La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MOMO Soc. Cooperativa sociale Workshop informativo ANALISI FUNZIONALE NELLA GESTIONE DEI COMPORTAMENTI PROBLEMA Relatore: Alice Conforti Responsabile Area.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MOMO Soc. Cooperativa sociale Workshop informativo ANALISI FUNZIONALE NELLA GESTIONE DEI COMPORTAMENTI PROBLEMA Relatore: Alice Conforti Responsabile Area."— Transcript della presentazione:

1 MOMO Soc. Cooperativa sociale Workshop informativo ANALISI FUNZIONALE NELLA GESTIONE DEI COMPORTAMENTI PROBLEMA Relatore: Alice Conforti Responsabile Area – Autismo MOMO soc. cooperativa sociale Operatore a.b.a gruppo MIPIA

2 MOMO Soc. Cooperativa sociale QUANDO UN COMPORTAMENTO E PROBLEMATICO … Chiedersi: Il comportamento è una minaccia per la vita della persona? Il comportamento è una minaccia per lincolumità fisica della persona? Il comportamento è una minaccia per lincolumità fisica di altre persone ? Il comportamento interferisce con la possibilità di apprendere ? Il comportamento disturba il processo di apprendimento di altri ? Il comportamento danneggia o distrugge oggetti ? Se non si interviene si ritiene che il comportamento peggiorerà? Il comportamento interferisce con laccettazione della persona? Produce stigma? M. Demchak, K.W. Bossert (2005)

3 MOMO Soc. Cooperativa sociale Corretta Mordersi la mano Darsi pugni sulla testa Graffiarsi le mani Non corretta Procurarsi dolore Essere masochista Tendenza allauto aggressività Corretta Sfarfallare Battere gli oggetti Succhiare gli oggetti Non corretta Comportamento immotivato Comportamento ripetitivo eccitazione MODALITA DI DESCRIZIONE OPERAZIONALE

4 MOMO Soc. Cooperativa sociale Carr. Il problema di comportamento è un messaggio

5 MOMO Soc. Cooperativa sociale STRATEGIE VISIVE E COMPORTAMENTI PROBLEMATICI GESTIRE I PROBLEMI COMPORTAMENTALI NELLAUTISMO ATTRAVERSO LA COMUNICAZIONE AUTORE Linda A. Hodgdon Edizione italiana a cura di Giuseppe Maurizio Arduino e Anna Kozarzewska Bigazzi LANALISI FUNZIONALE Iwata Riferimenti bibliografici

6 MOMO Soc. Cooperativa sociale La nostra idea di base è che, molto spesso, il comportamento problema è funzionale per qualcosa. Quindi ha uno scopo per la persona che lo manifesta. QUESTO NON SIGNIFICA NECESSARIAMENTE : INTENZIONE CONSAPEVOLE

7 MOMO Soc. Cooperativa sociale La quasi totalità dei comportamenti problema è controllata da variabili contestuali. I comportamenti problema NON sono infatti nella totalità un sintomo biologico dell'autismo.

8 MOMO Soc. Cooperativa sociale Lintervento richiede il cambiamento dei sistema di relazioni non esclusivamente degli individui Iwata con analisi sperimentale del comportamento ha elaborato tecniche di controllo per la valutazione e il trattamento del comportamento problema (analisi funzionale)

9 MOMO Soc. Cooperativa sociale DEMCHAK- BOSSERT (2005) PRESUPPOSTI DELLASSESMENT FUNZIONALE 1.il comportamento problema svolge una funzione specifica 2.il comportamento problema ha un intento comunicativo. Gli operatori devono rispettare questo intento comunicativo. 3.il comportamento problema si correla agli eventi che lo precedono e lo seguono. Il legame fra questi eventi ed il comportamento problema è di natura probabilistico funzionale e non causale.probabilistico funzionale 4. un solo comportamento problema può avere molteplici funzioni ( diversa topografia stessa funzione) NON E CASUALE

10 MOMO Soc. Cooperativa sociale Affermare che un comportamento problema: ha un valore comunicativo assolve una funzione per lindividuo si costruisce attraverso una storia di apprendimenti non depone necessariamente a favore del fatto questo comportamento sia intenzionale o necessariamente consapevole

11 MOMO Soc. Cooperativa sociale Svolge una funzione specifica o molteplici funzioni Ha un preciso intento comunicativo che va rispettato (capito nella funzione e cambiato nella topografia …) Si correla con gli eventi che lo precedono e che seguono, non si manifesta casualmente ma in un ambiente.

12 MOMO Soc. Cooperativa sociale Topografia -Funzione Che cosa si intende per funzione di un comportamento?

13 MOMO Soc. Cooperativa sociale Gli interventi si muovono su 3 dimensioni - Proattivi aspetti ambientale incremento abilità - Reattivi gestione crisi \ e della gestione

14 MOMO Soc. Cooperativa sociale

15

16 Il diagramma di contingenza ci chiarifica la storia di apprendimento di taluni comportamenti e la funzionalità reciproca per le diverse persone che sono collegate a quel comportamento target. Il cambiamento coinvolge tutti, non solo il bambino …

17 MOMO Soc. Cooperativa sociale

18

19 Quindi, in sintesi …. Il comportamento ottiene R+ Il comportamento ottiene R-

20 MOMO Soc. Cooperativa sociale diversa topografia – stessa funzione

21 MOMO Soc. Cooperativa sociale Sia ambiente Sia sulle persone

22 MOMO Soc. Cooperativa sociale

23 Adattamento dellambiente: poco caos uso di supporti visivi per definire le attività da svolgere chiarezza nella struttura delle attività (attenzione alluso del linguaggio, attenzione alle richieste) Es : pecs, calendario giornata,striscia scelta

24 MOMO Soc. Cooperativa sociale

25 COSA DEVO FARE ? COSA DEVO FARE ? COME ? COME ? DOVE ? DOVE ? QUANDO ? QUANDO ? PER QUANTO TEMPO ? PER QUANTO TEMPO ? CON CHI ? CON CHI ? E DOPO ? E DOPO ?

26 MOMO Soc. Cooperativa sociale attenzione alla persona: MANTENERE ALTA LA MOTIVAZIONE ATTIVITA E RICHIESTE MONITORATE METODOLOGIE CORRETTE Prompting Rinforzo Apprendimento senza errori Variare la difficoltà Materiale e procedure

27 MOMO Soc. Cooperativa sociale Attenzione alla persona Fornire un rapporto fondato sulla condivisione, patto di collaborazione, reciproco dare e avere. Aumentare la tolleranza alla dilazione della gratificazione e consegna r + Fornire alternative di scelta (empowerment) (J. Reichle; C. Davis; R. Corner Carr; Durand; Bijou)

28 MOMO Soc. Cooperativa sociale Oltre alla comprensione ambiente \ attività Dare la possibilità di esprimersi …

29 MOMO Soc. Cooperativa sociale Fornire possibilità comunicative maggiori diminuisce aspetti comportamentali difficili Richieste funzionali base- pausa\ … Bagno …\acqua\ …

30 MOMO Soc. Cooperativa sociale Il comportamento problema si manifesta … allora... - gestione crisi - analisi funzionale e sperimentale - trattamento

31 MOMO Soc. Cooperativa sociale

32 Estinzione Procedure per il rimprovero Stoppaggio Time out senza isolamento Esercizio fisico guidato Costo della risposta

33 MOMO Soc. Cooperativa sociale

34 MANIPOLAZI ONE ANTECEDEN TE MANIPOLAZIO NE CONSEGUENZ E INSEGNAR E COMPORT AMENTI NUOVI

35 MOMO Soc. Cooperativa sociale manipolare conseguenze: variare la risposta ambientale al c.p, devo aver ipotizzato che cosa mantiene la dinamica Attenzione Evitamento Accesso al tangibile

36 MOMO Soc. Cooperativa sociale Estinzione Punizione es: Time out Ipercorrezione Dilazione della gratificazione

37 MOMO Soc. Cooperativa sociale

38 Grazie per lattenzione Alice Conforti Responsabile Area Autismo Coop-MOMO


Scaricare ppt "MOMO Soc. Cooperativa sociale Workshop informativo ANALISI FUNZIONALE NELLA GESTIONE DEI COMPORTAMENTI PROBLEMA Relatore: Alice Conforti Responsabile Area."

Presentazioni simili


Annunci Google