Ammontare dellIVA 13.Somma delle besi imponibili 14.Importo totale dellIVA 15.Importi che non rientrano nellimponibile (es: imballaggio a rendere) 16.Totale fattura = importo a carico del cliente

26 2% - Totale merce Sconto 10% su 1815, ,06 181,51 Q.tàDescrizioneIVA%PrezzoUn itario ScontoImporto paia scarpe ginn. Bian-grig 21 20,37 42,10 33, , ,68 - (2%) 6, ,40 paia pantofole Komode blu paia di stivali in pelle Spese documentate Trasporto DDT n.14 del Cauzioni --- Importi esenti --- Spese non documentate Imballaggio 83,20 aliquotaimponibileiva ,55 343, ,20 17,47 Tot. Imponib. 1716,75 Tot. Iva 360,52 TOTALE FATTURA 2227,27 Totale 1633,

27 Esempi di fatture Fattura immediata: viene emessa il giorno stesso della consegna della merc. È necessario indicare i dati del DDT solo se la fattura viene emessa non contestualmente al trasporto, ma nella stessa data (es. consegna merce h 10 del – emissione fattura h.16 del )Fattura immediata Fattura differita: viene emessa entro il 15 del mese successivo alla consegna della merce. La fattura deve riportare i dati del DDT.Fattura differita Fattura a più aliquote IVA: lIVA sulla merce viene normalmente calcolata, applicando semplicemente la giusta aliquota ad ogni bene. Per quanto riguarda il trasporto però, dato che lIVA relativa assume laliquota del bene trasportato, occorre procedere con il RIPARTOFattura a più aliquote IVA

28 F a tt u r a i m m e d i a t a IMBIANCATI spa Capitale sociale immediatamente versati Via Cavour Bergamo BG Tel fax -363 P.IVA e Reg. delle Imprese di Bergamo Spett. Bricolage+ Di Marco Anelli Via Emilia Melegnano MI Fattura n° 732 Bergamo lì riferimentiimballotrasportoregolamento Ddt n. 263 del A perdere 158,37FMC PF Alla consegna Totale merce Sconto 2% su 1934, ,30 – 38,61 Q.tàDescrizioneIVAPrezzoUnScontImporto Barattoli calce bianca Barattoli vernice azzurra Pennelli misura 12 21% 25,00 10,00 7,00 - 3% ,00 - (3%) 35,70 Totale 1895,61 Spese documentate Ddt n.263 del ,00 Cauzioni --- Importi esenti --- Spese non documentate Imballaggio a perdere 158,37 aliquotaimponibileiva 21%1895,61398,08 21%158,3733,26 Tot. Impon. 2053,98 Tot. Iva 431,34 TOTALE FATTURA 2635,32

29 Fattura differitaFattura differita Ambrogio Brambilla sas Via della Zecca Milano MI Tel faz P.IVA e Reg. Imprese di Milano Spett. LaBoutique snc Di Giovanni Bianchi Via Martiri della Libertà Lodi LO Fattura n° 420 Milano lì riferimentiimballotrasportoregolamento Ddt n. 37 del gratuitoFMC PF A 30gg data fattura mezzo bonifico bancario Totale merce Sconto 3% su 2036, ,52 – Q.tàDescrizioneIVAPrezzoUnScontImporto Felpe uomo nere Jeans bimbo 6-8anni Set sciarpa,guanti,cap 21% 15,00 13,00 18,00 - 2% - 525, ,00 - (2%) 12, ,00 Totale 1975,42 Spese documentate Ddt n. 37 del ,50 Cauzioni --- Importi esenti --- Spese non documentate --- aliquotaimponibileiva 21% 1975,42 414,84 Tot. Impon. 1975,42 Tot. Iva 414,84 TOTALE FATTURA 2464,76

30 Fattura a più aliquote IVA RIPARTO: Una cascina vende ad un negozio da alimentari: – 10 l di latte (IVA 4%) : tot. Impon. = 10 +IVA 0,4= 10,40 – 36 uova (IVA 10%) : tot. Impon. = 12 +IVA 1,20= 13,20 – 12 l di vino rosso (IVA 21%) : tot. Impon. 63 +IVA 13,23= 76,23 Il trasporto è Franco Magazzino Compratore ma non viene effettuato da un vettore, bensì dal venditore stesso, il quale si farà risarcire 87 dal compratore (spese non documentate- trasporto forfetario). Riparto per calcolo dellIVA su trasporto non documentato: = = 1, Coefficiente di riparto 10 x 1, = 10,24 spese trasp. da assoggettare a IVA 4% 12 x 1, = 12,28 spese trasp. da assoggettare a IVA 10% 63 x 1, = 64,48 spese trasp. da assoggettare a IVA 21% = La somma delle cifre ottenute deve sempre risultare uguale alla cifra ripartita inizialmente

31 F a t t u r a a p i ù a li q u o t e I V A Cascina GranoDOro Via dei Campi Cerro al Lambro MI P.IVA e Reg. delle Imprese di Milano Spett. SpesaVeloce snc Di Alessandra Verdi Via Senza Nome Lodi LO Fattura n° 77 Cerro al Lambro lì riferimentiimballotrasportoregolamento ---Bottiglie di vetro latte – imball. a rendere cauzione 12 FMCPronta consegna Totale merce Sconto ,00 Q.tàDescrizioneIVAPrezzoUnSconImporto l latte Uova l vino rosso 4% 10% 21% 1,00 0,33 5, , , ,00 Totale 85,00 Spese documentate --- Cauzioni Bottiglie di vetro del latte 12,00 Importi esenti --- Spese non documentate Trasporto 87 10,24 al 4% 12,28 al 10% 64,48 al 21% aliquotaimponibileiva 4%10,00 10,24 0,40 0,41 10%12,00 12,28 1,20 1,23 21%63,00 64,48 13,23 13,51 Tot. Impon. 172,00 Tot. Iva 30,01 TOTALE FATTURA 214,00

32 La ricevuta e lo scontrino fiscale Sono documenti che devono essere emessi in relazione a operazioni di commercio al minuto, di somministrazione di alimenti, bevande… in alternativa alla fattura. Sono da rilasciarsi al momento del pagamento del corrispettivo o al momento della consegna del bene/prestazione di servizio quando questa avviene prima del pagamento del corrispettivo (indicando limporto ancora da pagare).

33 Ricevuta fiscale Viene emessa in duplice copia su un apposito bollettario detto a madre e figlia. Il cliente riceverà la secondo copia. Co nte ggi o iva Dati identificativi del cliente ðRic. Fiscale ðFattura N. attr. 545 Data Cedente o prestatore, domicilio o residenza, CF o P.IVA TaglioDonna sas Via Mazzini Bolzano Tel P.IVA q.tàNatura e qualità beni-serviziimporto 1Taglio13,00 1Shampoo1,00 1piega10,00 Aliq.Imponib.ImpostaCorrisp.iva incl. Aliq.Imponib.impostaCorrisp.non pagato totaleTOTALE DOCUMENTO 24 Dati dellemittente n. e data emissione Descrizione del servizio reso Corrispettivo dovuto comprensivo di IVA

34 Scontrino fiscale Viene emesso da degli apparecchi detti misuratori fiscali (es. registratore di cassa), i quali stampano lo scontrino da dare al cliente, ne rilasciano uno giornaliero riepilogativo e aggiornano il giornale di fondo. Farmacia Colombi Via al Canale Vizzolo P. MI Tel, P.IVA e Reg. Imprese Milano EURO Tachipirina 500gr x01 12,23 Benagol x01 7,12 TOT EURO 19,45 Pagam. Contanti 20,00 Resto 0, :48 #19 MF R Generalità impresa emittente Prezzo di ogni singolo articolo totale data e ora emissione + n. progressivo Logotipo fiscale con sigla del modello e n. matricola dellapparecchio

35 fine


Scaricare ppt "Silvia Zaggia IVB erica. IVA cosè l IVA? presupposti IVA il calcolo dell IVA determinazione dellIVA da versare base imponibile operazioni imponibili,"

Presentazioni simili


Annunci Google